Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia centrale > Marche > Territorio di Macerata > Montelupone

Montelupone

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Montelupone
Palazzo dei Priori
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Montelupone
Montelupone
Sito del turismo
Sito istituzionale

Montelupone è una città delle Marche.

Da sapere[modifica]

Montelupone è uno dei 188 borghi italiani premiati dal TCI (Touring Club Italiano) con la Bandiera arancione e tra i borghi più belli d'Italia, circuito di piccoli centri abitati caratterizzati da uno "spiccato interesse storico e artistico".

Cenni geografici[modifica]

Montelupone si trova a 12 km dal mare Adriatico, a 13 km da Macerata, a 20 km da Loreto, a 9 km da Recanati e a 48 km da Ancona (capoluogo di regione). Confina con i paesi di Macerata, Recanati, Potenza Picena, Montecosaro e Morrovalle. Nella zona pianeggiante dove si trova la frazione San Firmano scorre il fiume Potenza.

Nel centro del borgo sorge il Palazzetto del Podestà (o dei Priori) con la torre civica, risalente al trecento. Accanto ad esso si trova la Pinacoteca Civica.  Il palazzo Comunale, risalente all'ottocento, custodisce il Teatro Storico Nicola Degli Angeli, in stile neoclassico. Per quanto riguarda le chiese, la Chiesa di S. Francesco vanta un coro ligneo settecentesco, quattro statue delle Virtù teologali realizzate in stucco nel 1752 e un organo del 1753. Sull'altare maggiore era collocata la splendida Madonna del latte di Antonio da Faenza (1525), ora ospitata all'interno della Chiesa Collegiata, che custodisce anche la Cappella Addolorata ridipinta da Cesare Peruzzi tra il 1934 e il 1941. La Chiesa di S. Chiara, sede dell'antico convento delle Clarisse, fu edificata tra i secoli XV e XVIII. Al suo interno sono presenti le porte intarsiate da Cristoforo Casari nel 1796 e la grande tela dell'Annunciazione della Vergine, copia dell'originale realizzata da Federico Barocci, risalente al XVIII secolo. A circa 4 km dal centro si trova l'Abbazia benedettina di S. Firmano. Costruita nel IX secolo in stile romanico a tre navate: si presenta con la preziosa lunetta del portale in stile bizantino. All'interno si trova la cripta con le reliquie e la statua del Santo in terracotta policroma. Il prodotto simbolo della città è il carciofo, a cui è dedicata una sagra a maggio. Ottimo è anche il miele Millefiori; ad agosto ha luogo ApiMarche (Mostra Mercato Apicoltura Ambiente e Agricoltura).  A marzo si svolge invece la festa del santo patrono San Firmano.

Cenni storici[modifica]


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto più vicino è quello di Ancona-Falconara.

In auto[modifica]

Per il paese passa la strada Provinciale 101 che collega Macerata con Porto Potenza Picena.

In treno[modifica]

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Porto Potenza Picena sulla linea Ancona-Pescara.

In autobus[modifica]

Il paese è collegato via autobus a Macerata e Porto Potenza Picena ([1]).

Come spostarsi[modifica]


Cosa bere[modifica]

  • Bianco dei colli maceratesi.
  • Rosso piceno.


Cosa vedere[modifica]

