Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Arcipelago di Valaam
Cattedrale della Trasfigurazione
Localizzazione
Arcipelago di Valaam - Localizzazione
Stato
Superficie
Abitanti
Sito del turismo

Arcipelago di Valaam (Валаамский архипелаг) è un arcipelago russo situate nella parte settentrionale del lago Ladoga, con una natura speciale e famoso per il monastero del XIV secolo.

Da sapere[modifica]

Valaam è il nome dell'isola più grande. Il nome dell'isola deriva dalla parola ugro-finnico valamo, che significa alto, montagna, terra.

L'isola è abitata stabilmente da monaci e famiglie. C'è un asilo nido, un centro artistico e sportivo, una scuola, un piccolo museo e un centro medico. La comunità su Valaam non ha uno status amministrativo ufficiale.

Cenni geografici[modifica]

Natura di Valaam

Valaam si compone di 50 isole. Il paesaggio è prevalentemente aspro, ma ci sono anche giardini curati dai monaci. Sull'isola crescono più di 480 specie di piante, molte delle quali sono state coltivate da loro. L'isola è ricoperta da boschi di conifere, di cui circa il 65% sono pini. Dieci specie di mammiferi e più di 120 specie aviarie hanno come casa l'arcipelago.

Quando andare[modifica]

Il clima è influenzato dal vasto Ladoga circostante. La primavera inizia alla fine di marzo e un'estate tipica a Valaam consiste di 30/35 giorni di sole, più che sulla terraferma. La temperatura media nel mese di luglio è di 17 °C. L'inverno e la neve arrivano all'inizio di dicembre. La temperatura media di febbraio è di -8 °C.

Cenni storici[modifica]

Nel XII secolo, l'arcipelago faceva parte della Repubblica di Novgorod, successivamente fusa con la Russia. Nel XVII secolo fu conquistata dalla Svezia, ma riannessa un secolo dopo.

Quando il Granducato di Finlandia fu istituito all'inizio del XIX secolo come parte autonoma dell'Impero russo, Alessandro I di Russia fece di Valaam parte del granducato e quindi, nel 1917, parte della Finlandia recentemente indipendente. C'erano alcuni scismi tra il governo, la chiesa ortodossa della Finlandia e il monastero, con molti monaci non cittadini finlandesi, il monastero che non cambiava il calendario gregoriano e altre questioni. Il monastero tuttavia divenne un'importante meta di pellegrinaggio e turismo, e un centro di incontri spirituali, con picchi di circa 30.000 visitatori annuali.

Skita di Tutti i Santi

Il monastero fu gradualmente evacuato durante la Guerra d'Inverno. Il monastero fu ripetutamente bombardato, ma i libri della biblioteca, costruita per resistere al fuoco, e la chiesa principale rimasero illesi. Quando l'area fu annessa all'Unione Sovietica dopo la Guerra d'Inverno, il monastero fu trasferito a Heinävesi nella regione lacustre finlandese come "Nuova Valamo".

Alcune delle cose rimaste nel monastero furono distrutte mentre era in mano sovietica. Fu utilizzato in altro modo fino alla caduta dell'Unione Sovietica, quando fu restituito alla chiesa e gli fu permesso di proseguire con le sue funzioni. Gran parte dei danni causati dalla guerra e dal periodo sovietico sono stati riparati.

Le isole sono state visitate da personaggi famosi, inclusi membri della famiglia imperiale russa e il compositore Čajkovskij. Putin ha una dacia su una delle isole.


Territori e mete turistiche[modifica]

Altre destinazioni[modifica]

L'arcipelago è composto da oltre 50 isole in gran parte disabitate che distano dalla costa circa 22 km.

  • Isole Bajevye (Байевые острова) — Gruppo di isole a est di Valaam. Bajonnoj (Байонной) è la maggiore delle Bajevye.
  • Isole Krestovye (Крестовые острова) — Un gruppo di isolotti nella parte più orientale
  • Skitskij (Скитский) — La seconda per grandezza.
  • Svjatoj (Святой)
  • Valaam (Валаам) — L'isola maggiore.


Come arrivare[modifica]

In nave[modifica]

Barca nel canale stretto con lo Skete di San Nicola sullo sfondo

C'è un traghetto da Sortavala a Valaam. Durante l'estate, ci sono anche battelli turistici da San Pietroburgo, che partono di notte e arrivano la mattina seguente, e da Mosca , così come i traghetti da Lachdenpoch'ja e Pitkjaranta. È anche possibile arrivare in elicottero da Petrozavodsk. In inverno c'è una strada ghiacciata di 42 chilometri da Sortavala alle isole.

