Scarica il file GPX di questo articolo

(Reindirizzamento da Valletta)
Europa > Malta > Isola di Malta > La Valletta

La Valletta

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

La Valletta
Il-Belt Valletta
Valetta Ansicht Hafen.JPG
Stemma e Bandiera
La Valletta - Stemma
La Valletta - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa di Malta
La Valletta
La Valletta
Sito del turismo
Sito istituzionale

La Valletta è la capitale di Malta e patrimonio dell'UNESCO.

Da sapere[modifica]

Fu fondata nel 1566 dai Cavalieri Ospitalieri, che le diedero il nome del loro gran maestro Jean de la Valette: precisamente essa venne chiamata, in latino, Humilissima Civitas Valettae ("L'umilissima città di Valletta"). In maltese è conosciuta come Il-Belt e La città.

La Valletta è "Capitale europea della cultura" per il 2018, assieme a Leeuwarden.

Cenni geografici[modifica]

La città è situata sulla costa settentrionale su di una penisola rocciosa che sorge tra due ampie insenature in cui sono situati i porti della città: Porto Grande (ribattezzato dagli inglesi Grand Harbour) e Porto Marsamuschetto (Marsamxett Harbour).

Quando andare[modifica]

La capitale nazionale più a sud in Europa, Valletta è uno dei pochi posti in Europa che ha un clima mite e caldo tutto l'anno. Le minime notturne sono intorno ai + 10 ° C in inverno, tuttavia in quel periodo dell'anno è relativamente piovoso. Durante l'estate, aspettatevi tempo soleggiato e caldo.

Cenni storici[modifica]

Il territorio sul quale sorse La Valletta era prima deserto. Parte di esso portava il nome di Xagh-ret Meuuia, che in maltese significa terreno incolto di Meuuia, forse dal nome di qualche antico proprietario di quei luoghi. La città venne innalzata sul monte Sceberras, la parte più prominente della lingua di terra che divide il Porto Grande da quello di Marsamuschetto. Il nome originale di questa zona era Gebel ir-ras, cioè monte dell'estremità.

La città fu fondata dal Gran Maestro dei Cavalieri Ospitalieri Jean de la Valette, che dopo l'assedio del 1565, il 28 marzo del 1566 ne pose la prima pietra. L'architetto che ideò la città fu il cortonese Francesco Laparelli, inviato da Papa Pio V. Quando Laparelli lasciò Malta il lavoro venne continuato dal suo assistente, Girolamo Cassaro, che progettò, tra l'altro, la Concattedrale di San Giovanni e parte delle fortificazioni.

Nel 1571 la costruzione della città era completata ed essa venne battezzata col nome del suo fondatore. Fino a quel momento il capoluogo dell'isola era stato Medina (Mdina).

Durante la Seconda guerra mondiale la città venne fortemente danneggiata e fu scelta come base dalla marina britannica che solo nel 1979 lasciò l'isola.

Come orientarsi[modifica]

La Valletta si sviluppa su una penisola che a nord vede Sliema.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto di Malta
  • 1 Aeroporto Internazionale di Luqa (Ajruport Internazzjonali ta' Malta, MLA (IATA)) (A Luqa). L'aeroporto è il principale hub per la compagnia aerea di bandiera Air Malta, nonché una base per Ryanair che effettua numerosi voli in tutta Europa e nei paesi del Mediterraneo. L'aeroporto è anche servito stagionalmente da numerose compagnie aeree europee con i voli sono sempre più frequenti tutto l'anno.
L'autobus X4 collega l'aeroporto a La Valletta, con due autobus all'ora che impiegano circa 20 minuti e costano € 2,00 in estate. Aeroporto Internazionale di Luqa su Wikipedia Aeroporto Internazionale di Luca (Q672289) su Wikidata

In auto[modifica]

La maggior parte delle linee di autobus e molte arterie stradali convergono su La Valletta. Tuttavia, all'interno della città ci sono molte strade a senso unico e alcune zone pedonali. Parcheggiare può essere difficile. Tuttavia c'è un grande parcheggio multipiano a 2 Floriana e non solo, a circa mezzo chilometro dall'ingresso di La Valletta.

