Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa meridionale > Namibia > Namibia meridionale

Namibia meridionale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Namibia meridionale
Duna Sossusvlei
Stato

Namibia meridionale è la regione compresa tra la capitale e il Sudafrica.

Da sapere[modifica]

La Namibia meridionale comprende le due regioni di Karas e Hardap. Questa parte del Paese è ancora meno popolata rispetto al nord e si caratterizza per i deserti del Namib e del Kalahari.

Tutta la costa del Namib è praticamente stata dichiarata parco nazionale, a partire dal nord al confine con l'Angola per tutta la Skeleton Coast, passando attraverso il Parco nazionale di Dorob vicino alle città di Walvis Bay e Swakopmund sulla zona del Parco nazionale di Namib-Naukluft, fino all'area della miniera di diamanti di Sperrgebiet a Lüderitz e Oranjemund al confine col Sudafrica.

Cenni geografici[modifica]

Il deserto del Namib si estende lungo tutta la costa della Namibia, è molto più pronunciato rispetto al nord, infatti qui sono situate le principali mete turistiche. Il Namib, alla stregua del Deserto di Atacama in Cile, è un deserto costiero.

La costa lungo il deserto del Namib è bagnata dalla Corrente del Benguela. Scorrendo verso nord lungo la costa della Namibia, la corrente causa la formazione delle costanti nebbie tipiche della Skeleton Coast, che a loro volta, grazie al loro apporto di umidità, contribuiscono in modo fondamentale alla sopravvivenza della vita animale nel deserto del Namib.

L'umidità condensa in nebbia per alcuni chilometri per via dei venti, ma si dissolve nuovamente nelle prime ore del mattino. Questo fenomeno fa si che all'interno non ci siano quasi mai delle significative precipitazioni.

La nebbia costiera in passato fu la rovina di molti marinai e a testimoniarlo ci sono i relitti di molti natanti.

Tuttavia anche nel Namib ci sono macchie verdi, spesso incentrate nelle superfici asciutte dei canyon in cui esistono ancora vene d'acqua sotterranee. Queste oasi sono necessarie e sufficienti per la sopravvivenza degli elefanti del deserto.


Cenni storici[modifica]

Con un età stimata in 80 milioni di anni, il Namib è considerato il deserto più antico sulla terra. Il suo nome significa luogo dove non c'è nulla, ma questo può essere vero solo dal punto di vista dei popoli indigeni che vi abitano. Pitture e incisioni rupestri dimostrano che non è sempre stato così e ci sono numerosi esseri umani che hanno avuto tutto il tempo per adattarsi a questo clima inospitale.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 1 Bethanie — Fondata agli inizi dell'800 da membri della London Missionary Society, provenienti dalla colonia del Capo (odierno Sudafrica), Bethanie vanta il titolo di più antico insediamento coloniale del paese.
  • 2 Dordabis — Città situata sull'altopiano.
  • 3 Helmeringhausen — Centro del "Tirasberge", una regione montuosa ed area protetta. Il territorio è spartito tra 4, 5 aziende (Gunsbewys, Tiras, Landsberg e Koiimasis) che praticano l'agricoltura estensiva. I Monti Tiras raggiungono l'altezza di 1900 m. e sono situati ai margini del deserto del Namib tra la zona di Sossusvlei, il Fish River Canyon e la città di Lüderitz.
  • 4 Keetmanshoop — Borgo di 17.000 abitanti fondato al tempo del dominio tedesco dall'industriale Keetman.
  • 5 Lüderitz — All'altezza di Seheeim si distacca la B4 per Lüderitz. La città fu il primo nucleo dell'insediamento tedesco in Namibia. Lüderitz è la base per escursioni allo Sperrgebiet, l'area ove vengono estratti i diamanti.
  • 6 Maltahöhe — Centro agricolo e di allevamento di ovini, Maltahöhe vanta il più antico albergo della Namibia. Fu infatti inaugurato nel 1907.
  • 7 Mariental — Capoluogo della regione di Hardap, Mariental è la base per escursioni al lago artificiale di Hardap, il più vasto del paese. La zona costituisce una riserva faunistica.
  • 8 Noordoewer — Sulla linea di confine con il Sudafrica, Noordoewer è un centro di produzione vinicola.
  • 9 Oranjemund — Porto sulla foce del fiume Orange, Oranjemund sta sulla linea di confine con il Sudafrica. Sorse nel 1936 per soddisfare le esigenze dell'industria estrattiva dei diamanti e ancora oggi la località è preclusa ai non addetti.
  • 10 Rehoboth — Situata sull'arido altopiano centrale, Rehoboth è un centro di 20.000 abitanti con qualche sorgente termale nei suoi dintorni. Nelle vicinanze di Rehoboth passa la linea del Tropico del Capricorno.
  • 11 Seeheim — Minuscolo villaggio sulla "B1 road" con un solo albergo e una stazione ferroviaria. Di notevoli dimensioni in epoca coloniale, Seeheim cominciò a spopolarsi dal 1950 in poi.
  • 12 Sesriem — Villaggio in prossimità del quale sta il cancello d'ingresso al Parco nazionale di Namib-Naukluft. Sesriem è il punto più vicino a Sossusvlei, l'area più rinomata del parco caratterizzata da spettacolari dune rosse. Altra famosa attrazione turistica è il canyon di Sesriem a circa 4 km. Sesriem dista 160 km da Maltahöhe passando per la strada nazionale "C19". I tempi minimi di percorrenza sono 2h e mezza.
  • 13 Solitaire — Insediamento nei pressi del Parco nazionale di Namib-Naukluft.