Il viaggio in barca da Sortavala costa 750 RUB solo andata e dura 40 minuti con partenza alle 9:00. Un tour guidato, con partenza alle 9:30, costa 1.500 RUB e include visite ad altri isolotti. C'è una maršrutka a Valaam, che fa pagare 70 RUB per i 6 km tra lo sbarco di Monastirskaja e quello di Nikolovskaja. Piacevoli le passeggiate su Valaam, la visita degli isolotti e l'attraversamento dei ponti. C'è un piccolo fiordo a nord dello sbarco di Nikolovskaja.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 1 Monastero di Valaam Spaso-Preobrazhensky, +7 812902 86 11, @ . Monastero della Chiesa Ortodossa Russa. Monastero di Valaam su Wikipedia Monastero di Valaam (Q1421396) su Wikidata
  • 2 Cattedrale di Spaso-Preobrazhensky. La cattedrale fu costruita nel 1887-1896. Nel 1971 la cattedrale è stata inserita nell'elenco dei monumenti storici e culturali e presa sotto tutela statale.
  • 3 Monumento al Santo Apostolo Andrea il Primo Chiamato. Inaugurato il 10 luglio 2014. L'autore è lo scultore Andrey Klykov. Situato all'ingresso del monastero di Valaam.
  • 4 Cappella Pokrovskaya. Sorge sulla costa rocciosa della baia di Monastyrskaya. La cappella è chiaramente visibile dalle navi che si avvicinano all'isola. La cappella sorge sul luogo dove, secondo la leggenda, nel 1180 le reliquie di S. Sergio e il tedesco. La cappella è stata restaurata nel 1985 (la precedente è stata bruciata).
  • 5 Cappella Znamenskaya (Cappella dello zar). La cappella fu eretta nel 1862 in onore della visita al monastero dell'imperatore Alessandro II. All'interno - l'icona del segno della Madre di Dio. Sulla parete c'è un'icona del Santo Principe Alexander Nevsky.
  • 6 Cappella dell'icona della Madre di Dio "Gioia di tutti coloro che soffrono". Costruito nel 1896.
  • 7 Skete di Ognissanti (Skete bianco). Il primo e il più grande skete del monastero. Si ritiene che Alexander Svirsky abbia vissuto qui nel XV secolo. Nel XVIII secolo, in questo luogo fu fondato uno skete, in modo che il luogo in cui viveva il santo non andasse perso. La chiesa inferiore fu consacrata nel nome di Ognissanti nel 1849.
  • 8 Skete della resurrezione (Skete rosso). Il tempio sorge su una montagna. È stato costruito nel 1906. Costruito in mattoni rossi, realizzato sull'isola, divenne noto come "Rosso". Il tempio superiore è il tempio della risurrezione di Cristo. Il tempio inferiore è il tempio dell'apostolo Andrea il primo chiamato. Nella parte orientale del tempio c'è un Kuvuklia, proporzionale al Cuvuklia nella chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme.
  • 9 Skete del Granduca Vladimir del Santo Uguale agli Apostoli (Residenza del Patriarca di Mosca e di tutta la Russia e un museo). Ecb copyright.svg Gratuito. Stabilito nel 2006. La costruzione e la sistemazione sono state completate nel 2008. Sul territorio della chiesa con tetto a tenda in pietra di Vladimirskaya, in essa cappelle laterali: Tutti i santi che risplendevano nella terra di Russia e il martire Lyudmila di Repubblica Ceca. Sul territorio sono presenti un battesimo, una cella, un laboratorio di pittura di icone e un museo con esposizione della chiesa-riserva archeologica e museo naturale di Valaam. Architetti: Anisimov A.A. e Efimova T.I.
  • 10 Skete Nikolsky (Nikolsky Island). Nel 1853 fu costruita la chiesa Nikolskaya. Architetto - accademico di architettura A.M. Gornostaev. In epoca sovietica, la decorazione del tempio fu praticamente distrutta. Restaurata negli anni '90 del XX secolo, riconsacrata nel 1999.
  • 11 Skete Svyatoostrovsky (Skete di Alexander Svirsky) (Isola Santa). Precedentemente chiamato vecchio Valaam (nel XVIII secolo) Si ritiene che i fondatori del monastero vivessero su quest'isola. È sopravvissuta una croce con la data "1759". ed è il più antico monumento di Valaam. A metà del XIX secolo, uno skit e una chiesa apparvero nel nome del monaco Alexander Svirsky. La decorazione interna è quasi completamente perduta.
  • 12 Skete Smolensk (Si trova sulla penisola di Bobylek). Fu costruito nel 1914-1917 su iniziativa del Granduca Nikolai Nikolaevich il Giovane, nipote dell'imperatore Nikolai I. Lo skete è dedicato all'icona di Smolensk della Madre di Dio. Tempio-monumento ai soldati e agli ufficiali morti nella prima guerra mondiale. Architetto - Granduca Pyotr Nikolaevich, fratello del Granduca Nikolai Nikolaevich Jr. In epoca sovietica, il tempio cadde in rovina, fu quasi completamente distrutto. Ora restaurato.
  • 13 Skete Predtechenskiy. Attualmente inaccessibile ai visitatori, anche ai pellegrini. I monaci che vi abitano non comunicano con il mondo esterno. È possibile raggiungere l'eremo solo via acqua, quindi solo chi arriva a Valaam con la propria barca potrà vedere l'eremo. La prima cappella fu eretta nel 1855. La Chiesa di legno della Trasfigurazione è stata trasportata qui dal Monastero Vasilievsky, situato nel villaggio di Chernavino, di fronte alla fortezza Staroladozhskaya. I monaci Valaam vissero in questo monastero nel primo quarto del XVII secolo. dopo la devastazione del monastero da parte degli svedesi. Dal 2001 è in corso il restauro degli edifici dello skete.
  • 14 Skete Sergievsky. Chiesa di San Sergio di Valaam, architetto V.I.Barankeev. Alla fine degli anni Quaranta fu chiuso e completamente distrutto. Tornato al monastero, ora in restauro. Visita solo con la benedizione dell'abate del monastero.
  • 15 Skete Gethsemane (Skete giallo). Chiesa dell'Assunzione della Madre di Dio.
  • 16 Skete Konevsky (Skete abbazia). Fondata nel 1870. Consacrato nel nome dell'icona Konevskaya della Madre di Dio. Distrutto a metà degli anni '50. Restaurata nel 2004. Nelle vicinanze si trovano i più bei laghi Konevsky o Igumensky.
  • 17 Strutture difensive della linea Mannerheim. Conservato: casematte sotterranee, postazioni di cannoni, una discesa segreta nel Ladoga scavata nella roccia, nonché una torre di guida. C'è una bella vista dalla torre di guida.
  • 18 Batteria costiera finlandese. Ha coperto la linea Mannerheim dal lato Ladoga.


