Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità in Montenegro

Patrimoni mondiali dell'umanità in Montenegro

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Montenegro al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

Il Montenegro ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 3 giugno 2006.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 Regione naturale e storico-culturale delle Bocche di Cattaro 1979 Culturale (i)(ii)(iii)(iv) Nel Medioevo, questo porto naturale sulla costa adriatica del Montenegro è stato un importante centro artistico e commerciale con le sue famose scuole di muratura e iconografia. Un gran numero di monumenti (tra cui quattro chiese romaniche e le mura della città) sono stati gravemente danneggiato dal terremoto del 1979, ma la città è stata restaurata, in gran parte con l'aiuto dell'UNESCO. Zatoka kotorska 02.jpg
2 Parco nazionale del Durmitor 1980, 2005 Naturale (vii)(viii)(x) Questo parco nazionale mozzafiato è stato formato da ghiacciai ed è attraversato da fiumi e torrenti sotterranei. Lungo il canyon del fiume Tara, che ha le gole più profonde in Europa, le fitte foreste di pini sono intervallate da laghi cristallini e porto una vasta gamma di flora endemica. Durmitor - Mali meded.jpg
3 Cimiteri di tombe medievali stećci 2016 Culturale (iii)(vi) Questa proprietà seriale combina 28 siti, situati in Bosnia ed Erzegovina, Serbia occidentale, Montenegro occidentale e Croazia centrale e meridionale, che rappresentano questi cimiteri e lapidi medievali caratteristici della regione, o stećci. I cimiteri, che risalgono dal XII al XVI secolo d.C., sono disposti a file, come era usanza comune in Europa dal Medioevo. Gli stećci sono per lo più scolpiti in pietra calcarea. Presentano una vasta gamma di motivi decorativi e iscrizioni che rappresentano continuità iconografica all'interno dell'Europa medievale e tradizioni locali distintive. Riblje jezero Novakovici Zabljak.png
Opere di difesa veneziane tra XVI e XVII secolo: Stato da Terra-Stato da Mar occidentale:
  • 4 Città fortificata di Cattaro
2017 Culturale (iii)(iv) Questa proprietà è composta da 6 componenti di opere difensive in Italia, Croazia e Montenegro, che si estendono per oltre 1.000 km tra la regione italiana lombarda e la costa adriatica orientale. Le fortificazioni dello Stato da Terra proteggevano la Repubblica di Venezia da altre potenze europee a nord-ovest e quelle dello Stato da Mar proteggevano le rotte marittime e i porti del Mar Adriatico fino al Levante. Erano necessari per sostenere l'espansione e l'autorità della Serenissima. L'introduzione della polvere da sparo ha portato a cambiamenti significativi nelle tecniche e nell'architettura militare che si riflettono nella progettazione delle fortificazioni cosiddette alla moderna/bastionate, che si sarebbero diffuse in tutta Europa. Cytadela w obrębie murów miejskich w Kotorze 02.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti