Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Penisola iberica > Spagna > Costa verde spagnola > Cantabria > Santander

Santander

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Santander
Veduta aerea di Santabder con il Cabo Menor in primo piano
Stemma e Bandiera
Santander - Stemma
Santander - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Spagna
Santander
Santander
Sito del turismo
Sito istituzionale

Santander è il capoluogo della Cantabria.

Da sapere[modifica]

Santander è una moderna città industriale e un importante porto naturale situato in una profonda insenatura del Golfo di Biscaglia (la baia di Santander), stretta fra i contrafforti settentrionali dei Monti Cantabrici che scendono fino alla costa. Il porto era già molto attivo in epoca romana.

Grazie alle sue belle spiagge e al clima mite, la città è anche un importante centro balneare. I primi turisti giunsero a Santander sul finire del XIX secolo ma i bagni erano sconsigliati per l'irruenza del mare finché non sorse il primo stabilimento, il Balneario del Sardinero, tuttora esistente.

I dottori del tempo consigliavano a persone affette da obesità una sorta di cura dimagrante detta i "Bagni d'Onda" (Baños de Ola) che consisteva nel farsi colpire più volte dalle onde. Lo stratagemma era considerato allora anche un rimedio contro i reumatismi. Ancora oggi ogni anno, a luglio, si svolge a Santander la festa dei Baños de Ola i cui partecipanti indossano i buffi costumi da bagno dell'epoca.

Il decollo di Santander come centro turistico di fama internazionale è dovuto al re Alfonso XIII che scelse Santander per villeggiarvi insieme alla famiglia e alla corte. In segno di riconoscenza, il comune di Santander regalò al re il Palacio de la Magdalena, poi rivenduto da Juan Carlos nel 1977 allo stesso comune per 150 milioni di pesetas, immemore del fatto che suo nonno l'avesse ricevuto in regalo.

Oltre al palazzo della Maddalena, stanno altre vestigia della "Belle Époque" come il Gran Casinò Sardinero e l'hotel Real.


Come orientarsi[modifica]

Paseo de Pereda è la più nota via di Santander. Per un tratto forma il lungomare. Il paseo è dedicato a José María de Pereda, scrittore e novellista di Santander cui è dedicato un monumento all'altezza dei giardini. Il suo prolungamento ad est è l'avenida Reina Victoria che conduce a El Sardinero, la spiaggia di Santander descritta di seguito.

Quartieri[modifica]

El Sardinero — Il quartiere di Santander più rilevante dal punto di vista turistico. Lungo le sue spiagge sorsero agli inizi del '900 molti alberghi. È situato ad est del centro, a una distanza di meno di 4 km dalla stazione ferroviaria e si distende sulla piccola baia delimitata a sud dal promontorio sulla cui cima sta il palazzo della Magdalena.

Come arrivare[modifica]

Aeroporto di Santander

In aereo[modifica]

Una linea di autobus urbani fa la spola tra lo scalo e il centro con capolinea alla stazione ferroviaria. La loro frequenza è di 30 minuti. Le autolinee ALSA effettuano collegamenti diretti dall'aeroporto ad altri centri della Spagna (Bilbao, Gijón, Oviedo e Laredo sono le destinazioni più richieste) ma è necessaria la prenotazionee dei posti. Aeroporto di Santander su Wikipedia

In auto[modifica]

Santander è a 108 km da Bilbao e 197 km da Oviedo.

In nave[modifica]

Santander è collegata a Plymouth da un servizio di traghetti, gestito dalla compagnia Brittany Ferries. La traversata dura circa 24h.

In treno[modifica]

  • 2 Stazione di Santander Adif. Santander è collegata a Madrid e ad Alicante tramite i treni RENFE Alvia. La stazione è anche al capolinea della linea proveniente da Palencia completamente elettrificata ma a binario doppio solo su alcuni tratti. È comunque una ferrovia panoramica in quanto passa per i monti della Cantabria.
I treni regionali sono gestiti dalla Feve, una branca della Renfe. Stazione di Santander (Adif) su Wikipedia "stazione di Santander" su Wikidata

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Palacio de la Magdalena
  • 2 Cattedrale (Catedral de Nuestra Señora de la Asunción de Santander). Cattedrale di Santander su Wikipedia "cattedrale di Santander" su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

