Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Britannia e Irlanda > Regno Unito > Scozia > Cintura centrale > Lothian > Edimburgo > Città vecchia di Edimburgo

Città vecchia di Edimburgo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Città vecchia di Edimburgo
(Edimburgo)
Città vecchia di Edimburgo, con l'Arthur's Seat e il Firth of Forth sullo sfondo
Stato

Città vecchia di Edimburgo (Old town) è un distretto della città di Edimburgo.

Da sapere[modifica]

La città vecchia di Edimburgo rappresenta il cuore storico della capitale scozzese, costruito ad est del Castle Crag, lungo il Royal Mile fino ad Holyrood. Questo articolo copre anche le aree immediatamente a sud ed ovest della città vecchia, ovvero Southside e Tollcross.

Assieme alla Città nuova di Edimburgo, quella vecchia è stata dichiarata dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 1995.

Come orientarsi[modifica]

Il 'Royal Mile', ai cui lati si estende la Old Town, è la strada più famosa del centro di Edimburgo. Questa lunga arteria, che collega il Castello di Edimburgo alla reggia di Holyroodhouse, è contornata da palazzi risalenti anche al Medio Evo e alti fino a 8 piani in cui abitavano, fianco a fianco, la nobiltà (in genere alloggiata ai piani intermedi) e i più poveri (che si sistemavano nei sottotetto e nei seminterrati). "Royal Mile" è in realtà un nomignolo dovuto al fatto che la strada era percorsa da cortei reali, ma la sua lunghezza è di circa un chilometro.

L'arteria è divisa in quattro sezioni: Castlehill, Lawnmarket, High Street, Canongate. Esaminiamoli più in dettaglio.

  • Castlehill ha inizio dall'"Esplanade", il vasto piazzale antistante il castello sistemato nel XIX secolo per fare da sfondo a parate militari (e al Military Tatoo), e si chiude dopo poche decine di metri all'intersezione con Johnston Terrace. Castlehill, in ripidissima salita, è chiusa al traffico. Lungo questo tratto hanno sede l'Hub e gli uffici del Festival.
  • Il tratto seguente, Lawnmarket si caratterizza per essere popolato di molti negozi per turisti. La strada deriva il nome dal mercato dei tessuti che vi si teneva. Questo tratto oggi è dedicato soprattutto ai negozi per turisti. Sulla sinistra salendo al castello si apre il Lady Stair's Close che ospita il Writer's Museum, dedicato ai tre più importanti autori classici di Edimburgo: Robert Burns, Sir Walter Scott e Robert Lewis Stevenson.
  • High Street è al centro delle manifestazioni che accompagnano il festival Edimburgo. Sulla destra della via si apre Parliament Square, su cui si affaccia la Parliament House del XVII secolo (oggi sostituita dal nuovo Parlamento all'estremità opposta del Royal Mile). Nei pressi troverete anche la cattedrale di St Giles (o High Kirk of Edinburgh), la Mercat Cross (antico luogo di convegno dei principali mercanti cittadini) e l'Hearth of Midlothian (segnalato da un cuore a mosaico nella piazza) narrato da Sir Walter Scott (i passanti vi sputano per buona fortuna, fate attenzione!).
  • Canongate è il tratto finale e più lungo del Royal Mile, che parte dall'intersezione con North Bridge e South Bridge e arriva alla Holiroodhouse e al Parlamento scozzese. All'inizio si incontra l'edificio che nel 1500 fungeva da centro di riscossione dei dazi (Canongate Tolbooth), oggi adibito a museo di Storia sociale di Edimburgo ("People's Story"), la John Knox House del 1490 e che ospita un museo sul riformatore religioso John Knox, la chiesa parrocchiale di Canongate, sul cui retro è visitabile il bellissimo giardino Dunbar Close Garden, il nuovo palazzo del Parlamento e infine la reggia di Holyroodhouse.

Ai due lati del Royal Mile si aprono poche strade principali e un dedalo di vicoli, i close, spesso semisotterranei, che si diramano verso i Prices Gardens a nord e verso GrassMarket, l'ampia strada subito a sud che ospitava in origine il mercato del bestiame. Molti di questi vicoli sono visitabili, in particolare il Real Mary King close ospita tour guidati suggestivi quanto fantasiosi.


Come arrivare[modifica]

Camminare, prendere un bus o un taxi da altre parti della città. Il tram e i treni non passano direttamente nella città vecchia, che è comunque raggiungibile con una corta passeggiata.

In autobus[modifica]

North Bridge e South Bridge sono alcune (insieme a Princes St nella Città nuova di Edimburgo) delle fermate degli autobus più servite e il tempo di attesa durante i giorni feriali e raramente più alto di minuti. Fate attenzione ad attendere alla fermata corretta: ci potrebbero essere tre fermate a pochi metri in ognuna della quale si fermano autobus di linee differenti. Anche The Mound e George IV Bridge sono servite abbastanza bene.

Gli autobus della compagnia East-West sono meno frequenti, tranne che a Lauriston Place. La linea 6 della compagnia Lothian Buses parte due volte all'ora da Hanover Street per Holyrood. La linea 2 quattro volte all'ora (feriali) passando per Grassmarket e Chambers Street. Il Lothian Buses Skylink 300 parte 5 volte all'ora collegando la città con l'aeroporto passando da Chambers Street e Canongate.

