Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Liechtenstein > Schellenberg

Schellenberg

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Schellenberg
Strada di Schellenberg con a destra la casa Biedermann
Stemma e Bandiera
Schellenberg - Stemma
Schellenberg - Bandiera
Stato
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa del Liechtenstein
Schellenberg
Schellenberg
Sito istituzionale

Schellenberg (Schellaberg in alemanno) è una città del Liechtenstein.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il comune è delimitato a nord-est ea est da Feldkirch (Austria), a sud di Mauren, Eschen e Gamprin, e ad ovest da Ruggell.

Cenni storici[modifica]

L'area fu abitata dai Celti, poi i Romani conquistarono l'area nel 15 a.C.

La Signoria di Schellenberg fu acquistata dai conti di Vaduz nel 1437 unendo le due terre. Dopo la guerra di Svevia nel 1499, divennero entrambe sotto la sovranità austriaca. Nel 1719 vennero Vaduz e Schellenberg vennero formalmente annesse al Principato del Liechtenstein.

Alla fine della seconda guerra mondiale, il Liechtenstein ha concesso asilo a circa cinquecento soldati dell'armata russa.

Gasthaus Auf der Egg.Fresch.Schellenberg.jpg


Come orientarsi[modifica]

Territorio comunale


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

A Schellenberg, c'è una piccola strada di attraversamento per l'Austria, presidiata da guardie di frontiera. I locali considerano l'auto il mezzo meno utilizzato perché le strade sono solitamente deserte.

In treno[modifica]

Il mezzo più utilizzato di trasporto è il treno e la stazione più vicina è a Ruggell, a nord della città.

In autobus[modifica]

Il bus è utilizzato per coprire grandi distanze, come quella che separa Schellenberg da Vaduz.

Come spostarsi[modifica]

Dato che Schellenberg è il posto più piatto in tutto il paese la bicicletta è molto utilizzata.

Cosa vedere[modifica]

Casa Biedermann
Monumento russo
  • Monumento russo. Nel territorio comunale si trova un monumento dedicato ai russi che ricorda la notte del 1945 quando uno squadrone di circa 500 soldati russi attraversò il confine per difendere la popolazione da possibili attacchi via terra delle truppe tedesche.
  • Biedermann. Una casa di legno di campagna del XVI secolo, che offre un assaggio di culturale della vita rurale intorno al 1900. C'è anche una succursale del Museo nazionale di Vaduz.
  • Chiesa parrocchiale (Nel quartiere Mittelschellenberg). La chiesa parrocchiale fu costruita tra il 1960-1963 ed ha importanza architettonica grazie ai suoi monumenti storici. Le campane del campanile della chiesa sono state donate dalla famiglia Elkuch.
  • Cappella di San Giorgio (Nel quartiere Hinterschellenberg). Questa cappella del 1700 è stata rinnovata negli anni 1980-1981.
  • Rovine dei castelli di Schellenberg. Il castello superiore di Schellenberg è del 1200 ed è il più grande dei due. Durante la guerra di Appenzell, il castello fu distrutto e poi ricostruito. Il castello inferiore di Schellenberg è stato costruito nel 1250. I castelli furono abbandonati dal XVI secolo. Da metà del XIX secolo, sono stati usati come cave per la costruzione della vecchia chiesa parrocchiale. Nel 1956 sono divenuti un sito storico protetto.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]

  • Sentiero di Eschnerberg — Oltre alla splendida vista, il percorso fornisce anche informazioni sulla storia della zona.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.