  • Chiesa e Abbazia di San Firmano, c.da San Firmano, 12. Costruzione romanica risalente al 986 d.C. con lunetta del portale a rilievo. Nella cripta è custodita una terracotta di Ambrogio della Robbia del 1526; in sagrestia si trova un Crocifisso ligneo.
  • Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, via Borgianelli, 29, +39 0733 226 110. La costruzione della chiesa iniziò il 21 novembre del 1735 con la posa della prima pietra e terminò 12 anni dopo. La chiesa è a navata unica con cappelle laterali.
  • Chiesa e Convento di san Francesco, via Colleforte, 182. Venne costruita nel 1251 e consacrata nel 1397 sotto il pontificato di Bonifacio IX. È stata riaperta il 26 dicembre 1999 ed è stata arricchita di importanti opere d'arte come la Madonna del Latte di Antonio da Faenza, l'Estasi di San Francesco, pala di scuola marchigiana della prima metà del XVII secolo, la Madonna del Rosario di un allievo della Scuola del Lotto e la Madonna dell’Immacolata Concezione o della Misericordia di Ernest Van Schayck.
  • Chiesa di santa Chiara, via Vecchiotti, 10. La chiesa venne totalmente restaurata nel 1789, ottenendo la forma che la caratterizza tutt'ora. Ha ottenuto con il tempo importanza dal punto di vista storico - artistico per via delle quattro porte intarsiate, attribuite a Cristoforo Casari. Al suo interno è presente anche una copia settecentesca dell'Annunciazione di Federico Barocci e una pala d'altare del pittore siciliano Onofrio Gabrieli. Le decorazioni scultoree, in stucco, sono opera di Gioacchino Varlè.
  • Chiesa della Pietà, p.zza del Comune.
  • Porta medievale del Cassero. Una delle quattro porte medievali.
  • Porta medievale del Trebbio. Una delle quattro porte medievali.
  • Porta medievale santo Stefano (Porta Marina). Una delle quattro porte medievali.
  • Porta medievale Ulpiana. Detta anche Porta San Michele.
  • Palazzo Comunale.
  • Palazzo Calcaterra, via Garibaldi, 52.
  • Palazzo Narcisi- Magner, via Regina Margherita, 10,8.
  • Palazzo Tomassini, via Roma, 2.
  • Palazzo Tomassini - Barbarossa, via Roma, 2.
  • Palazzo Chigi - Celsi - De Santis, via Borgianelli.
  • Palazzo Giachini, via Giachini.
  • Palazzo del Podestà e Torre civica.
  • Torre a puntone.

Musei[modifica]


Eventi e feste[modifica]

  • Sagra del Carciofo di Montelupone, Centro Storico. Simple icon time.svg inizio di maggio. Questa manifestazione storica richiama ogni anno nel borgo migliaia di persone attirate da questo prodotto tipico eccellente, del quale negli anni si è lavorato ad una caratterizzazione agronomica, produttiva e nutrizionale che ne mettesse in luce il sapore delicato e permettesse di creare delle colture certificate.
  • Festival della Pizza, Parco Franchi. Simple icon time.svg Luglio. Si svolge nel mese di luglio nello storico parco Franchi situato nell'antico cassero del centro medioevale. I migliori pizzaioli locali preparano pizze cotte su forni a legna.
  • Festa del Patrono san Firmano. Simple icon time.svg 11 marzo. Le manifestazioni religiose si protraggono per diversi giorni e culminano con una solenne processione con le reliquie di San Firmano per le vie della frazione.
  • Voto alla Madonna. Simple icon time.svg la domenica più vicina al 20 maggio.
  • Apimarche. Simple icon time.svg ultimo fine settimana di agosto. Appuntamento regionale per la valorizzazione del miele marchigiano e di tutti i prodotti dell'alveare, con convegni, laboratori, mostre, spettacoli e musica.


Cosa fare[modifica]

Una volta a Montelupone è essenziale fare due passi nel piccolo borgo per poter respirare un'atmosfera quasi medievale.

Acquisti[modifica]