Come spostarsi[modifica]

A piedi[modifica]

Molte persone sono felici di esplorare la Città vecchia a piedi poiché ci sono numerose attrazioni da vedere ai lati delle strade. Numerose strade sono in realtà ponti, quindi se guardate una cartina e due strade vi sembrano intersecarsi, in realtà queste potrebbero essere collegate da ripide rampe e delle scale. La morfologia della città vecchia può essere in qualche modo paragonata a quella dello scheletro di un pesce: con numerose stradine e vicoli che si diramano a partire dal Royal Mile.

Cosa vedere[modifica]

Cannoni sul versante settentrionale del Castello
  • Attrazione principale 1 Castello di Edimburgo (Edinburgh Castle). Ecb copyright.svg Adulti (16-59 anni) 16,50£, bambini (5-15 anni, gratis sotto i 5) 9,90£, scontati (oltre 60 anni e disoccupati) 13,20£ (agosto 2015). Simple icon time.svg 1 Aprile-30 Settembre 9:30-18:00; 1 Ottobre-31 Marzo 9:30-17:00. Con l'ausilio di audio-guide visiterete gli appartamenti di stato compresa la camera da letto ove Maria Stuarda diede alla luce Giacomo VI di Scozia, divenuto in seguito re d'Inghilterra con il nome di Giacomo I. Nella sala detta Crown Chamber sono esposti i gioielli della corona scozzese (Scottish Crown Jewels o Honours of Scotland). La struttura più antica del castello è la Cappella di Santa Margherita (St Margarets' Chapel), realizzata nel XII secolo e dedicata alla moglie di re Malcom III. Vedrete anche la "Stone of Scone", o "Pietra del Destino" sulla quale venivano incoronati i re di Scozia da tempi immemorabili. Nel 1296 la pietra fu trasferita a Londra per ordine di re Edoardo I e posta ai piedi del trono nell'abbazia di Westminster. Solo nel novembre del 1996 fu restituita alla Scozia e rimessa nella sua collocazione originaria con una solenne cerimonia. I disabili possono facilmente accedere al castello usufruendo di un servizio gratuito di trasporto, da richiedere al personale in servizio all'ingresso. Il castello di Edimburgo, dove si tiene Edinburgh Tattoo, è una magnifica fortezza situata su uno dei punti più alti della città. Il castello è stato costantemente in uso per oltre 1000 anni ed è in condizioni eccellenti. Ci sono audio guide al costo di £3, sono molto dettagliate e valgono il prezzo. Castello di Edimburgo su Wikipedia "castello di Edimburgo" su Wikidata
Edificio all'interno di cui si trova lo Scotch Whisky Experience
  • 2 Outlook Tower & Camera Obscura, Castlehill. Ecb copyright.svg Ingresso a pagamento: adulti 15£ (2017). Riduzioni per studenti, bambini e senior. Simple icon time.svg Lug-Ago: 10:00-22:00, Set-Ott e Apr-Giu: 9:30-19:00, Nov-Mar: 10:00-18:00. In cima alla torre della vigilanza si trova un periscopio (Camera Obscura) del 1853 dal quale è possibile osservare la città circostante. Guide edotte vi aiuteranno a focalizzare i principali monumenti e ve ne illustreranno la storia. La torre ospita anche una divertende galeria con illusioni ottiche. "Outlook Tower" su Wikidata
Insegna all'ingresso del Gladstone's Land
  • 3 Gladstone's Land, Lawnmarket. Ecb copyright.svg 7£ adulti, 5£ ridotto, gratis per iscritti ai vari Trust come il FAI. Antico edificio del XVII secolo decorato con mobili d'epoca. Di notevole interesse il soffitto della camera da letto dipinto con frutti. La visita è possibile solo con visite guidate da un'ora che permettono di percorre la storia dell'edificio, un tempo un pub, dalla sua costruzione fino all'acquisizione e alla ristrutturazione ad opera del National Trust of Scotland che salvò l'edificio dalla demolizione. Al piano terreno c'è un ampio negozio dove acquistare souvenir. "Gladstone's Land" su Wikidata
  • 4 Museo degli Scrittori (Writers' Museum), Lawnmarket, +44 0131 529 4901. Ecb copyright.svg Ingresso libero. Simple icon time.svg Mer-Sab: 10:00-17:00, Dom: 12:00-17:00. Il museo è ospitato nella "Lady Stair's House", una casa degli inizi del XVII secolo appartenuta a Elisabetta, contessa di Stair ed è dedicato ai maggiori letterati di Scozia. Vi sono esposti ritratti, manoscritti originali e oggetti personali di Robert Louis Stevenson, Robert Burns e Sir Walter Scott. "Writers' Museum" su Wikidata
  • 5 Museum on the Mound, The Mound, EH1 1YZ, +44 131 243-5464. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Mar-Ven: 10:00-17:00; Sab-Dom: 13:00-17:00. Museo sulle monete nella vecchia sede della Bank of Scotland. "Museum on the Mound" su Wikidata
Vista sul Castello e sulla Cattedrale di St Giles
  • 6 National Library of Scotland, George IV Bridge, +44 131 623-3700. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Mostre: Lun-Ven: 10:00-20:00, Sab: 10:00-17:00, Dom: 14:00-17:00. Una mostra permanente di lavori dall'archivio di John Murray e mostre temporanee normalmente sulla storia della letteratura. La biblioteca principale è una copyright library ed è necessario richiedere un permesso in anticipo per accedere alle sale di lettura. National Library of Scotland su Wikipedia "National Library of Scotland" su Wikidata
  • 7 Old Parliament Hall. Completato nel 1639 su progetto di James Murray, questo edificio è oggi sede della Suprema Corte scozzese. Utilizzata inizialmente come sede del parlamento scozzese, con l'Act of Union del 1707 che sancì l'unione del parlamento scozzese con quello inglese smise di svolgere questa funzione. "Casa del Parlamento" su Wikidata
