Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

L'Aeroporto di Tel Aviv-Ben-Gurion (IATA: TLV) è l'aeroporto principale di Israele. Prende il nome dal primo ministro israeliano e si trova vicino alla città di Lidda, alla periferia dell'area metropolitana di Tel Aviv.

Da sapere[modifica]

Livelli di sicurezza dell'aeroporto[modifica]

L'aeroporto è tra i più sicuri al mondo, soprattutto data la sua posizione. È consigliabile pianificare almeno altre due ore in aggiunta all'orario di check-in pre-volo per garantire un arrivo tempestivo e il completamento delle procedure dei controlli di sicurezza (anche se la maggior parte delle volte sono molto veloci).

La sicurezza aeroportuale è particolarmente sospetta verso i viaggiatori con nomi musulmani o visti di paesi islamici sui passaporti. Aspettatevi di essere fermati e interrogati per diverse ore se questo è il caso. Sarebbe saggio avere alcuni numeri di telefono dei contatti locali che i funzionari della sicurezza possono chiamare per verificare i motivi della visita.

Il controllo di sicurezza più evidente è il pre-check-in. Se in partenza l'ispezione delle borse, sia con le macchine che a mano, è di routine e dovrebbe essere prevista, oltre un'intervista sulla vostra permanenza in Israele. Se viaggiate come parte di un gruppo, di solito vi interrogheranno separatamente prima di controllare i vostri documenti. A seguito del primo controllo vi verrà apposto un codice sul passaporto che verrà poi scansionato ai controlli successivi. L'assenza di questo codice vi costringerà a tornare indietro.

Foglietto del visto per Israele, si consiglia di tenerlo nel passaporto con una graffetta

All'arrivo, salvo circostanze particolari, i controlli sono stati alleggeriti (novembre 2022), tanto da non subire neanche il controllo dei bagagli a mano. Il primo controllo sarà quello del passaporto, dove verranno verificati eventuali timbri di paesi sospetti. Saranno presi in considerazione i francobolli dei paesi arabi, le prove di visite nelle aree palestinesi e altri fattori. Vi verrà quindi dato un foglietto che certifica il controllo che verrà poi consegnato a un funzionario per poi passare al controllo automatico, ossia la scansione del passaporto e la foto onde consentire la creazione automatica del visto come un foglietto da conservare.

Inoltre, quando si guida verso l'aeroporto, sulla strada è presente un controllo di sicurezza diversi minuti prima dell'arrivo. Aspettatevi che il vostro taxi venga fermato e tenete pronti i passaporti, i biglietti e le risposte ad alcune domande (da quanto tempo siete in Israele, dove state andando).

Misure di sicurezza insolite sono intraprese per la sicurezza vostra e degli altri passeggeri. Mantenete la calma in quello che può essere un momento frustrante: è davvero fatto con le migliori intenzioni, se non sempre con l'esecuzione più elegante. Solo perché la persona di fronte a voi sembrava essere salutata mentre sembra concentrarsi su di voi, non pensate che sia qualcosa di insolito. Meglio sopportarlo con il miglior spirito possibile.

Voli[modifica]

Area arrivi

Compagnie aeree[modifica]

L'aeroporto funge da hub per le tre principali compagnie aeree internazionali di Israele:

  • El Al, +972-3-9771111. La più grande compagnia aerea nonché compagnia di bandiera di Israele, che offre voli in tutto il mondo. El Al generalmente non opera voli durante il Sabbath ebraico o le principali festività. Allo stesso modo, servono solo cibo kosher sui loro voli. El Al su Wikipedia El Al (Q208489) su Wikidata
  • Arkia, +972-3-6902255, . La più grande compagnia aerea israeliana per voli nazionali, serve anche alcune destinazioni europee. Arkia su Wikipedia Arkia (Q553915) su Wikidata
  • Israir Airlines, +972-3-5109589. Simple icon time.svg Dom-Gio 10:00-14:00. A differenza di El Al, "effettuano" voli di sabato. Offrono voli nazionali per Eilat e voli per un paio di destinazioni europee. Israir Airlines su Wikipedia Israir Airlines (Q558002) su Wikidata

Circa 50 compagnie aeree internazionali volano all'aeroporto di Tel Aviv-Ben Gurion da tutto il mondo, tra cui Delta, United Airlines, American Airlines, Air Canada, Turkish Airlines, Pegasus, Aegean Airlines, Ukraine International, British Airways, Air France, Lufthansa, Iberia, ITA Airways, LOT, Austrian Airlines, Swiss, KLM, Czech Airlines, Royal Jordanian, Egyptair, Ethiopian Airlines, Korean Air e Cathay Pacific.

