Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia meridionale > Campania > Baia Domizia

Baia Domizia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Baia Domizia
Gli hotel e le case immersi nella pineta.
Stato
Regione
Altitudine
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Baia Domizia
Baia Domizia

Baia Domizia è una frazione dei comuni di Sessa Aurunca e Cellole in provincia di Caserta, Campania.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Baia Domizia è una delle tre località turistiche della Costiera Casertana (insieme con Mondragone e Pinetamare di Castel Volturno) si affaccia sul Golfo di Gaeta ed è caratterizzata da un territorio prevalentemente pianeggiante e circondato da una grande pineta. La spiaggia è estesa e sabbiosa.

Quando andare[modifica]

Baia Domizia è costituita soprattutto di seconde case della borghesia napoletana e casertana, incomincia a essere frequentata da Pasqua per aumentare progressivamente fino a raggiungere le maggiori presenze alla fine di agosto. Da settembre in poi il calo turistico è talmente repentino che d'inverno diventa quasi una ghost town.

Cenni storici[modifica]

Negli anni 70 era considerata una delle località più alla moda del Sud Italia; rivaleggiava con Ischia, Capri, Procida, Amalfi e Sorrento ed era frequentata anche da molti VIP dell'epoca.

Dopo il declino avuto in seguito al terremoto dell'Irpinia nel 1980 che videro requisiti e quindi occupati per quasi un decennio alcuni degli alberghi e residence con la fuga degli imprenditori che si astennero dall'investire ulteriormente nello sviluppo della località. A questo si aggiunse il contemporaneo disinteresse dei due comuni che l'amministrano (in una sorta di codominio) cosa che causò anche il peggioramento delle acque di balneazione. Baia Domizia ha incominciato una lenta ripresa dalla fine degli anni 80 arrivando a registrare nel 2014 circa 600.000 presenze, tra cui l'85% straniere.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Si può arrivare a Baia Domizia utilizzando la SS7quater.


Come spostarsi[modifica]

È altamente consigliabile visitare la località a piedi.

In auto[modifica]

Le strade interne di Baia Domizia hanno una caratteristica particolare, i viali principali interni sono tutti curvilinei, non esistono strade dritte che la attraversano, e da questi viali si dipartono a destra e a sinistra le viuzze interne. Quelle sul mare sono dette dai locali "pipette" a causa della loro forma che terminano tutte con un piccolo slargo. Nel periodo estivo nelle aree centrali scarseggiano i posti auto, che sono sottodimensionati rispetto al flusso.

Cosa vedere[modifica]

Baia Domizia è una località nuova e non ci sono monumenti o luoghi di interesse importanti. Se la favolosa e tranquilla pineta e le larghe spiagge precedute dalle dune non vi bastano, nelle vicinanze c'è tanto da visitare. Subito dopo il fiume Garigliano, si può visitare il Comprensorio_archeologico_di_Minturnae, antica città romana e a 15 km nella città di Sessa Aurunca (parte del territorio di cui Baia Domizia fa parte) è presente il Parco Regionale Roccamonfina-Foce Garigliano.

Eventi e feste[modifica]

  • Baia Domizia Blues. Rassegna internazionale di musica e cultura blues, che si svolge dal 2006, nel mese di luglio.
  • L'Arena d'Arte. Festival internazionale delle sculture di sabbia realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Esiste nella zona nord un'area commerciale composta da un piccolo centro commerciale costruito nel 1965 in stile mediterraneo, il cosiddetto Centro Negozi, e da tante altre piccole e medie attività nel raggio di poche centinaia di metri, con negozi dove si possono fare acquisti in tranquillità. È il cuore sociale della località turistica. Nella zona sud esiste un centro analogo ma meno attrezzato del primo. Baia Domizia è al centro della zona di produzione del rinomato vino Falerno del Massico, il vino più famoso dell'antichità, quello preferito degli imperatori romani. Esistono molte cantine che lo producono, a pochissimi chilometri dalla località dove potrete acquistare del robusto nettare che vi aiuterà a conoscere il territorio.

Lidi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Roga Beach, Via Fontanavecchia, +39 0823722035. Simple icon time.svg Sabato 12:30-16:00,19:00-23:30. Domenica 12:30-16:00.
  • Millenium, Viale degli Olmi, 1, +39 3914902792. Simple icon time.svg 18:30-0:00.
  • La locanda di Tommy, Via Fontanavecchia, 33, +39 3475587711. Simple icon time.svg 11:00-0:00.
  • Il Pollo d'Oro, Via Fontanavecchia, 81030 (Sulla strada d'ingresso che conduce all'interno di Baia Domizia.), +39 0823721055. Simple icon time.svg 10:45-23:00.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Parco Domitia Mare, Viale degli Olmi, 107. Hotel per soggiorno prolungato.
  • Villa Anna, Viale degli Olmi, 194, +39 3929961834.

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Purtroppo la località è priva di ospedali. In caso di infortuni gravi è consigliabile dirigersi all'Ospedale Civile San Rocco di Sessa Aurunca o al Pineta Grande Hospital di Castel Volturno.

Baia Domizia è molto sicura e accogliente. Ovviamente bisogna essere sempre prudenti.

Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

Nei ristoranti, nei bar e nei lidi di Baia Domizia sono presenti Wi-Fi protetti o liberi.


Nei dintorni[modifica]

Da visitare il resto del litorale Casertano o le località del Basso Lazio, le quali si trovano a confine con Baia Domizia.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.