Da Wikivoyage.

Esztergom
Veduta
Stemma e Bandiera
Esztergom - Stemma
Esztergom - Stemma
Esztergom - Bandiera
Esztergom - Bandiera
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Ungheria
Mappa dell'Ungheria
Esztergom
Sito istituzionale

Esztergom (italiano: Strigonio) è una città dell'Ungheria centrale, nella regione dell'Ansa del Danubio.

Da sapere[modifica]

La più grande basilica dell'Europa centrale si trova qui.

Cenni geografici[modifica]

Esztergom è situata sulla riva destra del fiume Danubio, cioè al confine tra Slovacchia e Ungheria.


Come orientarsi[modifica]

Mappa a tutto schermo Esztergom


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

  • Da Budapest dirigersi verso Buda nord sulla strada 10 (Pilisvörösvár-Dorog-Esztergom). Circa 45 km.
  • Da Budapest uscire in direzione Buda nord sulla strada 11, poi girare a sinistra a Szentendre verso Pomáz e salire sulle colline di Pilis per arrivare a Esztergom. Circa 50 km.
  • Da Budapest uscire in direzione Buda nord sulla strada 11 e seguire il Danubio lungo (Szentendre-Visegrád-Esztergom), circa 65 km. Questo percorso è più lungo dei precedenti ma molto più panoramico.
  • Dalla Slovacchia: prendere la E 575 Bratislava-Komarno-Štúrovo, poi la strada locale 63 e attraversare il fiume Danubio a Sturovo.
  • Da Vienna: prendere la E60 e l'autostrada E75, in Ungheria la M1 fino all'uscita Komárom (9 km), poi le strade locali 10 e 11 fino a Esztergom.

In nave[modifica]

Battello Amadeus al porto di Esztergom
  • 47.7927918.731491 Porto di Esztergom (Kishajó kikötő). Linea giornaliera MAHART Passnave dalla Piazza Vigadó di Budapest a Pest.
  • 47.810318.858712 Molo dei traghetti di Pilismarót (Pilismaróti RÉV), Pilismarót (A 2,5 km a nord di Pilismarót, 2 km rimanendo sull'autostrada 11 poi svoltare a nord), +36 30 9144195. Aprile-Ottobre: Lun-Dom alle 6:50 e a ogni ora dalle 8:50 alle 18:50. Traghetti per Szob.
  • 47.7660818.917383 Molo dei traghetti di Dömös (Dömösi moló), +36 30 9913300. I traghetti per Nagymaros sono stati sospesi nel 2014 (chiamare il numero per verificarlo), ma le barche per escursioni tra Budapest ed Esztergom fermano qui.
  • 47.7989718.898884 Molo dei traghetti di Pilismarót (Pilismarót), Pilismarót, Szobi Rév utca (Distretto di Dunapart, svoltare a est dall'autostrada 11 presso la chiesa cattolica sulla via Bajcsy-Zsilinszky ca., a 2 km dal molo). Ft400 (2014). Dal 31 maggio al 17 agosto Ven-Dom; Dal 23 agosto al 28 settembre nei fine settimana e nei giorni festivi. Traghetti per Zebegény. Orari.

In treno[modifica]

  • 47.777618.74315 Stazione ferroviaria (A circa venti minuti a piedi dal centro città e dalla basilica). Da Budapest: treno locale 1 da Nyugati PU (stazione ferroviaria occidentale) a circa 45 km. oppure 2 treni veloci InterCity/EuroCity in partenza da Keleti PU (stazione ferroviaria orientale). Ad esempio, la IC 170 va da Budapest a Berlino con una fermata a Štúrovo. La stazione ferroviaria di Štúrovo si trova sulla sponda opposta del Danubio rispetto a Esztergom, nella città slovacca di Štúrovo. Prendere il treno per Štúrovo comporta una camminata più lunga (1-1 ora e mezza) fino a Esztergom. Tuttavia, offre la novità di viaggiare in treno appena oltre il confine tra Ungheria e Slovacchia, per poi tornare in Ungheria sul nuovo ponte sul fiume Danubio. Se siete interessati solo alla vista, è più veloce attraversare semplicemente il ponte e poi tornare a Esztergom.