  • 8 St Giles Cathedral (a metà strada sul Royal Mile tra il Castello e il Parlamento). Ecb copyright.svg gratuito, biglietto necessario per scattare fotografie. Eretta nel 1120, la cattedrale ha un aspetto severo all'esterno e leggiadro all'interno. Notevole la Thistle Chapel con vetrate decorate con stemmi. Cattedrale di Sant'Egidio su Wikipedia "cattedrale di Sant'Egidio" su Wikidata
Real Mary King's Close
  • 9 Real Mary King's Close, Writers' Court, +44 0 131 225 0672. Ecb copyright.svg 14,95£ (2017). Simple icon time.svg Apr-Ott: Lun-Dom 10:00-21:00, Nov-Mar: Dom-Gio 10:00-17:00 Ven-Sab 10:00-21:00. Nei sotterranei delle City Chambers si trova un dedalo di vicoli (closes) dove la popolazione di Edimburgo ha vissuto per secoli in condizioni disagiate. Quando nel 1753 si iniziò la costruzione del Royal Exchange (oggi City Chambers) le case preesistenti furono abbattute ma si decise di risparmiare i primi piani per farne le fondamenta del nuovo edificio. Nell'aprile del 2003 i sotterranei furono aperti al pubblico. La visita ci porta indietro al 1644, anno in cui Edimburgo fu colpita da un'epidemia di peste bubbonica portata con tutta probabilità da una nave approdata al porto di Leith. Secondo la leggenda le vittime del contagio furono murate vive e lasciate morire di fame, ma questo si è dimostrato falso. Le vittime venivano messe in quarantena e le loro case erano segnalate con una bandiera bianca. In cambio ricevevano vettovaglie. Famosa è rimasta la figura del Dr George Rae che dietro lauto compenso si prestava a visitare gli ammalati avendo cura di indossare guanti di gomma e sul volto una maschera con un enorme becco dove venivano messe erbe medicinali che secondo le credenze dell'epoca servivano a prevenire il contagio. Si credeva infatti che la peste fosse portata da miasmi e non dal morso delle pulci. Luci sottili ed effetti sonori contribuiscono a rendere la visita più spettrale. "Mary King's Close" su Wikidata
  • 10 Stills Gallery, 23 Cockburn Street, EH1 1BP, +44 131 622-6200. Ecb copyright.svg galleria gratis. Simple icon time.svg Lun-Dom: 11:00-18:00. Galleria fotografica con mostre temporanee. Camere nere e laboratori digitali disponibili e affittati ad ore.
  • 11 City Art Centre, 2 Market Street (di fronte alla Fruitmarket Gallery), +44 131 529-3993. Ecb copyright.svg a pagamento se ci sono mostre, solitamente c'è sempre un piano gratis. Simple icon time.svg lun-Sab 10:00-17:00, Dom 12:00-17:00. Galleria a quattro piani gestita dal comune con mostre temporanee.
  • 12 Fruitmarket Gallery, 45 Market Street (dietro alla stazione di Waverley), +44 131 225-2383, @ info@fruitmarket.co.uk. Ecb copyright.svg gratuita. Simple icon time.svg Lun-Sab 11:00-18:00, Dom 12:00-17:00. La Fruitmarket Gallery si pone come obiettivo quello di trovare i modi migliori per fare incontrare artisti e pubblico. Si tratta di un'associazione no profit. "Fruitmarket Gallery" su Wikidata
  • 13 North Bridge. Ponte sulla ferrovia e la stazione di Waverly, offre viste spettacolari sullo skyline cittadino. Collega la città vecchia e nuova e la stazione principale. "North Bridge" su Wikidata
  • 14 St Cecilia's Hall - Concert Room and Music Museum, Niddry Street, Cowgate, EH1 1NQ, +44 131 650 2600. Ecb copyright.svg Free entry. Simple icon time.svg Mar-Ven 10:00-17:00, Sab 12:00-17:00 (apertura alle 10:00 i sabato d'agosto), ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura. La St Cecilia's Hall è la più antica concert hall scozzese aperta nel 1763. Dopo i lavoro di ristrutturazione iniziati nel 2015. riaprì nel maggio 2017 e oggi contiene la collezione di strumenti musicali storici (dal XVI al XX secolo) dell'università di Edimburgo. La collezione si concentra soprattutto in strumenti non più in uso oggi. Nella sala concerti vengo periodicamente organizzati eventi musicali.
  • 15 Museo dell'Infanzia (Museum of Childhood), 42 High Street, +44 0131 529 4142. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Lun, Gio-Sab: 10:00-17:00, Dom: 12:00-17:00. Nei quattro piani del museo fanno bella mostra di sé bambole e giocattoli di ogni epoca. Il museo dispone anche di una sala con proiezioni video.
  • 16 The Peoples' Story Museum, 163 Canongate, +44 131 529-4057. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00-17:00. Il museo permette di apprendere come è cambiata la vita nella città negli ultimi secoli. "The People's Story Museum" su Wikidata
  • 17 Museum of Edinburgh, 142 Cannongate, +44 131 529-4143. Ecb copyright.svg gratis. Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00-17:00. Museo della storia di Edimburgo. Museum of Edinburgh su Wikipedia "Museum of Edinburgh" su Wikidata
Sala interna del parlamento scozzese
Esterno del parlamento scozzese
  • 18 Palazzo del Parlamento, Cannongate, angolo Holyrood Rd. Ecb copyright.svg gratuito. Simple icon time.svg Lun, Ven-Sab: 10:00-17:00, Mar-Gio: 10:00-18:30 (ultimo ingresso mezz'ora prima della chiusura). Struttura moderna che reca la firma dell'architetto spagnolo Enric Miralles, deceduto nell'anno 2000. Il palazzo che accoglie le sedute del parlamento scozzese è stato definito un mostro di granito mentre per il quotidiano Guardian è un capolavoro. A voi il giudizio finale se mai deciderete di visitarlo. All'interno del palazzo è possibile visitare una mostra sulla storia del parlamento e sulla sua composizione e, quando non è in uso (in genere il lunedì e la mattina), la camera dove si svolgono i dibattiti. Se si decide di seguire un tour guidato di circa 1 ora, gratuito ma su prenotazione poiché i posti sono limitati, (primo tour alle 10:30) si possono visitare anche le stanze delle commissioni e altre parti del parlamento. All'interno dell'edificio si trovano anche un bar e un negozio di souvenir. Se avete prenotato un tour guidato assicuratevi di raggiungere il parlamento con almeno 15 minuti di anticipo poiché prima di entrare dovrete passare i controlli di sicurezza. Parlamento scozzese su Wikipedia "Parlamento scozzese" su Wikidata
Holyrood Palace
  • 19 Palace of Holyroodhouse (di fronte al parlamento scozzese), +44 0131 556 5100, fax: +44 020 7930 9625, @ bookinginfo@royalcollection.org.uk. Ecb copyright.svg 12,50£ (2017). Simple icon time.svg Apr-Ott 9:30-18:00, Nov-Mar 9:30-16:30. Un primo palazzo fu innalzato nel XII secolo per ordine di re Davide I a fianco di un'abbazia benedettina di cui oggi si vedono le rovine. Gran parte della struttura così come la vediamo oggi risale al tempo di re Carlo II. Si visita la sala delle udienze dove David Rizzio, segretario italiano di Maria Stuarda fu assassinato con 56 pugnalate dai sicari di lord Darnley, consorte della regina. Holyrood Palace su Wikipedia "Holyrood Palace" su Wikidata
  • 20 Abbazia di Holyrood. L'abbazia fu fondata nel 1128 da Re Davide I di Scozia. Durante il quindicesimo secolo l'abbazia fu modificata in residenza reale. La chiesa dell'abbazia fu usata come parrocchia fino al diciassettesimo secolo e fu abbandonata nel diciottesimo secolo. Le pareti rimaste dell'abbazia si trovano accanto al palazzo. Holyrood Abbey su Wikipedia "Holyrood Abbey" su Wikidata
  • 21 Our Dynamic Earth, Holyrood Road. Ecb copyright.svg 15£, biglietti online scontati del 10% (2017). Simple icon time.svg Apr-Ott: Lun-Dom 10:00-17:30 (Lug-Ago chiusura alle 18:00), Nov-Mar: Mer-Dom 10:00-17:30. Inaugurato nel 1999, Our Dynamic Earth è un museo che illustra al pubblico i processi che hanno portato alla formazione del pianeta terra. La struttura che lo ospita è stata realizzata dall'architetto Michael Hopkins. "Our Dynamic Earth" su Wikidata
  • 22 Talbot Rice Gallery, University of Edinburgh, Old College, South Bridge, +44 131 650-2210, @ info.talbotrice@ed.ac.uk. Ecb copyright.svg gratuito. Simple icon time.svg Mar-Ven 10:00-17:00, Sab: 12:00-17:00. Una galleria con varie mostre di arte moderna d'avanguardia. Anche se non si apprezza molto l'arte, vale la pena visitare la galleria per la sua collocazione nell'Università vecchia di Edimburgo, un edificio costruito tra il 1789 e il 1827 da Robert Adam e Henry Playfair. "Talbot Rice Gallery" su Wikidata
Sala principale del National Museum of Scotland
  • 23 National Museum of Scotland, Chambers Street, +44 300 123 6789, fax: +44 131 220-4819, @ info@nms.ac.uk. Ecb copyright.svg gratuito, a pagamento solo mostre temporanee. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-17:00. Il complesso del National Museum of Scotland di Edimburgo è stato costituito dall'unione del National Museum of Antiquities of Scotland (Museo Nazionale di Scozia), contenente collezioni di antichità scozzesi che raccontano la storia del Paese, con l'adiacente Royal Scottish Museum (Museo Reale Scozzese), in cui sono conservate collezioni sulla scienza, sulla tecnologia, sulla storia naturale. L'edificio ha una facciata vittoriana in architettura neoromanica. Il museo contiene artefatti provenienti da tutto il mondo nell'ambito geologico, archeologico, scientifico, tecnologico, artistico e di storia naturale e uno degli articoli più interessanti è il corpo imbalsamato della pecora Dolly, il primo mammifero ad essere stato clonato con successo. Da non perdere anche la terrazza del settimo piano con ottime vista sulla città. Museum of Scotland su Wikipedia "Museum of Scotland" su Wikidata
Greyfriars Kirkyard
  • 24 Greyfriars Kirkyard. Antico cimitero che contiene antiche lapidi e permette viste sul castello. Molte persone visitano il cimitero anche per il suo collegamento con 1 Greyfriars Bobby, il piccolo cane portato alla ribalta internazionale dalla Walt Disney. Si dice inoltre che la tomba di Thomas Riddell abbia ispirato J.K. Rowling nel dare il nome a "Tom Riddle" in Harry Potter. "Greyfriars Kirkyard" su Wikidata
  • 25 Anatomical Museum, University of Edinburgh, Doorway 3, Medical School, Teviot Place. Ecb copyright.svg gratuito. Simple icon time.svg Ultimo sabato del mese 10:00-16:00 (ultimo ingresso h15:30). Chiuso a luglio, agosto e dicembre. Lo scheletro di William Burke è uno dei reperti mostra. Insieme a William Hare, uccise almeno 16 persone nel 1828 e fornì i loro corpi per la vivisezione. Nel museo sono in mostra anche maschere mortuarie di importanti scienziati e politici e noti assassini.
  • 26 Surgeons' Hall Museums, Nicolson Street (di fronte al Festival Theatre), +44 131 527-1711, +44 131 527-1600, @ museum@rcsed.ac.uk. Ecb copyright.svg 6,50£ adulti, 4 ridotti (8/2017). Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-17:00. L'esposizione permanente comprende il Pathology Museum, l'History of Surgery Museum e il Dental Museum. Non adatto ai bambini. "Surgeons' Hall" su Wikidata


Cosa fare[modifica]

Salisbury Crags e Arthur's Seat
  • 1 Camminare lungo il Royal Mile. dal Castello di Edimburgo al Palazzo di Holyroodhouse. Il Royal Mile è il fulcro del centro storico cinquecentesco e la maggior parte degli edifici venne costruito proprio in questo periodo (per essere poi ristrutturati e ammodernati nei secoli). Perdetevi tra gli stretti vicoli (close) che si trovano da entrambi i lati del Mile. Sulla via ci sono anche numerosi bar e negozi dove bere, perché no, una pinta di birra.
  • 2 Holyrood Park. Camminate del parco nella parte orientale del centro storico. Creato da Re Giacomo VI nel XVI secolo, rappresenta un po' il paesaggio scozzese in miniatura: con l'Arthur's Seat, tree laghetti, St Margaret's Loch con vicino i ruderi di un'antica cappella, Dunsapie Loch lungo Queen's Drive con ottime visuali sul mare e Duddingston Loch e gli affascinanti Salisbury Crags. Holyrood Park su Wikipedia "Holyrood Park" su Wikidata
    • 3 Arthur's Seat. Il vulcano estinto a est della città, dalla sua cima offre fantastiche viste e avendo un'altitudine di soli 251 m anche l'ascesa non è così faticosa! Arthur's Seat su Wikipedia "Arthur's Seat" su Wikidata
    • 4 Salisbury Crags. Se state cercando una passeggiata meno faticosa, allora la scelta migliore è certamente quella di passeggiare per i Salisbury Crags sulla Radical Road con viste simili sulla città e il mare.

Spettacoli e tour[modifica]

Interno degli South Bridge Vaults
  • 5 The Edinburgh Dungeon, 31 Market Street. La più paurosa attrazione in Edimburgo con 11 spettacoli sulla più cupa storia scozzese: William Wallace, Mary King's Ghost, the cave of Sawney Bean, Burke e Hare e altro.
  • 6 The Scotch Whisky Experience, 354 Castlehill, @ info@scotchwhiskyexperience.co.uk. Ecb copyright.svg Tour base 13£. Offre un tour interattivo per la storia della distillazione di whisky . Logo ideale se si vuole assaggiare del whisky scozzese: grande selezione a prezzi abbastanza ragionevoli. I whisky più invecchiati costa di più soprattutto se rari e possono costare anche 50£ per porzione. L'atmosfera è meno simile a quella di un pub rispetto a quanto un possa pensare, l'ambiente è infatti solitamente abbastanza tranquillo. "Scotch Whisky Heritage Centre" su Wikidata
  • 7 Seguite un ghost walk. guidato per i vicoli attorno il Royal Mile, dove la storia si fonde con la leggenda e imparerete gli avvenimenti più sinistri del passato della città.
  • 8 Seguite un ghost tour per i South Bridge Vaults. Serie di camere costruite nel 1788 sotto i 19 archi del South Bridge. Per i primi 30 anni furono usate come taverne e depositi di materiali illeciti come i cadaveri dei malcapitati uccisi dai serial killer Burke and Hare. A seguito del crescente degrado le attività abbandonarono il luogo e le camere vennero usate come abitazioni fino agli ani 20 del 1800. Oggi queste camere e i tunnel sono usati soprattutto per i ghost tour. "Edinburgh Vaults" su Wikidata
  • 9 Free Tour of Edinburgh. Ecb copyright.svg gratis, ma è consigliata un'offerta libera. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00, 11:00 e 14:00. Tour guidati a piedi dallo Starbucks di High street. In varie lingue, dura circa 2 ore e mezza con una pausa per pranzo. Tour alternativo per visitare la città: anche una sostanziosa offerta si risparmierà comunque qualcosa rispetto a un tour guidato classico.


Acquisti[modifica]

Per portare a casa un souvenir da Edimburgo, non è necessario recarsi in uno dei numerosi negozi delle grandi catene internazionali: basta entrare in uno dei numerosi negozi del centro storico che vendono prodotti locali anche a prezzi contenuti.

Victoria Street e la parte orientale di Grassmarket sono le zone dove si possono trovare i negozi più caratteristici. Ai lati delle strade si trovano numerosi negozi indipendenti con prezzi ben più convenienti di quelli del Royal Mile.

  • 1 Red Door Gallery, 42 Victoria Street. Alcuni dei souvenir più strani e migliori possono essere acquistati qui.
  • 2 Armstrongs, 83 The Grassmarket. Un'istituzione: ha tutti i vestiti vintage che si possono desiderare.

Cockburn Street (pronunciato "co-burn") ha numerosi altri piccoli negozi:

  • 3 Route One, 29 Cockburn Street. Negozio di abbigliamento sportivo.
  • 4 Underground Solushn, 9 Cockburn Street. Un piccolo ma rifornito negozio di dischi che si occupa principalmente di musica dance ed elettronica.
  • 5 Time & Tide, 53 Cockburn Street, EH1 1BS, +44 131 285-0678, @ contact@timeandtidestores.co.uk. Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00-19:00, Dom 11:00-17:00. Articoli per la casa e accessori interni.

Lungo il Royal Mile, specialmente nella parte vicino al castello, si trovano molti negozi per turisti che vendono souvenir scozzesi (cartoline, whisky, kilt, cornamuse, biscotti ...). Alcune alternative a questi negozi sono

  • 6 Cadenhead's Whisky Shop, 172 Cannongate. Negozi di whisky indipendente.
  • 7 Focus, 270 Canongate. Un negozio di abbigliamento casual e sportivo situato all'estremità inferiore del Royal Mile.

Altri luoghi per acquisti sono i seguenti:

  • 8 Edinburgh Farmers' Market (Mercato contadino), Castle Terrace. Simple icon time.svg Dom 9:00-14:00. Ogni domenica mattina produttori locali propongono a turisti e non cibi deliziosi come hamburger appena fatti, prodotti da forno, torte, pani, così come prodotti scozzesi quali formaggio, birra, pesce, carne, frutta e verdura.
  • 9 Pine Tree Bakery, 64 Home Street, +44 7875 482 668. Un ottimo panificio polacco, che offre una grande varietà di pani e dolci.
  • 10 Avalanche Records, 21 St Mary's Street. Uno dei principali e migliori negozi indipendenti di musica della città.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • 1 Usher Hall, Lothian Road, +44 131 228-1155 (Box office). Sala concerti che ospita regolarmente The Royal Scottish National Orchestra. Completato nel 1914 grazie a una donazione di Andrew Usher.
  • 2 Royal Lyceum Theatre Edinburgh, 30b Grindlay Street, +44 131 248-4848 (biglietteria). Teatro in cui si esibisce una delle principali compagnie teatri della Scozia, l'edificio risale al 1883.
  • 3 Traverse Theatre, 10 Cambridge Street, +44 131 228-1404 (Biglietteria). Il Traverse theatre è dedicato ai nuovi spettacoli.
  • 4 King's Theatre, 2 Leven Street, +44 131 529-6000 (Box office). Principali spettacoli internazionali.
  • 5 Festival Theatre, 13/29 Nicolson Street, +44 131 529-6000 (Box office). Teatro dello Scottish Ballet e della Scottish Opera. Ospita anche balletti contemporanei e musical.
  • 6 Reid Concert Hall, Bristo Square, +44 131 650-2422. Ecb copyright.svg gratis. La Reid School of Music (University of Edinburgh) offre concerti gratuiti all'ora di pranzo (solitamente dalle 13:10 con una durata di circa 1 ora) con una cadenza irregolare. Controllate il calendario per i dettagli su questi eventi e altri spettacoli.

Cinema[modifica]

  • 7 Cameo Cinema, 38 Home Street (Tollcross), +44 871 902 5723. Film della grande distribuzione e film alternativi, cinema molto amato dagli appassionati scozzesi e merita sicuramente una visita.
  • 8 Filmhouse, 88 Lothian Road, +44 131 228-2688. Principale cinema scozzese per i film in lingua straniera con bar e hub per l'International Film Festival.
  • 9 Odeon Cinema, 118 Lothian Road, +44 870 505 0007. Principalmente film della grande distribuzione.

Locali notturni[modifica]

Pub[modifica]

Ci sono numerosi pub tradizionali a Grassmarket. Prestate comunque molta attenzione ad evitare quelli troppo turistici che potrebbero avere dei costi eccessivamente alti e una qualità sotto la media. Anche quelli lungo il Royal Mile sono spesso trappole per turisti. Buone opzioni sono comunque il The Jolly Judge in James Court, appena fuori da Lawnmarket, e Albanach, all'angolo tra Cockburn Street e High Street.

  • 10 The Jolly Judge, 7 James Court (vicino Lawnmarket, Royal Mile, e al castello), +44 131 225-2669. Simple icon time.svg Lun-Dom metà pomeriggio-23:30 (più tardi nei weekend). Pub abbastanza piccolo con un'ottima selezione di birre e whisky. Uno dei pochi pub sul Royal Mile che merita sicuramente una visita. Dispone per gli ospiti di una connessione WiFi a internet.
  • 11 Doctors, 32 Forest Road. Offre buone birre e buon cibo in un'atmosfera rilassata
  • 12 Sandy Bells, 25 Forest Road. Con musica tradizionale dal vivo tutte le sere.
  • 13 The Pear Tree. Con un giardino per i mesi estivi, è frequentato tutto l'anno da studenti universitari e dai residenti. In alternativa c'è accanto The Blind Poet.
  • 14 Bennets Bar, 8 Leven St (subito dopo il King's Theatre), +44 131 229-5143. Pub vecchio stile dove prendere una birra alla spina e gustosi piatti economici. Bennets ha anche una buona gamma di birre in bottiglia il cui assortimento cambia settimanalmente.
  • 15 The Kilderkin, 67 Canongate, EH8 8BT, +44 131 556-2101. Il lunedì, dalle 17:00 fino a esaurimento scorte, propongo la possibilità di pagare una pizza 1£ se ordinata con un drink (una sola pizza a persona). Hanno una selezione variabile di quattro birre e una buona gamma di whisky (compresi alcuni degli imbottigliatori indipendenti Cadenhead's).
  • 16 The Bow Bar, 80 West Bow, +44 131 2267667. Un pub tradizionale con poche pretese e con un'ampia selezione di whisky e birre.

Cowgate[modifica]

La zona di Cowgate, situata sotto il South Bridge e il George IV bridge, ospita numerosi locali e bar e può essere molto affollata nei weekend.

  • 17 The Bongo Club, 66 Cowgate. Merita sicuramente una menzione per i turisti, dopo una breve passeggiata lungo Holyrood Road verso il Parlamento Scozzese si raggiunge questo locale che ospita spettacoli dal vivo.
  • 18 Cabaret Voltaire, 36-38 Blair Street. Uno dei club più rispettabili della città che ospita regolarmente spettacoli.

Altri locali[modifica]

  • 19 Dragonfly, 52 West Port. Cocktail lounge alla moda ben nascosta proprio sulla strada di West Port. Si tratta probabilmente di uno dei migliori bar della città. Questo implica, naturalmente, che spesso il locale può essere molto affollato.
  • 20 The Forest, 141 Lauriston Place (Tollcross), +44 131 229-4922. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-23:00. Caffè artistico gestito da volontari.
  • 21 The Jazz Bar, 1a Chambers Street (appena oltre South Bridge), +44 131 220-4298. Ecb copyright.svg Generalmente ingresso gratuito prima delle 20:. Simple icon time.svg aperto fino alle 3. Il famoso e pluripremiato locale che ospita eventi con musica dal vivo ha un'atmosfera calda e intima e un pubblico eterogeneo. Tra i concerti proposti vi è molto più del 'jazz', vi sono spettacoli di cabaret, musica acustica, tradizionale e molto altro.
  • 22 The Liquid Room, 9c Victoria Street. È uno dei locali notturni più affermati di Edimburgo. Ospita sia concerti regolari che serate in discoteca. "Evol", che si svolge il venerdì sera, è una serata indie molto frequentaya. Per una serata indie più economica, più orientata agli studenti, prova il loro night club del mercoledì "Indigo".
  • 23 Wash Bar, 11-13 North Bank Street. Frequentato da una clientela un po' più vecchia di quella che si aspetterebbe in una città orientata agli studenti, è un locale notturno piuttosto vivace.


Dove mangiare[modifica]

Potete trovare numerosi locali con cibo a un buon prezzo lungo South Bridge, Nicolson Street e (più a sud) (South) Clerk Street. La città è comunque ricca delle principali catene di fast food e bar, anche se non così numerosi nella città vecchia.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Kebab Mahal, 7 Nicolson Street. Un istituzione a Edimburgo, serve Kebab e piatti a base di curry. Da asporto e con pochi posti a sedere. Gestito da mussulmani, ci sono quindi numerose opzioni per vegetariani, ma nessuna bevanda alcolica. Popolare tra gli studenti poiché vicino a George Square.
  • 2 Tempting Tattie, 18 Jeffrey Street. Le patate al forno (tatties) sono anche una specialità scozzese. Secondo alcuni le migliori della città possono essere trovate qui.
  • 3 The Baked Potato Shop, 56 Cockburn Street. Ecb copyright.svg da £4,70 (2017). Patate al forno con un'ampia scelta di guarnizioni vegetazione e vegane (e non).
  • 4 Oink, 34 Victoria Street (e 82 Cannongate). Ecb copyright.svg panini da 3,10£ (2017). Questo piccolo ristorante offre un solo prodotto: il panino con la spalla di maiale, e lo fa estremamente bene. Niente patatine, o contorni, solo carne di maiale, salse e un panino.
  • 5 The Original Mosque Kitchen, 50 Potterrow (appena fuori da George Square; ingresso anche da West Nicolson Street). Nell'edificio direttamente adiacente alla Moschea centrale di Edimburgo. Un classico ritrovo per studenti, con carne e curry di verdure disponibili per circa £ 5.
  • 6 Kampong Ah Lee - Malaysian Delight, 28 Clerk Street, +44 131 228 5069. Ecb copyright.svg Molti dei piatti principali 6-8£ (2017). Simple icon time.svg Lun,Mer-Ven: 12:00-14:30 e 17:00-22:00, Sab-Dom: 12:00-22:00. Gustosi piatti della Malesia come Roti Canai, Satay, Nasi Lemak, Laksa, Rendang...
  • 7 The Piemaker, 38 South Bridge, +44 131 558-1728. Ecb copyright.svg Molti piatti sotto le 3£ (2017). Ha una vasta gamma di deliziose torte e pasticcini (anche salati).

