Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Riesi
Panorama di Riesi
Stemma
Riesi - Stemma
Riesi - Stemma
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Mappa dell'Italia
Riesi
Sito istituzionale

Riesi è un paese della Sicilia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Riesi è un paese dell'entroterra siciliano e si trova in un territorio brullo e collinoso. Non offre di per sé particolari attrazioni turistiche.

Tuttavia rimane un punto strategico per una vacanza estiva economica in Sicilia, e permette di visitare luoghi magari non troppo sponsorizzati, ma ugualmente affascinanti (si veda la sezione "nei dintorni").

A Riesi inoltre la vita notturna è molto movimentata, soprattutto d'estate (la popolazione in questo periodo raddoppia), e caratterizzata dalla frequentazione di numerosi pub nonché dall'organizzazione di vari eventi.

Quando andare[modifica]

Per i motivi citati nella sezione introduzione, chiaramente conviene recarsi nel Paese in estate quando sono disponibili anche visite e tour guidati per la città anche se l'inverno non è privo di eventi significativi quali sagre e feste.

Cenni storici[modifica]

Riesi è stata fondata nel XIII secolo, ma il suo territorio fu abitato da varie popolazioni: sicani, siculi, romani, bizantini, arabi, normanni.

La sua storia è legata alle miniere di zolfo.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Pur non essendoci una suddivisione ufficiale del paese in quartieri, da sempre le varie zone del paese sono note dagli abitanti con i seguenti nomi:

  • Don Bosco: costituisce il centro cittadino (ma non il centro storico). Comprende la Viale Don Bosco, la via principale del paese, e le zone circostanti, fino al viale Luigi Einaudi. Nel quartiere sono presenti due scuole secondarie superiore del paese, l'Agip e l'Erg, pizzerie e rosticcerie, i parchi e la chiesa Don Bosco.
  • Centro storico: alcune delle vie centrali del paese sono la via Principe Umberto, un tempo luogo d'incontro dei giovani e non, oggi sostituita quasi del tutto dalla Piazza Garibaldi; via Roma; corso Vittorio Emanuele. Il fulcro è la Piazza Garibaldi, totalmente ristrutturata e riqualificata nel 2013 e luogo di ritrovo dei riesini. Nella piazza sono presenti numerosi pub, bar, pizzerie e ristoranti. La piazza è affollatissima soprattutto i sabati sera, i giorni d'estate e nei periodi delle feste religiose. In piazza Garibaldi è sita la Chiesa madre.
  • Convento: zona residenziale, comprende tutte le salite perpendicolari alla Via Vespri. È situato nella zona sud-ovest del paese.
  • Orto: zona residenziale, comprende le traverse occidentali della via Vittorio Veneto dalla via Primo Maggio alla via Felice Cavallotti. Nel quartiere è presente la scuola media, qualche panificio e poche altre attività. È situato nella zona nord-ovest del paese.
  • Calvario: è il quartiere più alto del paese, luogo di assembramento durante i giorni di Pasqua. È situato nella zona est-nord est del paese.
  • Canale: zona residenziale localizzata nella zona nord del paese si trova ai piedi del Monte Veronica, fu la prima zona abitata del paese. La zona è caratterizzata da fenomeni di degrado urbano abbastanza evidenti.
  • Mercato: zona residenziale sita nel sud del paese, affollatissima il mercoledì, giorno di mercato.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono quello di Comiso e di Catania-Fontanarossa, a un'ora e mezza di auto.

In auto[modifica]

Riesi è collegata tramite la Strada Statale delle Solfare SS190 e la SS626. Quest'ultima permette di raggiungere l'autostrada più vicina, la A19, a 35 minuti d'auto.

Come spostarsi[modifica]

Qualsiasi posto utile del paese è facilmente raggiungibile a piedi,

Con mezzi pubblici[modifica]

La fermata degli autobus è sita in viale sardegna. Gli autobus Zuppalà collegano Riesi a Mazzarino, Caltanissetta, Barrafranca, Pietraperzia e altri; nei giorni estivi vi sono collegamenti pure con le principali località balneari (Falconara, Oasi Beach, Lido degli angeli).

In taxi[modifica]

Non sono presenti taxi.

In auto[modifica]

L'auto è il mezzo più usato per spostarsi. Tutte le strade del paese, comprese quelle principali, sono dissestate (come indicato dagli appositi cartelli): si raccomanda pertanto di guidare con la massima attenzione. Alcune strade trafficate sono a doppio senso pur essendo molto strette per due file di veicoli.

Cosa vedere[modifica]