In autobus[modifica]

  • Autostazione (In centro, a 2 minuti a piedi dalla piazza principale). Linea di autobus locale a lunga percorrenza Budapest-Dorog-Esztergom (45 km) oppure linea Budapest-Visegrád-Esztergom (65 km) dalla stazione degli autobus Árpád Bridge Volan a Pest. È inoltre possibile prendere il treno suburbano HÉV da piazza Buda Batthyány fino alla stazione finale di Szentendre, poi la linea di autobus Volan Szentendre-Visegrád-Esztergom.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Architetture religiose[modifica]

Pulpito della Basilica
Tesoro della cattedrale di Esztergom
Scala d'ingresso della cripta della Basilica della Cattedrale di Esztergom
Chiesa parrocchiale dei Gesuiti di Esztergom
Chiesa francescana di Sant'Anna in centro
Chiesa rotonda di Sant'Anna
Castello di Esztergom
  • 47.799118.73661 Cattedrale di Nostra Signora e di Sant'Adalberto (Basilica di Esztergom), Szent István tér 1. (Sulla collina del castello), +36 33 402354, fax: +36 33 402353, . L'ingresso è gratuito. estate (27 marzo-27 ottobre): 8:00-18:00; Inverno: 8:00-16:00. La fama della città è la più grande basilica del paese. In una chiesa costruita nello stesso luogo fu battezzato il re ungherese Vajk, da allora conosciuto come Santo Stefano. Ricostruita secondo i progetti di Pál Kühnel, János Páckh e József Hild dal 1822 al 1869. La Basilica di Esztergom, essendo la cattedrale del Primate d'Ungheria, è la prima in ordine di grandezza e anche la più grande tra le chiese del paese. La chiesa nel luogo dell'attuale Basilica fu fondata dal re Santo Stefano nel primo decennio del nostro Stato. La chiesa classicista è enorme: l'altezza della cupola è di 71,5 metri; ha archi giganteschi e un'enorme pala d'altare di Michelangelo Grigoletti. Da un lato, nella Cappella di Santo Stefano si possono vedere le scintillanti reliquie dei santi ungheresi e di altri paesi e preziosi gioielli. Sul lato sud si può vedere la Cappella Bakócz, l'unica sopravvissuta al Medioevo.
    • 47.7990118.735812 Tesoro (Kincstár), +36 20 8280626. Ft 900; Studenti e pensionati: Ft 500. Giugno-Agosto: 9:00-18:00; Febbraio-Marzo e Settembre-Ottobre: fino alle 17:00; Novembre-Gennaio: fino alle 16:00. Conserva numerosi capolavori dell'oreficeria medievale. Le mani dei maestri dell'Europa occidentale sono lodate da oggetti come la croce d'argento della corona utilizzata dal XIII secolo, i calici decorati, la croce processionale di Francesco Francia, la parte superiore del famoso "Calvario di Mattia" che è decorato in la rara tecnica dello smalto ronde-bosse, inoltre è presente una vasta collezione di tessuti tradizionali ungheresi ed europei, tra cui casule, paramenti liturgici e vesti.
    • 47.7989118.7363 Cripta (Kripta). Ft 200. Marzo-Ottobre: 9:00-17:00; Novembre-Febbraio 10:00-16:00. Chiuso il 24 dicembre. L'enorme cripta, costruita in stile antico egiziano nel 1831, è oggi il luogo di riposo dei defunti arcivescovi, tra gli altri, József Mindszenty, famoso per la sua opposizione al dominio nazista e comunista.
    • 47.7991318.736674 Cupola con veduta panoramica (Kupola kilátó). Ft 700. Aprile-Ottobre: 9:30-17:00. Visitabile solo con il bel tempo. Quasi 400 gradini conducono al balcone della cupola dall'ingresso della basilica. La cupola sferica ha un diametro di 2,5 metri, la croce è alta 7 metri.
    • 47.7992318.736895 Organo (Orgona). L'organo ha cinque manuali e nel 2006 aveva 85 registri funzionanti dei 146 previsti. L'organo contiene le canne d'organo più grandi dell'Ungheria, lunghe 10 metri. La canna più piccola è di 7 mm. È uno degli organi più grandi d'Europa, superando tutti gli organi ungheresi in volume e varietà di registri.
  • 47.796618.73476 Chiesa parrocchiale dei Gesuiti (Chiesa parrocchiale di Sant'Ignazio di Loyola, Belvárosi templom, Loyolai Szent Ignác Plébánia Templom), Esztergom, Mindszenti Hercegprímás tere 1 (Nel quartiere centrale di Víziváros), +36 33 413878, fax: +36 33 413878. Chiesa a due torri costruita dai Gesuiti tra il 1728 e il 1738 in stile barocco, dall'architetto Ignác Oratsek. La maggior parte dell'attrezzatura originale e dell'organo barocco furono distrutti durante la seconda guerra mondiale, ma si possono ancora vedere gli altari barocchi di Baumgartner che furono realizzati nel 1735-1737.
