Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Germania > Germania centrale > Assia > Wiesbaden

Wiesbaden

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Wiesbaden
Wiesbaden Hauptbahnhof
Stemma e Bandiera
Wiesbaden - Stemma
Wiesbaden - Bandiera
Appellativi
Stato
Stato federato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Germania
Wiesbaden
Wiesbaden
Sito istituzionale

Wiesbaden è una città dell'Assia.

Da sapere[modifica]

È nota per essere una delle più antiche città termali d'Europa, con 26 sorgenti termali calde ed una fredda.

Cenni geografici[modifica]

Wiesbaden, la più grande città del Rheingau, sorge sulla sponda destra del fiume Reno, di fronte a Magonza, che si trova sulla riva opposta. La città è collocata in corrispondenza dell'avvallamento tra il fiume Meno e la catena montuosa del Taunus, in una zona delimitata a nord dal Neroberg (montagna di Nerone), a est dalla Bierstadter Warte, a ovest dal bosco di Biebrich e a sud-est dal monte Hainer.

Quando andare[modifica]

Wiesbaden, grazie alla sua posizione protetta ai piedi del Taunus, ha un clima piuttosto mite: la temperatura media annua è di 9,5 °C. Questo clima fa di Wiesbaden una delle città più calde in Germania. La sua posizione in un avvallamento e la presenza di alcuni grandi edifici limitano il ricambio d'aria nel centro cittadino.

Cenni storici[modifica]

Le sorgenti termali di Wiesbaden erano note già ai Romani, che fecero costruire in questa zona un forte ausiliario tra il 6 ed il 15 dopo Cristo.

Nel 1170 il territorio occupato dall'odierna Wiesbaden passò sotto il dominio dei duchi di Nassau.

Tra il 1609 ed il 1610 fu costruito il vecchio municipio, che oggi è il più antico edificio della città. Quasi tutti gli edifici antecedenti furono distrutti da due incendi, rispettivamente nel 1547 e nel 1561.

Nel 1744 il castello di Biebrich divenne residenza della famiglia Nassau, nel 1806 Wiesbaden divenne sede del governo e capitale del ducato di Nassau, sotto il cui dominio gli uomini di Wiesbaden dovettero partecipare alle guerre napoleoniche. Nel Luisenplatz si trova oggi un monumento ai caduti nella battaglia di Waterloo del 1815.

Nel XIX secolo iniziò il periodo di maggior splendore di Wiesbaden e la sua ascesa a città mondiale della cultura. La città si espanse notevolmente, sviluppando le sue terme ed assumendo notevole rilevanza come città di congressi e sede governativa. La Nizza del nord fu spesso scelta dall'imperatore Guglielmo II come destinazione per dei periodi di vacanza in estate. A seguito della corte imperiale vennero numerosi nobili, artisti ed imprenditori, molti dei quali si stabilirono in città. A questo periodo risalgono parecchi edifici pubblici, tra cui il Kurhaus (palazzo delle terme) con annesso casinò ed il teatro di Stato dell'Assia (Hessische Staatstheater) presso la Wilhelmstraße.

La popolarità di Wiesbaden come città termale terminò con la fine della prima guerra mondiale. Nel 1918 la città fu occupata dall'esercito francese; nel 1921 fu firmato il trattato di Wiesbaden sui danni di guerra che i tedeschi dovettero pagare alla Francia. Nel 1925 Wiesbaden diventò il quartier generale dell'armata britannica del Reno e lo rimase fino al ritiro delle forze di occupazione dalla Renania nel 1930.

Nella seconda guerra mondiale Wiesbaden fu in buona parte risparmiata dai bombardamenti alleati. Il pesante attacco aereo della notte tra il 2 ed il 3 febbraio 1945 non ebbe gli effetti previsti a causa delle cattive condizioni meteorologiche. Wiesbaden fu occupata dalle truppe statunitensi il 28 marzo 1945.