Palazzo del Festival
  • Cavalcata dei Re Magi. Simple icon time.svg 5 gennaio. Corteo in costume per le strade del centro, dal Palazzo dei Festival alla Piazza del Municipio.
  • Fiestas de la Virgen del Mar. Simple icon time.svg Lunedí di pentecoste. Festa patronale.
  • Festa dei bambini (El Día Infantil de Cantabria). Simple icon time.svg Prima domenica di giugno. Si svolge al palazzo della Maddalena.
  • I faló di San Giovanni (La hoguera de San Juan). Simple icon time.svg 24 giugno. La festa che celebra l'inizio dell'estate si svolge principalmente sulla spiaggia El Sardinero ma i falò vengono accesi anche in altre zone della città (Albericia e Barrio Pesquero).
  • Festa di Santiago (Fiestas de Santiago). Simple icon time.svg 25 luglio.
  • Festival internazionale di Santander (Festival Internacional de Santander). Simple icon time.svg Agosto. Uno dei più antichi festival musicali spagnoli con concerti, spettacoli d'opera lirica e danza al Palazzo dei Festival e anche in chiese e parchi cittadini. In passato si sono esibiti al festival celebri artisti del bel canto, da Montserrat Caballé a Plácido Domingo. Festival di Santander su Wikipedia "Festival di Santander" su Wikidata
  • Festività dei Santi Martiri (Fiestas de los Santos Mártires). Simple icon time.svg 30 agosto. In onore di San Emeterio e San Celedonio, patroni di Santander.
  • Fiestas de la Virgen de la Bien Aparecida. Simple icon time.svg 15 settembre. Festa in onore della patrona della diocesi di Cantabria.
  • Festival del Mar. Ricorre ogni quattro / cinque anni. La scorsa edizione si è svolta dal 30 agosto al 2 settembre dell'anno 2014 e la prossima avrà luogo nel settembre del 2019. "" su Wikidata


Cosa fare[modifica]

Spiagge[modifica]

Playa de Mataleñas
  • 1 El Sardinero. "Sardinero" su Wikidata
  • 2 Playa de "Los Peligros". "Playa Los Peligros" su Wikidata
  • 3 Playa del Camello. "Playa Del Camello" su Wikidata
  • 4 Playa de La Magdalena. "Playa de la Magdalena" su Wikidata
  • 5 La Maruca. "" su Wikidata
  • 6 Playa de Molinucos. "" su Wikidata
  • 7 Playa de Mataleñas. Secondo il giudizio dei più playa de Mataleñas è la miglior spiaggia di Santander. "Playa de Mataleñas" su Wikidata


Acquisti[modifica]

Interno del Mercado del Este
  • Mercado del Este (plaza del Este), Calle Hernán Cortés, 4. Simple icon time.svg Lun-Sab 08:00–23:30. Mercato coperto del 1842, uno dei primi nel suo genere ad essere inaugurato in Spagna. È largo 40 metri e lungo 60 metri con una superficie complessiva di 2400 m². Nell'anno 2000 il consiglio comunale ha effettuato un restauro che ha comportato demolizioni controverse, conservando pochi degli elementi originali. Oggi il mercato ospita al suo interno diversi bar e stand che vendono articoli floreali, prodotti gastronomici e souvenir. È presente inoltre un ufficio di informazioni turistiche. "" su Wikidata
  • 1 Mercado de la Esperanza. Mercato di generi ortofrutticoli, rinomato soprattutto per la vendita di prodotti ittici. "Mercado de la Esperanza" su Wikidata


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

La zona sportiva di El Sardinero
  • 1 Centro Botín. Centro per l'Arte e la Cultura in una struttura progettata dall'architetto italiano Renzo Piano e inaugurata il 23 giugno 2017. Centro Botín su Wikipedia "Centro Botín" su Wikidata
  • 2 Palazzo dello Sport (Palacio de Deportes). "Palacio de Deportes de Santander" su Wikidata

Locali notturni[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Spettacolo di leoni marini al Parque de la Naturaleza de Cabárceno
Puente Viesgo
  • 6 Parque de la Naturaleza de Cabárceno. Il parco occupa una vecchia miniera di ferro nella città di Cabárceno, nella valle del Pisueña, a 17 chilometri da Santander. Vi sono ospitati in regime di semi-libertà esemplari di rinoceronti, cervi, daini e scimmie. Può essere visitato in auto o anche in funivia. "Cabarceno Natural Park" su Wikidata
  • 4 Puente Viesgo (28,5 km tramite la carretera N-623 da Santander a Burgos) — Località nella valle del Pasiegos, famosa per i verdi paesaggi e quattro grotte delle vicinanze dove sono state rinvenute pitture del paleolitico. La grotta più interessante è quella detta "El Castillo" iscritta nel 2008 nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali. Vi si ammirano pitture raffiguranti mani umane (Panel de las Manos) risalenti a circa 40.000 anni fa secondo la datazione stabilita con il metodo dell'uranium-thorium. Le pitture furono eseguite dai primi esemplari di homo sapiens, giunti in Europa dall'Africa.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.