  • 47.7903618.738157 Chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo (Esztergomi Szent Péter és Pál plébánia, Belvárosi plébánia), Esztergom, IV. Béla király utca 3./ Deák Ferenc utca (A sud del municipio), +36 33 413791, +36 20 7752841, fax: +36 33 413791, . Ufficio parrocchiale: Lun-Ven 15:00-18:00. La parrocchia di San Pietro fu l'antenata dell'attuale parrocchia del centro cittadino e fu menzionata per la prima volta nel 1294. Sulle sue mura nel 1699 fu costruita la chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Dopo l'ampliamento nel 1762, l'arcivescovo Ferenc Barkóczy consacrò l'enorme, antica chiesa barocca (990 m²). La pala dell'altare maggiore raffigura i Santi Pietro e Paolo ed è stata donata all'arcivescovo Kolos Vaszary nel 1896. L'altare maggiore barocco fu sostituito nel 1900 con un altare maggiore in marmo. Sul recinto del muro della chiesa è collocata la statua di San Giovanni Nepomuceno (XVIII secolo). Allo stesso modo, un monumento alla casa parrocchiale (1784). Durante tutto l'anno qui c'è alloggio per pellegrini, su appuntamento.
  • 47.7905118.73988 Chiesa francescana di Sant'Anna (Belvárosi ferences templom (Szent Anna-templom)), Bottyán János St., 10 (In centro, vicino alla via Főapát), +36 33 510290, fax: +36 33 510291, . Edificio monotorre, anch'esso capolavoro dell'architettura barocca. Costruito tra il 1700 e il 1755.
  • 47.754118.75169 Calvario barocco, con la cappella classicista (Szent Tamás hegyi kálvária és kápolna), Collina di San Tommaso (Szent Tamás hegy) (Sulle pendici meridionali della collina di San Tommaso, a 1 km a est dell'aeroporto di Esztergom, attraversare il torrente Szentléleki, proseguire verso sud sulla strada Látóhegyi per circa 600 metri e svoltare a est per 500 metri fino alla chiesa), +36 33 413878, fax: +36 33 413878. Questi furono costruiti per commemorare gli eroi che morirono per Esztergom. La collina prende il nome dalla chiesa costruita dal vescovo Lukács Bánffy in memoria del martire San Tommaso Becket, che era stato suo compagno di studi all'Università di Parigi. La chiesa che i turchi costruirono lì fu distrutta molto tempo fa. Nel 1823, il canonico del vescovo János Benyovszky fece costruire in onore della Madonna Addolorata un classico, la storica cappella. Una via a sei stazioni che porta alla collina. Davanti alla cappella si vede un gruppo scultoreo monumentale, un crocifisso, la Vergine Maria, San János, Maria Maddalena e due ladroni. Risalente al 1781. Nella cappella si trova la reliquia di San Tommaso Becket. Il Calvario barocco fu costruito nel 1781. La Cappella del Calvario classicista, realizzata nel 1823, è dedicata all'Addolorata. L'edificio ha pilastri murari, volte triangolari, piccola torre anteriore, che si trova dietro i frontoni.
  • 47.7845518.7403710 Chiesa di Sant'Anna (Kerektemplom), Esztergom, Rudnay Sándor tér 9 (A metà strada tra il centro e la stazione ferroviaria), +36 33 312 291, . Lun-Ven 8:00-16:00. Questa chiesa cattolica romana in stile neoclassico è situata a sud di Esztergom. La chiesa fu costruita su iniziativa dell'arcivescovo Sándor Rudnay, che intendeva costruire una copia "in miniatura" della Basilica.
  • 47.79971518.73407911 Moschea Ozitseli Hadji (Özicseli Hadzsi Ibrahim-dzsámi), Berenyi Zsigmond utca 18 (Viziváros, a nord del Museo Cristiano), +36 33 500175, . Mar-Dom 10:00-20:00. Costruito sulle rovine della torre medievale Veprech. Nel 1239 era la roccaforte più settentrionale della città. La torre venne ricostruita più volte nel corso degli anni. Il cancello pedonale era murato. La parte superiore della torre fu trasformata in moschea con minareto nel XVII secolo. Ora manca la moschea Ozitseli, parte di una casa residenziale e il minareto. Öziceli Hacı İbrahim Mosque (Q1472518) su Wikidata
  • 47.7876118.7409512 Chiesa ortodossa (Rác Templom), Kossuth Lajos utca, 60 (Vicino a Magyar Street, a ovest della stazione degli autobus). Costruita intorno al 1770 dai coloni serbi a Esztergom.
  • 47.7971318.7360813 Chiesa del Convento (Esaltazione della Chiesa della Santa Croce, Zárdatemplom - Szent Kereszt felmagasztalása (volt Ferences Templom)), Pázmány Péter utca 18 (Vicino al Museo Balint Balassa), +36 33 413878, fax: +36 33 413878. Fondata dai Francescani Marianus nel 1685. Costruirono una chiesa in pietra in onore della Santa Croce e un convento tra il 1726 e il 1750. Successivamente l'archivio primaziale e la biblioteca arcivescovile furono collocati nel convento e nella chiesa. Successivamente l'ex convento e chiesa francescani ricevono dall'ordine delle Suore Paoline il nome di St. Vince e qui viene trasferito il seminario.

