Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Piscopi (Tilos, Τήλος) è un'isola del Dodecaneso.

Da sapere[modifica]

Isola di Piscopi: lo scalo di Livadià visto dalla strada per "Megalo Chorio"

Piscopi è una piccola isola greca del Dodecaneso. Ha una superficie di 63 km² e una popolazione di 535 abitanti. Stranamente i suoi abitanti non hanno mai praticato la pesca o altre attività connesse al mare preferendo dedicarsi esclusivamente a lavori agricoli.

Cenni geografici[modifica]

Piscopi si trova a nord ovest di Rodi e a sud di Nisiro (Nisyros). L'isola, che ha una forma di "S" orizzontale ha una lunghezza di 14,5 km dalla sua estremità nord-occidentale a quella sud orientale mentre la sua larghezza massima non supera gli 8 km. È attraversata da una catena montuosa ma non mancano piccole zone pianeggianti fatte di sedimenti lavici e di pietra pomice. I litorali hanno un colore per lo più rossastro. La sezione nord occidentale dell'isola è dominata dal monte Profitis Ilias che ha un'altezza di 651 metri. Il monte delimita ad oriente una fertile valle dove si trova il capoluogo dell'isola Megalo Choriò. Nella parte meridionale, in una conca delimitata a nord dal mare, c'è Livadia, dove attraccano i traghetti.


Territori e mete turistiche[modifica]

Il villaggio di "Mikrò Horio"

Centri urbani[modifica]

  • Livadia — Lo scalo principale dell'isola.
  • Megalo Choriò — Sorge all'interno; è il capoluogo dell'isola, costruito agli inizi del XIX secolo con materiali prelevati dall'antica città di Telos. Passeggiando tra i suoi vicoli si vedono ancora parti delle antiche mura.
  • Mikrò Choriò — Villaggio disabitato nelle vicinanze di Livadià che domina lo scalo. Alcune case sono state restaurate e si rianimano per brevi periodi d' estate.

Altre destinazioni[modifica]

Spiagge

  • Agios Antonis — Vicino Megalo Choriò. È dotato di un ormeggio per piccole imbarcazioni e di un ristorante tipico.
  • Eristos — Un arenile lungo 2 km accessibile da Megalo Choriò. È considerata la più bella di Piscopi. Vi si possono affittare stanze ed è servita da autobus.
  • Lethra
  • Plaka — Oltre Agios Antonis, nell'estremità nord ovest dell'isola. Qui c'è un campeggio non attrezzato ma recintato.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono a Rodi e a Coo (Kos). Poi si deve prendere una nave.

In nave[modifica]

  • Con l'aliscafo SEA STAR che parte da Rodi il martedì, il venerdì e il sabato alle 9 e arriva a Livadià alle 12,15. Gli orari sono validi fino alla fine di agosto 2006. Il biglietto di sola andata costa 18,50 Euro e si compra anche presso alcune edicole intorno al porto di Mandraki.
  • Con il traghetto PROTEUS delle linee ANES che opera sulla seguente rotta:
Rodi | Simi (Symi) | Piscopi | Nisiro (Nisyros) | Coo (Kos) | Nisiro | Piscopi | Simi | Rodi
Il Pireo | Paro (Paros) | Calimno (Kalymnos) | Coo (Kos) | Nisiro (Nisyros) | Piscopi | Rodi | Piscopi | Nisiro | Kos | Kalymnos | Il Pireo
  • Con gli aliscafi veloci della Dodekanisos Seaways (no auto al seguito) Operano sulla seguente rotta:
Rodi - Calchi (Chalki) - Piscopi - Nisiro (Nisyros) - Coo (Kos) - Calimno (Kalymnos) - Coo - Nisiro - Piscopi - Calchi - Rodi


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Telos. L' antica città vicino al capoluogo sulla cui acropoli si ergevano i templi di Apollo Pizio e di Pallade Atena. Nel medioevo vi fu costruito un castello.
  • Caverne di Charkadió (A circa metà della strada che collega Livadià a Megalo Choriò). L'esplorazione sistematica delle grotte, iniziata nel 1971, portò alla luce utensili del neolitico. Successivamente vi furono rinvenute ossa appartenenti ad una razza nana di elefanti. Pare che essi fossero usati come animali domestici dagli abitanti delle grotte 6.000 anni fa.
  • Fortezza di Mesarià. Di epoca medievale, le cui rovine si ergono nelle vicinanze delle caverne.
  • Monastero di Agios Panteleimon. In un angolo del remoto e isolato versante occidentale, a circa 4 km dalla spiaggia di Plaka. Fu costruito verso la fine del XIV secolo e il suo interno è affrescato. L'area in cui si trova il monastero è molto verde con numerosi alberi secolari.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Data l'esiguità delle strutture ricettizie di Piscopi e il suo clima secco, i visitatori che non hanno trovato alloggio dormono sotto le stelle, spesso cullati dal rumore delle onde che si infrangono a riva.

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Piscopi
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Piscopi
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.