Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Nordafrica > Tunisia > Tunisia settentrionale > Sidi Bou Said

Sidi Bou Said

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Sidi Bou Said
سيدي بو سعيد
Porto di Sidi Bou Said
Stato
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Tunisia
Sidi Bou Said
Sidi Bou Said
Sito istituzionale

Sidi Bou Said è un paese della Tunisia settentrionale a circa 20 km dalla capitale Tunisi.

Da sapere[modifica]

La città prende il nome da una figura religiosa Musulmana che visse in questa città, Abou Said ibn Khalef ibn Yahia Ettamini el Beji (prima dell'arrivo di quest'ultimo era chiamata Jabal el-Menar). La città è un'interessante attrazione turistica, conosciuta per l'intenso utilizzo dei colori blu e bianco ovunque in città.

Sidi Bou Said ha ancora la reputazione di città di artisti. Artisti che hanno vissuto in Sidi Bou Said, o perlomeno che hanno visitato quest'ultima, sono: Paul Klee, Gustave-Henri Jossot, August Macke, Saro Lo Turco e Louis Moillet.

Quando andare[modifica]

Il periodo migliore per visitarla è inizio autunno o in primavera (marzo-inizio aprile o fine ottobre-novembre), prima che l'assalto dei gruppi di turisti abbia inizio, quando si può ancora camminare da soli per le strade strette, intorno bianco-blu case tradizionali, godendo della vista in santa pace. Se siete lì durante i mesi estivi, si consiglia di visitare non solo la stracolma e turistica strada principale, ma anche le parti interne più vuote del quartiere. È praticamente vuota nelle ore diurne durante il Ramadan.

Cenni storici[modifica]

Tra il XII e il XIII sec. d.C. Abou Said ibn Khalef ibn Yahia Ettamini el Beji giunse nel villaggio di Jabal el-Menar e vi costruì un santuario. Dopo la sua morte nel 1231, fu sepolto lì. Nel XVIII sec. i governatori turchi di Tunisi e i cittadini benestanti vi costruirono numerosi residence.

Durante gli anni venti del Novecento, Rodolphe d’Erlanger applicò il tema bianco-blu dappertutto in città.

Strada del centro che conduce al punto panoramico della città


Come orientarsi[modifica]

Una porta a Sidi Bou Said


Come arrivare[modifica]

Stazioni TGM
Le stazioni della linea Tunis-Goulette-Marsa sono le seguenti:
  • Tunis Marine
  • Le Bac
  • La Goulette
  • La Goulette Neuve
  • La Goulette Casino
  • Khereddine
  • L'Aéroport
  • Le Kram
  • Carthage Salammbô
  • Carthage Byrsa
  • Carthage Dermech
  • Carthage Hannibal
  • Carthage Présidence
  • Carthage Amilcar
  • Sidi Bou Saïd
  • Sidi Dhrif
  • La Corniche
  • Marsa Plage

In auto[modifica]

Si può arrivare in auto e il traffico è tranquillo. C'è un parcheggio gratuito (in salita, sulla destra), che può essere al completo durante il fine settimana.

  • 1 Parking Sidi Bou Said (مأوى السيارات بسيدي بوسعيد), 33 Avenue 14 Janvier. Simple icon time.svg Lun-Dom 6:00-22:00.

In treno[modifica]

Stazione del TGM a Sidi Bou Said
  • 2 Stazione di Sidi Bou Said. Può essere raggiunta tramite la linea ferroviaria TGM (Tunis-Goulette-Marsa), che parte da Tunisi e giunge a La Marsa.

La biglietteria della stazione chiude sul tardi, quindi chi volesse fare un escursione in giornata da Tunisi o La Marsa è opportuno che compri in anticipo un biglietto adeguato (e.g. andata/ritorno) per evitare il rischio di esserne sprovvisti. Un viaggio sola andata in seconda classe costa 0,430 TND (marzo 2017). Le tariffe complete e aggiornate sono visionabili online.


Come spostarsi[modifica]

Il villaggio è piuttosto piccolo, e si può visitare ogni strada del paese in non più di due-tre ore. Sulla sommità della collina c'è una bella vista sulla baia circostante.


Cosa vedere[modifica]

