Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Benelux > Belgio > Bruxelles > Pentagono > Quartiere Quais (Bruxelles)

Quartiere Quais (Bruxelles)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Quartiere Quais
(Bruxelles)
Vasca di fronte alla chiesa di Santa Caterina
Stato

Quai è un distretto che fa parte del Pentagono della città di Bruxelles.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Chiesa Sainte-Catherine
Orientamento
Molenbeek-Saint-Jean Port de Bruxelles
Rosa dei venti it 08p.svg Marais-Jacqmain
Senne Centro


Cenni storici[modifica]

Questo è il quartiere del vecchio porto di Bruxelles, la cui attività è proseguita dall'inizio degli anni '50 con lo scavo del canale Willebroek, fino agli inizi degli anni '20, con la modernizzazione del canale e la creazione di un nuovo porto al di fuori del Pentagono.

Gli antichi bacini che sono stati poi riempiti rimangono comunque riconoscibili oggi grazie alla toponomastica.

Come orientarsi[modifica]

Dopo aver attraversato la "porte du Rivage" (attualmente place de l'Yser), il primo bacino è stato il "Grand bassin" (attualmente quai du Commerce) dove è stato aperto un altro piccolo bacino denominato "Bassin du Chantier" (attualmente quai du Chantier), poi venne il "Bassin des Barques" (attualmente quai au Bois de Construction e quai à la Chaux) con a sinistra del suo ingresso il "Bassin de l’Entrepôt" (attualmente quai aux Foins e quai aux Pierres de Taille), in continuità del "Bassin des Barques" si trova il "Bassin des Marchands", noto anche come il "mercato del pesce" (attualmente quai aux Briques e quai au Bois à Brûler) e, infine, il piccolo "Bassin de Sainte-Catherine" (oggi la parte settentrionale della Place Sainte-Catherine, tra la rue de Flandre e la place du Samedi) che furono riempiti nei primi anni del 1850 per permettere la costruzione della nuova chiesa di Santa Caterina.

Oggi, lungo queste antiche banchine, ci sono ancora molte case borghesi che sono appartenute a ricchi mercanti che hanno mantenuto gli ingressi ai magazzini e l'attività principale è costituita da ristoranti, soprattutto sul "mercato del pesce" e su Place Sainte-Catherine, la cui cucina è incentrata sui prodotti del mare.

Torre dell'antica chiesa di Sainte-Catherine


Come arrivare[modifica]

In metro[modifica]

  • 1 Stazione Sainte-Catherine. Linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg "Saint-Catherine/Sint-Katelijne metro station" su Wikidata

In tram[modifica]

  • 2 Fermata Bourse. Linee STIB-MIVB Line 3.svg STIB-MIVB Line 4.svg STIB-MIVB Line 31.svg STIB-MIVB Line 32.svg
  • 3 Fermata Ypres. Linea STIB-MIVB Line 51.svg


