Wikivoyage:Come utilizzare le mappe dinamiche

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Aiuto:Come disegnare una mappa.

Avete bisogno di una mappa che si aggiorni dinamicamente man mano che le inserzioni vengono aggiunte, aggiornate e rimosse? Questa pagina spiega come.

Mappa dinamica incorporata[modifica]

Map - Childs NY.png

Posizionate il template {{Mapframe}} nel punto della pagina in cui desiderate che appaia la mappa incorporata. Verrà visualizzata sul lato destro della pagina per impostazione predefinita. Di solito dovrebbe essere posizionata proprio sotto l'intestazione "Come spostarsi" in modo che non sia troppo lontano dagli elenchi successivi. Se è posizionata lì, le persone che usano la versione mobile di Wikivoyage (che si apre con tutte le sezioni collassate) sapranno su quale sezione fare clic per aprire la mappa dinamica. Se per qualche motivo viene aggiunta in una posizione diversa, spiegate il ragionamento in un commento di modifica o nella pagina di discussione dell'articolo.

La sintassi è:

{{Mapframe|latitudine |longitudine |zoom=zz |height=nnn |width=nnn |staticmap=image file |align=align}}

  • latitudine è la coordinata della latitudine decimale (da 2 a 5 cifre decimali) ad es. 6.78 o 23.54321
  • longitudine è la coordinata della longitudine decimale (da 2 a 5 cifre decimali)
non mettete le parole lat = e long = prima delle coordinate come fareste nell'altro modello, perché non funziona in Mapframe
  • zz è un numero compreso tra 1 e 18 che specifica l'ingrandimento o il livello di zoom a cui la mappa viene inizialmente visualizzata sulla pagina (questo può quindi essere regolato dal lettore). Un livello di zoom da 13 a 15 è spesso appropriato per le mappe degli insediamenti. Il valore predefinito è 14.
  • nnn è la larghezza e l'altezza in pixel su cui verrà visualizzata la mappa incorporata nella pagina. Il valore predefinito è 420 px per altezza e larghezza.
  • il file immagine è facoltativo ed è il nome file di un normale file png o svg per un'immagine di mappa statica. Se specificato, nell'angolo inferiore del riquadro della mappa viene visualizzato un collegamento ipertestuale con il testo "Visualizza mappa statica".
  • align è l'allineamento della cornice della mappa. Il valore predefinito è allineato a destra (gli altri valori sono "left" e "none" (centro)).

Layer aggiuntivi (in trasparenza)[modifica]

C =Cycling — piste ciclabili
D =Destinations — destinazioni
G =GPX tracks — tracce gpx
H =Hiking — sentieri
L =Mapquest Labels for Mapquest aerial layer — Mapquest
P =Points of Interest (default layer) — punti di interesse (preimpostato)
S =Hill Shading — rilievi
-P =no Points of Interest displayed — per non mostrare punti di interesse

Le icone colorate numerate in modo incrementale verranno visualizzate automaticamente sulla mappa dinamica incorporata come Punti di interesse (PdI) per ciascun listing nell'articolo che abbia sia gli attributi lat che long impostati.

Aggiunta di immagini[modifica]

Popup dell'immagine su mappa

C'è un attributo di immagine aggiuntivo che può essere aggiunto a un elenco in modo che l'immagine minuscola si presenti sulla mappa dinamica quando si fa clic su un PdI. Questa immagine di anteprima può essere ingrandita facendo clic.

Sintassi:

image = ''nomefile''

Esempi:

{{listing | nome = Tourismus-Amt | ..... | image = Hornburg Tourismus-Amt.jpg | .....}}

{{vedi | nome = Old Faithful | ..... | image = Old Faithful Rainbow.jpg | .....}}
.... = altri parametri: | lat = | long = | ecc. | ecc.

Cosa significano tutti questi numeri?[modifica]

Wikivoyage utilizza il sistema dei gradi decimali per le coordinate geografiche. Ogni elenco richiede una coppia unica di numeri, chiamata latitudine e longitudine, che rappresentano la sua posizione su una mappa. Sono anche conosciuti come geodati, coordinate, o in forma abbreviata, lat e long. L'aggiunta di coordinate ai punti di interesse si chiama geocodifica.

