Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Bertassi
Stato
Regione
Altitudine
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Bertassi
Bertassi

Bertassi (Bertass in piemontese) è una frazione dei comuni di Avigliana e di Sant'Ambrogio di Torino in Val di Susa in provincia di Torino.

Da sapere[modifica]

La suddivisione di Bertassi non è solo amministrativa ma anche di diocesi di appartenenza, infatti Bertassi di Sant'Ambrogio appartiene alla diocesi di Susa, mentre Bertassi di Avigliana appartiene alla diocesi di Torino.

Cenni storici[modifica]

Bertassi è un antico nucleo abitativo posto al confine dei comuni di Avigliana e Sant'Ambrogio di Torino. Nel 1630 nel corso dell'assedio che vedeva contrapposti Carlo Emanuele I di Savoia e le truppe del Re di Francia Luigi XIII comandate dal duca Enrico II di Montmorency, fu teatro di un'epica battaglia nella piana tra Sant'Ambrogio ed Avigliana tra l'esercito piemontese e l'esercito francese.

La località dei Bertassi viene segnalata come presente sulla via medioevale che i pellegrini, in transito in Val di Susa da e verso Torino, percorrevano seguendo la riva destra della Dora Riparia, su un tacciato che si mantiene tutt'ora fedele all'originale e che scorre tra la campagna, lungo quella indicata come "Antica via di Francia".

La Borgata Berassi compare nella Carta topografica della Valle di Susa e di quelle di Cesana e Bardonecchia divisa in 9 parti (Parte 8a che comprende i luoghi di Coazze, Giaveno, Valgioie, La Chiusa, S. Ambrogio, Avigliana, Chiavrie Villar d'Almese, Almese, Rubiana e S. Moro), senza data e senza sottoscrizione, sulla Scala di 1/9576, conservata presso l'Archivio di Stato di Torino. La Carta, non successiva al 1700, segna linee di confine tra le Comunità, corsi d'acqua naturali e artificiali, mulini, cappelle, conventi, piloni e croci di legno, “strade carreggiabili, da cavallo e da pedoni”, colture, toponimi, case e agglomerati urbani. Di particolare interesse è l'ubicazione della Borgata Bertassi, non corrispondente a quella attuale, ma collocata più a monte, su un pianoro sovrastante il più recente abitato di Case Dino. Là dove sorge l'odierna Bertassi invece, proprio a ridosso della linea di confine fra le due comunità di Avigliana e Sant'Ambrogio (confine apparentemente non del tutto coincidente con la demarcazione attuale), troviamo due distinti Borghi: a nordovest quello di Bertus, a sudest quello di Pertus.

Il toponimo Bertassi, così come quelli simili di Bertus e Pertus rimandano alla parola longobarda “berhta” (luce, brillante, splendente), al nome germanico Berth, ma anche all'aferesi di nomi longobardi come Rupertus, Cunipertus, Paulipertus e simili.

I richiami toponomastici all'epoca longobarda sono riconducibili alla occupazione del territorio della bassa Val di Susa da parte dei Longobardi, attestata da recenti e non ancora complete indagini archeologiche sul territorio delle Clusae Langobardorum di cui la piana di Sant'Ambrogio e il territorio di Bertassi facevano parte.

Una necropoli longobarda è stata individuata nel corso di una campagna di scavi condotta negli anni '90 su una parte di tracciato della antica via delle Gallie, scoperta in località La Perosa, mentre non è stata documentata una più antica e isolata scoperta di una tomba, delimitata da lastre di pietra, rinvenuta proprio a Bertassi, nei primi anni del secolo scorso, nel corso di un allargamento della strada che dal borgo, attraverso i boschi, saliva fino alla frazione della Mortera. La tomba all'epoca venne genericamente attribuita a un guerriero longobardo, ma non vennero condotte in proposito indagini archeologiche e quel ritrovamento rientra oggi nella sola memoria orale, che spesso sconfina nella leggenda.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

La principale via di accesso a Bertassi è rappresentata dalla Strada Statale n.25 da Avigliana in direzione Sant'Ambrogio di Torino.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Cappella della Madonna Addolorata.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]

Numerosi sentieri partono da Bertassi verso i circostanti laghi di Avigliana e la palude Mareschi nel Parco naturale dei laghi di Avigliana.

Per Bertassi passa il sentiero 501 (uno dei percorsi escursionistici della RPE-Piemonte), che parte in Piazza del Popolo ad Avigliana, risale il Monte Pirchiriano e giunge nei pressi della Sacra di San Michele transitando per un tratto sul Sentiero dei Principi.


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.