Musei[modifica]

  • 47.7978818.7346714 Museo cristiano (Keresztény Múzeum, Érseki Palota), Mindszenty ter 2 (In centro), +36 33 413880, . Ft 900. Marzo-Novembre: Mar-Mer e Ven-Dom 10:00-17:00. Il terzo museo diocesano più grande del mondo dopo il Vaticano e Monaco di Baviera (Frisinga). La più grande collezione ecclesiale dell'Ungheria. Il museo si trova nel Palazzo del Primate nel quartiere cittadino di Viziváros. Le mostre permanenti comprendono: pittura e scultura tardo gotica ungherese, austriaca e tedesca (secoli XV-XVI), pittura italiana rinascimentale e barocca (secoli XIII-XVIII), pittura barocca ungherese, austriaca e tedesca (secoli XVII-XVIII), pittura fiamminga (XV-XVI secolo), Arazzi (XV-XX secolo), collezione di icone ortodosse e oggetti in metallo (XVI-XX secolo), Collezione di arti applicate: opere di oreficeria, sculture in avorio, orologi, scatole, ceramiche, vetri, dipinti, tappeti orientali annodato (XII-XX sec.)
  • 47.7980618.736315 Museo castello (Magyar Nemzeti Múzeum Esztergomi Vármúzeuma), Szent Istvan ter 1 (Accanto alla Basilica), +36 33 415986. Adulti: Ft 1.300 (include la visita guidata agli spazi residenziali del XII-XVI secolo del Palazzo Reale e dell'Arcivescovo, e alla sala del trono, al piccolo palazzo rumeno, alla terrazza panoramica della torre residenziale). Biglietto d'ingresso: Ft 500 (solo al cortile, alle opere in pietra, al lapidario e all'esposizione di armi ornamentali). Novembre-Marzo: 10:00-16:00; Aprile-Ottobre: 10:00-18:00; chiuso il lunedì. Visite guidate in ungherese a ogni ora, visite in inglese e tedesco ogni due ore (tour: circa 60 minuti). Il castello fu costruito su antiche fondamenta romane. Mostre in sette sale e nella cappella del castello. Qui si trovano quattro mostre permanenti: Secoli di Esztergom, Collezione di armi decorative del Museo Nazionale Ungherese, Storia della monetazione ungherese e Deposito di pietre (Lapidarium).
  • 47.7969218.736216 Museo Bálint Balassa (Balassa Bálint Múzeum), Mindszenty József tér 5 (In centro), +36 33 412-185. Museo di storia locale e regionale. Questo edificio fu costruito in stile barocco su basi medievali a Víziváros e servì come primo municipio della contea di Esztergom dopo che i turchi furono cacciati dalla regione. Unità filiali: via Pázmány Péter 1 "vecchio municipio" (Pázmány Péter utcai „régi megyeháza”) sala per mostre temporanee, magazzino archeologico, laboratorio di fotografia e restauro; #2 Casa commemorativa di Babits (Babits Mihály Emlékház): 47.790518.750817 Mostra commemorativa di Babits, nei pressi di via Siszler; #3 Villaggio di Pilisszentlélek: Casa popolare slovacca (szlovák tájház) via Hunyadi János. 42; #4 Villaggio Dömös: rovine della Propositura e cripta dell'epoca Árpád (Prépostsági romok és Árpád-kori altemplom)
  • 47.79061118.7507518 Museo Mihály Babits (Babits-villa), Babits Mihály u 11 (In macchina: prendere l'imboccatura di Siszler u. dalla strada principale). Casa del famoso poeta del XX secolo Mihály Babits. Mihály Babits Museum (Q787960) su Wikidata
  • 47.818.73777819 Museo del vino (Bormúzeum, Esztergomi prímási pincerendszer) (Sotto la collina del castello e la basilica, nelle cantine dei primati di Esztergom). L'impianto neoclassico delle cantine è di 3.700 mq complessivi. Il tunnel della Porta Oscura diviso in due parti. L'altezza è di 11 metri. Primate Wine Cellar (Q991836) su Wikidata

Altri siti[modifica]