La latitudine si riferisce all'aspetto nord-sud, che varia da -90,00000° a 90,00000°. Le latitudini negative si trovano nell'emisfero meridionale e quelle positivamente numerate si trovano a nord dell'equatore.
La longitudine specifica se la posizione è est o ovest del Primo Meridiano a 0,00000° passando dal Polo Nord al Polo Sud (attraverso Greenwich, Inghilterra) nell'intervallo da -180,00000° (ovest) a 180,00000° (est).

E i decimali? Misurano l'accuratezza delle coordinate, ovvero la quantità di errore prevista. Due cifre decimali indicano che la precisione è fino a 500 m a 1 km (a seconda della distanza nord/sud dell'equatore), il che significa che potreste effettivamente trovarvi a 250-500 m da dove volete essere! Cinque cifre decimali riducono tale errore a circa 1 m, quindi quasi 6 cifre decimali sono quasi certamente eccessive. Ogni coppia di latitudine e longitudine deve avere lo stesso numero di cifre decimali, anche se ciò richiede degli zero finali.

Listing geocodificati[modifica]

I geodati sono soggetti a termini di copyright proprio come tutti i dati, quindi i geodati personali e le coordinate OpenStreetMap (OSM) sono preferiti rispetto a tutte le altre fonti derivate. Se possibile, indicate le fonti.

Gli strumenti più utili per Wikivoyage è GeoMap, che fornisce un modo molto rapido e semplice per ottenere le coordinate per una posizione, e Geobatcher, che fornisce un metodo per cercare e affinare le coordinate per un intero articolo di Wikivoyage contemporaneamente, senza mai avere bisogno di digitare o copiare e incollare le coordinate stesse!

Ogni listing ha un'icona separata a seconda del tipo. Dei modelli di elenchi specifici come See, Do, Buy, Eat e Sleep devono essere utilizzati solo nelle loro sezioni. Per altre sezioni si usa il modello generale {{listing}}.

  • 1 . Esempio di listing see, per i monumenti.
  • 1 . Esempio di listing eat, per ristoranti e simili.
  • 1 . Esempio di listing generale, per tutti gli altri usi.

La numerazione automatica in ogni sezione inizia con "1", con eccezione al modello di elenco generale, che è numerato in tutto l'articolo.

Metodo 1: il GPS[modifica]

Andate al luogo con un GPS o uno smartphone e aggiungete all'elenco con questo formato: lat = 12.34567 | long = 45.67890

Metodo 2: la mappa dinamica[modifica]

GeoMap

Se la posizione di un PdI è nota, aprite la mappa dinamica facendo clic sull'icona della mappa nella parte in alto a destra della pagina di destinazione, quindi fate clic con il pulsante destro del mouse sul luogo specifico nella mappa dinamica. Si aprirà un pop-up con le coordinate. Copiate e incollate questi dati nell'elenco appropriato.

Metodo 3: GeoMap[modifica]

Aprite GeoMap. Inserite un indirizzo ad es. 33, Long Row, Nottingham o Wall Street Bar, Roppongi. La ricerca è multilingue, ma è limitata ai termini riconosciuti da OSM. Fate clic sul marcatore rosso. Quindi trasferite i valori visualizzati con copia e incolla sull'articolo.

Metodo 4: Geobatcher[modifica]

Utilizzate Geobatcher per trovare e mappare fino a 100 coordinate alla volta.

  1. Inserite la città e/o il paese nel primo campo.
  2. Cercate per nome o indirizzo. La ricerca per nome corrisponde al database dei punti di interesse di OpenStreetMap, mentre la ricerca per indirizzo si basa su indirizzi di blocco che possono avere degli spazi vuoti (ad esempio, non è possibile trovare 20 strade principali tra la 1a St e la 50a St).
  3. Dalla scheda di modifica dell'articolo di Wikivoyage, copiate e incollate gli elenchi nel campo di testo grande.
  4. Premete il pulsante Find coords, un listing richiede generalmente un secondo per essere trovato.
  5. Gli elenchi le cui coordinate sono state trovate vengono mappati e quelli senza coordinate sono contrassegnati con un punto interrogativo sulla mappa.
  6. Trascinate e rilasciate i marcatori per regolare le coordinate. Se non sapete dove si trovano gli altri elenchi, premete il pulsante Remove ?s.
  7. Gli attributi lat/long sono inseriti nel terzo campo di testo.
  8. Copiate gli elenchi del terzo campo di testo su Wikivoyage.

