Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Grecia > Isole greche > Isole Ionie > Cefalonia > Leivatho

Leivatho

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Leivatho
Tratto di costa vicino Pessada
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Leivatho (Λειβαθώ) è una frazione del comune di Cefalonia, nonché una regione turistica.

Da sapere[modifica]

Mappa dell'isola greca di Cefalonia con il territorio del municipio di Leivatho evidenziato in rosso

Leivatho è il nome di un territorio che si estende a sud di Argostoli e Lassi. Nella zona è situato il Castello di San Giorgio, costruito dai Veneziani.

Dei numerosi villaggi di Leivatho, alcuni sono denominati i "villaggi delle fate" per il loro aspetto oltremodo grazioso. Questi furono ricostruiti dopo il disastroso terremoto del 1952 grazie alla generosità dell'armatore Georgios Vergotìs, originario del luogo ma residente a Londra. Le case, modeste ma graziosissime come i giardini che le circondano, ricalcano quelle di certe località balneari dell'Inghilterra sul canale della Manica ma le loro parrocchiali conservano ancora l'indubbio sapore veneto.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Keramies — La sede degli uffici comunali di Leivatho è un villaggio con molti istituti educativi tra cui un liceo. Animato di giorno per via delle scolaresche che vi giungono dai paesi dei dintorni si svuota di sera. L'unico richiamo serale è costituito da una taverna modesta ma molto frequentata dai locali che credono ciecamente nella bontà delle carni e del vino della casa. Keramies è il luogo natale dell'armatore Valianou la cui statua troneggia nella piazza centrale di Argostoli. Valianou commerciava con la Russia al tempo dell'ultimo zar e si dice che accumulò ingenti ricchezze durante la guerra bolscevica in quanto parte dei beni della corona finirono nelle sue mani subito dopo la caduta dello zar. Fatto sta che i suoi discendenti vivono ancora di rendita. Di certo non li troverete a Keramies ma nella Ville Lumière.
  • Lakithra — Un balcone sul mare lungo la strada per Lassi. Offre svariate opportunità di sistemazione in alberghi e case private ma il mare è distante. L'albergo Mouikis (prezzi modici) è dotato di piscina panoramica. Molti anche i ristoranti. L'aria del villaggio è comunque vivace grazie ai suoi abitanti, per lo più figli o nipoti di emigrati in Australia che hanno fatto ritorno nel luogo dei loro avi adibendo le loro antiche case a esercizi turistici.

Località balneari

  • Karavados — Altro villaggio rurale con una graziosa spiaggetta immersa nel verde e sistemazioni economiche in case private.
  • Lourdata — Modesta stazione balneare sui contrafforti del Monte Ainos frequentata da famiglie.
  • Pessada — Dal molo di Pessada, a fianco di una magnifica spiaggia a forma di mezzaluna partono i traghetti per Zante.
  • Spartià — Borgo rurale con un bel litorale dominato da falesie a 5 km dalla piazza centrale. Molte "rooms to let" in paese e alberghi piacevoli nei suoi immediati dintorni. Un solo albergo invece sulla spiaggia di Klimatsià.
  • Svoronata
  • Trapezaki — Piccola spiaggia di grossi ciottoli sulla quale sono sorti parecchi alberghi.

Villaggi delle fate

Altre destinazioni[modifica]

Spiagge[modifica]

  • Ammes (Άμμες) —
  • Agia Pelagia (Αγία Πελαγία) —
  • Ai Chèlis (Αη-Χέλης Αγιος Αχίλειος) —
  • Avithos (Άβυθος) — La più estesa delle spiagge di Leivatho, un lungo arenile protetto da alte falesie con un magnifico complesso alberghiero al suo ingresso, l'Avithos Resort. D'estate è molto frequentata sia di giorno che di sera.
  • Klimatsia (Κλιματσιάς) — La spiaggia di Spartia dominata da alte falesie come quella di Avithos.
  • Paliolinos — Una piccola spiaggia ancora vergine dove l'uomo è praticamente assente. Al suo posto stanno strane lucertole che non vedono di buon occhio gli intrusi e si dimostrano pronte ad attaccare. Paliolinos sta di fronte l'isolotto di Dias e si raggiunge da Spartia. Ha un aspetto particolare per via di scogli aguzzi che si ergono dal fondo marino.
  • Pessada
  • Agios Thomas (Άγιος Θωμάς) —
  • Litherò (Λιθερό) —
  • Trapezaki — Una bella spiaggia tra Karavado e Lourdata con un albergo di lusso e ristoranti tradizionali greci dove è bello sedersi al tavolo di sera, su un'ampia spiaggia di grossi ciottoli cullati dal rumore delle onde che si infrangono a riva.
  • Sissi — Una piccola e solitaria spiaggia subito dopo Lourdata dove le tartarughe marine vengono (o venivano) a deporvi le uova. È dominata dalle rovine di un piccolo monastero distrutto dal terremoto del 1952.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Castello di San Giorgio. Costruito sulla sommità di una collina boscosa, il castello di San Giorgio si incontra al 5° km della strada Argostoli-Poros. Sono in corso lavori di restauro e il suo interno non è visitabile. Intorno si estende il borgo di Kastro, capoluogo di Cefalonia fino al 1757, data in cui il governatore veneziano e il suo presidio militare si trasferirono nella più comoda Argostoli, dopo aver constatato che le minacce di incursioni ottomane e piratesche si erano affievolite di parecchio. Una meta perfetta per un'escursione pomeridiana, in tempo per gustare un magnifico tramonto accompagnato da un cocktail sorbito in uno dei piacevoli locali di Kastro.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.