Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Sud-est asiatico > Birmania > Birmania settentrionale

Birmania settentrionale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Birmania settentrionale
Sagaing
Stato

Birmania settentrionale è una regione della Birmania.

Da sapere[modifica]

Cenni storici[modifica]

Stato Kachin è stato de facto indipendente dal controllo del governo centrale dal 1962, quando l'Organizzazione per l'Indipendenza del Kachin (KIO) decise in modo unilaterale di separarsi dall'Unione di Myanmar.

Lingue parlate[modifica]

In certe zone dello Stato Kachin vi sarà molto più utile il mandarino di quanto non lo sia il birmano o l'inglese.


Territori e mete turistiche[modifica]

  • Regione di Sagaing — Nella parte Nord ovest del paese e con un lungo confine con l'India, il territorio di Sagaing presenta attrazioni turistiche di un certo rilievo, tutte facilmente accessibili da Mandalay.
  • Stato Kachin — All'estremo nord della Birmania, Kachin è un paese da sogno soprattutto nella zona montuosa al confine con India, Tibet e Yunnan ma "off limits" per i turisti individuali che possono sperare in un permesso solo ricorrendo ai servigi di serie agenzie di Yangon (ad esempio la Myanmar Travel, se ancora esiste).

Centri urbani[modifica]

  • Bhamo — Situata a 186 km a sud di Myitkyina.
  • Laiza — Quartier generale della Kachin Independence Organization (KIO), al confine con la Cina.
  • Laja Yang — A 20 km da Laiza sulla strada per Myitkyina.
  • Mai Ja Yang — rebel-run casino-laden border boom town.
  • Monywa — famous for its two huge statues of Buddha and a golden pagoda .
  • Myitkyina — Capoluogo dello Stato Kachin.
  • Putao (ex Fort Hertz) — In una valle chiusa del Nord ai confini con l'India, Putao è la mecca di quanti amano l'escursionismo di montagna. Vi si può soggiornare ricorrendo alla mediazione di agenzie di Yangon o di guide specializzate che procureranno anche i permessi governativi richiesti.
  • Shwegu — Situata nell'estremo nord della Birmania.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Per accedere alle zone controllate dal governo come Myitkyina, ci sono voli diretti da Yangon.

Per raggiungere il nord controllato dai ribelli, potreste dover combattere con una massiccia burocrazia per ottenere i permessi necessari, o in alternativa uscire ed entrare dalla Cina.

In treno[modifica]

I più avventurosi possono anche scegliere di viaggiare in treno da Mandalay, per raggiungere Myitkyina in 24-30 ore.


Come spostarsi[modifica]

In nave[modifica]

Attraverso il Myitsone (Mali Zup), una confluenza dei fiumi Mali e Nmai, una bellezza naturale da visitare.


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.