Consiglio: cercate su OSM usando la casella di testo sopra la mappa e le coordinate restituite sono elencate e mappate con il marcatore rosso.

Metodo 5: ShareMap[modifica]

Sharemap

ShareMap.org - tool di social mapping (http://sharemap.org) può essere utilizzato per generare un intero elenco di PdI per alcuni articoli. Con ShareMap l'utente può utilizzare facilmente i servizi di ricerca (Nominatim), importare dati OSM (procedura guidata o query XAPI) o persino calibrare vecchie mappe (fare attenzione a creare contenuti su licenze CC)

Un tutorial dettagliato può essere trovato qui.

Metodo 6: OSM[modifica]

Sul sito OSM, cercate la vostra scheda. Quindi fate clic con il tasto destro del mouse e selezionate "mostra indirizzo". Questo mostrerà lat/long nel pannello di sinistra (2a riga). Inoltre, è possibile utilizzare le "Funzioni di query" per ottenere le posizioni dei singoli PdI.

Metodo 7: Google Maps[modifica]

Evitate di utilizzare questo metodo, se possibile, poiché introdurrebbe molti problemi di licenza quando si collabora con OpenStreetMap. Se viene utilizzato questo metodo, assicuratevi di nominare Google Maps come fonte delle coordinate nel riepilogo della modifica.

Trovate la posizione e fate clic con il pulsante destro del mouse, rilasciate LatLng, copia-incolla, aggiungete lat = e parti simili. Questo funziona anche su Google Street View, che è molto comodo per riconoscere i luoghi in cui siete stati o controllare il nome scritto di fronte a un ristorante.

Potete anche fare clic con il pulsante destro del mouse in qualsiasi punto di una mappa di Google, selezionare "Cosa c'è qui?" E le coordinate verranno visualizzate nel campo di ricerca.

Aggiunta di una mappa[modifica]

Template Geo[modifica]

Potreste aver notato una piccola icona Map mag.png nella parte superiore dello schermo, che collega a una grande mappa dell'area coperta da un articolo. Se non si trova usate GeoMap e selezionate l'opzione Geo sul lato sinistro per compilare il modello {{GeoData2}} che potrebbe apparire come {{geo|1.3421|129.0122|zoom = 14}}. I numeri segnano il centro della città o della regione, mentre il numero di zoom determina la scala della mappa. 1 copre l'intera terra e 18 segna il livello dell'isolato.

Mapframe[modifica]

Per le mappe nell'articolo, inserite {{Mapframe}}. Usate Geomap e selezionate l'opzione Mapframe. Regolate l'altezza e la larghezza il meglio possibile. Provate a ridimensionarlo in modo tale che la maggior parte degli elenchi più importanti siano presenti nella mappa. Si consiglia inoltre di includere una mappa statica acquisendo uno screenshot della mappa dinamica.

  • {{Mapframe | 51,47766 | 0,00115 | zoom = 14}}
  • {{Mapframe | 51,47766 | 0,00115 | zoom = 14 | height = 400 | width = 400 | layer = W | staticmap = map.png}}

Se (lat, long) e lo zoom vengono omessi, {{mapframe}} imposterà automaticamente una scala e una posizione che si adatta a tutti i PdI dell'articolo corrente sulla mappa. Queste impostazioni predefinite sono generalmente adeguate.

È stato aggiunto un "gruppo" di parametri che può specificare quali marker (listing, see, do, buy, eat, drink, sleep) da visualizzare.

La "mappa statica" funziona male, come l'estensione Kartographer non ridimensiona le mappe troppo grandi per adattarsi al riquadro.

La possibilità di selezionare il layer dal codice wiki è in gran parte disabilitata, per non esporre i dati dell'utente a siti esterni.

Altri layer come Mapquest Open (layer = O) sono disponibili se selezionati. Altri livelli inclusi: M = Mapnik (OSM), W = Wikivoyage, T = Turismo, N = linee dei trasporti, O = Mapquest Open, A = Mapquest Aerial, P = Punti di interesse, L = Etichette, H = Escursionismo, S = Hill Shading, C = Ciclismo, D = Destinazioni, G = tracce GPX.

Alcuni di questi livelli potrebbero essere ancora disponibili per la selezione manuale da parte dell'utente, ma non possono più essere impostati come predefiniti.

Non abbastanza dettagliato?[modifica]

Se l'area in cui state cercando di aggiungere una mappa non ha abbastanza dettagli, con una sola strada principale solitaria rispetto alle dozzine in realtà, significa che i dati della mappa di base non sono sufficienti e dovrete andare su OpenStreetMap e utilizzare il loro nuovo editor iD o un altro del browser come Potlatch. Per aggiungere strade ed edifici, tracciate sulle immagini satellitari. Se le strade sono senza nome, aggiungeteli, aiuterete voi stessi e tutti gli utenti futuri.

Aggiunta di confini e tracce[modifica]

Confini e tracce di OpenStreetMap[modifica]

Il metodo preferito per aggiungere dei confini è usare {{mapshape}}, che estrae i dati dal database OpenStreetMap per mostrare una maschera, una forma o una linea usando; consultate la documentazione del modello mapshape per ulteriori dettagli.

Bordi e tracce personalizzati[modifica]

Esempio di bordi creati con mapmask

Se il confine o la traccia non esiste in OpenStreetMap, è necessario crearlo manualmente utilizzando il modello {{mapmask}}.

Creazione di dati GeoJSON[modifica]

Wikivoyage originariamente utilizzava POImap2, che prevedeva tracce e confini GPX. Questo è stato ora sostituito da Kartographer, che utilizza GeoJSON.

Creazione di un GPX per la conversione[modifica]

È possibile generare i dati necessari creando una traccia GPX e convertendola in GeoJSON. Per creare i confini che designano un'area o le tracce GPX per un itinerario, sono necessari i seguenti passaggi:

  1. Generate i confini o i dati della traccia
    Opzione n. 1: scaricate i dati direttamente da OpenStreetMap.org:
    1. Scaricate JOSM, che è un editor per i dati OpenStreetMap.
    2. Trovate il confine o la strada in OpenStreetMap che vi interessa. Ad esempio, se cercate i confini della città:
      1. Spostatevi sulla città desiderata su openstreetmap.org
      2. Cliccate sull'icona "?" per interrogare le funzionalità.
      3. Fare clic sulla mappa nel punto in cui si è interessati (ad esempio, il nome della città se si generano i confini della città).
      4. Dopo aver cliccato, verrà visualizzato un elenco di funzioni racchiusi nel menu di navigazione sinistro. Selezionate la funzione che interessa (esempio: "confine città")
      5. Dovreste quindi vedere l'oggetto selezionato e la barra di sinistra mostrerà il tipo di confine e l'ID, ad esempio "Relazione: nome della città (id)" - copiate l'id perché verrà utilizzato nel passaggio successivo.
    3. In JOSM, andate su File → Scarica oggetto. Immettere il tipo di oggetto e l'ID trovati su OpenStreetmap. JOSM visualizzerà quindi l'oggetto.
    4. Modificare l'oggetto in JOSM in base alle esigenze, ad esempio, se sono presenti oggetti estranei, è possibile eliminarli. Nella maggior parte dei casi questo passaggio non dovrebbe essere necessario.
    5. In JOSM andate su File → Salva con nome, scegliete "File GPX" come tipo di file e usate qualsiasi nome di file che vi piace.
    Opzione 2: create voi stessi una traccia:
    1. Usate un editor di percorsi come questo. Non utilizzate Google Maps per tracciare un confine/traccia: la licenza di Google Maps non è compatibile con la licenza OSM.
    2. Create una traccia facendo clic sulla mappa in punti diversi. Salvate come mytrack [TRACK].
  2. Andate allo strumento di formattazione Wikivoyage GPX e carictea il file GPX che hai appena creato. Questo strumento riformatterà le informazioni in un formato che può essere utilizzato dagli strumenti della mappa di Wikivoyage. Verificate che l'anteprima della mappa mostrata nella parte inferiore della pagina corrisponda a ciò che vi aspettate. Se la mappa non è quella che vi aspettate, dovrete modificare i dati GPX. Se non siete sicuri di ciò che deve essere fatto, chiedete aiuto agli altri utenti di Wikivoyage.