  • Edifici monumentali di piazza Széchenyi, Piazza Széchenyi. Una delle ultime attrazioni della città. È stata completamente ricostruita nel 2006. È la piazza principale di Esztergom con edifici prevalentemente barocchi, fontane e ristoranti. Palazzo N. 1 Vak Bottyán (Municipio) (Vak Bottyán-palota,Városháza), Casa N. 4 Brunner (Brunner-ház ), Casa N. 6 Niedermann (Niedermann-ház ), Casa N. 7 Groh o Casa Fortunata (Gróh -, vagy Szerencsés-ház), Casa Medievale n. 16 (Középkori ház alapfalai), Casa n. 13 (Lakóház), Casa n. 14 (Lakóház), Casa n. 19 (Lakóház), Casa No. 15 Pozzi (Pozzi -ház), n. 24-26 Casa Kollár (Kollár-ház), n. 12 Casa Frey (Frey-ház), n. 21 Case di risparmio (Takarékpénztári bérpalota), n. 23 Casa Rudolf (Rudolf-ház), n. 25 Farmacia Rochlitz (Rochlitz-patika).
  • 47.7964118.7385420 Biblioteca della Cattedrale (Főszékesegyházi Könyvtár) (All'angolo tra le vie Pázmány Péter e Liszt Ferenc, nella parte meridionale della città, nel quartiere di Víziváros). Costruita nel 1853 su progetto di József Hildis, è una delle biblioteche religiose più ricche dell'Ungheria, che ospita circa 250.000 libri, tra cui si trovano diversi codici e incunaboli, come la spiegazione latina del "Cantico dei Cantici" del XII secolo, il "Lövöföldi Corvina" proveniente dalle donazioni del re Mattia, o il codice Jordánszky, che comprende la traduzione ungherese della Bibbia del 1516-1519.
  • 47.7956118.7409921 Hotel termale (Fürdő Szálló). Un edificio storico e classicista.
  • 47.7915318.7391822 Municipio (Városháza, régi Vak Bottyán Palota), Piazza Széchényi 1. Era la curia ad un piano di Vak Bottyán (János Bottyán, Bottyán il Cieco), generale Kuruc (1689). Il primo piano fu costruito sulla sommità nel 1729. La casa bruciò negli anni Cinquanta del Settecento. È stato ricostruito secondo i progetti dell'architetto locale Antal Hartmann. Sulla sua facciata c'è una scultura in marmo rosso che presenta lo stemma di Esztergom (un palazzo all'interno delle mura del castello, protetto da torri, con sotto gli scudi degli Árpád).
  • 47.7776518.7455123 Statua equestre di Vak Bottyán (All'angolo del municipio). Creato da István Martsa, commemora il proprietario originario del municipio.
  • 47.7917318.7398324 Statua della Trinità, Piazza Széchényi. Questa è stata creata da György Kiss nel 1900.
  • Case barocche decorate, Via Bottyán János (Vicino al municipio).
  • 47.789718.7389325 Palazzo del conte Sándor (Di fronte alla chiesa francescana). Palazzo barocco.
  • 47.7978318.736726 Castello di Esztergom (Vár), Szent István tér 2. Sulla sponda destra del fiume sorge, su un'altura delimitata da pareti scoscese alte più di cinquanta metri. Nel XVIII secolo le opere di protezione furono progressivamente smantellate. Nel 1869 fu completata la monumentale Basilica sul sito della chiesa più antica. Il "Teatro del castello di Esztergom" (Esztergomi Várszínház) è l'unico teatro all'aperto di Esztergom. È il lato sud del castello, presso la torre Budai. Esztergom Castle (Q635033) su Wikidata
  • 47.800618.737227 Vecchio Seminario (Ószeminárium, Nagyszeminárium,Szent Adalbert Központ), Szent István tér 10.. Il Vecchio Seminario è lungo più di 80 metri. Dislivello tra la facciata nord e quella sud di 10 metri per questo motivo è presente una sottostruttura a due piani. A sud, prospiciente la Basilica, facciata neoclassica. La facciata nord è stata realizzata in stile romantico. Su entrambi i lati dell'ingresso ci sono le statue degli arcivescovi George Szelepcsényi e Nicholas Olah.
  • 47.79418.7389728 Ponte Bottyan (Bottyan Híd).
  • 47.79547218.74263929 Ex sinagoga. Esztergom Synagogue (Q512936) su Wikidata
  • 47.7926318.7405930 Tribunale (Bíróság), Széchenyi István tér 22.
  • 47.7799718.7659631 Sorgente di Csurgó (Csurgó-forrás).
  • 47.799418.737732 Cancello oscuro (Sötétkapu). Si tratta di un passaggio nell'enorme pendio artificiale della Collina del Castello, costruito di fronte alla basilica. La lunghezza è di circa 90 metri. Da un lato c'è il Vecchio Seminario (Ószeminárium), dall'altro c'è la Facoltà John Vitez dell'Università Cattolica Peter Pázmány (Pázmány Péter Katolikus Egyetem, Vitéz János Kar).
  • 47.7998818.7363133 Statua di San István (Szent István szobor), Szent István tér (Vicino alla Basilica, presso la rondella settentrionale del Castello). Un'enorme statua in pietra calcarea, alta 12 metri, che raffigura l'incoronazione del re Stefano, realizzata da Nicholas Melocco nel 2001. La statua a due figure di due costole di pietra ad arco con una croce in cima alla statua.
  • 47.7970718.7353234 Statua della Madonna della Peste (scultura dell'Immacolata) (Pestis-Madonna szobor, Immaculata-szobor), Mindszenty József tér (Incrocio tra Mindszenty tér e Pázmány utca, all'angolo degli isolati scolastici). Realizzata nel 1740, commemorativa della peste del 1739.
  • Vecchio Palazzo Arcivescovile, Casa Baróth (Régi érseki palota, Baróth-ház), Mindszenty József tér 4.
  • Casa parrocchiale cattolica romana, Mindszenty József tér 3.
  • 47.7968618.7351835 Chiesa parrocchiale cattolica romana di Vízivárosi (Vízivárosi római katolikus plébániatemplom), Mindszenty József tér 1.
  • 47.7998818.7403236 Statua del Beato Eusebio (Boldog Özséb-szobor), Szent István tér (In fondo alla rampa che porta alla Collina del Castello, nell'angolo nord-est). Il beato Eusebio era un canonico di Esztergom. Nella mano sinistra tiene un libro. Questa statua è stata realizzata nel 1780.
