Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Sighișoara
Veduta della cittadella con la Torre dell'Orologio.
Stemma
Sighișoara - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Abitanti
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Romania
Reddot.svg
Sighișoara
Sito istituzionale

Sighişoara (in ungherese: Segesvár; in tedesco: Schäßburg) è una città romena, situata nella regione storica della Transilvania.

Da sapere[modifica]

Sighișoara è una delle città più turistiche della Transilvania. È un centro medievale molto ben tenuto, figurante nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali dell'umanità.

Sighișoara deve parte delle sue fortune turistiche al fatto che nel 1428 o nel 1431 vi nacque Vlad Ţepeş, il principe valacco che fornì spunto allo scrittore Bram Stoker per la stesura del suo romanzo Dracula.

La cittadina è circondata da verdi pascoli e colline boscose che si prestano per escursioni anche in bicicletta.

A luglio vi ha luogo un festival medievale di un certo richiamo.

Cenni storici[modifica]

Insediamento romano, documentato con il nome di Castrum Sex, la città fu colonizzata da sassoni, giunti su invito del re di Ungheria nel XII secolo. Nel secolo successivo Sighisoara si trasformò in un fiorente centro di artigianato e commercio. Oggi la comunità tedesca conta meno di 500 individui.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

  • 1 Cittadella di Sighişoara. La parte alta è occupata dalla cittadella costituita da edifici del XII secolo eretti dai coloni sassoni al seguito del re di Ungheria. La cittadella è la zona più turistica di Sighişoara ed è ancora abitata. È stata inserita nella lista dei patrimoni mondiali dell'umanità. Centro storico di Sighișoara su Wikipedia centro storico di Sighișoara (Q1075681) su Wikidata


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono quelli di 2 Târgu Mureș (48 km) e 3 Sibiu (90 km).

L'aeroporto di 4 Cluj-Napoca è più distante (145 km) ma presenta più voli, anche da scali italiani.

In treno[modifica]

  • 5 Stazione ferroviaria (Gara Sighișoara), Strada Libertății 51. Sighișoara è collegata a Sibiu (con fermata intermedia a Mediaș) e a Brașov da dove si può proseguire fino a Bucarest. Sighișoara railway station (Q59520539) su Wikidata

In autobus[modifica]

  • 6 Stazione degli autobus extraurbani (Autogara Cambus Sighișoara) (A fianco della stazione ferroviaria). Orari sul sito www.autogari.ro (in inglese).


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Torre dell'orologio
  • 1 Torre dell'orologio (Turnul cu Ceas). Ecb copyright.svg 15 lei. Innalzata nel 1360, la torre si staglia sulla cima della collina occupata dalla cittadella. È alta 60 m. ed è permesso salire in cima per ammirare il panorama. È la più massiccia delle nove torri superstiti erette a difesa della fortezza di Sighișoara
In passato la torre era la sede del consiglio comunale. L'orologio del 1648 è dotato di un meccanismo che scandisce le ore azionando una parata di statuette in legno alte 80 cm, raffiguranti diversi personaggi:
la Dea della Pace (in basso a sinistra), regge fra le sue mani un ramo d'ulivo e una tromba; il piccolo percussionista (a destra), regge un martello nella sua mano destra e lo batte su un piccolo tamburo di bronzo; la dea della Giustizia è bendata e regge una spada nella sua mano, mentre la dea della Rettitudine sorregge una bilancia.
Il Giorno e la Notte sono rappresentati come due angeli: il Giorno ha nelle mani una testa e un cuore in fiamme nentre la Notte regge una torcia con ambo le mani.
All'interno della torre si trova il museo di storia con una mostra al 1° piano, dedicata a Hermann Oberth, uno dei fondatori della scienza missilistica. Torre dell'orologio di Sighișoara su Wikipedia torre dell'orologio di Sighișoara (Q1557132) su Wikidata
  • 2 Torre dei fabbri ferrai (Turnul Fierarilor). Ironsmiths' Tower (Q25111028) su Wikidata
  • 3 Torre dei lavoratori di corde (Turnul Frânghierilor). Ropemakers' Tower (Q25111029) su Wikidata
  • 4 Torre dei calzolai (Turnul Cizmarilor). Torre dei calzolai su Wikipedia Torre dei calzolai (Q25231009) su Wikidata
  • 5 Torre dei sarti (Turnul Croitorilor). Torre dei sarti su Wikipedia Torre dei sarti (Q25231010) su Wikidata
  • 6 Torre dei macellai (Turnul Măcelarilor). Torre dei macellai su Wikipedia Torre dei macellai (Q25305441) su Wikidata
  • 7 Torre degli stagnai (Turnul Cositorarilor). Torre degli stagnai su Wikipedia Torre degli stagnai (Q24971732) su Wikidata
  • 8 Torre dei pellicciai (Turnul Cojocarilor). Furriers' Tower (Q25111027) su Wikidata
  • 9 Chiesa del monastero (Biserica Mănăstirii). Ecb copyright.svg 8 lei. Chiesa gotica a fianco della torre dell'orologio costruita nel 1291 dall'ordine dei domenicani e convertita al culto luterano due secoli dopo. Monastery Church in Sighișoara (Q18378645) su Wikidata
  • 10 Museo delle armi medievali (Muzeul de Arme Medievale), +40 729 133 750. Una collezione di armi e armature medievali di diverse parti del mondo. Fornisce anche una storia di Vlad Tepes.
  • 11 The Dracula Investigation, Strada Școlii 12. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-18:00. Mostra interattiva incentrata sulla figura del semileggendario Vlad Ţepes, divenuto famoso per la sua crudeltà.
Sarà lo stesso Vlad Tepes a raccontarvi la sua vita e le sue gesta in cinque sale tematiche. La durata delle proiezioni è di 20 minuti.
  • 12 Chiesa del colle (Biserica din Deal). Ecb copyright.svg 8 lei. Chiesa gotica affrescata con annesso un cimitero tedesco luterano. È uno dei monumenti di maggior pregio di Sighișoara. Possiede una cripta con tombe del XVI-XVIII secolo. Si arriva al tempio tramite una scala di 176 gradini, coperta con un tetto in legno nel 1656. Church on the Hill (Q2258547) su Wikidata
  • 13 Casa di Vlad Dracul (Casa Vlad Dracul). La casa dove si presume sia nato Vlad Țepeș l'impalatore, il personaggio storico cui si ispirò Stalker per il protagonista del suo romanzo.