In nave[modifica]

Il porto di La Valletta

Un altro modo poco conosciuto è quello di visitare Vittoriosa in autobus e poi prendere la versione maltese della gondola, il cosiddetto Dghajsa che ti riporta indietro con stile attraverso lo spettacolare Grand Harbour a La Valletta, e scendere proprio a Victoria Gate per € 3,50.

In autobus[modifica]

  • 5 Stazione principale degli autobus, Vjal Nelson (Di fronte all'ingresso principale della città). Questa stazione serve l'intera isola, le linee degli autobus coprono l'isola come una griglia, la maggior parte di esse si sviluppa da qui e torna.


Come spostarsi[modifica]

La penisola di La Valletta è lunga solo un paio di chilometri e quindi il modo ideale è muoversi a piedi, il che ti consente di prendere molte scorciatoie tramite le scale. Tuttavia, la città è costruita su una cresta, ed è ripida in parti che richiedono salite e discese in alcuni punti, il che può essere stancante. La maggior parte delle principali attrazioni turistiche sono lungo la strada principale (Triq ir-Republika) che non presenta salite.

Un'altra possibilità è quella di affittare uno dei carri (Karozzin), ma assicurati di contrattare sul prezzo.

Con mezzi pubblici[modifica]

La linea di autobus 133 percorre un percorso circolare intorno a La Valletta, partendo dal capolinea degli autobus che circonda la penisola tra cui il lungomare di La Valletta, Fort St. Elmo e molte altre località. Tuttavia, dal momento che la maggior parte della Valletta è meglio raggiungibile a piedi, si può consigliare di utilizzare questo autobus solo per visitare un luogo particolare piuttosto che per visite turistiche generali.

In ascensore[modifica]

  • 6 Ascensore Barrakka. Ecb copyright.svg 1€. Simple icon time.svg Nov-Mag: 07:00-21:00, Giu-Ott: 07:00-24:00. Due ascensori tra il lungomare e il livello della città principale.

In taxi[modifica]

Una flotta di minivan elettrici operano durante il giorno a La Valletta, con una tariffa massima di € 5,00.

In auto[modifica]

Un'alternativa sarebbe l'auto, che non è l'ideale per i visitatori a causa della mancanza di spazio per parcheggiare, della presenza di segnali di direzione e del fatto che le strade sono molto strette, spesso a senso unico e confuse se non familiari.

Cosa vedere[modifica]