  • Fila di case canoniche (Kanonoki házsor), Szent István tér 4–5-6–7-8–9.
  • 47.7986318.738137 Statua di Kuklender Maria (Kukländer Mária-szobor), Szent István tér (A sud della Basilica). Eretta nel 1710 da Thrückl Benigna, moglie del commendatore del castello. Uno dei più antichi monumenti pubblici ungheresi. La statua di Maria regge una corona, sulla mano destra un Gesù con una "mela dello stato", sulla mano sinistra c'è uno scettro. Si poteva vedere lo stemma della famiglia Kukländer.
  • 47.8006818.7396538 Statua di San Marco (Szent Kőrösi Márk-szobor), Szent István tér (All'estremità sud-orientale della piazza). Risalente intorno al 1780. La sua mano destra tiene una foglia di palma.
  • 47.7999418.7380939 Statua di San László (Szent László-szobor), Szent István tér (Sulla rampa che conduce alla collina del Castello, lato nord-ovest). C'è una spada nella sua mano sinistra e la sua mano destra tiene un'ascia e la Sacra Corona è sulla sua testa. Questa statua è una creazione di Joseph Hebenstreit.
  • 47.7994218.7374240 Statua di Nostra Signora d'Ungheria (Magyarok Nagyasszonya szobor), Szent István tér (In cima alla collina del Castello, di fronte alla Basilica). Statua in bronzo, che venne eretta da un canonico di Esztergom (Pór Antal), in occasione del millennio della conquista. György Kis era lo scultore. È stata installata nel 1905. La statua alta 2 metri è situata su un piedistallo di 3,7 metri.
  • 47.818.733841 Bastione Malom (Mill Bastion, Malom-bástya), Berényi Zsigmond utca 20 (Víziváros). Monumento tecnico costruito nel 1543. Qui c'era una sorgente all'interno della torre del Mulino. Serviva l'approvvigionamento idrico al Castello.
  • 47.796218.734542 Ponte di Kossuth (Kossuth híd), Kis-Duna Promenad (Víziváros).
  • 47.797518.7347243 Archivi primaziali (Prímási Levéltár) (Víziváros). Questo è il più grande archivio religioso dell'Ungheria. Fondato all'inizio dell'XI secolo, il primo inventario risale all'inizio del XV secolo.
  • 47.7974518.7349244 Biblioteca Simor, Biblioteca arcivescovile Simor (Simor Könyvtár, Érseki Simor Könyvtár; Latino: Bibliotheca Joannis Card. Simor), Berényi Zsigmond utca 2 (Víziváros). Su prenotazione. Una parte del Palazzo del Primate. Il fondo comprende circa 70.000 volumi. Principalmente di teologia, storia, letteratura scientifica, filologia, storia dell'arte e dell'educazione.
  • 47.7968718.7365545 Ex chiesa del Priorato (Zárdatemplom) (Víziváros).
  • 47.796318.737546 Bastione Mattyasovszky e bagno turco (Torre Hévízi, Mattyasovszky-bástya és török fürdő) (Passeggiata Kis-Duna e angolo József Attila tér). La sezione più meridionale del sistema di difesa medievale di Esztergom-Víziváros. Un'area archeologica. Come parte del sistema di fortificazione di Víziváros, gode di un monumento protetto.
  • 47.7973218.7354247 Casa residenziale dell'Arcivescovo János Simor (Simor János érsek háza), Berényi Zsigmond utca 1.
  • 47.7974318.7353348 Casa dell'arcivescovo Alexander Rudnay (Rudnay Sándor esztergomi érsek háza), Berényi Zsigmond utca 3. Edificio barocco a un piano.
  • Muri dell'ex opera di protezione della riva (egykori vízi védőmű falai), Berényi Zsigmond utca 5-11 (Víziváros). Qui i muri formano i lati delle case.
  • Casa (Reviczky-ház), Pázmány Péter u. (Víziváros, vicino alla Biblioteca della Cattedrale). Sopra la porta si possono vedere i cavalieri al galoppo, questo è lo stemma della famiglia Reviczky. Edificio storico a più piani, a forma di L, barocco.
  • 47.7970818.7370249 Ex casa Polusin (Polusin-ház), Pázmány Péter u. 9. Nel 1602 questa casa a un piano era la residenza del Bey turco di Esztergom. L'edificio era composto da due case.
  • Vecchio complesso scolastico (régi iskolakomplexum) (Tra Katona István utca, Kis-Duna sétány, Pázmány Péter u. e l'area chiusa di Mindszenty tér). Costruito all'inizio del XX secolo. Molte istituzioni educative sono ospitate; qui opera la Scuola di Santa Elisabetta.
  • 47.7967918.7364850 Ex convento francescano e chiesa francescana della Santa Croce (volt ferences rendház és a Vízivárosi Szent Kereszt ferences templom), Pázmány Péter utca 18. Questa è una storia che risale al 1750 e oggi è il Convento delle Suore della Misericordia di Satmar (Szatmári Irgalmas Nővérek rendháza). La chiesa è a torre singola.
  • 47.7969218.7368551 Vecchio municipio (régi Vármegye Háza), Pázmány Péter u. 13 (Víziváros). Edificio barocco a un piano. Utilizzato come municipio di Esztergom tra il 1714 e il 1805. Oggi qui si trova il Museo Balassa Bálint.
  • 47.7969218.7369952 Casa turca (Török ház), Pázmány Péter u. 11 (Víziváros). Una casa a un piano vicino al vecchio municipio. Questa è barocca nella sua forma attuale, ma una parte significativa è stata costruita nel periodo ottomano.
  • 47.7966518.7353453 Copf house (Copf ház), Mindszenty Hercegprímás tere 5 (Sul lato opposto alla chiesa di Víziváros). In stile Copf (Luigi XVI) fu costruita intorno al 1780.
  • 47.798718.733954 Busto della regina Elisabetta (Erzsébet királyné mellszobra) (Víziváros, presso il parco di Erzsébet). Si tratta di una statua in terracotta alta 80 cm, copia delle creazioni di György Zala (1926).
  • 47.798818.733855 Memoriale Sobieski (Sobieski-elmékmű) (Víziváros, presso il parco di Erzsébet).
  • 47.7949318.7317856 Ponte Maria Valeria (Mária Valéria Híd).


