Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Sardegna > Stintino

Stintino

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Stintino
Veduta di Stintino
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Stintino
Stintino
Sito istituzionale

Stintino è un centro balneare della Sardegna in provincia di Sassari.

Da sapere[modifica]

Stintino nella parte più settentrionale dell'isola occidentale si trova un delizioso paesino di pescatori, che nonostante il passare deli anni ha conservato la sua naturale bellezza e semplicità Stintino fondato nel 1885 da 45 famiglie di pastori e pescatori sardi, liguri e campani, che dall'isola dell'Asinara furono costretti ad andar via, abbandonando le loro case, in quanto il governo italiano decise in tale anno di istituire un lazzaretto ed una colonia penale. Il fatto che l'Asinara sia stata per più di 100 anni un carcere di massima sicurezza, ha permesso alla fauna ittica di rigenerarsi nonostante gli abusi degli anni 70/80, e se ora si trovano ancora cernie saraghi polpi dentici e meraviglie di ogni tipo lo si deve solo al divieto assoluto che vigeva quando c'era il carcere. ora l'isola dell'Asinara è un parco naturale visitabile con il trenino con le jeep o con le bici; soluzione ideale per godere in solitaria della vista delle calette più belle, della macchia mediterranea, degli asinelli bianchi, dei cavalli selvaggi, dei mufloni e dei cinghiali che escono a mangiare quando cade il sole. Ciò che rende Stintino indimenticabile per chiunque abbia avuto la fortuna di passarci anche solo una giornata è il mare di un colore unico, la sabbia bianchissima della spiaggia della Pelosa, le rocce a picco sul mare di Capo Falcone, le verdi profondità della torre saracena, i sassolini bianchi della spiaggia delle saline, la selvaggia spiaggia di Bazzona e Punta D'elici, i tramonti nella valle della luna, i tamerigi verdi a contrasto con il turchese del mare, il cibo e l'ospitalità della gente semplice e serena del paese.

Il nome Stintino, "istintinu", in stintinese, significa budello e deriva dalla forma della lingua di terra che si allunga sino a Capo Falcone.

Cenni geografici[modifica]

Stintino si trova sulla penisola omonima, ultimo lembo di terra sarda a nord-ovest dell'isola. Dalla piana della Nurra, tra Sassari ed Alghero, la penisola si estende verso nord e l'isola dell'Asinara.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Aeroporto di Alghero-Fertilia

In aereo[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Il paese è piccolo le case basse con tetti poco spioventi(non piove quasi mai), e in ogni via sui muri si possono vedere le foto ingrandite dei vecchi abitanti del paese, un vero omaggio al mondo dei pescatori del passato ed in particolare alla Tonnara e alla mattanza che forniva lavoro a centinaia di persone, gli uomini pescavano e le donne lavoravano il pesce.

  • 1 Museo della tonnara (MUT), Via Lepanto, 36 (lungo la strada panoramica che conduce a Stintino), +39 345 971 8686, @ info@mutstintino.com. Simple icon time.svg Maggio: Ven-Dom 11:00-13:00 e 15:30-19:00. Giugno-settembre: Mar-Dom 11:00-13:00 e 15:30-19:00. Luglio-agosto: Ven-Mer 18:00-23:00; Gio 11:00-13:00 e 18:00-23:00. Ottobre-dicembre: Ven 15:30-19:30; Sab-Dom 11:00-13:00 e 15:30-19:00. Inaugurato nel giugno 2016, il museo con cimeli, testi e immagini, racconta la storia della tonnara di Stintino e delle altre tonnare del Mediterraneo. Presenta studi scientifici sulla tipologia di tonno pescato in questa zona, il Thunnus thynnus.


Eventi e feste[modifica]

  • Giorno della madonna della difesa (Festa patronale). Simple icon time.svg 8 settembre. In questo giorno e nella prima domenica di settembre solitamente si tiene una processione in mare per festeggiare la madonna. Il simulacro della vergine viene trasportato in barca e seguito dalle imbarcazioni presenti addobbate a festa. Insieme ai festeggiamenti si celebra la messa.
  • Regata della vela latina. Un tipo di imbarcazione in legno, con un albero, di origini antiche, ed poi sagre, concerti piccole sfilate in costume.


Cosa fare[modifica]

Spiagge[modifica]

Spiaggia La Pelosa
Torre della Pelosa

La principale attrattiva turistica è quella legata alle spiagge e all'attività balneare.

Il litorale di Stintino verso il mar di Sardegna viene chiamato "mare di fuori" ed alterna scogliere e cale di sabbia e sassi al termine di piccole valli, come Biggiu Marinu, conosciuta anche come Valle della Luna, Coscia di Donna e Cala del Vapore.

  • 1 La Pelosa. Tra le più note e frequentate turisticamente. Occupa l'estremo lembo nord-occidentale della Sardegna, ed affacciata sul golfo dell'Asinara e sull'omonima isola, è contraddistinta da una sabbia bianca finissima e dal mare azzurro-turchese dal fondale molto basso anche a distanza di decine di metri dal bagnasciuga. Immediatamente vicino vi è una seconda più piccola spiaggia chiamata La Pelosetta, ma sempre in un unico arenile.
  • 2 La Pelosetta. La Pelosetta si trova davanti all'isolotto raggiungibile a piedi della torre aragonese, costruita del 1578 e chiamata "torre della Pelosa".
  • 3 Saline d'Ezzi Mannu.
  • 4 Il Gabbiano.
  • 5 Punta Negra.
  • 6 L'Ancora.
  • 7 Pazzona.
  • Cala Unia.
  • Spiaggia Su Puntellu.
  • Cala Coscia di Donna.
  • Spiaggia Punta Su Turrone.


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

I piatti tipici sono a base di pesce:zuppa di pesce polpo alla stintinese, pesce arrosto in agliadda, ricci e fino agli anni '80 aragoste alla catalana. Il paese infatti ha conosciuto i suoi anni d'oro (si fa per dire!) proprio allora, anni in cui era frequentata solo da VIP del mondo dello sport e dello spettacolo, letteralmente impazziti per il mare e le ghiottonerie del luogo.

Dove alloggiare[modifica]

Il modo migliore per apprezzare l'ospitalità sarda e la tranquillità del paese che non offre granché la sera, a parte naturalmente ristorantini, pub e bar vista mare, è quella di cercare una stanza nei numerosi B&B.

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • 2 Asinara - L'isola ospita il parco nazionale dell'Asinara, istituito nel 1997 e per il quale Stintino rappresenta l'imbarco più prossimo. Per arrivare all'Asinara c'è il traghetto che parte dal porto nuovo di Stintino e numerose barche private.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.