  • Centro estetico la bottega della bellezza, via Dante Alighieri, 13, +39 0733 2289347. Simple icon time.svg Lun-Sab 08.30-19.00.
  • L'Erboristeria l'Angolo Della Salute, Via D. Alighieri, 5, +39 0733 865796.
  • Vizio e sfizio, Via Cialdini, 52, +39 0733 226364. Simple icon time.svg Lun-Sab 06.30-20.00.
  • Forno Di Campagna Di Crucianelli Luca, Contrada San Nicolò, 22, +39 0733 226358.
  • Sigma, Viale Enrico Cialdini, +39 0733 226634. Simple icon time.svg Lun-Sab 08.00-20.00; Dom 08.00-13.00.
  • La Bottega Specialita Marchi, Via Regina Margherita, 12.
  • Caffè del Teatro, Piazza del Comune, 15, +39 0733 226363. Simple icon time.svg Dom-Gio 06.00-00.00; Ven-Sab 06.00-02.00.
  • La Bottega delle Fate di Micozzi Antonella, Viale Enrico Cialdini, 66. Simple icon time.svg Mar-Sab 08.30-12.30/16-20; Dom 08.00-12.30.
  • Farmacia, Via Regina Margherita, 26, +39 0733 226338. Simple icon time.svg Lun-Ven 08.30-13.00/17.00-20.00; Sab 08.30-13.00. dermocosmesi, magnetoterapia, fitoterapia, alimentazione
  • Discount Canguro, Via G. Galantara, 5. Simple icon time.svg Lun-Mer, Ven-Sab 07.30-13.00/17.00-20.00; Gio 07.30-13.00.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • 1 Teatro Nicola degli Angeli, Piazza del Comune, 1, +39 0733 226916, @ n.angeli@tuttiteatri-mc.net. A partire dal 1846 le più importanti famiglie monteluponesi sentirono la necessità di avere un teatro nel proprio paese. Nacque così un progetto che si concretizzò nel 1869 con la firma dello statuto del teatro da parte di 41 personaggi di spicco di Montelupone. I lavori di costruzione iniziarono nel 1888 guidati dall'architetto Giuseppe Sabbatini. Il palcoscenico è lungo 10 m e largo 13,50. Le decorazioni sono dell'artista Domenico Ferri.


Dove mangiare[modifica]

  • Ristorante - Pizzeria La Taverna dell'Artista, via Regina Margherita, 8, +39 0733 226676. Simple icon time.svg Lun-Dom 12.30-14.30/19.30-23.00.
  • Ristorante Emasi, Via Francesco Borgianelli, 27, +39 334 742 3696. Simple icon time.svg Lun-Gio 18.30-01.00; Ven-Sab 18.30-02.30; Dom 12.30-15.00/19.00-00.00.
  • Pizzeria Del Borgo, Piazza del Comune, 2, +39 0733 228324. Simple icon time.svg Mar-Dom 16.00-23.30.
  • Big One Pub BBQ, Via degli Orti, 56, +39 345 806 4422. Simple icon time.svg Mar-Dom 19.00-02.00.
  • Ristorante Da Armida - Le Cervare, Contrada Cervare, 27, +39 0733 226853. Simple icon time.svg Mar-Dom 11.00-16.00/19.00-23-30.
  • Agriturismo Le Tate, Via Cervare, 25, +39 333 697 2895. Simple icon time.svg Mar-Sab 19.00-22.00; Dom 12.00-14.30.


Dove alloggiare[modifica]

  • Bed & Breakfast San Firmano, Contrada S. Firmano, 1, +39 0733 228054. Ecb copyright.svg 40€.
  • Hotel Ristorante Moretti, Via Enrico Fermi, 4/a, +39 0733 226060.
  • Dedicato a te, Via Castelfidardo, 1, +39 338 845 0431.
  • B&B Cervare 21, Contrada Cervare, 21. Ecb copyright.svg 70€.
  • Casa campagna, Contrada Cervare, 7.
  • Il Casone, Contrada Casone, 3, +39 0733 183 8446.

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 1 Ufficio postale di Montelupone, Via Regina Margherita 2, +39 0733 226472, fax: +39 0733 226838. Simple icon time.svg Aperto tutti i giorni escluso la domenica dalle 8.20 alle 13.45 (il sabato chiude alle 12.45) Per info poste.it.

Tenersi informati[modifica]

Biblioteche[modifica]

  • Archivio storico (Temporaneamente depositato presso l'Archivio di Stato sito in Corso Cairoli a Macerata).
  • Biblioteca comunale, Via A. De Gasperi, 10. 11.200 Volumi presenti tra cui 3 periodici
  • Biblioteca Parrocchia SS. Pietro e Paolo, Via Borgianelli, 29, +39 0733 226 110. 2000 Volumi presenti tra cui 5 periodici e una edizione del 500


Nei dintorni[modifica]

  • Recanati — città natale del famoso poeta Giacomo Leopardi;
  • Loreto — città importante per la Basilica e il culto mariano;
  • Osimo — città nota per il sottosuolo ricco di grotte e cunicoli;
  • Macerata — capoluogo di provincia;



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.