Prezzi medi[modifica]

  • 8 The Everest, 52 Home Street (Tollcross). Questo ristorante offre ottimo cibo nepalese e indiano a prezzi moderati intorno alle 7-12£ (escluso riso o pane).
  • 9 Petit Paris, 38-40 Grassmarket. Ristorante francese tradizionale con tovaglie a scacchi e pareti bianche.
  • 10 David Bann's Vegetarian Restaurant, 56-58 St Mary's Street. Fantasioso e gustoso cibo vegetariano. Alcuni piatti sono adatti per i vegani. Le portate principali costano circa £ 11-14 (2017).
  • 11 Mezbaan, 14 Brougham Street (Tollcross). Un ristorante dell'India del Sud abbastanza raro perché serve piatti da strada indiani come i "dosas". Non ci possono essere molti ristoranti al mondo che servono haggis (vegetariani) pakoras.
  • 12 Thai Orchid, 5a Johnston Terrace. Cibo Thailandese con opzione vegetariana.
  • 13 The Bombay Bicycle Club, 6 Brougham Street. Ristorante indiano nella media.
  • 14 The Elephant House, 21 George IV Bridge. Uno dei caffè più famosi di Edimburgo, che che deve la sua fama al fatto che si dica che J.K. Rowling abbia scritto qui gran parte del primo libro di Harry Potter.
  • 15 Tanjore South Indian Restaurant, 6-8 Clerk Street, EH8 9HX, +44 131 478 6518. Ecb copyright.svg £15. Simple icon time.svg noon-2:30PM, 5PM-10PM. Uno dei pochi ristoranti indiani a Edimburgo che serve cibo dell'India meridionale come Dosas, Uttapam, Sambar e altre specialità Tamil.

Prezzi elevati[modifica]

  • 16 The Witchery Restaurant. Ecb copyright.svg menu a pranzo da 22£ (2017). Proprio accanto al Castello di Edimburgo, The Witchery è un piccolo, bellissimo ristorante a lume di candela con cibo fantastico, servizio eccellente e una ricca e ricercata lista di vini.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Budget Backpackers Edinburgh, 37-39 Cowgate. Ecb copyright.svg letto in dormitorio da 7,50£ a notte (2017). Regolarmente votato nella top 5 al mondo grazie al suo personale amichevole e cordiale e ai comfort moderni. È un po' affollato, non aspettatevi che la connessione a internet sia stabile e veloce.
  • 2 Euro Hostel Edinburgh, Darroch Court, St John’s Hill, +44 8454 900 461. Ecb copyright.svg 19-50£ a persona a notte. A Cowgate, aperto ogni estate dall'inizio di giugno fino all'inizio di settembre. Sistemazione economica in 43 appartamenti utilizzati come residenze per studenti durante il periodo scolastico.
  • 3 Edinburgh Metro (SYHA Hostel), 15 Robertson's Close (Near Cowgate), +44 131 524-2090, @ edinburgh.metro@syha.org.uk. Ecb copyright.svg Da 22£. Aperto nei mesi di luglio e agosto: solo durante le vacanze universitarie prende possesso delle residenze dell'università di Edimburgo.
  • 4 Castle Rock Hostel, 15 Johnston Terrace, +44 131 225 9666. Ecb copyright.svg Letto in dormitorio da 11£. Grande ostello sulla collina dietro il castello.

Prezzi medi[modifica]

  • 5 Ten Hill Place Hotel, 10 Hill Place, +44 131 662-2080. Ecb copyright.svg Da 68£ per notte. Pluripremiato hotel creato dalla fusione di una tradizionale terrazza georgiana di Edimburgo con un nuovo edificio moderno e abbastanza elegante, 78 camere da letto e 4 stelle.

Prezzi elevati[modifica]

  • 6 The Sheraton Grand Hotel, 21 Festival Square. Sullo sfondo del maestoso Castello di Edimburgo, lo Sheraton Grand Hotel and Spa combina la comodità del centro città con la calda ospitalità scozzese.
  • 7 Radisson Blu Hotel, 80 High St. A meno di cinque minuti a piedi dai principali quartieri dello shopping e degli affari e l'Edinburgh International Conference Centre è a solo una breve corsa in taxi.


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

  • 2 Central Library (di fronte alla National Library of Scotland), fax: +44 131 242-8009.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita al distretto. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).