Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Amarousio
Atene: la zona degli stadi nel distretto di Marousi, ripresa dall'aereo
Bandiera
Amarousio - Bandiera
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Grecia
Amarousio
Amarousio
Sito istituzionale

Amarousio (in greco Μαρούσι, nota anche come Maroussi o Amaroussi, anche Marousi e Amarousi) è un sobborgo di Atene in Grecia, importante dal punto di vista turistico perché vi si trovano gli stadi che hanno accolto i giochi delle Olimpiadi del 2004 e continuano ad accogliere importanti eventi agonistici a livello internazionale.

Da sapere[modifica]

Amarousio è anche una zona di grandi ospedali e cliniche private. L'ospedale Ygea (Υγεία) si trova entro i confini municipali sul viale Kifisia e nelle vicinanze sta il "Mitera", una grande clinica ostetrica. Sempre a Marousi si trova lo "Iatrikò Kentro Athinòn" (Centro Medico di Atene) [1], famosa e salata clinica privata di proprietà del prof. Giorgos Apostolopoulos che ha aperto succursali in vari stati balcanici ed una anche a Mosca grazie alla mediazione di Michail Gorbaciov.

Nel distretto ha sede anche Hellexpo, la fiera di Atene.

Cenni geografici[modifica]

È una città suburbana a 11 km a nord-est del centro di Atene, Grecia ed è una delle più grandi circoscrizioni della capitale.


Cenni storici[modifica]

Le origini della città non sono certe ma di certo risalgono a tempi molto antichi. Oggigiorno Amaroussi è il distretto finanziario di Atene e ospita la sede greca di molte multinazionali come Kodak, Bayer, Coca-Cola, Nestlé e molte altre.

Come orientarsi[modifica]

  • L'area comunale di Amaroussi presenta una vasta area verde a nord-est, il resto del territorio è occupato da edifici residenziali, commerciali e industriali.
  • La zona degli stadi - Prende il nome ufficiale di "Centro Atletico Olimpico di Atene Spiros Luis" (O.A.K.A.) [2] ed è dedicato alla memoria dell'atleta greco che vinse la gara di maratona alle olimpiadi di Atene del 1896 e che era nativo proprio di Marousi. La prima pietra del centro olimpico di Atene fu posta simbolicamente l'8 gennaio 1980 da Costantino Karamanlis e Andrea Papandreou, all'epoca presidente e 1° ministro di Grecia rispettivamente. L'inaugurazione del centro avvenne due anni più tardi. L'appalto delle opere era stato affidato alla società tedesca Weidleplan su progetto degli architetti H. Stalhout, Fr Herre e Dimitris Andrikopoulo. Nel 1991 venne inaugurato lo stadio olimpico che accolse i Campionati Europei di Atletica Leggera. Nel 1995 furono completati la palestra coperta e lo stadio di pallanuoto e infine nel 2004 lo stadio del tennis. Lo stesso stadio olimpico era stato rinnovato su progetto dell'architetto spagnolo Santiago Calatrava.


Interno dello stadio olimpico di Atene durante la cerimonia d'apertura delle olimpiadi del 2004


Come arrivare[modifica]

In treno[modifica]

La città è servita da due stazioni delle ferrovie suburbane e da quattro stazioni delle ferrovie ISAP.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Stadio Olimpico (Κεντρικό Ολυμπιακό Στάδιο). Inaugurato nel 1982 e rinnovato in vista delle Olimpiadi del 2004. Vi è stato aggiunto il tetto in policarbonato elaborato dall'architetto Santiago Calatrava. Può accogliere oltre 70.000 spettatori.
  • Stadio del Tennis (Ολυμπιακό Κέντρο Αντισφαίρισης).
  • Museo delle Ombre, Piazza Kastalias, +30 210 6127245. Dedicato al teatro delle ombre e al suo eroe principale "Karaghiozis", simbolo del greco oppresso.

A parte gli stadi e questo piccolo museo non c'è altro da vedere a Marousi. Uno sguardo "en passant" può essere gettato, percorrendo il viale Kifisià, al moderno palazzo dell'"OTE", la maggiore compagnia telefonica del paese (Organismo Telefonico Ellenico)

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • Village Roadshow (The Mall Athens), 10, via Fragoklissias. Un complesso con 14 sale cinematografiche per una capienza di 2754 persone, bar futuristici e un megastore di cd musicali. Inaugurato nel novembre del 2005.


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Amarousio ha pochissimi alberghi. Si può alloggiare al centro (Omonia o Syntagma) o in uno degli alberghi nel vicino sobborgo di Kifisià dove sono presenti anche due buoni campeggi.

Prezzi modici[modifica]

  • Maroussi, 8, via Olympias, +30 210 6898191, +30 210 6198191, fax: +30 210 6197697. Albergo di cat "C" con 17 stanze, aperto tutto l'anno. Un albergo forse da evitare in quanto esistono indizi che funzioni anche come albergo ad ore.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Panorama di Atene dall'Acropoli
Atene: distretti e quartieri turistici, dintorni, escursioni

Distretti e quartieri del Centro: Omonia | Syntagma | Acropoli | Psirì | Exarcheia | Plaka | Monastiraki | Gkazi | Thisio | Kolonaki
Distretti sul lungomare: Paleo Faliro | Alymos | Glifada | Vari-Voula-Vouliagmeni | Varkiza. Distretti del Nord: Kifisià | Amarousio | Porti: Il Pireo | Rafina | Laurium - Dintorni: Eleusi | Monte Parnitha. - Escursioni: (1) Isole del Golfo Saronico (Salamina | Egina | Angistri | Poros | Idra | Spetses). (2) Costa di Poseidone. (3) Costa dell'Attica orientale (Maratona, Nea Makri). (4) Delfi e Monte Parnaso.

Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Amarousio
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Amarousio
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.