Al pianterreno c'è un ristorante mentre il primo piano ospita una mostra interattiva su Dracula. Vlad Dracul House (Q25067684) su Wikidata

Fuori della cittadella
  • 14 Chiesa della santa trinità (across the Târnava river). Holy Trinity Church (Q4382309) su Wikidata
  • Chiesa di Cornești (Biserica din Cornești). Chiesa ortodossa del 1797 nel quartiere Cornești. Entry of the Theotokos into the Temple Church, Sighișoara (Q55704604) su Wikidata
  • 15 Sinagoga di Sighișoara. Sighisoara Synagogue (Q55685460) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

  • Festival "Sighișoara Medioevale" (Festivalul „Sighișoara medievală”). Simple icon time.svg Ultimo weekend di luglio. Nel corso dei tre giorni del festival, i partecipanti godranno di musica e danze medievali, spettacoli di giocolieri, sfilate di cavalieri, teatro medievale e teatro interattivo per bambini, laboratori di artigianato, convegni e mostre. Sighișoara Medieval Festival (Q4683230) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Casa Wagner, Piața Cetății 7. Albergo in un edificio storico con un cortile molto suggestivo. Stanze che ricreano atmosfere seicentesche ma non curate a puntino. La reception chiude alle 23.
  • 2 Casa Cositorarului, Strada Cositorarilor 8-9. Suggestiva posizione nella parte alta.

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Chiesa fortificata di Apold
Chiesa fortificata di Movile

Chiese fortificate sassoni — Il paese dei sassoni si estende sull'altipiano percorso dal fiume Târnave. Quando i coloni tedeschi si stabilirono nella zona, si vennero presto a trovare sotto la minaccia costante delle invasioni ottomane e tatare, ragion per cui furono obbligati a fortificare i loro insediamenti. Le città più grandi, come Sighișoara e Sibiu furono cinte da mura dotate di possenti bastioni mentre gli abitanti dei villaggi intorno fortificarono la chiesa al centro del paese, aggiungendovi torri difensive e magazzini per derrate alimentari per resistere a eventuali lunghi assedi.

Nel 1993 molte delle chiese fortificate sassoni furono inserite nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali dell'umanità.

Il servizio pubblico di autobus regionali è limitato per cui dovreste prendere in considerazioni altri mezzi come un auto o un due ruote a noleggio o anche un taxi. Le chiese più famose si trovano a 7 Biertan e 8 Viscri ma nei paraggi di Sighișoara se ne trovano altre che possono essere raggiunte anche in bicicletta, magari elettrica perché ci sono dei dislivelli da superare. Albesti si trova a est del centro in direzione di Brasov.

A sud di Sighișoara stanno le chiese di 9 Apold, Daia e 10 Movile.



Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Sighișoara
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Sighișoara
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.