Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Costiera keniota
Tramonto a Malindi
Stato

Costiera keniota è la regione litoranea del Kenya sull'oceano Indiano, estesa dal confine con Tanzania a sud a quello con la Somalia a nord.

Da sapere[modifica]

Destinazione balneare affermata da tempo a livello internazionale, la costa del Kenya annovera candide spiagge bordate da palme degne di apparire nelle più classiche cartoline. L'abbondanza di barriere coralline funge da richiamo per appassionati di scuba diving e snorkeling. Nell'immediato retroterra stanno parchi e riserve naturali che attraggono appassionati di birdwatching. I viaggiatori più pigri si accontentano di soggiornare in uno dei tanti alberghi sul litorale a nord di Mombasa, i più vicini all'aeroporto internazionale, mentre i più avventurosi e con più tempo a disposizione si spingono fino al piccolo arcipelago di Lamu, una meta esotica e per certi versi ancora fuori dal sentiero battuto, nonostante la pubblicità martellante.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 1 Garsen — Piccolo centro sulla riva del Tana, il più lungo fiume del Kenya.
  • 2 Gede — Villaggio vicino a estese rovine di un porto risalente al XII secolo. Vi si trova anche il centro accoglienza visitatori del parco nazionale di Arabuko Sokoke.
  • 3 Kikambala (Vipingo)
  • 4 Kilifi — Porto peschereccio Kilifi è un centro di 120.000 abitanti circa situato sulla foce del fiume omonimo che offre un approdo sicuro a imbarcazioni da diporto e yacht transoceanici. Kilifi è rinomata per le spiagge dei dintorni e anche per le vicine rovine di Mnarani, tra cui figurano moschee e tombe edificate tra il XIV ed il XVII secolo.
  • 5 Lunga Lunga — Posto di frontiera con la Tanzania.
  • 6 Malindi — Centro balneare di fama internazionale, Malindi è anche il luogo ove nel 1498 approdò l'esploratore portoghese Vasco Da Gama nel suo viaggio verso le Indie orientali.
  • Mida Creek
  • 7 Mombasa — Seconda città del Kenya per popolazione e principale porto del paese, Mombasa è anche un rinomato centro balneare grazie alle spiagge contornate da grandi alberghi situate a nord del centro.
  • 8 MtwapaMtwapa è la località balneare situata immediatamente a nord di Mombasa ed è caratterizzata da una serie di ville e condomini di un certo tono dove vive un gran numero di pensionati provenienti per lo più da Germania, Olanda e Regno Unito. Non mancano turisti di passaggio. Mtwapa si è anche conquistata una fama di destinazione del turismo sessuale incentrato sullo sfruttamento minorile, come denunciato più volte da autorevoli quotidiani di tutto il mondo.
  • 9 Watamu — Villaggio a sud di Malindi, rinomato per il suo litorale fatto di grotte e piccole cale sulle quali si affacciano complessi alberghieri.

Altre destinazioni[modifica]

Spiagge

  • 3 Diani Beach — Spiaggia a sud di Mombasa, dominata da grossi complessi alberghieri.
  • 4 Tiwi Beach — Spiaggia contigua a quella di Diani ma meno affollata, soprattutto nel suo tratto nord.

Isole

  • 5 Chale
  • 6 Funzi
  • 7 Lamu — Arcipelago del nord composto da una cinquantina di isolotti per lo più disabitati. Solo l'isola maggiore dispone di infrastrutture turistiche per altro molto semplici (ci si sposta ancora a dorso di asino).
  • 8 Wasini — L'isola fa parte del parco nazionale marino di Kisite-Mpunguti ed è la migliore destinazione per appassionati di immersioni subacquee grazie alla presenza di formazioni coralline, veri e propri giardini sommersi. Wasini si raggiunge con una breve traversata dal molo di Shimoni, sulla terraferma.



Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto di Mombasa è uno scalo internazionale con voli diretti dalle principali città europee, compresa Milano.

In auto[modifica]

La A14 è una strada internazionale quasi per intero a doppia carreggiata che da Malindi arriva dopo 216 km fino al posto di frontiera di Lunga-Lunga provvedendo accesso ai centri balneari e alle spiagge del litorale sud. Prosegue quindi in Tanzania fino a Bagamoyo, toccando il porto di Tanga, il villaggio di Pangani e il parco nazionale di Saadani.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]



Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]

Se si indugia su spiagge poco frequentate, si corre il rischio di essere derubati. Le donne che viaggiano da sole subiranno le molestie dei tanti beach boys.

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.