Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Pescosansonesco
Pescosansonesco vecchio - Scorcio dell'antico paese abbandonato
Stemma
Pescosansonesco - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Pescosansonesco
Sito istituzionale

Pescosansonesco è un centro dell'Abruzzo.

Da sapere[modifica]

Il vecchio paese, arroccato sulla cresta del monte, è abbandonato a seguito di una grande frana che ne ha compromesso la sicurezza e ne ha distrutto buona parte.

Cenni geografici[modifica]

Centro agricolo dell'Appennino abruzzese, alle falde sud-orientali del Gran Sasso d'Italia. L'abitato sorge sulle pendici orientali del Pizzo della Croce, 2 km a NE del vecchio centro che venne distrutto da una frana del 1934.

Cenni storici[modifica]

Fu possesso dell'Abbazia di San Clemente a Casauria e all'inizio del XIV secolo appare citato come Pesco Sedonisco. Fu feudo dei Cantelmo e dei Sansonetti.

La curiosità storica[modifica]

Questo piccolo borgo, sconosciuto ai più, affonda le sue radici in epoche lontanissime, giungendo addirittura all'epoca antecedente l'impero romano. L'antica Corfinium (Corfinio) era la capitale delle genti italiche che nel 91 a.C. diedero vita alla Lega Italica che si opponeva all'espansionismo di Roma; in quell'occasione furono coniate delle monete che riportano su un lato la scritta ITALIA, nome che compare per la prima volta nella storia. Il giuramento della Lega Italica si sarebbe tenuto sul Monte Picca, nel territorio di Pescosansonesco.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Il suo territorio comunale comprende anche i paesi di Colle della Guardia, Decontra e Dogli.

Pescosansonesco - Scorci dell'antico paese abbandonato


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • Aeroporto di Pescara (Aeroporto internazionale d'Abruzzo), Via Tiburtina Km 229,100, +39 085 4324201.

In auto[modifica]

In treno[modifica]

Italian traffic signs - icona stazione fs.svg

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg È servito dalle Autolinee regionali Arpa [1]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Scorcio dell'antico paese abbandonato
  • Paese antico (Pescosansonesco Vecchio). Le case del centro abitato antico si arroccano a diversi livelli sulla pendice dello sperone roccioso alla cui sommità sono gli imponenti resti del castello. Si notano anche i ruderi della quattrocentesca parrocchiale di San Giovanni Battista, andata in rovina in seguito alla frana del 1934.
Del vecchio borgo sono rimasti pochi tratti di vie che confluivano alla rocca sulla vetta; l'insieme delle costruzioni pare incollato sulla parete della montagna, con la quale forma un tutt'uno per tonalità e per l'uso dei sassi e della roccia utilizzati per le abitazioni; il tutto si avvantaggia dell'indiscutibile fascino e di quell'aria di mistero che sprigionano i paesi abbandonati.
Chiesa di San Nicola
San Nicola - capitelli del portale
  • Chiesa di San Nicola. Ai piedi della parete rocciosa su cui è abbarbicato quanto resta di Pescosansonesco Vecchio sorge la piccola chiesa di San Nicola, con cripta del secolo XII e portale in pietra scolpita; gli stipiti mostrano capitelli pure scolpiti. La bella chiesetta, segnalata peraltro lungo la strada da molti cartelli dell'Ufficio turistico provinciale di Pescara, non merita l'incuria e l'abbandono in cui versa: il sentiero attraverso il quale vi si giunge è vergognosamente infestato di erbacce e rovi.
  • Convento francescano e chiesa di Santa Maria in Coll'Angeli. Sul sito del convento esisteva un tempo una cappella dedicata alla Madonna dove, secondo la tradizione religiosa, nel Quattrocento si verificò un miracolo. Quell'antica cappella era stata edificata sui resti di un tempio romano dedicato a Marte. L'anno 1531, riportato sul portale della chiesa, indicherebbe il termine della costruzione del convento. La chiesa di Santa Maria in Coll'Angeli, annessa al complesso conventuale, riporta nel timpano il simbolo della Basilica del Laterano e conserva una statua della Madonna con il Bambino nel seicentesco altare maggiore.
Il convento attualmente ospita un ostello.
  • Santuario del Beato Nunzio Sulprizio. Questo Santuario è meta di pellegrinaggio per un'ampia zona nei dintorni e ospita le spoglie del Beato Nunzio Sulprizio, un Santo locale oggetto di molta devozione. La chiesa è costruzione recente, completamente estranea all'architettura del borgo, e stride enormemente fra le antiche case con il suo stile e il suo biancore.

La curiosità[modifica]

  • Punto di gravità. Famoso tratto di strada, prima dell'ingresso in paese, chiamato "punto di gravità" nel quale la strada che appare in discesa gioca un effetto strano chiamato appunto gravitazionale: rimanendo in macchina, ferma nel punto preciso, ci si accorge che l'automobile invece di camminare verso la discesa prosegue nel senso opposto in salita.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa del Beato Nunzio Sulprizio. Simple icon time.svg il 5 maggio. Si commemora la morte del Beato Nunzio che visse nell'antico paese fino a tutta la giovinezza. Morì ancor giovane a Napoli.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • L'Antica Fonte Romana, Via IV Novembre 68, +39 085 8889027.
  • 42.24611213.8840831 Il Parco del Voltigno, Contrada Colle Della Guardia, +39 085 845528.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 42.24171713.8744032 Poste italiane, via San Rocco 88, +39 085 8889138, fax: +39 085 8889138.


Nei dintorni[modifica]

  • Abbazia di San Clemente a Casauria - Uno dei maggiori complessi monumentali romanici di tutto l’Abruzzo con evidenti influssi gotico cistercensi, eretta dai Benedettini nel XII secolo., l’Abbazia è tornata a nuovo splendore dopo i restauri effettuati a seguito dei danneggiamenti del terremoto dell’Aquila del 2009. Un ‘’antiquarium’’ situato in locali adiacenti raccoglie materiale di recupero di epoca romana e paleocristiana.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).