Scarica il file GPX di questo articolo

Highland

Da Wikivoyage.
Highland
Monumento di Glenfinnan
Localizzazione
Highland - Localizzazione
Stato
Regione
Sito istituzionale

Highland è una regione della Scozia facente parte della regione più ampia delle Highlands scozzesi.

Da sapere[modifica]

Il maggiore centro regionale è Inverness che è una buona base per visitare non solo l'estremo nord della Scozia ma anche il non distante Loch Ness, senz'altro il più famoso dei laghi scozzesi grazie alla favola di un mostro che dimorerebbe nei suoi abissi e che ogni tanto farebbe capolino in superficie. Ancora da Inverness ci si può dirigere lungo la A9 dove sta Aviemore all'ingresso del Parco nazionale Cairngorms.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni

Centri urbani[modifica]

  • Achiltibuie — è il più pittoresco dei villaggi su questo tratto di costa; grazie alla sua posizione su un ampio golfo sparso di isolette.
  • Aviemore
  • Badbea
  • Brora — Località nei cui pressi si trova un sito archeologico dell'età del ferro.
  • Cromarty
  • Dingwall
  • Dornoch — Villaggio all'imbocco dell'omonimo golfo (Dornoch Firth) raggruppato intorno una cattedrale e circondato da arenili.
  • Fort Augustus — Affacciato su Loch Ness.
  • Fort William — Importante centro turistico essendo situato non lontano da famosi luoghi turistici come il Loch Ness o, come detto, il Ben Nevis. Anche le isole occidentali si raggiungono facilmente da Fort William.
  • Gairloch
  • Golspie — Altro villaggio costiero con un castello (Dunrobin Castle) dei duchi di Sutherland nei suoi paraggi. Da Golspie una diramazione verso l'interno conduce a Lairg sulla riva meridionale Loch Shin.
  • Grantown-on-Spey
  • Helmsdale — Sulle rive del fiume omonimo, rinomato tra quanti praticano la pesca al salmone, Helmsdale è dotata di ostello.
  • Inverness — è considerata la base più comoda per andare alla scoperta delle Highlands scozzesi.
  • Kingussie
  • Mallaig
  • Tain
  • Thurso — Centro discretamente abitato per gli standard dell'estremo nord della Scozia (~9.000 abitanti), situato all'estremità orientale della deserta costa settentrionale che da Thurso sarà facilmente visitabile. La zona presenta tratti di litorale battuti da forti venti che fanno la gioia degli amanti del surf. .
  • Ullapool
  • Wick — Sulla foce del fiume omonimo, Wick era un tempo un fiorente porto della la pesca delle aringhe e capoluogo della contea tradizionale del Caithness.

Altre destinazioni[modifica]

  • Glen Coe — Insieme al monte Ben Nevis forma un parco classificato come area scenica nazionale, che ricopre la zona di montagna a sud di Fort Williams, visitato dai cultori delle escursioni a piedi.
  • Loch Ness — Il più famoso lago della Scozia, abitato da un fantomatico mostro che dimora nei suoi abissi.
  • Monte Ben Nevis — La montagna più alta delle Isole Britanniche. È situato all'estremità occidentale dei Monti Grampiani nell'area del Lochaber in Scozia, vicino alla città di Fort William.


Come arrivare[modifica]

In treno[modifica]

Si può giungere a Glasgow dall'Italia con l'economica Ryanair da Roma-Ciampino, Pisa e Orio al Serio. Atterrati si proseguirà con la "West Highland", una strada ferrata che attraversa paesaggi di straordinaria bellezza.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Itinerari[modifica]

  • Dintorni di Thurso — Da Thurso avete la possibilità di proseguire sulla deserta costa settentrionale attraversando villaggi grandi quanto una capocchia di spillo, Melvich, Bettyhill, Tongue e Durness. In quest'ultimo è ubicato un ostello della SYHA. Dal vicino scalo di Scrabster salpano i traghetti della Northlink per Stromness, il porto principale delle isole Orcadi. La traversata dura un'ora e mezza circa. Da Kirkwall, altro porto delle Orcadi potrete raggiungere, sempre con i traghetti della Northlink, Lerwick, lo scalo delle ben più lontane Shetland. Le traversate in mare non finiscono qui perché dalle Shetland si ha ancora l'opzione di "saltare" al porto norvegese di Bergen o a quello di Torshavn sulle Fær Øer. Queste traversate, però costano.
  • Costa nord occidentale — Partendo da Durness e scendendo verso sud, la strada si fa cattiva e passa attraverso paesaggi solitari. Possibili tappe lungo il percorso sono Kinlochbervie e Kylesku entrambe dotate di alberghi e raggiungibili tramite diramazioni della strada principale. Procedendo più a sud si incontra Lochinver un porto minuscolo (700 abitanti) adagiato in una baia ma con maggior richiamo turistico anche per la possibilità che offre di passeggiate tra i boschi dell'entroterra. Nei suoi paraggi sta infatti una riserva naturale, la "Inverpolly Nature Reserve" costellata di piccoli laghi.
  • Isole Orcadi — Da Inverness è possibile prendere un treno che finisce a Thurso nelle cui vicinanze sta lo scalo di dove salpano i traghetti per le isole Orcadi o anche un pullman che passerà sulla A-9 in gran parte litoranea.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.