Cosa fare[modifica]

I credenti che vengono come pellegrini prenderanno senza dubbio una parte attiva nella vita ecclesiale del monastero. Lavoratori e volontari vengono inizialmente inviati a lavorare a beneficio del monastero e la loro vita è inizialmente dettagliata.

I turisti che arrivano su barche e meteore di solito prenotano in anticipo escursioni e altri servizi.

I turisti che provengono da gruppi organizzati possono usufruire dei servizi del parco naturale "Valaam Archipelago", che offre escursioni in tutta l'isola:

  1. escursioni in barca (sui laghi interni, alle Isole della Difesa)
  2. escursioni a piedi intorno all'isola
  3. escursioni al Museo Naturale di Valaam

Inoltre, si può usufruire di altri servizi forniti dal parco:

  1. noleggio di attrezzature turistiche (tende, tappeti, bowling)
  2. noleggio bici
  3. noleggio barche a remi
  4. servizi di trasporto (sul territorio dell'arcipelago)

Puoi semplicemente passeggiare per le isole da solo.

Tenendo conto della particolarità di Valaam come territorio di un monastero, non si tengono spettacoli e altri eventi "rumorosi". Non ci sono stabilimenti di intrattenimento sull'isola.

Dal 26 al 28 luglio 2015, il primo festival di canto ortodosso "Illuminante" di San Vladimir Valaam si è tenuto presso il monastero di Valaam, dedicato alla memoria del principe Vladimir, il Battista e Illuminatore della Russia, Santo Uguale agli Apostoli. Il festival dovrebbe diventare regolare, almeno questo è quello che pensa il patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Russia.

È possibile ascoltare canti spirituali in altri momenti, i rappresentanti del coro festivo del monastero di Valaam Salvatore-Trasfigurazione eseguono opere spirituali per pellegrini e turisti più volte al giorno.

A tavola[modifica]

I caffè all'aperto estivi lavorano agli ormeggi delle baie di Monastyrskaya e Nikonovskaya.

I gruppi di turisti e pellegrini vengono nutriti nel refettorio del monastero.

Negli hotel, gli ospiti possono ordinare la colazione o la cena in un bar.

Sicurezza[modifica]

Sull'isola sono presenti le zecche, è necessario avere un abbigliamento adeguato ed è consigliabile farsi vaccinare contro l'encefalite da zecche. C'è solo un ambulatorio medico sull'isola, che può fornire il primo soccorso alle vittime. Nella seconda metà dell'estate, gli amanti delle passeggiate nei boschi sono anche infastiditi dai succhiasangue di cervo (pidocchi di alce). Oltre alle sensazioni spiacevoli, sono anche portatori di borreliosi.

Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Arcipelago di Valaam
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Arcipelago di Valaam
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.