Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Arco alpino lombardo > Val Camonica > Bienno

Bienno

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Bienno
Panorama di Bienno
Appellativi
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Bienno
Bienno
Sito del turismo
Sito istituzionale

Bienno è una città della Lombardia, nella provincia di Brescia.

Da sapere[modifica]

Bienno è un comune della media Valle Camonica, presente nella lista dei borghi più belli d'Italia e tra i paesi dell'entroterra premiati con una bandiera arancione dal TCI (Touring Club Italiano).

Cenni geografici[modifica]

Il paese sorge nella Val Grigna, sul lato settentrionale del torrente Grigna, che nel tratto che scorre nel paese viene incanalato nel Vaso Re che da più di mille anni alimenta il mulino ed il maglio.

Quando andare[modifica]

L'escursione termica annuale va da -1,0 °C (a gennaio) a +20,5 °C (a luglio).

Cenni storici[modifica]

Le prime notizie di Bienno risalgono al IX secolo a.C. quando i primi artigiani del ferro si stabilirono a Bienno.

Il nome di Bienno deriva da Biennum ossia canale del mulino.

Il paese era munito di dieci torri, cinque porte d'accesso ed un castello, trasformato in monastero dai benedettini.

Come orientarsi[modifica]

Per avere ulteriori informazioni contattare l'Associazione Turistica Pro Valgrigna, Piazza Liberazione, 1, +39 0364300307, fax: +39 0364300307, @ proloco.bienno@tiscali.it. Simple icon time.svg Aperto dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 12.00.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini a Bienno sono:

In auto[modifica]

  • Per arrivare a Bienno da Edolo o da Bergamo prendere la Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola, uscire a Esine, proseguire sulla Strada Provinciale 8 verso Bienno.
  • Per arrivare a Bienno da Brescia prendere la Strada Statale 510 alla fine della quale immettersi sulla Strada Statale 42 del Tonale e della Mendola, uscire a Esine, proseguire sulla Strada Provinciale 8 verso Bienno.


In autobus[modifica]

Bienno è raggiungibile grazie alle seguenti linee:

Per avere gli orari aggiornati consultare il sito muoversi in lombardia

Come spostarsi[modifica]

Il borgo è visitabile a piedi.


Cosa vedere[modifica]

Chiesa Parrocchiale
Statua di Cristo Re
Il mulino del maglio
Palazzo del Borgo Antico
  • Palazzo “Simoni Fè”. Risalente al XV secolo
  • 1 Chiesa Parrocchiale dei Santi Faustino e Giovita. La chiesa è stata riedificata nei primissimi anni del Seicento in stretta osservanza delle norme controriformate borromeiane. Possiede un'unica navata con sei altari laterali, un imponente ciclo pittorico per la maggior parte di Giovanni Mauro della Rovere (il Fiamminghino), delle bellissime cancellate in ferro battuto del 1647, un organo seicentesco di origini antegnatiane, rimaneggiato dai Serassi nel 1822 e nel 1891 dall'organaro bergamasco Giovanni Manzoni ed un sagrato pensile. Da vedere è anche il piccolo oratorio con affreschi settecenteschi rappresentanti l'Apocalisse. La torre campanaria è detta torre benedettina.
  • 2 Chiesa di Santa Maria Annunziata (detta un tempo Santa Maria degli Orti). Ad una sola navata, essa contiene affreschi di notevole valore prodotti nel corso del XVI secolo da diversi artisti, fra cui Giovanni Pietro da Cemmo e, soprattutto, Girolamo di Romano, detto il Romanino . Spiccano, fra gli altri, una danza macabra alla destra dell'altare. La pala dell'altare maggiore raffigurante la Annunciazione è opera del Fiammenghino.
  • Il Monastero di Santa Chiara e l'Eremo dei Santi Pietro e Paolo.
  • Colle di Cristo Re (o complesso di Santa Maria Maddalena). Sul colle sono presenti due cappelle denominate di Santa Marta (inferiore) e della Maddalena (superiore), una sagrestia e una grotta del Sepolcro, costruite dopo alla visita di San Carlo Borromeo (1580), e la statua di Cristo Re (opera di Timo Bortolotti) posata nel 1930.
  • La fucina. dove si trova il maglio
  • Il mulino. Un antico mulino ad acqua, ancora funzionante.
  • 3 Museo etnografico del ferro, delle arti e tradizioni popolari, Via artigiani. In questo museo è possibile vedere una antica fucina con pavimentazione in terra battuta, accanto ad un enorme maglio in legno azionato da un canale artificiale chiamato Vaso Re. In una sala a è sistemata una raccolta di minerali, anche molto antichi, estratti in zona.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

La maggior parte dei negozi è dislocata del nel centro storico.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • Ufficio Postale di Bienno, Via Contrizio 3, +39 0364300476, fax: +39 0364300424. Simple icon time.svg Aperto tutti i giorni escluso la domenica dalle 8.20 alle 13.35 (il sabato chiude alle 12.35) Per info poste.it.


Nei dintorni[modifica]

Passo Croce Domini

Da Bienno è possibile fare escursioni sul Passo di Crocedomini e arrivare a Bagolino, località nota per la produzione di Bagòss, un formaggio.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.