La facciata della Concattedrale
L'interno della concattedrale
  • attrazione principale 1 Concattedrale di San Giovanni (St. John's Co-Cathedral), Triq San Gwann (L'ingresso è attraverso l'allegato Carappechia su Republic Street tra St John's Street e St Lucia Street, direttamente di fronte al tribunale), +356 2122 0536. Ecb copyright.svg 10€ intero, 7,50€ ridotto (set 2018). Simple icon time.svg Lun-Ven 09:30-16:30, Sab 09:30-12:30. Situata nell'omonima via, venne costruita per volere dei cavalieri appena dopo il loro insediamento e adibita per oltre 200 anni a chiesa conventuale dell'Ordine dei Cavalieri di S. Giovanni. Nell'oratorio si trovano due dipinti di Caravaggio (Michelangelo Merisi, 1573-1610) il più importante, anche perché l'unico firmato dall'artista, è la Decollazione di Giovanni Battista potrete vedere la firma ai bordi della macchia di sangue sotto al collo di Giovanni Battista. L'altra tela è S. Gerolamo.
Appena entrati, ti verrà fornita un'audioguida inclusa nel biglietto d'ingresso che ti condurrà attraverso la cattedrale in 24 fermate, consentendoti di ottenere ulteriori informazioni storiche sui dipinti e sulle parti speciali della Concattedrale di San Giovanni. Concattedrale di San Giovanni su Wikipedia concattedrale di San Giovanni (Q613619) su Wikidata
Il palazzo del Gran Maestro
  • 2 Palazzo del Gran Maestro, Palace Square, +356 21249349. Ecb copyright.svg 10€ intero, 7€ ridotto, 5€ bambini. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-17:00. È un palazzo voluto dal Grande Maestro Pietro Del Monte ed iniziato nel 1571. Di notevole interesse la sala degli arazzi. Oggi sede del Parlamento di Malta. Le stanze di stato, quando accessibili sono abbastanza impressionanti. Vi è inoltre l'armeria dei Cavalieri.
All'ingresso è possibile ricevere un'audioguida che è inclusa nel prezzo d'ingresso. Vi fornisce ulteriori informazioni storiche sulle varie armature di diverse epoche a partire da quelle medievali fino all'armatura del XVII secolo. Palazzo del Gran Maestro su Wikipedia Palazzo del Grande Maestro (Q1368885) su Wikidata
La Sacra Infermeria
  • 3 Sacra Infermeria (Mediterranean Conference Centre), Triq l-Isptar, +356 2124 3840. Il grande ospedale costruito dai Cavalieri di Malta nel 1574, aperto a tutti, aveva il più alto livello di assistenza sanitaria disponibile in Europa all'epoca. Fu in gran parte distrutto durante la seconda guerra mondiale, fu ricostruito e ora funziona come un centro congressi. Raramente è aperto al pubblico. Mediterranean Conference Centre (Q16894983) su Wikidata
Ingresso al forte
  • 4 Forte Sant'Elmo (National War Museum), +356 2123 3088. Simple icon time.svg Apr-Set: Lun-Dom 09:00-18:00; Ott-Mar: Lun-Dom 09:00-17:00. Costruito sulla punta della penisola dai cavalieri dopo gli assalti del pirata Dragut nel 1551. Durante il Grande Assedio del 1565 i Turchi commisero l'errore di scegliere di prendere prima questo forte, per il quale avevano programmato una settimana di blocco. Invece i cavalieri e i soldati presenti combatterono disperatamente per un mese, acquistando del tempo essenziale. Oggi il forte ospita il National War Museum e l'Accademia di polizia. Il National War Museum è principalmente incentrato sulle guerre mondiali ma copre il periodo dall'età del bronzo in poi. Forte Sant'Elmo su Wikipedia Forte Sant'Elmo (Q1438745) su Wikidata
Saint James Cavalier
