Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Ucraina occidentale
Riserva della Biosfera dei Carpazi
Localizzazione
Ucraina occidentale - Localizzazione
Stato

Ucraina occidentale (Західна Україна) è una regione turistica dell'Ucraina.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il Nord della regione è costituito dalle pianure paludose della Polesia, formate dai fiumi Prypjat' e Pinsk.

Il centro è costituito dagli altipiani della Volinia poco elevati (massimo 300 m.)

Il Sud è interessato da un tratto dei Carpazi che attraversano gli oblast' della Transcarpazia, di Leopoli, di Ivano-Frankivsk e di Chernivtsi. La Čornohora (letteralmente: Montagna nera, ucraino: Чорногора) è la più alta catena montuosa dei Carpazi ucraini. Funge da spartiacque tra il fiume Prut e Tysa.

Tra i fiumi va menzionato il Prypjat' che ha le sue sorgenti nell'altopiano della Volinia e si dirige ad Est entrando solo per un breve tratto nella Bielorussia e sfociando quindi nel Dnepr a Sud di Kiev.

Lingue parlate[modifica]

La lingua più parlata è l'ucraino (74%). La lingua russa è parlata come prima lingua solo dal 10% della popolazione, tra l'altro il russo non si studia piú come materia scolastica obbligatoria dal 2006 a seguito di un decreto del Presidente Viktor Juscenko. Diffuso anche il suržik (dialetto misto tra russo e ucraino), parlato dal 12% della popolazione. Il polacco (2%) e l'ungherese (1%) rappresentano la minoranza assoluta.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 49.42271 Chmel'nyc'kyj Chmel'nyc'kyj su Wikipedia
  • 48.50777826.4859722 Chotyn Chotyn su Wikipedia
  • 50.39305625.7353 Dubno Dubno su Wikipedia
  • 48.92277824.7105564 Ivano-Frankivs'k Ivano-Frankivs'k su Wikipedia — Sorta a metà del XVII secolo intorno alla fortezza della famiglia polacca Potocki, Ivano-Frankivs'k merita una visita per l'originalità delle sue'architetture che le hanno valso il soprannome di "Piccola Leopoli".
  • 48.68055626.5805565 Kam'janec'-Podil's'kyj Kam"janec'-Podil's'kyj su Wikipedia — Città con un centro medievale ben conservato e con un magnifico castello del XIV secolo candidato all'assegnazione del riconoscimento di patrimonio dell'umanità conferito all'UNESCO.
  • 48.51666725.0333336 Kolomyya Kolomyja su Wikipedia
  • 50.10805625.72757 Kremenec' Kremenec' su Wikipedia — Città storica con una fortezza che resistette all'assalto dei mongoli del 1241 e chiese barocche tra cui spicca quella dedicata a Sant'Ignazio Loyola.
  • 49.842524.0322228 Leopoli (L'viv) — unesco Capoluogo dell'oblast' omonimo, Leopoli possiede un centro storico che figura nella lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.
  • 50.74777825.3244449 Luc'k Luc'k su Wikipedia — Capoluogo dell'Oblast' di Volinia, Luc'k ha un centro storico dominato da un castello eretto nel XIV secolo dal re lituano Liubartas.
  • 49.43627.39510 Medžybiž Medžybiž su Wikipedia
  • 48.44138922.71361111 Mukačevo Mukačevo su Wikipedia — Città con meno di 100.000 disposta intorno a una collina sulla cui cima si staglia il vasto castello di Palanok del XVI secolo.
  • 50.00786125.49774812 Počaïv Počaïv su Wikipedia — La città è nota per il Pochayiv Lavra, il secondo monastero più grande dell'Ucraina.
  • 50.61972226.25138913 Rivne Rivne su Wikipedia
  • 49.56666725.614 Ternopil' Ternopil' su Wikipedia (Тернопіль) — Capoluogo dell'oblast' omonima, Ternopil' è adagiata sulle rive di un lago artificiale e conserva un piccolo ma grazioso centro storico.
  • 48.28333324.56666715 Vorokhta
  • 48.62388922.29516 Užhorod Užhorod su Wikipedia — Prossima al confine con Ungheria e Slovacchia, Užhorod è una piacevole città, famosa per il suo castello ma conserva altri monumenti del tempo in cui fu soggetta agli Asburgo come la cattedrale di rito greco-cattolico e la sinagoga dalla elaborata decorazione.
  • 48.29083325.93444417 Černivci Černivci su Wikipedia — Chiamata anche la Piccola Vienna per via della sua passata appartenenza all'impero austro-ungarico, Černivci è sede di una prestigiosa università ospitata nella residenza dei metropoliti bucovini e dalmati, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 2011.
  • 50.06666723.96666718 Žovkva Žovkva su Wikipedia — Cittadina con una serie di monumenti storici, tra cui spicca la collegiata di San Lorenzo costruita tra il 1606 e il 1618 da una squadra di architetti italiani su commissione del nobile polacco Stanisław Żółkiewski.

Altre destinazioni[modifica]

Aree naturali

Centri di sport invernali

  • 48.35888924.3972228 Bukovel Bukovel su Wikipedia — Maggiore stazione sciistica dell'Ucraina, Bukovel conta 17 impianti di risalita e piste che si sviluppano per 60km. Di queste 12 sono riservate a principianti e 8 (nere) ad esperti.
  • 49.27305623.4508339 Bukovytsia — Situata nel distretto di Leopoli, la piccola stazione di Bukovytsia ha una scuola di sci e tre soli impianti di risalita, il Doppelmayr (700 metri), il Tatrapoma (300 metri) e il Multilift (200 metri).

Villaggi


Come arrivare[modifica]

Valichi di frontiera
  • 48.41843122.1702221 Chop–Tysa - è il valico di frontiera tra l'Ucraina e l'Ungheria aperto 24 ore ma permesso solo ad automobili e furgoni. È vietato al traffico pedonale e ciclistico.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • 48.52522.8747221 Castello di Schönborn. Costruito nel 1890-1895. Dal 1946 il palazzo è adibito a sanatorio. Schoenborn Palace (Q11912975) su Wikidata
  • 49.96833624.9005562 Castello di Olesco. Castello di Oles'ko su Wikipedia Castello di Olesko (Q785544) su Wikidata
  • 49.943124.98353 Castello di Pidhirci. Castello di Pidhirci su Wikipedia Castello di Pidhirci (Q943794) su Wikidata
  • 49.80200624.9062424 Castello di Zolochiv. Zolochiv Castle (Q2971093) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]



Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.