Scarica il file GPX di questo articolo
(Reindirizzamento da Afar)
Africa > Africa orientale > Etiopia > Regione degli Afar

Regione degli Afar

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Regione degli Afar
Nomade dell'Afar (1950)
Localizzazione
Regione degli Afar - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Regione degli Afar - Stemma
Regione degli Afar - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti

Regione degli Afar è una regione nel nordest dell'Etiopia.

Da sapere[modifica]

Questa zona del continente, la cosiddetta Depressione dell'Afar si sta lentamente separando lungo due direzioni. La zona è quindi resa incandescente da catene vulcaniche e da fenomeni tellurici frequenti. Secondo lo scenario prospettato dai geologi, nel lasso di tempo di un milione di anni, i tre fenomeni dello stiramento con un graduale abbassamento della crosta, oltre alle inondazioni del Mar Rosso, convertiranno l'Afar in un nuovo oceano.

Fino ad oggi l'Erta Ale è un vero e proprio lago di lava caratterizzato da temperature che raggiungono i 1.200 °C. Un altro elemento che rende poco ospitale l'Afar sono i vapori tossici a base di idrocarburi.

In questa zona sono stati ritrovati numerosi reperti fossili risalenti fino a oltre 4 milioni di anni fa.

Cenni geografici[modifica]

Confina a nord con l'Eritrea, ad est con Gibuti e con la Regione dei Somali, a sud con la Regione di Oromia ed a ovest con le regioni di Amara e del Tigrè.

Nella parte settentrionale il territorio è costituito dal bassopiano arido della depressione della Dancalia. Nell'estremo nord sono situati i laghi salati di Karum (chiamato anche lago Asale) e Afrerà (chiamato anche lago Giulietti). A sud-est del lago Karum è situato il vulcano attivo Erta Leva che fa parte della catena montuosa di Erta Leva che raggiunge la massima altezza di 1.031 metri con il vulcano Ale Bagu. Nell'area centro-meridionale scorre il fiume Auash che una volta entrato nel territorio della depressione della Dancalia si perde in una serie di laghi salati al confine con Gibuti.

La zona è resa incandescente da catene vulcaniche e da fenomeni tellurici frequenti. Nel 2005, si è formata una profonda spaccatura in pochi giorni a valle dello scoppio del vulcano Dabbahu situato nel nord della regione. Si ritiene che la formazione di cricche sia parte del processo di allontanamento tra la placca araba e le due placche africane (quella nubiana e quella somala).

Fino ad oggi l'Erta Ale è un vero e proprio lago di lava caratterizzato da temperature che raggiungono i 1200º Celsius. Un altro elemento che rende poco ospitale l'Afar sono i vapori tossici a base di idrocarburi.

Cenni storici[modifica]

La regione-stato è stata istituita nel 1995.

A partire dal 2012, l'area è stata sempre più instabile, poiché le tensioni tra Etiopia ed Eritrea rimangono elevate dopo la guerra eritrea-etiopica del 1998-2000 per la definizione di una chiara linea di confine. Nel 2018 ci sono stati parecchi incontri tra i vertici politici delle due nazioni per ratificare un accordo di pace firmato anni prima per una reale attuazione.

Il 16 settembre 2018 a Gedda è stato firmato un trattato di pace che sembra aver messo fine ad ogni tipo di ostilità tra i due Paesi, i quali hanno finalmente accettato la linea di confine tra la regione Afar e l'Eritrea stabilita nel 2000, liberato i prigionieri di guerra e abbattuto le barricate militari lungo il confine. L'Arabia Saudita, che ha interessi economici in questa regione, ha coadiuvato la pace tra i due Paesi.

Lingue parlate[modifica]

L'Afar è la lingua prevalente in questa omonima regione (90%) ed è la lingua comunemente usata nel mondo del lavoro. Altre lingue significativamente parlate includono l'amarico (7%) e il tigrino (1%).

Cultura e tradizioni[modifica]

Sebbene la nazione sia a prevalenza cristiana, in questa regione il 95% delle persone sono dedite all'Islam e solo il 5% è cristiana.

Gli abitanti della zona vivono in un territorio molto povero e inospitale e ricorrono ai residui salini delle inondazioni come mezzo di scambio commerciale.


Territori e mete turistiche[modifica]

La regione è divisa in 5 zone amministrative.

Centri urbani[modifica]

  • Semera — Capoluogo della regione.
  • Asaita — Vecchio capoluogo fino al 2007.

Altre destinazioni[modifica]

  • Dancalia (o Depressione di Afar o Triangolo di Afar) — Caldissima zona desertica che comprende il punto più basso dell'Africa, il lago Assal, che si trova a una altezza di -155 m sul livello del mare. Afar è altre si nota per essere una delle zone più prolifiche di ritrovamenti fossili di ominidi.
  • Parco nazionale dell'Auash — La bassa valle dell'Auash è dichiarata patrimonio dell'UNESCO.
  • Parco nazionale di Yangudi Rassa — Nato per proteggere l'asino selvatico oramai estinto in zona. Questo terreno desertico ricco anche di savana, è l'habitat di molti animali tra cui zebre, kudu, ghepardi, leopardi e sciacalli.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.