Come orientarsi[modifica]

Il centro storico di Wiesbaden presenta un alto grado di omogeneità negli edifici, quasi tutti riconducibili agli stili architettonici del classicismo, dell'eclettismo e dello Jugendstil. Alla fine dell'Ottocento risalgono alcuni quartieri residenziali, come ad esempio il quartiere del Rheingau, quello dei Feldherrn, quello dei poeti e la zona della Ringstraße. Alle abitazioni si sono ben presto aggiunti numerosi edifici pubblici come il palazzo delle terme (Kurhaus) con annesso parco, il teatro di Stato dell'Assia (Hessisches Staatstheater), la Marktkirche (una chiesa costruita tra il 1853 ed il 1862 da Carl Boos con il nome di Nassauer Landesdom), così come vasti parchi, tra cui il Warmer Damm, le Reisinger-Anlagen ed il Bowling Green.

Allontanandosi dal centro storico gli edifici antichi lasciano sempre più il posto a case risalenti al secondo dopoguerra.

Quartieri[modifica]

La città può essere suddivisa in vari settori. La parte più intensamente urbanizzata si trova in una zona pianeggiante ai piedi del Taunus. Essa può essere ulteriormente suddivisa come segue.

  1. Il centro storico di Wiesbaden è situato nel cosiddetto Historische Fünfeck (pentagono storico), al cui centro sorgono due importanti piazze: lo Schloßplatz (piazza del Castello) ed il Mauritiusplatz.
  2. La zona compresa tra l'Historische Fünfeck e la Ringstraße (che costituisce una prima circonvallazione della città) è stata progettata da Christian Zais: le strade e le piazze appaiono organizzate secondo una struttura regolare. Questo discorso riguarda, oltre che la zona occidentale della città (Westend) e la parte meridionale del centro, la zona delle terme a nord-est. I principali elementi urbanistici di questa parte della città sono il parco del Bowling Green, la Wilhelmstraße, la Rheinstraße, la Bahnhofsstraße, la Adolfsallee ed il Luisenplatz.
  3. Esternamente alla Ringstraße vi sono numerosi viali alberati, progettati da Felix August Helfgott Genzmer. Qui si trovano esempi di maestose abitazioni riconducibili all'eclettismo. Di questa zona ricordiamo tre piazze: il Sedanplatz, il Blücherplatz, dove sorge la Blücherschule, ed il Gutenbergplatz con la Gutenbergschule; vi sono inoltre tre chiese: la Ringkirche, la Lutherkirche e la Dreifaltigkeitskirche.

Sui pendii delle colline che circondano la città vi sono ampie zone residenziali con numerose ville della fine dell'Ottocento. In particolare si tratta della valle del Nerotal (ai piedi del Neroberg) e delle sue immediate vicinanze, del Philippsberg a nord della Emser Straße, della frazione di Sonnenberg e del cosiddetto Villengebiet Ost, a est della Wilhelmstraße e della Friedrich-Ebert-Allee.

Nella zona sud-orientale del centro (Gustav-Stresemann-Ring e Berliner Straße) sono sorti fin dagli anni cinquanta del Novecento alcuni moderni edifici amministrativi.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto di Francoforte sul Meno è il più vicino alla città.

In auto[modifica]

La città di Wiesbaden è ben connessa alla rete viaria tedesca, tramite l'autostrada A66 e le strade statali B 54, B 262, B 263, B 417 e B 455.

In treno[modifica]

La stazione centrale

Dalla stazione centrale partono i treni suburbani della S-Bahn Reno-Meno, diretti a Francoforte, così come numerosi altri treni regionali ed i treni che costeggiano il Reno sulla riva destra fino a Coblenza, passando per Rüdesheim am Rhein. Dal 2002, con la costruzione della linea da Francoforte a Colonia, Wiesbaden è servita anche da treni ad alta velocità.

Bus della ESWE

In autobus[modifica]

Il trasporto pubblico è garantito dagli autobus della ESWE e di alcune altre ditte. Wiesbaden è stata la prima città tedesca a sostituire i tram con gli autobus ed è stata anche la prima ad introdurre le corsie riservate ai mezzi pubblici.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Musei[modifica]

  • Museo di Wiesbaden. Con una sezione artistica, una di scienze naturali ed una storica (periodo dei Nassau).
  • Frauenmuseum Wiesbaden.
  • Nassauische Kunstverein. Spazio espositivo per opere di arte contemporanea.


