Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Balcani > Croazia > Dalmazia > Dalmazia settentrionale > Parco nazionale della Cherca

Parco nazionale della Cherca

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Parco nazionale della Cherca
Nacionalni Park Krka
Veduta del parco
Tipo area
Stato
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale

Il Parco nazionale della Cherca (Nacionalni Park Krka) è un parco nazionale della regione di Sebenico in Croazia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il parco vanta una superficie di 109 km² estesa lungo il fiume Krka, nella conte di Sebenico-Knin. Il fiume Krka sorge ai piedi del monte Dinara nei pressi di Knin e lungo il suo corso forma 7 cascate. Krka è il 22° fiume più lungo della Croazia.

Flora e fauna[modifica]

Il Parco Nazionale presenta una ricca fauna e una grande biodiversità: 18 specie di pesci, 222 specie di uccelli, 18 specie differenti di pipistrello, rettili e anfibi per un totale di circa 860 specie.

Cenni storici[modifica]

Il Parco nazionale della Cherca è il settimo parco nazionale della Croazia ed è stato istituito nel 1985.

Come arrivare[modifica]

Chorwacja, dzieci w parku narodowym na rzece Krka 9.JPG
Krk waterfalls.jpg

In auto[modifica]

A Trieste passare l'ex confine di Pesek/Kozina, e proseguire fino al confine croato dove imboccare l'autostrada fino a Sebenico. L'alternativa è uscire a Fiume (Rijeka), proseguire sulla strada costiera. La strada costiera è piena di curve e a corsia unica, ma in cambio offre un bel panorama. L'autostrada è di nuova costruzione, in ottimo stato, a due corsie, tranne nella galleria di Sv. Rok (lunga 5 km). In caso di forte vento il tratto da Sv. Rok a Maslinac può rimanere chiuso al traffico.

In nave[modifica]

Partendo da Sebenico è possibile raggiungere Skradin anche in barca a vela, in quanto il fiume Krka è navigabile.

In treno[modifica]

Raggiungere Sebenico in treno, partendo dall'Italia, non è consigliabile, in quanto il collegamento ferroviario più veloce richiede due cambi treno 2 15 ore di viaggio.

In autobus[modifica]

Dall'autostazione Silos di Trieste parte quotidianamente un pullman internazionale (per Ragusa) che ferma anche Sebenico. Nei mesi estivi di maggior afflusso turistico è consigliabile prenotare alla stazione di Trieste (tel. +39 040 425020) il posto a sedere e andare ad acquistare il biglietto la mattina stessa della partenza (non è possibile comperarlo prima). Succede spesso che l'autobus sia pieno e diversi turisti rimangono a terra. Oltre a questa linea ci sono diverse corse per Fiume da dov'è possibile prendere un altro autobus per Sebenico.

Permessi/Tariffe[modifica]

  • Da novembre a febbraio: adulti 30 kn, bambini dai 7 ai 14 anni 20 kn.
  • Da marzo a maggio, e ottobre: adulti 80 kn, bambini 60 kn.
  • Da giugno a settembre: adulti 95 kn, bambini 70 kn.

Nel parco vige il divieto di: fare il bagno al di fuori dei luoghi previsti, pescare senza permesso, raccogliere o danneggiare piante e alberi, cacciare o disturbare gli animali, accendere il fuoco, campeggiare, lasciare rifiuti ecc.

Come spostarsi[modifica]

All'interno del parco vengono organizzate anche gite con imbarcazioni.

Cosa vedere[modifica]

Il convento di Visovac
Cascata Skradinski Buk
  • Lago di Visovac. Si trova tra le cascate Roŝki slap e quelle di Scardona. In mezzo al lago è presente un isolotto, sul quale sorge un convento di frati francescani, una chiesa e un museo.

Cascate[modifica]

  • Bilušić a 16 km dalla sorgente è la prima cascata del fiume Krka, alta 22 m e larga 106 m.
  • Brljan o Ćorić a 3 km dalla prima cascata, alta 15,5 m.
  • Manjolovac le cascate più alte del fiume Krka e anche una tra le più spettacolari, a 500 m dalla cascata di Brljan.
  • Rošnjak a 1 km dalla cascata di Manjolovac si trova la cascata più bassa (solo 8,4 m).
  • Miljacka non raggiungibile in quanto è incorporata nel complesso della centrale idrica.
  • Roški slap la cascata principale è alta 22,5 m e si trova all'entrata nel lago di Visovac. In mezzo al lago sorge un isolotto che ospita una chiesetta, un convento di frati francescani e un museo.
  • Skradinski buk l'ultima cascata è nota per i suoi 17 gradini che le donano particolare fascino. Qui si possono visitare anche gli antichi mulini e la collezione etnografica.

Fortezze[modifica]

Sul territorio del Parco Nazionale della Cherca sono presenti numerose fortezze, per lo più in rovina, costruite per difendersi dai Turchi. Tra esse si citano:

  • Nečven, costruita nel XV secolo e caduta in mano ai Turchi nel 1522. Riconquistata nel 1688, il complesso fu abbandonato un secolo dopo;
  • Čučevo, costruita nel medioevo, cadde anch'essa in mano ai Turchi, che la usarono come carcere. Fu distrutta nel 1648;
  • Bogočin, posta sulla sinistra del fiume Cherca a monte della cascata Roŝki slap, si trova vicina a un insediamento che si presume risalente all'età del ferro;
  • Ključica si trova sul fiume Cicola e fu costruita nel 1330. I Turchi occuparono Ključ nel 1546, da dove furono cacciati nel 1648. Da allora la fortezza è stata abbandonata;
  • Burnum era un accampamento romano. Qui veniva controllato il passaggio attraverso il fiume Cherca da dove passavano le unità militari romane. Burnum fu distrutto nel 639 durante le invasioni avaro-slave.


Cosa fare[modifica]

  • Bungee jumping. Dal ponte di Sebenico, sul fiume Krka.


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Sebenico (Šibenik)
  • Parco archeologico di Bribirska Glavica, a 15 km da Skradin


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare, sulle principali attrazioni o attività da svolgere e sui biglietti e orari d'accesso.