  • 5 Saint James Cavalier (Kavallier ta' San Ġakbu). Una fortezza di fronte all' Auberge of Castille (oggi l'ufficio del Primo Ministro), costruito come parte degli elaborati sistemi di difesa di La Valletta. Oggi ospita un "Center for Creativity", con un proprio teatro, cinema, sala musica e sale espositive. Il suo gemello, St. John Cavalier è attualmente l'ambasciata dei Cavalieri di San Giovanni che sono, come il Vaticano, riconosciuti da diversi paesi come entità sovrana. Saint James Cavalier (Q7401400) su Wikidata
  • 6 Chiesa della Nostra Signora del Carmelo. Chiesa della Nostra Signora del Carmelo (La Valletta) su Wikipedia chiesa della Nostra Signora del Carmelo (Q1734062) su Wikidata
  • 7 Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria. Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria (La Valletta) su Wikipedia chiesa di Santa Caterina d'Alessandria (Q10300613) su Wikidata
  • 8 Albergo di Castiglia. Albergo di Castiglia su Wikipedia Albergo di Castiglia (Q2499012) su Wikidata
  • 9 Albergo d'Italia. Albergo d'Italia su Wikipedia Auberge d'Italie (Q16863312) su Wikidata
  • 10 Acquedotto Wignacourt. Acquedotto Wignacourt su Wikipedia acquedotto Wignacourt (Q15527073) su Wikidata
National Library of Malta
  • 11 The National Library, 36 Old Treasury Street, +356 2123 6585. Una suggestiva vecchia biblioteca in Piazza della Repubblica, accanto al Palazzo del Gran Maestro. Solo una parte di essa è aperta al pubblico: dovrai prendere un passaporto o un altro documento di identità con foto per entrare. Gli interi archivi dei Cavalieri di San Giovanni dalle Crociate nell'XI secolo fino al 1798 quando Napoleone conquistò Malta, sono tenuto qui, in vero stile maltese in rigidi schedari in legno. Sono orgogliosi di menzionare il fatto che recentemente è stato installato un sistema di irrigazione per proteggere questa collezione inestimabile. National Library of Malta (Q1535341) su Wikidata
Casa Rocca Piccola
  • 12 The Casa Rocca Piccola, 74 Republic St., +356 2122 1499. Una famiglia nobile maltese sulla Triq ir-Republika, a poche centinaia di metri dopo il Palazzo del Gran Maestro sul lato destro. Molto piacevole. Casa Rocca Piccola (Q2044132) su Wikidata
Cattedrale di San Paolo
  • 13 Lascaris War Rooms, +356 2123 4717. Ecb copyright.svg 10€. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00 - 17:00. Complesso sotterraneo utilizzato come quartier generale britannico durante la difesa di Malta nella seconda guerra mondiale. Lascaris War Rooms (Q1648164) su Wikidata
  • 14 Cattedrale di San Paolo, Independence Square. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00 -15:00. Cattedrale anglicana costruita nel 1844, con memoriali della difesa di Malta nella seconda guerra mondiale. Cattedrale di San Paolo (La Valletta) su Wikipedia cattedrale anglicana di San Paolo (Q1280848) su Wikidata
Porta della città
  • 15 Porta della città (Porta di terra). La quinta realizzazione dell'ingresso principale della città è stata costruita tra il 2011 e il 2014 su progetto dell'architetto italiano Renzo Piano. Il primo cancello di questo sito fu costruito nel 1569. City Gate su Wikipedia City Gate (Q2044535) su Wikidata
  • 16 Edificio del Parlamento (Il-Parlament) (Accanto alla porta di ingresso). L'edificio del Parlamento di Malta è stato costruito tra il 2011 e il 2015 a un costo di 90 milioni di euro su progetto di Renzo Piano. Il design dell'edificio di due grandi blocchi di pietra su palafitte è controverso, ma ha basse emissioni con pannelli solari sul tetto. L'accesso pubblico all'edificio è limitato. Palazzo del Parlamento (La Valletta) su Wikipedia Palazzo del Parlamento (Q19882533) su Wikidata

