Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Iran centrale
Shazdeh Garden.jpg
Stato

Iran centrale è la regione pianeggiante dell'Iran delimitata dai Monti Elburz a nord e dai monti Zagros ad ovest.

Da sapere[modifica]

La parte più interessante e più visitata dai turisti del paese. A Teheran e nei suoi dintorni, puoi trovare luoghi piuttosto interessanti, fino alle stazioni sciistiche, ad esempio Dizin. Tuttavia, qui vengono principalmente turisti appassionati di turismo storico, culturale, educativo. Da non perdere la città sacra di Qom, la maestosa Isfahan, la città in cui Avicenna ha lavorato a lungo, la città giardino di Shiraz e la più bella città di adobe costruita nel deserto - Yazd

Cenni geografici[modifica]

Dalla capitale Teheran, che è la principale porta di accesso al paese, le città storiche si estendono da nord a sud, custodendo oggetti unici e testimonianze di una lunga storia.

Due grandi deserti si estendono su gran parte dell'Iran centrale: il Dasht-e Lut è ricoperto in gran parte di sabbia e rocce, e il Dasht-e Kavir è ricoperto principalmente di sale. Entrambi i deserti sono inospitali e praticamente disabitati.

Territori e mete turistiche[modifica]

      Fars — la regione di origine del popolo persiano
      Isfahan
      Kerman — un paradiso per i paleontologi
      Semnan
      Qom
      Teheran — La regione più densamente popolata dell'Iran, con il Monte Damavand che raggiunge i 5.678 m
      Yazd — situata in un'oasi dove si incontrano i deserti Dasht-e Kavir e Dasht-e Lut

Centri urbani[modifica]

  • Teheran — Capitale del paese situata ai margini del deserto centrale. I suoi sobborghi si estendono sulle falde meridionali dei Monti Elburz e costituiscono un'invidiabile oasi di frescura durante le roventi giornate estive.
  • Esfahan — Soprannominata la "Firenze dell'Asia" per i suoi molti monumenti d'epoca safavide che le hanno valso l'inserimento nella lista dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità e che un proverbio persiano definisce "la metà del mondo".
  • Kashan — In un'oasi rigogliosa e con vari siti archeologici nei suoi dintorni.
  • Kerman — Al capolinea della ferrovia da Teheran
  • Qazvin — nei cui dintorni si trovano le rovine del castello della setta degli Assassini, citato nel Milione di Marco Polo
  • Qom — Città santa, sede del clero sciita e luogo di nascita dell'Ahjatollah Khomeini.
  • Sanjan — Base per una possibile escursione al sito archeologico "Takht Soleyman" (140 km più ad ovest) di epoca sassanide e figurante nella lista dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.
  • Shiraz — Capoluogo della provincia di Fars
  • Yazd — Città di fango stretta tra i deserti di Luth e Kavir, famosa per le "torri del vento" e per le torri del silenzio dei suoi dintorni in quanto tradizionalmente un centro zoroastriano.

Altre destinazioni[modifica]

  • Dizin — Stazione sciistica.
  • Pasargarde — la prima capitale dell'Impero Achemenide e sede della Tomba di Ciro.
  • Persepoli — Antica capitale cerimoniale degli Achemenidi a 60 km a nord di Shiraz. I primi resti di Persepoli risalgono al 515 a.C.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto internazionale di Teheran costituisce il principale punto di accesso. Voli da scali italiani sono effettuati da Alitalia e Iran Air.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]

Le province centrali dell'Iran, come altre parti dell'Iran, sono completamente sicure.

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.