Scarica il file GPX di questo articolo

America del Sud > Cono sud > Uruguay > Rio de la Plata > Colonia del Sacramento

Colonia del Sacramento

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Colonia del Sacramento
Colonia-AerialViewPlazaMayor.jpg
Stemma
Colonia del Sacramento - Stemma
Stato
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa dell'Uruguay
Colonia del Sacramento
Colonia del Sacramento
Sito del turismo
Sito istituzionale

Colonia del Sacramento è una città dell'Uruguay.

Da sapere[modifica]

Venire a Colonia del Sacramento ha senso per visitarne il Barrio Histórico, rimasto intatto dal periodo coloniale e inserito nella lista dei Patrimoni dell'Umanità.

Cenni geografici[modifica]

È situata nell'Uruguay sud-occidentale, attraversato dal Río de la Plata e separata da questo da Buenos Aires, (Argentina).

Cenni storici[modifica]

Scoperta nel 1680 dai portoghesi, Colonia del Sacramento venne in seguito reclamata dagli spagnoli che avevano fondato colonie sulla riva opposta del fiume a Buenos Aires. Nel 1816 passò al Brasile, quando l'intera Banda Oriental (Uruguay) venne assegnata al governo di Rio de Janeiro.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Due principali superstrade arrivano a Colonia: l'highway #1 unisce Colonia a Montevideo e prosegue verso est; l'highway #21 la unisce al nord, tra cui l'Aarón de Anchorena National Park, a 30 km, ed a Fray Bentos.

In nave[modifica]

Colonia del Sacramento è servita da traghetti da Buenos Aires, Argentina: "Buquebus" e "Colonia Express".


Come spostarsi[modifica]

Strada tipica


Cosa vedere[modifica]

Portón de Campo, Porta della città

Il Barrio Histórico (quartiere storico) di Colonia del Sacramento è stato definito patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. È una popolare attrazione turistica per i visitatori che arrivano da Buenos Aires, ed è servita da traghetti che solcano il Río de la Plata tra le due città, con aliscafi che permettono il trasferimento in 50 minuti. La parte storica di Colonia, che ha strade in ciottolato costruite dai portoghesi nel XVII secolo, è raggiungibile a piedi dal molo. Le maggiori mete sono:

  • Portón de Campo. Porta cittadina e ponte levatoio in legno.
  • Faro e rovine del secentesco convento di San Francisco.
  • Basilica del Sanctísimo Sacramento. Costruita in pietra dai portoghesi bel 1808.
  • Museo portoghese. Costruito nel XVIII secolo, espone arredi portoghesi, gioielleria, uniformi e vecchie mappe portoghesi di spedizioni navali.
  • Casa de Nacarello. Casa portoghese del XVIII secolo.
  • Museo municipale. Ricostruito dagli spagnoli nel 1835 col nome di Casa del Almirante Brown, espone artefatti e documenti di differenti epoche cittadine e culture.
  • Casa del Viceré (Casa del Virrey). Ricostruita sopra le rovine dell'originale.
  • Iglesia Matriz. La più antica chiesa uruguayana, databile al 1695-99.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.