Musei[modifica]

Figure umane da Ħaġar Qim e esposte al museo
  • 18 Museo nazionale di archeologia della Valletta, Auberge de Provence, Republic St, +356 2122 1623. Ecb copyright.svg 5€ intero, 3,5€ ridotto, 2,5€ bambini. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-18:00 (chiude alle 17:00 a Gen e Feb). Anche se Malta ha una storia antica impressionante e unica, questo museo ospitato nell'ex Auberge de Provence in via Repubblica può essere piuttosto una delusione. Il museo è attualmente in parte in fase di ristrutturazione, si spera che porti qualcosa di più degno del suo nome. Museo nazionale di archeologia della Valletta su Wikipedia Museo Nazionale di Archeologia della Valletta (Q2898298) su Wikidata
  • 19 Malta Postal Museum, 135 Archbishop Street. Ecb copyright.svg 5 €. Simple icon time.svg Lun-Ven 10:00-16:00, Sab 10:00-14:00. Museo gestito da Maltapost, comprende un ufficio postale funzionante. Malta Postal Museum (Q24896494) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Le fortificazioni di La Valletta
  • Fortificazioni di La Valletta. Le imponenti mura difensive e i bastioni all'ingresso di La Valletta costruiti dai Cavalieri nel tardo XVI secolo sono interessanti da esplorare. Fortifications of Valletta (Q20671925) su Wikidata
Giardini Barakka
  • 1 Giardini Barrakka (Il-Barrakka ta' Fuq), 292 Triq Sant' Orsla (al lato sud superiore della penisola). I giardini offrono una vista sbalorditiva del Grand Harbour. Upper Barrakka Gardens su Wikipedia Upper Barrakka Gardens (Q7898477) su Wikidata
  • 2 Passeggiata lungo la costa. Puoi fare una spettacolare passeggiata lungo il mare intorno alle mura della città. Se andate al posto di ormeggio dove parte il traghetto per Sliema, c'è la possibilità di camminare sulle rocce verso la punta della penisola e poi di tornare verso la città proprio accanto alla Malta Experience. Questa passeggiata dura circa 30 minuti e non viene eseguita praticamente da nessuno.
  • Audioguide. Per avere ulteriori informazioni storiche sui numerosi luoghi di interesse attraverso la Valletta può essere utile ottenere un'audioguida. È disponibile in diverse lingue press il Museo Archeologico in Republic Street. Puoi scegliere indipendentemente dalle 24 fermate e non è necessario seguire l'ordine dato. Gli stop possono essere facilmente saltati o visitati in un'altra sequenza quando sono stanchi o pieni delle nuove informazioni.
Saluting battery
  • 3 Saluting Battery, Battery Street. Un colpo viene sparato due volte al giorno, alle 12:00 e alle 16:00. Saluting Battery (Valletta) (Q19508900) su Wikidata
  • 4 The Malta Experience, St Elmo Bastions, Mediterranean St, +356 243776, +356 251284, @ . Ecb copyright.svg 16€ intero, 11€ ridotto, 6€ bambini. Nonostante il prezzo non sia basso coloro che hanno interesse per la cultura o la storia e che non si sono informati in modo esauriente farebbero bene ad iniziare la loro visita a Malta andando qui perché è un'eccellente introduzione al paese. Dà un'impressione dei grandi eventi che hanno plasmato l'isola, ma poiché dura solo mezz'ora non ci si dovrebbe aspettare una trattazione approfondita sull'argomento.


Acquisti[modifica]

La strada principale di La Valletta è la strada della Repubblica, una zona pedonale molto trafficata che attraversa il centro della penisola dal cancello principale fino alla piazza della Repubblica, dove si trovano molti dei migliori negozi, anche se non può competere con Sliema per l'abbigliamento.

Il miglior negozio di souvenir può essere trovato al Malta experience, ma ci sono molti altri negozi a La Valletta. All'inizio della strada della Repubblica ci sono diversi negozi di souvenir ragionevoli, ma i prezzi sono molto più economici se cammini per 20 metri lungo South street (gira a sinistra se hai la stazione degli autobus dietro di te) che attraversa la Republic street molto presto dopo essere entrato attraverso porte della città.

C'è un mercato giornaliero che vende vestiti economici nella strada parallela alla strada della Repubblica chiamata Triq il-Merkanti o Merchants Street.


Come divertirsi[modifica]

L'interno del teatro

Spettacoli[modifica]

  • 1 Teatro Manoel (It-Teatru Manoel), Old Theatre St, +356 21246389. È 'La Scala' in miniatura, un bellissimo teatro seicentesco nello stato originale. Uno dei più antichi teatri attivi in Europa, è il posto per molte esibizioni di musica classica, ma anche per l'esilarante Panto di Natale Teatro Manoel su Wikipedia Teatro Manoel (Q576800) su Wikidata
  • 2 Pjazza Teatru Rjal (Teatro all'aria aperta), Casa Cassar, Triq il-Vittorja, +356 22478100. Teatro aperto sul sito dell'ex Royal Opera House distrutta da una bomba nel 1942. Il teatro all'aperto è stato progettato da Renzo Piano e inaugurato nel 2013. Royal Opera House (La Valletta) su Wikipedia Royal Opera House (La Valletta) (Q576808) su Wikidata