Le compagnie aeree low cost che volano all'aeroporto di Tel Aviv-Ben Gurion da destinazioni europee sono Ryanair, EasyJet, Wizz Air e Jet2.

Alcune compagnie aeree low cost servono l'aeroporto di Eilat-Ramon (IATA: ETM) vicino a Eilat, nel sud del paese.

Terminal[modifica]

  • 32.000934.87111 Terminal 3 (טרמינל 3). Questo è il terminal principale, utilizzato dalla maggior parte delle compagnie aeree internazionali. La stazione ferroviaria dell'aeroporto è qui con treni per Gerusalemme, Tel Aviv e altre destinazioni, nonché trasferimenti in minibus per Gerusalemme e Haifa.
  • 31.995134.89582 Terminal 1 (1 טרמינל). Molte compagnie aeree low cost e molti voli nazionali partono dal Terminal 1, anche se spesso portano i passeggeri in autobus al Terminal 3 per gli arrivi. Da qui partono anche alcuni voli nazionali per Eilat. Se siete senza fiato per una tazza di caffè prima del check-in e dei controlli di sicurezza, andate al bar vicino all'area del check-in nazionale, Porta 2. I banchi di cambio dell'aeroporto hanno solo uno spread di acquisto del 5% sulle principali valute, quindi questo è un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Un bus navetta gratuito collega i Terminal 1 e 3 ogni 15 minuti, impiegando 8 minuti. Il Terminal 2 è stato demolito e il Terminal 4 non è utilizzato. Verificate con il vostro operatore quale terminal utilizzare e i terminal in entrata e in uscita possono spesso differire. Non chiedete al vostro tassista, non ne ha la più pallida idea e vi lascerà dove gli è più comodo.

Come arrivare[modifica]

In treno[modifica]

Veduta della stazione ferroviaria dall'uscita 01 del terminal 3

Quando disponibile, questa è spesso l'opzione migliore in termini di prezzo e velocità. La 32.00046134.8705311 stazione ferroviaria di Ben Gurion Aeroporto Stazione di Ben Gurion Aeroporto su Wikipedia si trova appena fuori dal Terminal 3, al piano terra. Il servizio frequente è disponibile per la maggior parte delle principali città israeliane. Servizio diurno in direzione ovest per Tel Aviv e Haifa, in direzione est per Modiin e Gerusalemme. I treni per Tel Aviv e Haifa viaggiano ogni ora per tutta la notte; la maggior parte degli altri percorsi si ferma durante la notte. Nessun treno circola di sabato.

Per viaggiare in treno o in autobus in Israele, dovreste avere una smart card Rav Kav (in alcune città dovete averne una). Nell'area arrivi del Terminal 3, c'è un chiosco aperto 24 ore su 24 che vende Rav Kavs (oppure possono rilasciarne una nominativa con passaporto gratuitamente), con un cartello che dice "Public Transportation Information Center", alla vostra destra mentre uscite dalla Dogana.

In autobus[modifica]

La maggior parte degli autobus non arriva all'aeroporto, ma si ferma a un incrocio stradale vicino, chiamato 31.989534.90663 incrocio El Al ("Tzomet El Al" in ebraico). Per raggiungere lo svincolo di El Al, prendete gli autobus n. 5, n. 13, n. 444 o n. 239 dall'aeroporto. Questi autobus fermano al livello 2 del Terminal 3 e a una fermata dell'autobus fuori dall'edificio del Terminal 1. La corsa per El Al Junction dura circa 10 minuti.

Gerusalemme, però, ha un autobus diretto che ferma ai Terminal 1 e 3. Tel Aviv ha anche un collegamento diretto in autobus con la linea #445.

L'autobus 485 dall'aeroporto è gestito da Afikim (sito internet solo in ebraico).