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Mercato dei cereali antichi (Oude Graan markt) (In Brussels tramway icon.svg fermata "Bourse" linee STIB-MIVB Line 3.svg STIB-MIVB Line 4.svg STIB-MIVB Line 31.svg STIB-MIVB Line 32.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Bourse" n° STIB-MIVB Line 48.svg STIB-MIVB Line 95.svg, fermata "Dansaert" n° STIB-MIVB Line 86.svg). Ex fosso al di fuori della prima cinta muraria, questo luogo fu utilizzato dalla fine del XVI secolo alla fine del XVIII secolo come mercato di grano e bestiame. Oggi è una piazza piacevole con alberi e fiancheggiata da locali con terrazza sotto gli alberi.
Chiesa di San Giovanni Battista al Beghinaggio
  • 2 Chiesa di San Giovanni Battista al Beghinaggio (Église Saint-Jean-Baptiste-au-Béguinage), Place du Béguinage (In Brussels metro icon.svg stazione "Sainte-Catherine" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Béguinage" n° STIB-MIVB Line 47.svg STIB-MIVB Line 88.svg). Ecb copyright.svg gratis. Costruita nel 1657 in stile barocco italiano-fiammingo, è l'unico resto del vecchio "Grand Beghinaggio". La sua facciata è considerata una delle più raffinate, se non la più bella, facciata barocca del Belgio. E' stata restaurata fino al 2008 in seguito all'incendio che ne ha devastato parte della struttura nel 2000. Tra i mobili più pregevoli l'altare maggiore in stile Luigi XVI, i sei confessionali del XVIII secolo e il pregevole pulpito della verità, anch'esso del Settecento. Da vedere anche, nel transetto destro, una Deposizione del XVI secolo attribuita a Van Loon. Chiesa di San Giovanni Battista al Beghinaggio su Wikipedia "chiesa di San Giovanni Battista al Beghinaggio" su Wikidata
Grand Hospice
  • 3 Grand Hospice, Rue du Grand Hospice, 7 (In Brussels metro icon.svg stazione "Sainte-Catherine" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Béguinage" n° STIB-MIVB Line 47.svg STIB-MIVB Line 88.svg). Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Lun-Dom 8:00-20:00. Costruito in fasi tra il 1824 e il 1827 in stile neo-classico, il Grand Hospice consiste in un vasto quadrilatero di 138 metri di lunghezza e 94 di larghezza, attorno a due cortili quadrati circondati da ampie gallerie con volte a botte e arcate ad arco utilizzate come passerelle. A causa del suolo paludoso, il tutto si basa su una rete completa di cantine a volta che un tempo erano affittate ai birrifici. Ad eccezione delle parti in pietra, le facciate sono rivestite e dipinte di bianco. Ristrutturato tra il 1976 e il 1982, il lavoro degli architetti è stato incoronato con il premio "Europa Nostra 1983", assegnato ai risultati esemplari a favore del patrimonio. Attualmente, gli edifici sono occupati da uno dei siti del CHU Saint-Pierre. "Hospice Pachéco" su Wikidata
Il vecchio bacino del magazzino con, nella parte inferiore, la facciata posteriore del Teatro Reale fiammingo.
  • 4 Vecchio bacino del magazzino, Quai aux Foins e quai aux Pierres de Taille (In Brussels tramway icon.svg fermata "Ypres" linea STIB-MIVB Line 51.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Béguinage" n° STIB-MIVB Line 47.svg STIB-MIVB Line 88.svg).
  • 5 Théâtre royal flamand (KVS), Rue de Laeken (In Brussels tramway icon.svg fermata "Ypres" linea STIB-MIVB Line 51.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "Béguinage" n° STIB-MIVB Line 47.svg STIB-MIVB Line 88.svg). Simple icon time.svg visite guidate per gruppi fino a 25 persone (+32 2 2101112 per prenotazioni). Costruito tra il 1779 e il 1781 dalle autorità cittadine per fungere da magazzino per le merci in transito verso il porto, era noto come il "deposito Nevois" dal nome del suo architetto. Nel 1860, fu riassegnato all'arsenale dell'esercito prima di essere completamente trasformato nel 1883 e ad accogliere la compagnia teatrale della comunità fiamminga di Bruxelles. Se la facciata si affacciava sul vecchio bacino del magazzino, che a quei tempi era la facciata anteriore, manteneva la sua architettura originale, la facciata che si affacciava sulla strada Laeken e entrambe le parti erano completamente trasformate in stile neo-rinascimentale Fiammingo e con lunghi balconi in ferro progettati per consentire l'evacuazione simultanea di molte persone. "Royal Flemish Theatre" su Wikidata
Il vecchio mercato del pesce con, sullo sfondo, la chiesa di Santa Caterina.
  • 6 Vecchio bacino delle barche, Quai aux Bois de Construction, quai aux Barques, quai à la Houille e quai à la Chaux (In Brussels metro icon.svg stazione "Sainte-Catherine" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg, in Brussels tramway icon.svg fermata "Ypres" linea STIB-MIVB Line 51.svg). Dopo il riempimento nel 1910, il bacino è stato trasformato in un parco per le passeggiate. C'è anche un parco giochi e a sud, lungo la Rue Locqueghien, un insolito monumento dedicato al piccione-soldato. Progettato da Victor Voets, che esalta il ruolo svolto dai piccioni e dai colombofili durante la prima guerra mondiale.
  • 7 Vecchio mercato del pesce, Quai aux Briques et quai au Bois à Brûler (In Brussels metro icon.svg stazione "Sainte-Catherine" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg). Chiamato anche "ex bacino dei mercanti", fu durante il riempimento della sua parte vicino alla chiesa di Sainte-Catherine nel 1882 che vi fu trasferito il mercato del pesce fino al 1955. Oggi c'è un mercato del pesce a Bruxelles, ma questo nome non ufficiale è rimasto saldamente nelle menti dei residenti di Bruxelles. Da questa attività è nata la presenza di una concentrazione di ristoranti di pesce e crostacei nella capitale.
  • 8 Antichi magazzini Wolf (Anciens magasins Wolf), Rue du Canal 11-13. Edificio art nouveau dell'architetto Louis Bral. "anciens magasins Wolf" su Wikidata

Place Sainte-Catherine[modifica]

Place Sainte-Catherine con la chiesa e la torre
La torre nera
  • 9 Place Sainte-Catherine (In Brussels metro icon.svg stazione "Sainte-Catherine" linee STIB-MIVB Line 1.svg STIB-MIVB Line 5.svg, in Brussels bus icon.svg fermata "De Brouckère" n° STIB-MIVB Line 46.svg STIB-MIVB Line 47.svg STIB-MIVB Line 86.svg STIB-MIVB Line 88.svg). "Place Sainte-Catherine - Sint-Katelijneplein" su Wikidata
  • 10 Torre dell'antica chiesa di Sainte-Catherine. Questo campanile barocco, eretto tra il 1629 e il 1664, è tutto ciò che rimane della vecchia chiesa di Sainte-Catherine. "Saint Catherine Tower" su Wikidata
  • 11 Église Sainte-Catherine. Simple icon time.svg Lun-Sab 9:00-20:00, Dom 9:30-19:00. Costruita in pietra di Gobertange, tra il 1854 e il 1874 dagli architetti Joseph Poelaert, lo stesso di quello del tribunale, e il suo allievo Wynand Janssens, questo stile eclettico della chiesa occupa l'ex Bacino di Santa Caterina del vecchio porto di Bruxelles. La sobrietà degli interni contrasta con la moltitudine di decorazioni dell'esterno. Pochi tesori tranne una delle 9 vergini nere, questa risale al XVI secolo, che conta il Belgio e proviene dalla vecchia chiesa di Sainte-Catherine. "Saint Catherine Church" su Wikidata
  • 12 Torre nera (Tour Noire). Simple icon time.svg Non si visita. Costruita all'inizio del XIII secolo, è una delle vestigia meglio conservate del primo muro di Bruxelles. Deve il suo nome al vecchio nome del quartiere "La Madonna Nera" (La Vierge noire), a sua volta in connessione con la presenza di una Madonna nera nella vecchia chiesa di Santa Caterina. Divenne proprietà privata durante la costruzione del secondo recinto, fu, per un momento, alle dipendenze di un istituto chiamato In de Toren. Restaurata tra il 1888 e il 1889, conserva, ai suoi piedi, una parte del fossato del recinto. "Black Tower" su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.