Vari siti possono essere utilizzati per generare tracce GPX, che possono quindi essere convertiti in GeoJSON per l'uso in Wikivoyage:

  • http://gpxcreator.com/ è un programma desktop Java open source gratuito che visualizza OpenStreetMap e consente all'utente di tracciare un percorso, generando un file GPX. Sono necessarie solo modifiche minori (come un editor di testo cercate e sostituite per rimuovere "elevazione = 0" da ciascun punto) per convertire questi percorsi in formato utilizzabile per gli itinerari.
  • OpenStreetMap fornisce JOSM come servizio per generare tracce GPX, vedere http://josm.openstreetmap.de/download/josm.jnlp

Se volete evitare di scaricare un programma potete utilizzare la stessa proceduta online descritta in Template:Mapmask.

Conversione in GeoJSON[modifica]

Vari servizi online convertono GPX o altri formati standard in GeoJSON, ad esempio:

Una volta che la traccia o il confine è in un formato compatibile, varie opzioni ne consentono l'uso in Wikivoyage:

Vedete Trans-Siberian Railway per un esempio di utilizzo diretto di <maplink> per tracciare un itinerario attraverso la Russia. Le coordinate <maplink> sono nell'articolo, alla fine della pagina.

Utilizzo di dati da Commons[modifica]

Come utilizzare le mappe dinamiche

Nell'articolo Isola di Ortigia c'è un esempio di fonte di dati proveniente da Commons, dove il file di origine è Data:Quartieri Ortigia.map.

Per visualizzarlo si utilizza il listing con "view" Kartographer e la stringa {{mapshape}} come sotto. {{MappaDinamica
| Lat= 37.0602
| Long= 15.2942
| h= 520 | w= 350 | z= 15
| view=Kartographer
}}

{{mapshape|type=page|wikicommons=Quartieri_Ortigia.map}}

Questa opzione consente di personalizzare le aree senza doverle estrapolare da OSM e collegarle a wikidata. Tutti i dati relativi alla mappa vengono salvati come contenuto Geojson del file Data su Commons. Per creare questo file basta utilizzare questo editor. Cliccando all'interno dell'area comparirà una mascherina che mostra le caratteristiche dell'area disegnata su cui possiamo impostare in corrispondenza del valore "fill" il colore dell'area, invece con "stroke" quello del contorno. Se ci si clicca si aprirà in basso a sinistra un riquadro con i colori che una volta scelti vanno cliccati. Per ottenere i cambiamenti l'operazione va salvata. Ma prima di concludere l'operazione in corrispondenza del riquadro libero in basso va aggiunto il campo "title" cliccando su "+add row" e accanto inserito il nome dell'area. Questo valore se inserito in ogni riquadro creato consentirà di mostrare il nome di ogni area quando si cliccherà all'interno della stessa della mappa (potete provare con la mappa presente). Una volta create tutte le aree e salvate tramite il riquadro appena indicato andrà copiato l'intero contenuto del testo a destra che costituisce il codice Geojson che va inserito nel nuovo file su Commons. Il file da creare sarà Data:nomefile.map, all'interno verrà riversato il contenuto copiato e salvato. Dopo il salvataggio comparirà l'area in questione che andrà inserita come indicato sopra. Non dimenticate ovviamente di aggiungere il nome del file presso la stringa mapshape.

Questo metodo è utile per separare aree geografiche diverse, distretti e persino linee che possono indicare quelle della metropolitana o altro.

Creare area geojson per wikivoyage

Vedi anche[modifica]