Dove mangiare[modifica]

La Valletta ha una buona selezione di ristoranti decenti, soprattutto sul lungomare. Dal momento che la maggior parte dei turisti rimane a Sliema o sulla costa nord dell'isola, ce ne sono di meno, sebbene abbia le solite catene di fast food. Cerca le panetterie tradizionali, con pane fresco fumante per pochi centesimi.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 La Mère Restaurant, 174 Merchant Street (molto vicino al vecchio mercato), +356 2122 3256, @ . Simple icon time.svg Lun-Sab 12:00-14:30 e 19:00-22:30. Ristorante indiano con un tocco maltese, mediterraneo e arabo in un'atmosfera intima e casalinga.
  • 2 Luciano (Ristorante italiano), 21/22 Merchant Street (Adiacente alla Cattedrale di San Giovanni), +356 2123 6212, @ . Buon cibo a prezzi ragionevoli in una posizione incantevole vicino alla cattedrale - grandi porzioni. Al 3 ° piano dell'Hotel Luciano.
  • 3 Caffe Cordina, 244/5 Republic St, +356 2123 4385. Simple icon time.svg Lun-Sab 08:00-19:00, Dom 08:00-16:00. Venerabile caffè, popolare per il pranzo o per dolci e caffè nella caffetteria. Recensioni contrastanti del cibo

Prezzi medi[modifica]

  • 4 De Robertis Restaurant (Castille Hotel Roof Top Restaurant)), Castille Square (All'angolo con St Paul's St), +356 2124 3677. Simple icon time.svg 12:00-14:30, 19:00-22:00. Ottima vista e cibo gustoso.
  • 5 Da' Pippo Trattoria, 136 Melita St, +356 2124 8029. Simple icon time.svg 11:30-15:30. Un posto dove i locali vanno a pranzo. Buon pesce
  • 6 Malata Restaurant, St Georges Palace Sq, +356 2123 3967. Se stai cercando un posto a La Valletta per cenare su una terrazza, allora questo è un bel posto dove andare un po 'più tardi la sera quando la piazza di fronte al palazzo del Gran Maestro è quasi svuotata di macchine parcheggiate.
  • 7 Trabuxu Wine Bar, 2 Strait Street, +356 2122 3036. Simple icon time.svg Mar-Sab 19:00-23:00. Un'affascinante enoteca in un'antica cantina che serve pasti leggeri. È all'inizio di un piccolo vicolo parallelo a Republic street, cerca il cartello di legno con il cavatappi. Il bistrot è di fronte, a South Street.

Prezzi elevati[modifica]

  • 8 Pintonino Restaurant, Waterfront, Floriana, +356 2122 7773. Nascosto a pochi metri dal lungomare di La Valletta, un raffinato ristorante che offre ottimo cibo e una selezione di oltre 150 vini.
  • 9 Rampila Restaurant and Wine bar (Rampila), St John's Cavalier (Passa attraverso la porta della città, prima a sinistra e poi ancora a sinistra, vedrai un ulivo, una vecchia panchina di pietra e le ringhiere intorno all'ingresso di Rampila.), +356 2122 6625. Simple icon time.svg 12:00-22:30. Ristorante fusion e wine bar maltese-mediterraneo negli imponenti bastioni. Potrete gustare un buon piatto di pesce fresco, carne, selvaggina, pasta o risotto o gustare un piatto e / o tuffi accompagnati da un vasto assortimento di vini.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Asti Guesthouse (Casa Asti), 18 St Ursula St, +356 2123 9506. Ecb copyright.svg €20. Piccola pensione. Camere non in-suite, ma tre bagni doppi tra nove camere significa che non vi è alcun problema con l'accesso alle strutture. Il prezzo include la colazione in una deliziosa sala con un enorme lampadario.

