Aiuto:Come disegnare una mappa

Da Wikivoyage.

Introduzione[modifica]

Wikivoyage-signpost-mdupont.svg

In quest'era dei satelliti, non devi più necessariamente essere un cartografo professionista per fare una mappa dettagliata. Le istruzioni che seguono ti spiegheranno come creare le mappe Wikivoyage standard utilizzando Sodipodi oppure Inkscape, entrambi gratuiti. Il processo, utilizzando programmi commerciali quali Illustrator, Freehand o CorelDraw è molto simile. Sappi tuttavia che sono programmi molto complessi e creare una buona mappa è un'operazione che richiede esperienza e un certo dispendio di tempo. Se non sai come fare puoi chiedere ad altri Wikigrafici di fare una mappa per te nel Laboratorio mappe di Commons

Un facile 'palette' di strumenti per creare mappe Wikivoyage 'standard' lo trovi qui: Template for regions explained, devi solamente importarne una copia nella tua mappa e copiare e incollare da lì. Ricordati però di non scaricare l'immagine PNG ma di selezionare "File originale" in formato SVG, così potrai modificarlo e prendere solo gli oggetti che ti servono. Il 'palette' puoi lasciarlo anche nella mappa finita, fuori dall'area di stampa, in modo che non venga visualizzato nell'anteprima su commons ma sia comunque lì a disposizione di chi editerà nuovamente la mappa.

Formato[modifica]

Le mappe di wikivoyage sono tutte nel formato SVG (Scalable Vector Graphics). Questo significa che i vari oggetti presenti nelle mappe sono vettoriali che rimangono nitide a qualsiasi ingrandimento e risoluzione, a differenza delle normali immagini che con l'ingrandimento mostrano sempre più i pixel che le compongono e risultano illeggibili.

La mappa deve essere quindi creata in questo formato, ma ricordati che una volta finito di disegnarla dovrai comunque estrarre una copia bitmap in formato PNG (che a differenza del JPG può essere visualizzato da più dispositivi).

La versione SVG rimane come immagine base su Commons, facilmente ritoccabile o migliorabile, mentre il suo derivato PNG sarà utilizzato direttamente nell'articolo.

Esempio:

Formato PNG
Formato SVG

Come vedi l'immagine svg è molto difficile da inserire in un articolo in quanto è un file complesso e serve più come "contenitore dati e oggetti grafici", mentre il PNG essendo una comune immagine si adatta bene a essere inserita nell'articolo. Inoltre si è affermata la consuetudine di creare mappe vettoriali molto grandi e di estrarre solo porzioni di mappa per il PNG. L'immagine SVG che vedi sopra riguarda l'intera Washington DC, da cui è stata estratta la sezione sul West End.

Scegliere il tipo di mappa[modifica]

Le istruzioni che seguono coprono due tipi differenti di immagini:

  • Grandi: una mappa singola per le destinazioni di grandi aree come stati o regioni. Questa mappa copre l'intera area e non è suddivisa in parti più piccole.
  • Distretto: Una mappa per le città veramente grandi, che copre una area molto grande (più dello schermo) ed è divisa in diversi distretti.

Mappe grandi[modifica]

Questo tipo di mappe si utilizzano per le regioni e gli stati

Wikivoyage ha un'apposita spedizione per dotare quanti più articoli possibile di mappe. Se stai progettando di creare una mappa, ti consigliamo fortemente di leggere la pagina della spedizione e di consultarti lì o in Lounge sulla divisione all'interno di uno stato che intendi adottare. Questo perché cerchiamo di coordinarci sia all'interno di Wikivoyage per articoli il più possibile uniformi che tra le varie versioni di Wikivoyage e se una mappa va aggiornata o creata è molto probabile che se ne discuta insieme per trovare la migliore soluzione e aiutarsi l'un l'altro.

Seguono ora due esempi (cliccaci su per ingrandirle):

La mappa della Tailandia mostra le regioni, le maggiori arterie di trasporto e alcune delle città più significative. La mappa su Chicago, anche se non è uno stato, è abbastanza grande da richiedere questo tipo di mappa e mostra la suddivisione in distretti.

Mappe distretto[modifica]

Il modello di queste mappe puoi trovarlo qui: Image:Template for districts.svg. Seguono ora due esempi di questo tipo di mappe che possono tornarti utili se intendi creare una mappa statica di un distretto (cliccaci su per ingrandirle).

La prima, inerente Dupont Circle è una mappa dettagliata di un distretto cittadino. La seconda, sul quartiere Hampsted di Londra è una mappa che copre un'area molto estesa e perciò sono indicati meno Punti di interesse (PoI). Al momento attuale, su Wikivoyage, non c'è quasi più bisogno di inserire mappe dettagliate perché i PoI saranno inseriti tramite Listing all'interno delle Template:MappaDinamica pre quanto riguarda città e distretti.

Mappe speciali[modifica]

A volte, raramente in realtà, capita di dover inserire mappe specifiche come ad esempio la pianta di un sito archeologico. Ci sono già modelli come questo ma qui si è generalmente più liberi. Vale, tuttavia, il consiglio di partire da un svg già disponibile e lavorarci su per rispettare proporzioni e stili omogenei sulle versioni di Wikivoyage.

Alcune linee guida[modifica]

Al di là del metodo che sceglierete e del tipo di mappa che realizzate (per regionlist, di distretti, città o stati), cercate di seguire sempre queste indicazioni:

  • Rispetta i colori standard per le regioni turistiche e gli stili delle etichette, strade, indicatori ecc.. come riportato in questa immagine che si può copiare ogni volta che realizzi una mappa.
  • Inserisci sempre la bussola indicante l'orientamento della mappa, anche se nella maggior parte dei casi è orientata con il Nord verso l'alto.
  • Inserisci sempre la scala con l'indicazione sia delle miglia che dei chilometri.
  • Dove il risultato non sia troppo confusionario, cerca di inserire anche aree verdi (tipo parchi nazionali) e/o specchi d'acqua (laghi e fiumi in primis).
  • Le linee ferroviarie sono opzionali, come quelle delle principali strade ma se possibile conviene metterle.