In taxi[modifica]

Potete prendere un taxi dall'aeroporto per quasi tutte le città israeliane. Tutti i servizi taxi sono facilmente identificabili dal berretto giallo sul tettuccio dell'auto e dagli adesivi sulle portiere. Le tariffe sono fisse e pubblicate e tutti i taxi dall'aeroporto appartengono alle compagnie Hadar (a livello nazionale), Nesher (Gerusalemme) e Amal (area di Haifa). La coda dei taxi è rapida ed efficiente e gli addetti, anche se con modi bruschi, aiuteranno. Il punto taxi si trova proprio al livello G vicino all'uscita gate 03. Si consiglia di non prendere taxi casuali non accreditati con queste stazioni, a meno che non siano stati preordinati. Una buona preparazione per trovare una corsa in taxi sarebbe visitare la pagina delle linee guida sui taxi dell'aeroporto Ben Gurion.

Note
  • Alcuni quartieri arabi di Gerusalemme est sono visti come "zone vietate" dagli ebrei israeliani e alcuni tassisti, compresi i taxi condivisi, potrebbero esitare o addirittura rifiutarsi di portarvi in queste destinazioni. Dovreste capire che è solo perché temono per la propria sicurezza. Se avete difficoltà a trovare un taxi per Gerusalemme Est, prendete un taxi dall'aeroporto alla stazione centrale degli autobus di Gerusalemme e da lì passate a un taxi locale.
  • È risaputo che i tassisti, compresi i taxi condivisi, fanno pagare troppo o meno, quindi controllate il prezzo prima di salire a bordo e controllate il resto quando vi viene restituito.

Con lo sherut[modifica]

Uno sherut (taxi condiviso) è un taxi-van condiviso da 10 passeggeri e quindi molto più economico di un taxi normale. Tuttavia, è più lento e di solito aspetta fino a quando non è pieno e solo allora parte. Né il treno né il servizio di autobus sono disponibili durante lo Shabbat (dal venerdì pomeriggio al sabato al tramonto), mentre i taxi condivisi operano 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (anche se potrebbero ritardare fino a quando non avranno un numero sufficiente di passeggeri).

Percorsi consigliati verso destinazioni popolari[modifica]

  • Gerusalemme – Il treno è il migliore quando è in funzione, seguito da un taxi locale o da un furgone verso la vostra destinazione. A tarda notte o il venerdì quando non ci sono treni, l'autobus 485 più un taxi locale è una buona combinazione. Se perdete il 485 (è una volta ogni ora), prendete uno sherut.
  • Tel Aviv, Netanya, Acri, Nahariya, Be'er Sheva e altre città – Il treno è il migliore quando è in funzione, seguito da un taxi locale o da un furgone verso la vostra destinazione. A tarda notte, se perdete il treno, potrebbe essere più veloce prendere uno sherut se ce n'è uno. Se la vostra destinazione è all'interno dell'area di Tel Aviv, un taxi potrebbe essere il migliore.
  • Altre destinazioni – Un treno per una grande città (Gerusalemme, Tel Aviv, Haifa o Be'er Sheva), seguito da un autobus locale o un altro treno, è spesso il migliore. A tarda notte, quando la maggior parte dei treni e degli autobus non è in funzione, potrebbe essere necessario prendere un taxi dalla stazione ferroviaria operativa più vicina alla vostra destinazione.
  • Andare ovunque di sabato – Prendete lo sherut o (se non è disponibile uno sherut) un taxi privato.

Come spostarsi[modifica]

Indicazioni all'interno dell'aeroporto

La maggior parte dei passeggeri soggiornerà nel Terminal 3, che è ben progettato e compatto. Se per caso dovete spostarvi tra i Terminal 1 e 3, c'è un bus navetta che oltre a condurvi al terminal si ferma anche ai parcheggi.

Cosa fare[modifica]

I Planespotters potrebbero essere interessati a una piattaforma di osservazione situata alla periferia dell'aeroporto, al parcheggio 26. C'è una navetta dal terminal a questo parcheggio. Se il tempo è brutto (piovoso o troppo caldo), nel terminal partenze appena prima dei controlli di sicurezza ci sono una serie di grandi finestre con vista sugli aerei.

