Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Stimigliano
Stimigliano sotto la neve
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Stimigliano
Sito istituzionale

Stimigliano è un centro del Lazio.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Stimigliano sorge sulla sommità di una collina sulle sponde settentrionali del Tevere, di fronte al Monte Soratte e al paese di Ponzano Romano.

Cenni storici[modifica]

Le origini di Stimigliano affondano nella notte dei tempi; è nota infatti, attraverso molte testimonianze scritte, la presenza di un'antica villa romana. Già dal Medioevo entra sotto l'influenza dello Stato della Chiesa.

Nel 1368, dopo un periodo di libertà comunale, Stimigliano entra sotto il dominio della famiglia degli Orsini, alla quale si deve la costruzione dell'omonimo palazzo. In seguito le vicissitudini storiche di Stimigliano sono simili a quelle di tutta la zona della Sabina e del Lazio nordoccidentale: guerre napoleoniche, annessione al Regno d'Italia, lotta partigiana.

Come orientarsi[modifica]

Il nucleo originario è nella parte più alta della collina, mentre il resto dell'abitato e lo scalo si sono sviluppati soprattutto nel secolo scorso con la costruzione della ferrovia Roma-Ancona e della relativa stazione. Il territorio comunale si suddivide su una parte pianeggiante, corrispondente alla Valle del Tevere, e delimitata per alcune parti dal fiume stesso, e dall'entroterra collinare, caratterizzato da numerose coltivazioni di piante d'ulivo. Dalle terrazze delle piazze del centro si può osservare che il Tevere compie una sorta di avvitamento, "il fiasco", come viene comunemente definito dalla popolazione locale.

Quartieri[modifica]

Le zone più importanti del paese sono il centro storico, la salita di San Valentino, Nocchieto (fuori paese, dove è ubicato il cimitero), e lo Scalo.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

  • Aeroporto di Roma Ciampino
  • Aeroporto di Roma Fiumicino

In auto[modifica]

  • Autostrada A1 Italia.svg Autostrada del Sole A1 in direzione Roma, uscire a Ponzano Romano/Soratte e proseguire per Stimigliano.

In treno[modifica]

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Autolinee Cotral [1]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Chiesa dei Santi Cosma e Damiano. Di origini romane, ha conosciuto la sua forma definitiva nella prima metà del Seicento, con la sua struttura a tre navate. All'interno ricche decorazioni con riproduzioni di marmi e una tela rappresentante il Cristo deriso, della scuola del Caravaggio. Negli anni ottanta, nel corso della ristrutturazione della chiesa, la facciata è stata irrimediabilmente devastata con intonachi e linee moderne, e il terremoto umbro marchigiano del 1800 ha compromesso la stabilità del soffitto.
  • Palazzo Orsini. Ha origine strutturale intorno al XIV secolo, per opera dei figli di Giordano Orsini ai quali fu dato il potere su Stimigliano. È molto probabile che il Palazzo sorga sui resti di un'antica villa romana. Esso è costituito da tre corpi principali che si dispongono a "C" intorno a un cortile interno. Sul lato destro rispetto alla Piazza Vittorio Emanuele si erge un torrione che è visibile a molti chilometri di distanza. Si entra nel palazzo da un antico portale bugnato, gli appartamenti sono decorati con affreschi del XVI secolo, probabilmente della scuola di Taddeo Zuccari. Dal cortile si accede nella cappella gentilizia, inaugurata nel 1595 come riportato sull'epigrafe posta nella cappella stessa. Si può ammirare all'interno un affresco rappresentante la Fuga in Egitto. Il Palazzo non è attualmente visitabile.
  • Centro storico. Il centro storico di Stimigliano si sviluppa lungo un'unica via principale, Corso Umberto I, con vari caratteristici vicoletti che si estendono perpendicolarmente al corso formando una specie di planimetria ad "albero di Natale". la strada finisce sulla piccola ma suggestiva Piazza Roma, dove ha sede il municipio, e da dove si può ammirare il panorama con il Monte Soratte. Di notevole interesse il palazzo a sinistra del municipio, anch'esso con importanti affreschi del primo barocco, e quello sulla destra di Piazza Leone Orsini, entrando nel paese. Entrambi non sono visitabili. Tutto il centro storico è riccamente corredato da piante e fiori, curati dai residenti del luogo.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Apartament Relais Cuore Sabino, via Francesco Eusepi snc, +39 340 3353857.
  • La Torre degli Orsini - Bed & Breakfast, Piazza Leone Orsini n. 1, +39 0765 576773.


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia

  • 1 Stagni, Via Camillo Benso Conte di Cavour, 56, +39 0765 576170.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 2 Poste italiane, Via Camillo Benso Conte di Cavour, 62, +39 0765 577133.
  • 3 Poste italiane, Via I Maggio, 19 (a Stimigliano Scalo), +39 0765 577134.


Nei dintorni[modifica]

  • Rieti — Ritenuta dagli autori dell'età classica il centro geografico d'Italia (Umbilicus Italiae) fu fondata all'inizio dell'età del ferro e divenne un'importante città dei Sabini; ancora oggi il suo territorio viene identificato come "Sabina".
  • Terni — Città attivamente industriale, ha tuttavia un centro storico di buon interesse. A pochi chilometri le spettacolari Cascate delle Marmore sono una meta di grandissimo richiamo turistico.
  • Viterbo — Il suo centro storico conserva un quartiere medievale (via San Pellegrino). Vanta inoltre chiese in quantità, piazzette con fontane, vie strette circondate dalle mura turrite che contribuiscono a rendere ancora più forte l'impressione di essere andati a ritroso nei secoli. Vi risiedettero spesso i Papi; di indubbia bellezza è il Palazzo papale, bell'esempio di gotico viterbese.

Itinerari[modifica]

  • Santuari francescani nella Piana reatina — Un percorso di natura, fede ed arte nella Sabina attraversata da San Francesco, per visitare i quattro Santuari della Valle Santa: Greccio, Poggio Bustone, La Foresta, Fonte Colombo.


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Stimigliano
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Stimigliano
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.