Altre destinazioni[modifica]

  • 1 Canyon del Fish River — Secondo al mondo per dimensioni (dopo il Grand Canyon negli USA), il Canyon del fiume Fish si snoda per 160 km e in taluni punti la sua larghezza si restringe fino a 500 m. Al di fuori della stagione delle piogge il letto del fiume risulta secco.
  • Grotte di Arnhem
  • 2 Monte Brukkaros — Un vulcano estinto alto 1.500 m.
  • 3 Monti Naukluft — Monti dalle pareti a piombo, incisi da profonde gole. La fauna comprende zebre, kudu, un genere di antilopi dalle possenti corna e orici, altre antilopi di notevoli dimensioni. Nel 2007 è stato fatto un tentativo di reintrodurre il rinoceronte nella zona, tentativo che è stato parzialmente coronato da successo. I sentieri pi0 battuti dagli escursionisti sono il Waterkloof (17 km) e l'Oliva trail.
  • 4 NamibRand Nature Reserve[1] La più grande riserva privata della Namibia e forse di tutta l'Africa. Fu istituita nel 1984 da J.A. (Albi) Brücknedal, un importante uomo d'affari.
  • 5 Parco nazionale di Namib-Naukluft — Situata nel deserto del Namib, il Namib-Naukluft è la più grande riserva faunistica d'Africa e il quarto più grande parco nazionale del mondo.
  • 6 Sperrgebiet ("Zona proibita" dal tedesco) — Lo Sperrgebiet è ancora inaccessibile nonostante sia stata dichiarato parco nazionale nel giugno del 2004. Si estende a ridosso dell'Oceano Atlantico, dai confini con il Sudafrica fino alla città di Lüderitz e per un centinaio di chilometri oltre. Data la sua lunga chiusura al pubblico, la zona è rimasta incontaminata. Tuttora non è possibile visitarla in forma individuale ma solo per il tramite di agenzie turistiche di Lüderitz che organizzano escursioni di un giorno ad alcuni punti del parco.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Castello Duwisib[2] Un maniero costruito nel 1908 dal barone Hans Henrich von Wolf situato nei pressi della NamibRand Nature Reserve.
  • Diga di Naute — Terza diga del paese realizzata nel 1972 su un tributario del Fish River.

Itinerari[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.