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]

  • 5 Casa Ellul, 81 Old Theatre Street (centrale, sul blocco tra West St e Old Mint St), +356 21 224 821, @ . Hotel boutique a 4 stelle in una strada tranquilla nel centro di La Valletta. Dispone di otto suite (la maggior parte con balconi) disposte intorno a un cortile centrale, con connessione Wi-Fi gratuita, TV a schermo piatto e minibar, nonché set per la preparazione di tè e caffè.
  • 6 Grand Hotel Excelsior, Great Siege Rd, Floriana, +356 2125 0520, @ . Hotel a 5 stelle situato in bastioni del 16 ° secolo
  • 7 The Phoenicia, The Mall, Floriana, +356 2122 5241, fax: +356 2123 5254, @ . Ecb copyright.svg €250. Check-in: 14. Hotel Art Deco di lusso a 5 stelle appena fuori dall'ingresso principale.
  • 8 Valletta Suites, St Lucia St, +356 7948 8047. Ecb copyright.svg €140. Boutique hotel con 3 suite indipendenti all'interno di una residenza del XVII secolo.


Sicurezza[modifica]

A parte alcuni ristoranti e bar aperti la sera, la Valletta non ha ancora quasi nulla in termini di vita notturna, quindi, a parte la strada della Repubblica, le strade sono piuttosto vuote a tarda notte. La maggior parte della solita microcriminalità che i viaggiatori devono affrontare avviene a Sliema e St Julians, ma è qualcosa da tenere a mente.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Ipogeo Hal Saflieni
  • unesco 7 Ipogeo di Ħal-Saflieni, Triq Ic Cimiterju, Paola (Raggiungibile con qualsiasi linea di autobus fino a Paola (ad esempio, la Route 1,2,3) e a pochi passi dalle fermate degli autobus.), +356 2142 4231, fax: +356 2124 4231. Ecb copyright.svg 35€ intero, 20€ ridotto, 15€ bambini. Simple icon time.svg 09:00-16:00. L'Ipogeo Hal Saflieni è una struttura sotterranea scavata nel 2500 a.C. Pensato per essere originariamente un santuario, divenne una necropoli in epoca preistorica. È l'unico tempio sotterraneo preistorico al mondo. Per garantire la sua conservazione, il microclima del sito è strettamente regolato. Per questo motivo, il sito è aperto a un massimo di 80 visitatori al giorno. Ogni tour è limitato a dieci visitatori con otto tour ogni giorno. Un tour del sito inizia con una breve esposizione introduttiva e un film audiovisivo multilingue incentrato sui popoli che costruiscono il tempio e sulla relazione dell'ipogeo con i siti del tempio di Malta. La prenotazione anticipata sul sito Web di Heritage Malta è altamente consigliata. Se non si è in grado di prenotare in anticipo, i biglietti per i tour del giorno successivo alle 12:00 e alle 16:00 sono venduti al Museo di Belle Arti di La Valletta il giorno precedente. Sono venduti in base al principio "primo arrivato, primo servito". Pianifica di metterti in coda da mezz'ora a un'ora e mezza in anticipo per garantire l'acquisto dei biglietti.
Un'altra possibilità è quella di visitare virtualmente il sito tramite un supporto audiovisivo di 20 minuti a 5€. Ipogeo di Ħal-Saflieni su Wikipedia ipogeo di Hal Saflieni (Q755514) su Wikidata
  • unesco 8 Templi di Tarxien, Triq It Tempji Neolitici, Tarxien. Ecb copyright.svg 6€. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-17:00. Questo sito, risalente al periodo tra il 3600 e il 2500 aC, è il più complesso di tutti i siti di templi a Malta ed è costituito da quattro strutture megalitiche. Templi di Tarxien su Wikipedia Templi di Tarscen (Q1064331) su Wikidata
  • Midna
  • Gozo

Itinerari[modifica]

Informazioni utili[modifica]

  • 9 Informazioni turistiche (Malta Tourism Authority), Auberge D'Italie, Merchants Street 229. Simple icon time.svg Lun-Sab 9:00-17:30, Dom 9:00-13:00.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).