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Grotta di Sátorkőpuszta
  • Galleria El Greco (Presso l'omonimo hotel (elencato sotto nella sezione "Dove alloggiare")). Tiene mostre periodiche di arte contemporanea.
  • Massaggio tailandese (Presso la pensione e parco vacanze di Vadregény).
  • 47.7947418.737231 Aquasziget Spa, Táncsics Mihály u. 5. Centro benessere.
  • 47.7599618.794522 Grotta di Loggia (Kis Loggia-barlang).
  • 47.7418318.762093 Grotta di Sátorkőpuszta (Sátorkőpusztai-barlang) (Vicino alla strada Esztergom-Kertváros).
  • 47.731918.91854 Monti Pilis (Pilis hegység) (Parte dei Monti Transdanubiani; sulla riva destra del Danubio, tra Budapest ed Esztergom). Offrono numerose opportunità per escursioni a piedi, in mountain bike. Cime sopra i 600 m s.l.m.: Pilis Pilis (756 metri, la vetta più alta dei Monti Transdanubiani), Nagy Bodzás Hill (717 metri), Nagy Szoplák (710 metri), Kis Szoplák (686 metri), monte Vaskapu (651 metri, non è la stessa via ferrata) collina di Esztergom). La vetta di Oszoly è un famoso campo di allenamento per l'arrampicata su roccia.


