Scarica il file GPX di questo articolo

Amorgos

Da Wikivoyage.
Amorgos
Amorgos - Monastero di Chazoviotissa
Localizzazione
Amorgos - Localizzazione
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Amorgos (pronunciata Amorgòs in greco - Αμοργός) è un'isola dell'arcipelago delle Cicladi.

Da sapere[modifica]

Il sito dell'antica acropoli di Arkesini

Amorgos ha fatto da sfondo nel 1987 al film "Le Grand Bleu" del regista francese Luc Besson. La pellicola ebbe uno straordinario successo in Francia determinando anche le fortune turistiche di quest'isola ventosa e dal paesaggio aspro. Molto meno noto presso il pubblico internazionale è il libro "7 volte ad Amorgo" della scrittrice e cantante greca Christie Stasinopoulou [1] che avanza la tesi che l'isola sia dotata di un magnete che ti spinge a tornare più volte.

Cenni geografici[modifica]

Amorgòs è la più orientale delle Cicladi. È situata tra Nasso (Naxos) a nord-ovest e Stampalia (Astypalea) a sud-est. Tra Nasso e Amorgos si interpongono alcune delle piccole Cicladi (Schoinoussa, Koufonisi e Heraklia).

Amorgòs è di forma allungata e stretta. La sua lunghezza massima è di 34 km mentre la sua larghezza varia da un massimo di 6 a un minimo di 1,5 km. Le sue coste sono frastagliate e si sviluppano per 112 km. La sua massima altezza è rappresentata dal monte Krikelos che raggiunge quota 822 m s.l.m.

Quando andare[modifica]

Il vento può essere particolarmente fastidioso in certi periodi dell'estate ma ha almeno il pregio di far fuori le zanzare che in altre isole greche abbondano oltremisura. Il clima di Amorgos è comunque molto salubre.

Cenni storici[modifica]

Amorgos fu uno de centri principali della civiltà cicladica e il suo sottosuolo ha restituito molti degli idoli in marmo dalle caratteristiche forme stilizzate. Più tardi subì l'influsso della civiltà minoica e ancora dopo coloni di Naxo fondarono la città di Arkesini i cui ruderi si stagliano nell'estremo sud. A nord invece coloni di Mileto fondarono la città di Aigiali sul luogo dove oggi sorge il villaggio di Tholaria. Dall'epoca classica e fino alla sua annessione al regno di Grecia (1834) conobbe un destino comune con quello delle altre Cicladi.

Territori e mete turistiche[modifica]

Tratto della costa centro-settentrionale dell'isola con l'isolotto di Nikourià sullo sfondo
La baia e il porto di Aigiali
Il villaggio di Tholaria e sullo sfondo la baia di Aigiali


Centri urbani[modifica]

  • Aighiali — Un porto secondario all'estremità nord-orientale dell'isola. I traghetti che partono da Pireo effettuano spesso un secondo scalo ad Aigiali dopo aver toccato Katapola. Questo perché la strada che collega i due centri non è nelle migliori condizioni ed è più conveniente e più celere imbarcarsi per spostarsi da un centro all'altro.
  • Chora — Il capoluogo dell'isola posto a 400 metri di altezza in posizione panoramica su entrambi i versanti marini. Dista pochi km da Katapola ed ha un certo numero di locali notturni (bar in greco). La spiaggia di Chora è Aghia Anna, la più nota e la più frequentata dell'isola, proprio sotto il monastero di Chazobiotissa.
  • Katapola — Il porto dove fanno scalo i traghetti provenienti dal Pireo.
  • Tholaria — Un piccolo centro vicino Aighiali dove è possibile trovare alloggio. Non è sul mare ma nascosta tra i monti. Nei suoi dintorni stanno alcune spiagge poco frequentate e spesso raggiungibili solo a piedi, il che non è naturalmente molto piacevole, soprattutto quando soffia il vento o il sole picchia forte.

Altre destinazioni[modifica]

La spiaggia di Santa Anna

Amorgos ha molte spiagge ma sono veramente poche quelle di facile accesso.

La punta all'estremo sud-ovest di Amorgos, là dove si ergono i ruderi dell'acropoli di Arkesini può essere raggiunta tramite una strada che ha inizio da Chora e passa per il villaggio di Vroussi. Vi si trovano le seguenti spiagge.

La costa sud è scoscesa e di difficile accesso.

Spiagge nei dintorni di Katapola

  • Aghios Panteleimonas
  • Agii Saranta
  • Finikes
  • Maltezi

Spiagge a sud-ovest di Amorgos

  • Amoudi — Raggiungibile a piedi da Arkesini.
  • Gramboussa — Un isolotto raggiungibile in barca da Kalotaritissa.
  • Kalotaritissa — Un arenile in una baia naturale protetta dai venti dove fanno scalo yacht privati. Vi si trova il relitto arrugginito di una nave mercantile.
  • Kato Kampos — In una stretta insenatura vicino il villaggio di Kolofana.
  • Mouro — Molto popolare vicino i villaggi di Arkesini e Kamari con grotte e interessanti fondali marini.
  • Paradisa — (10 km) Sotto la cappella di Aghia Paraskevì dove ogni 26 luglio ha luogo una festa religiosa.
  • Perivolas

Spiagge nei dintorni di Aighiali e Tholaria

  • Agios Pavlos — Un litorale tranquillo con una sola taverna.
  • Levrossos — Una spiaggia molto bella dove si pratica il nudismo raggiungibile da Tholaria.
  • Megali e Mikrì Glyfada — Remote spiagge del Nord raggiungibile dal villaggio Tholaria tramite sentieri di non facile individuazione.
  • Nikourià — Un isolotto al largo di Agios Pavlos.
  • Psilì Ammos — Vicino Aigiali raggiungibile in barca.

Spiagge nella costa sud

  • Chalara — Raggiungibile anche a piedi da Potamòs. Un litorale di pietre lisce e ciottoli.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]


In nave[modifica]

  • Con i traghetti della BlueStar che in genere coprono la rotta Pireo, Paro, Nasso (Naxos), Aigiali per poi proseguire in direzione di Stampalia (Astypalea).

La traversata dura dalle cinque alle sette ore a seconda del numero degli scali intermedi. Se partirete nel pomeriggio arriverete a notte fonda.


Come spostarsi[modifica]

Il miglior modo per spostarsi ad Amorgo è in barca, considerata anche l'esiguità della sua rete stradale che spesso non permette di raggiungere ilitorali più belli. Esiste comunque un servizio di autobus che provvede a collegare le varie località dell'isola. Di seguito due nominativi di noleggio auto e motocicli:


Cosa vedere[modifica]

  • Monastero Hozoviotissa. Bianco monastero in una fantastica posizione, diventato il simbolo dell'isola di Amorgos.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • Bar "Zygos" (La bilancia). Consigliato per la sua atmosfera socievole e per i suoi ottimi drink.


Dove mangiare[modifica]

Quanti hanno uno stomaco di ferro possono gustare il "rakomelo". Il Raki, simile al più famoso ouzo, ma con parecchi gradi alcolici in più. Viene fatto bollire e quindi mischiato con miele e altri intrugli.

Dove alloggiare[modifica]

Secondo alcuni è più conveniente prendere stanze in affitto a Chora, il villaggio sulla cima della collina che però è all'interno ma comunque a meno di 20 minuti dal porto di Katapola.

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Il CAP dell'isola è 840 08

Telefonia[modifica]

Il prefisso telefonico dell'isola è +30 22850

Nei dintorni[modifica]


Altri progetti