Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Grammichele
piazza centrale di Grammichele
Stemma
Grammichele - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Grammichele
Sito istituzionale

Grammichele è un comune della Sicilia, nella provincia di Catania.

Da sapere[modifica]

Il centro della città ha una particolare forma ad esagono. La città è nata dopo il terremoto del 1693, rimpiazzando l'antica città Occhiolà. I due patroni della città sono San Michele Arcangelo e Santa Caterina d'Alessandria martire.

Cenni geografici[modifica]

Grammichele è un piccolo paesino in provincia di Catania, che dista 13 km da Caltagirone e 68 da Catania. Si erge ai piedi dei monti Iblei.

Come orientarsi[modifica]

Essendo un paese abbastanza piccolo bisogna prendere in considerazione la piazza centrale, che appunto è situata nel centro, dalla quale si diramano le varie strade principali.

Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Essendo un paese di piccole-medie dimensioni è possibile spostarsi sia a piedi sia con biciclette.

Con mezzi pubblici[modifica]

Non sono presenti mezzi di trasporto pubblici per spostarsi internamente al paese.


Cosa vedere[modifica]

Oltre alle architetture religiose Grammichele possiede anche una grande piazza esagonale, unica in Italia insieme a quella di Palmanova.

Grammichele presenta architetture abbastanza antiche poche delle quali rimaneggiate. Alcune di queste sono:

  • Municipio.
  • Duomo di san Michele Arcangelo e Santa Caterina d'Alessandria.
  • Chiesa dell'Immacolata Concezione (al centro della piazza centrale).
  • Chiesa dello Spirito Santo (vicino alla piazza).
  • Chiesa di Sant'Anna.
  • Occhiolà — sito archeologico di un antico borgo distrutto dal terremoto del 1693.


Eventi e feste[modifica]

  • Pellegrinaggio alla madonna del piano. Simple icon time.svg Settembre. Pellegrinaggio verso l'unica chiesa sopravvissuta al terremoto del 1693, dove i grammichelesi celebrano la festa del "piano", accompagnata da sagre, come quella della salsiccia.
  • Festa patronale. Simple icon time.svg A maggio. Celebrazione per San Michele e Santa Catarina.


Cosa fare[modifica]

Si possono fare escursioni al boschetto vicino e all'antico borgo abbandonato di Occhiolà.

Acquisti[modifica]

Gli acquisti riguardano soprattutto prodotti gastronomici.

I prodotti tipici locali a Grammichele sono: vini, insaccati, dolci, oli, ma anche pidoncini, cassatelle e ricotta.

Oltre a questo ci sono diverse macellerie dove si possono comprare dei panini da asporto.

Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • Stravizi.
  • Havana pub.
  • Piaciri.


Dove mangiare[modifica]

Grammichele è abbastanza famosa per la cucina di prodotti tipici, come cassatelle, cannoli, ricotta e pidoncini.



Dove alloggiare[modifica]

Non ci sono molti luoghi dove poter alloggiare in quanto il paese è piccolo, però vi sono alcuni B&B e agriturismi.

Sicurezza[modifica]

È un paesino molto tranquillo e sicuro, dove i furti sono molto rari, soprattutto vicino al centro città.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Grammichele
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Grammichele
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.