Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa orientale > Russia > Russia orientale > Oblast' di Magadan

Oblast' di Magadan

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Oblast' di Magadan
Lago Jack London (russo: Джек Лондон Džek London)
Localizzazione
Oblast' di Magadan - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Oblast' di Magadan - Stemma
Oblast' di Magadan - Bandiera
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Oblast' di Magadan è una regione della Russia orientale.

Da sapere[modifica]

Questa fredda regione della russia nord-orientale offre un panorama naturalistico ancora pressoché incontaminato se si eccettuano alcuni piccoli centri urbani. Qui tra le alte vette innevate e il meraviglioso fume Kolyma si trovavano alcuni decenni fa i campi di prigionia sovietici, meglio conosciuti come Gulag. L'Oblast' è ancora oggi visitato per la maggior parte da gente interessata alla storia sovietica e ai suoi orrori. Nella regione è anche ambientato lo splendido libro di V. Šalamov, I racconti di Kolyma, una serie di crudi racconti inerenti la vita nei gulag.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Nell'oblast' non ci sono grosse città, e anche il capoluogo Magadan non raggiunge, al censimento 2002, i 100.000 abitanti. Mancano altre grosse città: i principali insediamenti si sono infatti svuotati con la crisi successiva alla caduta dell'Unione Sovietica.

  • Magadan (Магадан) —
    Cattedrale della Trinità a Magadan. Facciata
    Capoluogo della regione, si trova in fondo alla piccola baia di Nagaev, all'interno della baia del Tauj. La città come molte altre città a queste latitudini fu pensata come campo di prigionia prima zarista e poi stalinista/sovietico. I prigionieri erano qui deportati per sfruttare i giacimenti di oro, abbondanti nella regione. La strada che costeggia il fiume Kolyma è detta Strada delle Ossa. La macabra ragione di tale denominazione è che le ossa dei prigionieri dei gulag sovietici furono utilizzate e sono tutt'ora parte della pavimentazione stradale al pari di altri elementi di scarto. Nella zona sono presenti molti monumenti in ricordo degli orrori dei campi di prigionia sovietici.
  • Ola (Ола) — Piccola cittadina sul Mare di Ochotsk, menzionata per la prima volta nel 1700 e quindi una delle più antiche città abitate dell'Oblast' di Magadan. La popolazione della città si è praticamente dimezzata dal crollo dell'URSS, passando da più di 10.000 abitanti negli anni '80 a meno di 5000 nel 2014.
  • Omsukčan (Омсукчан) — Piccola cittadina costruita all'inizio degli anni '30 per lo sfruttamento dei giacimenti d'oro.
  • Susuman (Сусуман) — Nata come azienda agricola sovietica nel 1938, il centro si è poi evoluto fino a diventare una vera e propria città (l'unica, oltre a Magadan, nella regione ad avere lo status di città). Susuman vive un declino continuo dal crollo dell'unione sovietica.

Altre destinazioni[modifica]

Baia di Nagaev
  • Baia di Nagaev (Бухта Нагаева) — è una piccola insenatura all'interno della baia del Tauj sulla costa settentrionale del mare di Ochotsk in Russia. L'idrografo russo Boris Davydov, che aveva partecipato nel 1911 alla spedizione guidata da M. E. Ždanko, aveva definito la baia di Nagaev "il miglior ancoraggio di tutto il mare di Ochotsk". Le navi russe e straniere spesso si rifugiavano qui dalle tempeste e per rifornirsi di acqua potabile. Si chiamava fino al 1912 baia Volok (бухта Волок) poi è stata ribattezzata in onore dell'ammiraglio e idrografo Aleksej Ivanovič Nagaev.
  • Centro termale Talaja (Бальнеологический курорт Талая) — Questo centro termale è uno dei più settentrionali della Russia, situato ben oltre il 60° parallelo.
  • Lago Jack London (Озеро Джека Лондона) — Questo grande lago (contiene 4 isolotti) fu così chiamato dal geologo e naturalista russo Skornyakov in onore dell'attivista politico e scrittore americano Jack London.
  • Riserva naturale Magadanskij (Заповедник Магаданский)


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Magadan è servita da un aeroporto internazionale (IATA:GDX), il più grande della Russia nord-orientale. L'aeroporto collega l'oblast' quotidianamente con Mosca, Krasnojarsk, Novosibirsk. Jakutska e Vladivostok. Ci sono anche voli minori per altre località della Russia orientale.

In auto[modifica]

Nel territorio dell'Oblast' passano alcune strade importanti come la M56 Kolyma che collega Magadan alla Sacha-Jacuzia.

In treno[modifica]

L'intero Oblast' non possiede alcun collegamento ferroviario.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Maschera del rimorso (Маска скорби) (su una collina non lontano dal capoluogo). La statua fu qui eretta nel 1996 per commemorare tutte le vittime dei campi di prigionia sovietici. Consiste in una grande faccia di pietra, dal cui occhio sinistro escono delle lacrime in forma di piccole facce. L'occhio destro ha la forma di una finestra sbarrata, sul retro sono raffigurati una giovane donna in lacrime e un uomo senza testa su una croce. Al suo interno c'è una riproduzione di una tipica cella di prigione dell'era stalinista. Sotto alla maschera sono incisi nella pietra i nomi di molti dei campi di lavoro forzato della Kolyma, e i simboli delle religioni di quelli che sono morti soffrendovi.
Il monumento è stato inaugurato il 12 giugno 1996, con l'aiuto del governo russo e contributi monetari da parte di diverse città russe. Il design è opera del famoso scultore Ernst Neizvestny, i cui genitori perirono vittime delle purghe staliniste degli anni 30. Il monumento fu costruito da Kamil Kazaev.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.