Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Serrenti
Veduta
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Serrenti
Sito istituzionale

Serrenti è un centro della Sardegna, nella provincia del Sud Sardegna.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Serrenti si trova nella regione storica del Campidano di Cagliari e confina con Furtei, Guasila, Nuraminis, Samassi, Samatzai, Sanluri e Serramanna.

Cenni storici[modifica]

L'area fu abitata già in epoca nuragica, per la presenza nel territorio di numerosi nuraghi (“Bruncu Su Castiu” situato ai margini della S.S.131, "Monti Mannu", Genna Serrenti" e "Cuccuru Turri" situati sulle colline a Nord del comune).

Nei pressi del paese attuale si trovano le rovine di antichi villaggi di epoca romana, in località Gutturrosa, Sa Conca Manna e Santus Angius.

Durante il medioevo appartenne al giudicato di Cagliari e fece parte della curatoria di Nuraminis. Alla caduta del giudicato (1258) passò sotto il dominio pisano e successivamente, intorno al 1355, sotto quello aragonese. In epoca aragonese e spagnola divise le sorti con gli altri centri della ex curatoria. Quando nel 1519 Ludovico Bellit fu creato barone di Monastir, il paese fu annesso alla baronia. Successivamente (1355) fu concessa in feudo dal re di Aragona Pietro IV il Cerimonioso a Francesco di Valguarnera; nel 1436, con l'estinzione del casato, passò attraverso il dominio di varie famiglie di feudatari.

Nel 1736, in epoca sabauda, il paese fu sotto la signoria dei Simon e dei Ricca di Castelvecchio, ai quali fu riscattato nel 1839 con la soppressione del sistema feudale, per cui divenne un comune amministrato da un sindaco e da un consiglio comunale.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Dai seguenti aeroporti è possibile, grazie a diverse compagnie di autonoleggio presenti, noleggiare un'auto per raggiungere Serrenti.

In auto[modifica]

Prendere la SS 131 Carlo Felice e uscire a Serrenti.

In nave[modifica]

Dai porti di Cagliari, Porto Torres, Olbia-Isola Bianca e Golfo Aranci.

In treno[modifica]

La stazione di Samassi

In autobus[modifica]

È possibile raggiungere Serrenti da Cagliari con la linea ARST 120.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Chiese[modifica]

  • 1 Chiesa della Beata Vergine Immacolata.
  • 2 Chiesa di San Giacomo Apostolo.
  • 3 Chiesa di Santa Vitalia.
  • 4 Chiesa di Santus Angius. Ruderi chiesa campestre.

Siti archeologici[modifica]

  • 5 Pozzo sacro di Cuccui.
  • 6 Nuraghe di Pranu sa Tellura.
  • 7 Nuraghe Genna Serrenti.
  • 8 Nuraghe Monte Crastu.
  • 9 Nuraghe Monti Mannu.
  • 10 Nuraghe Funtana Gureu.


Eventi e feste[modifica]

  • Santa Vitalia. Simple icon time.svg Primo lunedì di ottobre.
  • San Giacomo e Sant'Anna. Simple icon time.svg 25 e 26 luglio.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 4 Mammablues, Via dell'Artigianato 6/8, +39 349 6044782, @ . Simple icon time.svg Lun, Mar e Gio 20:00-1:00; Ven-Dom 12:30-15:00 e 20:00-1:00. Ristorante.
  • 5 Sa Bertula, Via Nazionale 322, +39 070 9159119. Simple icon time.svg Mer-Lun 10:00-14:30 e 20:00-24:00. Ristorante.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

Numeri utili[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]



Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Serrenti
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Serrenti
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.