Acquisti[modifica]

  • 47.7793418.748691 Tesco, Mátyás király utca 30. 5:00-22:00 (escluse le festività nazionali).
  • 47.7747918.755882 Aldi, Dobogókői út. 7:00-20:00. Catena di supermercati tedesca.
  • 47.775518.755733 Centro commerciale Zonepark, Dobogókői út. Centro commerciale.
  • 47.7480918.730984 Spar, Esztergom-Kertváros, Damjanich utca. Supermercato.
  • Lidl (2 supermercati in città).
    • 47.8030718.752995, Bánomi út.
    • 47.7737918.754116, Dobogókői út 39.
  • 47.7738718.752677 Praktiker, Dobogókői út (Di fronte al centro commerciale Zonepark). Articoli per la casa e fai da te.


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

  • Cafe El Greco, 2500 Esztergom, Pázmány Péter utca 15 (Nell'accogliente e storico quartiere di Viziváros). Qui potete anche visitare mostre periodiche di arte contemporanea nella Galleria El Greco.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Ristorante anonimo, accanto al Palazzo del Primate.
  • 47.75363318.7325671 Caffetteria e ristorante Grante, Dorogi út 5-7, +36 33 512-465. Ristorante: Lun-Sab 12:00-20:00; Caffetteria: Lun-Sab 8:00-22:00, Dom 8:00-16:00. I colori mediterranei delle pareti e la cordialità del personale garantiscono un ambiente caldo e accogliente. La terrazza è aperta da marzo a ottobre. Il parcheggio gratuito nell'ampio parcheggio è disponibile tutto l'anno. Il ristorante è aperto per feste aziendali e riunioni fino a 80 persone.
  • 47.7965218.739522 Confetteria del museo (Múzeum Cukrászda).
  • 47.79747218.7399443 Csülök csárda, H-2500 Esztergom, Batthyány u. 9, +36 33 412-420, . 12:00-22:00.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 47.79718.73651 El Greco, Pázmány Péter utca 15 (Nello splendido quartiere storico di Viziváros, vicino al famoso Museo Cristiano e anche a pochi passi dal centro termale e benessere Aquasziget di recente costruzione), +36 30 9140595, . Check-in: 13:00-19:00, check-out: 10:00.
  • 47.7914618.748222 Decsi (A cinque minuti a piedi dal centro), +36 33 400 811.
  • 47.7956318.734713 Hotel Esztergom (Ai piedi del ponte Kossuth sull'isola dei Primati.).
  • 47.8128118.80984 Pensione e parco vacanze Vadregény. Nel pittoresco paesaggio della fascia del Danubio e della valle del Búbánat, vicino alla città di Esztergom, si trova la pensione e parco vacanze Vadregény. Coloro che desiderano fare escursioni e divertirsi possono trascorrere piacevolmente il loro tempo libero all'aria cristallina nei pittoreschi dintorni del Parco nazionale di Duna-Ipoly.
  • 47.8140118.806575 Hotel Bellevue, Őrtorony u 49 (Nella valle di Búbánat, appena fuori città), +36 33 510-810, +36 33 510-818 (prenotazione), +36 33 510-815 (ristorante).


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

A partire da settembre 2021, Esztergom è servita dal 4G di Telecom, Telenor e Vodafone, ma nessun segnale da DiGi. Il 5G non ha raggiunto questa zona.


Nei dintorni[modifica]

Sito commemorativo minerario del monte Lencse, Kesztölc
  • 47.702618.83286 Kesztölc (A 9 km a sud di Esztergom. Prendete un autobus per venire qua. A 1 km a sud-est di Kesztölc, distretto di Klastrompuszta). Monastero in rovina di Kesztölc (Hu:Kolostorrom). I resti in stile gotico risalgono alla seconda metà del XIII secolo. Qui vivevano gli eremiti Paolini. Case editrici di Kesztölc. La cosa da fare è esplorare le Grotte del Monte Pilis: Sistema di Grotte di Arianna, 14 km di lunghezza, la terza grotta più lunga in Ungheria (Località: Ariadne-barlangrendszer), Grotta Antica (Località: Ősi-barlang), Grotta delle Indicazioni (Località: Indikációs-barlang), Grotta del Regalo (Località: Ajándék-barlang).
  • 47.702218.8337 Rovine del monastero di Kesztölc (Villaggio di Kesztölc. Via Dorog, oppure da Pilisszentlélek a ovest, a 1 km sulla strada Esztergom-Pilisszentkereszt-Pomáz o da Kesztölc a est sulla via Klastrom fino al quartiere Klastrompuszta). Questi ruderi risalgono alla seconda metà del XIII secolo, realizzati in stile gotico.
  • Nagymaros, a 24 km a est.
  • Nyergesújfalu, a 16 km a ovest.
  • Pilisvörösvár, a 29 km a sudest.
  • Pomáz, a 31 km a sudest.
  • Štúrovo – Cittadina sulla sponda slovacca del Danubio, raggiungibile a piedi o in auto tramite il Ponte Maria Valeria. Fate un salto per ammirare le migliori vedute della basilica e per visitare un altro paese europeo nella vostra lista dei desideri.
  • Szob, a 14 km a nordest
  • Visegrád, a 24 km a est



Altri progetti

CittàGuida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.