In alternativa, forse le viste più ravvicinate delle operazioni aeree sono appena a nord dell'aeroporto, a Yahud o Or Yehudah (accessibili in auto o con l'autobus 223).

Lounge[modifica]

DAN Lounge
  • Arbel Lounge (Terminal 3).
  • DAN+ Lounge (Area Duty Free della sala partenze), +972 3 9757255. Esclusivamente per i voli notturni di United Airlines e British Airways.
  • King David Lounge (Concourse D, nell'area Duty Free della sala Partenze). Per i passeggeri El Al di prima classe e business class e per i membri del club autorizzati.
  • Masada Lounge (All'estremità occidentale dell'area Arrivi del Terminal 1), +972 3 9712266, +972 3 9711992.

Acquisti[modifica]

Centro commerciale Duty free al Terminal 3

I terminal 1 e 3 hanno entrambi centri commerciali Duty-free.

Gli uffici di cambio dell'aeroporto hanno solo uno spread di acquisto-vendita del 5%, un buon rapporto qualità-prezzo ovunque per non parlare di un aeroporto. La valuta israeliana sta cambiando da shekel serie B (carta) a shekel serie C (plastica). Entrambi i set rimangono validi e non è stata annunciata alcuna data per il ritiro delle banconote B. Ma i negozi li guardano di traverso ed è meglio scaricarli il prima possibile.

Dove mangiare[modifica]

Accesso libero ai seguenti punti ristoro:

  • Il piano partenze del Terminal 3 dispone di un'area ristorazione dietro i banchi del check-in, prima dell'ispezione del bagaglio a mano. Comprende diverse catene di fast food, che offrono pasti a base di hamburger, pizza, caffè e cibo asiatico.
  • L'area arrivi dispone di bancarelle di caffè e caramelle.

Punti ristoro che richiedono di esibire la carta d'imbarco per poter accedere:

  • L'area Duty free del terminal 3 ha un'altra food court. È accessibile solo ai passeggeri in partenza dopo il controllo del passaporto. Ha molte altre possibilità di catene di fast food e lounge.

Dove alloggiare[modifica]

Come restare in contatto[modifica]

L'aeroporto di Tel Aviv-Ben Gurion gestisce un sito Web mobile, insieme ad app mobili per dispositivi Android e iOS (iPhone/iPad). L'aeroporto gestisce un servizio WiFi gratuito chiamato "Wireless_ben_gurion_airport".

Nei dintorni[modifica]

  • La città più vicina è Lidda
  • Un po' più a ovest si trova la città di Tel Aviv

Informazioni utili[modifica]

Autobus e treni non circolano durante lo Shabbat (dal venerdì sera al sabato sera). I taxi e la navetta Nesher sono operativi, ma potrebbero addebitarvi un supplemento a causa della festività. L'autostop attraverso "Tzomet El Al" (incrocio stradale di El Al) e la zona nord intorno all'aeroporto può essere un'opzione durante lo Shabbat.

Altri progetti

AsiaContour coloured.svg

Afghanistan · Arabia Saudita · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Singapore · Siria · Sri Lanka · Tagikistan · Thailandia · Timor Est · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen

Stati con riconoscimento limitato: Stato di Palestina · Taiwan

Stati solo fisicamente asiatici[1]: Armenia · Azerbaigian[2] · Cipro · Georgia[2] · Kazakistan · Russia · Turchia

Stati de facto indipendenti: Abcasia[2] · Artsakh · Cipro del Nord · Ossezia del Sud[2]

Dipendenze: Australia (Isole Cocos e Keeling · Isola di Natale) — Regno Unito (Akrotiri e Dhekelia[3] · Territorio britannico dell'Oceano Indiano) — Cina (Hong Kong · Macao)

  1. Stati generalmente considerati europei sotto il profilo antropico
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Stato considerato fisicamente interamente asiatico solo da alcune convenzioni geografiche
  3. Stato o dipendenza fisicamente asiatico ma generalmente considerato europeo sotto il profilo antropico
TematicaUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma la maggior parte delle sezioni ha contenuti. Nel complesso ha almeno una buona panoramica dell'argomento.