  • 37.2843714.0825691 Chiesa madre S.S. Maria della Catena, Piazza Giuseppe Garibaldi, 1. Risalente al XVII secolo.
  • Chiesa del Santissimo Crocifisso. Costruita nel 1744.
  • 37.28191314.082162 Chiesa Maria Santissima del Rosario, Via Roma, 127. Costruita nel XVIII secolo.
  • 37.28368714.0863623 Chiesa di San Giuseppe, Via Salita S. Giuseppe, 61. Edificata nel XIX secolo.
  • 37.28287514.0838594 Chiesa evangelico-valdese, Via Capitano Faraci, 45, +39 320 190 4803. Fondata nel 1898.
  • 37.2796614.0856815 Chiesa di San Giovanni Bosco, Viale Don Bosco, 83. Eretta nel 1962.
Villaggio Monte degli Ulivi
  • 37.27530814.0880036 Villaggio Monte degli Ulivi. È un complesso architettonico costituito da sei edifici progettati dall'architetto Leonardo Ricci. Fu fondato nel 1961 dal pastore valdese Tullio Vinay, che da allora lo utilizza e lo ha ampliato. La motivazione di Vinay era contrastare la povertà, l'analfabetismo e la criminalità causati dal declino dell'estrazione di zolfo nella regione.
    Gli edifici sono caratterizzati da coperture a una falda organicamente curvate in cemento bianco intonacato, che si stagliano su pareti angolari in pietra naturale non intonacata. Gli angoli retti sono rari. Il complesso fa riferimento da un lato a Giovanni Michelucci, maestro di Ricci, e allo stile di Frank Lloyd Wright e dall'altro al paesaggio siciliano, poiché la pietra naturale utilizzata proviene dalle immediate vicinanze. La Scuola Officina Meccanica è stata definita "una delle opere più caratteristiche del movimento architettonico moderno in Sicilia".
    Villaggio Monte degli Ulivi su Wikipedia Monte degli Ulivi (Q96719754) su Wikidata
Monumento ai minatori
  • 37.27917214.0915357 Monumento ai minatori, Viale Luigi Einaudi. Questo monumento rappresenta una torretta per la discesa nelle miniere, un carrello spinto da un minatore e un caruso gravato dal peso del suo carico di pietre. Tutti simboli della fatica del lavoro nella vicina miniera.

Fuori dal centro abitato[modifica]

Museo della Miniera Trabia-Tallarita
  • 37.29931114.0356698 Museo della Miniera Trabia Tallarita (Solfara Grande o miniera Grande), +39 0933912626. 4 € adulti, 2 € ridotto (nov 2022). Lun, Mar, Gio 14:30–18:30, Mer, Ven-Dom 09:00–13:00. La solfara risulta attiva già nel 1830, essa è stata una delle più importanti miniere del comprensorio dello zolfo del centro Sicilia; oggi è parzialmente visitabile grazie alla musealizzazione. La miniera è costellata negli anni da vari gravi incidenti. Nel 1975 venne chiusa definitivamente. Il museo mostra le immagini dell'epoca, le mappe e gli oggetti utilizzati per l'estrazione nonché si può vedere la sala dei generatori diesel. Chiedete al personale di poter fare una visita guidata, è certamente molto più utile. Museo delle solfare di Trabia Tallarita su Wikipedia Museo delle solfare di Trabia Tallarita (Q3868154) su Wikidata
  • 37.29910814.0444479 Solfara Principessina.


Eventi e feste[modifica]

Riesi diventa estremamente movimentata soprattutto nei giorni delle feste religiose:

  • Pasqua. Settimana Santa, soprattutto il Venerdì Santo, con rappresentazioni della Passione di Gesù, processioni e un rito popolare.
  • Festa della SS.Madonna della Catena. La seconda domenica di settembre, con riti folkloristici e processioni.
  • Festa di San Giovanni Bosco. Il 31 gennaio, con processioni.
  • Festa di San Giuseppe. Il 19 marzo e l'ultima domenica di luglio, con processioni, altari e tavolate.
  • Festa dell'Immacolata Concezione. L'8 dicembre, con processioni.
  • Estate riesina. Nei mesi di luglio e agosto vi è l'estate riesina, Riesi si anima e si organizzano eventi di ogni genere, sia in centro che negli altri quartieri.


Cosa fare[modifica]

Miniera Trabia
  • 37.30739214.0434621 Esplorare la Miniera di Trabia Tallarita. Attorno al Museo della miniera si trovano i resti delle strutture a servizio dell'estrazione. Le strutture sono in totale stato di abbandono e possono anche essere pericolose. Si consiglia di rivolgersi a una delle associazioni locali per eseguire delle escursioni (vedi link) oppure mantenete sempre la massima cautela.
  • 37.273714.04942 Esplorare la galleria elicoidale. Questa galleria interrotta a causa di una frana, di forma elicoidale era parte della costruenda Ferrovia Canicattì-Caltagirone, mai completata. La galleria è accessibile seppur abbandonata e richiede ovviamente l'utilizzo di torce.


Acquisti[modifica]

Per fare shopping è consigliabile recarsi nei seguenti luoghi, tutti a mezz'ora d'auto dal paese:


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

Quasi tutti i locali notturni sono siti in piazza:

  • 37.28445514.0830881 Caracas, Piazza Garibaldi, 13, +39 3316154912. Gio-Mar. Bar, cocktail e ristorante
  • 37.28084514.0808082 La dolce vita. Pub.

Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 37.28476714.0830861 Ristorante-Pizzeria Garibaldi, Piazza Garibaldi.
  • 37.28474614.0832182 La Suite, Via Pasqualino, 67 (Accanto alla Pizzeria Garibaldi).


Prezzi elevati[modifica]

  • 37.29079614.0547713 Villa Palladio, Contrada Palladio. Hotel-ristorante.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Il paese è relativamente sicuro.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

A circa un quarto d'ora di macchina troviamo Mazzarino e Butera, storiche città d'arte; Sommatino, paese in cui è presente l'acquapark Conte, noto parco acquatico della zona frequentato da diversi abitanti del centro sicilia. Inoltre, a circa mezzora di auto è possibile raggiungere zone balneari, ovvero le coste gelesi e licatesi come Manfria, Pisciotto, Mollarella, nonché, ancora più vicina, Falconara (marina di Butèra).


Altri progetti

CittàUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).