Balcone riccamente decorato
  • Le case bianche con tetti e le finestre blu, unici in questo villaggio arroccato su una collina, con una splendida vista sul Mar Mediterraneo e sulla baia di Tunisi.
  • 1 Ennejma Ezzahra, 25 Rue du Maroc. Ecb copyright.svg 5 DT. Simple icon time.svg Mar-Dom, lug-ago: 9:00 - 15:00, resto dell'anno 9:00-13:00, 14:00-17:00. Ex casa palazzo del barone Rodolphe d'Erlanger, ora adibita a museo. Ennejma Ezzahra (Q12194283) su Wikidata
  • 2 Family House (Ubicata sulla sinistra entrando nel paese). Ecb copyright.svg 4,5 DT. Una vecchia casa trasformata in un museo, che mostra la vita tradizionale di un avvocato tunisino del XVIII secolo. Di proprietà privata e gestito dai suoi discendenti, vale la pena visitarla.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • Fotografie. Sidi Bou Said ha colori mozzafiato bianchi e blu in tutto il paese, che vi obbligheranno a scattare un sacco di foto.
  • Passeggiate. Sulla strada lungo Café des Nattes c'è un piccolo sentiero sulla destra con molti gradini che porta giù per la collina verso il mare (3 Port Plaisance), frequentato da gente del posto e apparentemente sconosciuta ai turisti. Una piccola spiaggia, dove è possibile nuotare e un porto con barche che si può vedere dalla cima della collina, con un piccolo negozio e un telefono per i taxi. Quando si è di fronte al mare, si può seguire la strada a sinistra indietro fino alla cima della collina. Una piacevole passeggiata con una splendida vista sul mare se non è troppo caldo, se invece non si vuole affrontare le scale potete prendere uno dei taxi che si fermano piuttosto spesso sulla spiaggia!
  • Center for Arab and Mediterranean Music, 8, rue du 2 mars (Ennejma Ezzahra palace), +216 71 746 051. Organizzano eventi e concerti.


Acquisti[modifica]

Banco di pelle nel suq
Banco di mosaici nel suq
  • Suq. Come molti altri insediamenti arabi in tutto il mondo, Sidi Bou Said ha un piccolo suq aperto tutto l'anno, dove si vendono beni di prima necessità per la gente del posto. Inoltre, durante le stagioni turistiche, bancarelle di souvenir nella parte inferiore della strada principale del paese. Un prodotto tradizionale fabbricato a Sidi Bou Said sono le gabbie per uccelli colorate in bianco e blu come i tetti del villaggio. Non dimenticate di contrattare!


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • 1 Cafe De Nattes, Rue Habib Thameur (In cima alla collina), +216 71 749 661. Ecb copyright.svg Shisha: 3 dinari, tè alla menta: meno di un dinaro. Caffè famoso dove artista Paul Klee ha lavorato spesso. Molto più economico di Delices caffè e anche più tradizionale.


Dove mangiare[modifica]

Imperdibili i datteri di produzione locale.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Coste cafe, Avenue 14 Janvier. Simple icon time.svg 9:00-23:00. Caffè con una ampia terrazza.

Prezzi medi[modifica]

  • 2 Au Bon Vieux Temps, rue Hedi Zarrouk, 56, +216 71744733. Ecb copyright.svg Portate principali 20/45 TND. Romantico, con vista panoramica dalla terrazza, ma troppo spesso ha un servizio svogliato e del cibo insipido. Il cibo più gustoso è in offerta presso il vicino chiosco sulla stessa strada.
  • Blanc E Bleu. Ecb copyright.svg Schwarma decente: 3/4 dinari, crepe 2/3 dinari. Un ristorante siriano proprio di fronte al caffè Coste. L'unico posto aperto a pranzo durante il Ramadan.
  • 3 Cafe Delices, Impasse de la Corniche, +216 71 749 661. Ecb copyright.svg Shisha: 4 dinari, bottiglia d'acqua: 5 dinari. Simple icon time.svg Lun-dom 10:00-20:00. Ha la migliore vista di Sidi Bou Said. Le bevande sono molto costose qui. Se non si conosce il prezzo della shisha i camerieri cercheranno di spillarvi più soldi. In sostanza, si paga più la vista che la consumazione.

Prezzi elevati[modifica]

  • 4 Dar Zarrouk, Rue Hedi Zarrouk. Ecb copyright.svg Insalate 25 DT, piatti principali 45 DT. Simple icon time.svg 12:30–23:00. Il ristorante più esclusivo della città. Porzioni decenti, cibo gustoso, con un'atmosfera un po' troppo formale.


Dove alloggiare[modifica]

Tetti della città

Ci sono un paio di posti in cui soggiornare a Sidi Bou sé Said.

Per una più ricca ricerca di camere d'albergo si può far riferimento alle vicina Tunisi e Cartagine. Inoltre, se davvero fortunati, potreste affittare una stanza per una notte o due in una casa, da un residente del villaggio. Tuttavia, questo è raro, dal momento che la gente del posto sono molto ricchi e raramente hanno interesse a condividere la loro casa con sconosciuti.

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Hotel Sidi Bou Fares, rue Fares Sidi Bou, 15 (Nel centro della città). Ecb copyright.svg Singola 45 TND negoziabile (ottobre 2007). Tutte le camere sono basate su un grazioso cortile centrale. Sono piuttosto piccole, ma hanno il bagno in camera.

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Tunisi — La capitale del Paese con la sua architettura divisa tra medina e ville nouvelle, il museo nazionale del Bardo e il parco di Belvédère.
  • Cartagine — Notoriamente rasa al suolo dai romani con i pochi resti ormai messi al sicuro in un museo, facilmente raggiungibile in treno.
  • Quamart — Un resort sulla costa mediterranea della Tunisia.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).