Eventi e feste[modifica]

  • goEast. Simple icon time.svg Aprile. Festival del cinema dell'Europa centro-orientale.
  • Internationale Maifestspiele. Simple icon time.svg Maggio.
  • Festa della fioritura dei meli (Äppelblütefest) (A Naurod). Simple icon time.svg Maggio.
  • Torneo ippico internazionale (Nel parco del castello di Biebrich). Simple icon time.svg Maggio/giugno a Pentecoste.
  • Festa del Kranzplatz. Simple icon time.svg Maggio/giugno.
  • Festa della Wilhelmstraße (Theatrium). Simple icon time.svg Giugno.
  • Festa nel porto di Schierstein. Simple icon time.svg Luglio.
  • Gibber Kerb. Simple icon time.svg Luglio.
  • Skate Nights. Simple icon time.svg Luglio/agosto.
  • Settimana del vino del Rheingau (Rheingauer Weinwoche). Simple icon time.svg Agosto. Festa del vino nello Schloßplatz.
  • Folclore in giardino (Folklore im Garten). Simple icon time.svg Agosto.
  • Festa della Taunusstraße. Simple icon time.svg Settembre.
  • Festival cinematografico "Exground". Simple icon time.svg Novembre.
  • Andreasmarkt (Nell'Elsässer Platz). Simple icon time.svg Novembre/dicembre. Mercato.
  • Sternschnuppenmarkt. Simple icon time.svg Novembre/dicembre. Mercato natalizio.
  • Festa di San Silvestro (Nel parco del Bowling Green). Simple icon time.svg 31 dicembre. Con fuochi artificiali.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Il teatro di Stato con la statua di Friedrich Schiller

Teatri[modifica]

  • Hessisches Staatstheater. Teatro di Stato dell'Assia.
  • Pariser Hoftheater.
  • Walhalla Studio Theater.
  • Mitternachtstraum Theater.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

L'ostello dell'Elsässer Platz è uno dei più grandi di tutta la Germania ed offre 220 posti letto. A questa struttura si aggiungono tre campeggi.

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

I seguenti comuni confinano con Wiesbaden o si trovano comunque nelle sue immediate vicinanze (l'elenco è ordinato in senso orario partendo da nord): Taunusstein, Niedernhausen, Eppstein, Hofheim am Taunus, Hochheim am Main, Ginsheim-Gustavsburg, Magonza (Mainz-Mombach), Budenheim, Walluf, Eltville sul Reno e Schlangenbad.

La zona del Rheingau, considerata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, merita di essere visitata per i suoi vigneti, il Niederwalddenkmal, il monastero Kloster Eberbach, le antiche città di Rüdesheim am Rhein, Eltville sul Reno e Kiedrich così come per i numerosi castelli.

Anche il Taunus, con le sue cime boscose, offre numerose possibilità per escursioni a piedi o in bicicletta. Meritano di essere viste anche le caratteristiche case dei centri di Idstein, Eppstein e Hochheim am Main. Nei giorni festivi dei mesi estivi è in funzione la già menzionata Aartalbahn, che, con i suoi treni da museo, è anche un utile mezzo di trasporto per gli escursionisti. Da Wiesbaden-Dotzheim è possibile in questo modo raggiungere le stazioni di Chausseehaus, Eiserne Hand, Hahn-Wehen, Bleidenstadt, Bad Schwalbach, Breithardt e Hohenstein.

Il Taunus-Wunderland tra Wiesbaden e Bad Schwalbach è un parco divertimenti per bambini e ragazzi.

Con i treni della S-Bahn sono inoltre facilmente raggiungibili le città di Francoforte sul Meno e Magonza.

Itinerari[modifica]

Il Rheinsteig, un recente sentiero che collega Wiesbaden (Biebrich) a Bonn, passa vicino a tutti i castelli della riva destra del Reno lungo la parte centrale del suo corso.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.