Creare una mappa[modifica]


Le istruzioni e consigli che seguono si applicano soprattutto alla creazione di mappe di città o di distretti. Una volta appreso questo tipo di carta, però, dovresti avere problemi con paesi o regioni mappe.

Opzioni[modifica]

Ecco quattro metodi per la creazione di mappe:

1. Mappe istantanea, semplicemente copiate da OpenStreetMap.org, senza aggiungere dettagli;

2. Mappe disegnate a mano da un'immagine di base;

3. Mappe importate da OpenStreetMap e poi trasformate in Inkscape;

4. Mappe generate con ShareMap.org

Inoltre, naturalmente, puoi guardare in giro su Wikimedia Commons per le mappe SVG già disponibili (ce ne sono un'infinità) e apportare alcune modifiche per allinearle ai nostri standard.

Mappe istantanee[modifica]

Questo semplice processo si compone di tre fasi e può essere utilizzato per creare mappe stradali semplici. È sicuramente il più semplice ma anche il meno consigliato perché normalmente c'è sempre bisogno di qualche miglioramento.

  1. Vai su openstreetmap.org e portati sulla località prescelta.
  2. Fai clic sulla scheda 'Export' . Assicurarsi che il layer sia "Mapnik" (lo vedi cliccando sull'icona a forma di pila di libri). Verifica che la "Dimensione immagine" sia compresa tra 2000x2000 e 3000x3000. Fai quindi clic sul pulsante 'Export' per scaricare.
  3. Rinomina il file "map.png" con un titolo più appropriato e caricarlo su Wikimedia Commons. Il gioco è fatto e potrai incorporarla nell'articolo!

Mappe disegnate manualmente[modifica]

Livelli o layer

Nel corso delle seguenti sezioni vedrete più volte indicato il consiglio di creare un layer (anche detto livello). Per semplificare, è come se fossero pagine, ognuna con un elemento o gruppo di elementi (strade, toponimi, confini ecc..), che sovrapposti con le giuste dosi di opacità e trasparenza e il giusto ordine avranno come risultato la mappa finale. L'utilizzo dei livelli è molto consigliato, se non obbligatorio, perché facilità incredibilmente la vita ai traduttori e a chi deve modificare una mappa. Se per esempio da una mappa inglese devo creare quella italiana, non andrò a sforzare le risorse del mio pc e gli occhi per trovare i toponimi, scansando confini e altri elementi, ma visualizzerò e modificherò solo il livello con i nomi geografici e avrò terminato in pochi minuti e....potrò mettermi a creare un'altra guida su Wikivoyage

Le mappe disegnate a mano sono quelle che, potenzialmente, risultano più eleganti e precise anche se tutto dipende dall'esperienza che si ha con i software grafici. Si parte da un'immagine satellitare e si disegna una mappa da zero. Ciò può essere un ottimo metodo per familiarizzare con il formato SVG e con i formati osm tipici delle mappe di OpenStreetMap.

Tutte le istruzioni che seguono si riferiscono all'uso del programma Inkscape, ma troverete gli stessi strumenti in ogni editor vettoriale che si rispetti.

Acquisire un'immagine di base[modifica]

Al fine di tracciare una nuova mappa, è necessario avere una mappa esistente o un'altra immagine aerea a cui va sovrapposto il tracciato che voi creerai. Per le immagini, assicurati di prendere immagini libere in modo che il risultato sia in linea con la licenza di Wikivoyage. Ci sono una serie di fonti da cui potrai prendere liberamente le immagini, in quanto le loro licenze sono esplicitamente compatibili con la nostra:

  • OpenStreetMap.org [1] è il sito migliore per cercare le mappe già esistenti con particolare livello della strada. (E 'possibile utilizzare i file SVG esportati da OpenStreetMap e quindi eliminare la necessità di ricreare da zero il tracciato. Vedi #Importare da OSM per istruzioni dettagliate.)
  • La Perry-Castañeda Library ha un catalogo mappe diponibile sul suo sito. In realtà questa fonte è utilissima per le mappe degli stati e molto meno, in quanto imprecisa, per le mappe regionali o per le mappe dei distretti.
  • Tutte le immagini della NASA, disponibili qui sono immagini satellitari e sono completamente compatibili con la nostra licenza in quanto di dominio pubblico. Sono le uniche immagini che non richiedono neanche l'attribuzione della licenza. Tuttavia la NASA ha ottime immagini solo per gli USA e non conviene usare questa fonte per altre parti del mondo.

L'immagine di base deve essere importato in un nuovo livello del file svg, chiamato solitamente layer nei programmi citati. Conviene rinominare questo livello "Base" in modo che chiunque modifichi quella mappa in seguito, sappia qual è la fonte di partenza e quali le aggiunte dell'utente.

Sfondo[modifica]

Dopo il livello base, crea un nuovo livello chiamato Sfondo (o Background se preferite) e con lo strumento Bézier (il simbolo penna sulla barra degli strumenti a sinistra o scorciatoia Shift+F6+b) delimita l'estensione di questo livello.

A seconda della mappa, è necessario riempire il livello di sfondo con grigio (altri stati) o il modello di acqua Wikivoyage se il confine è segnato dal mare o da un fiume/lago. Per farlo basta selezionare l'oggetto, fare clic su oggetti dal menu principale e poi usare la funzione Riempimento e contorni o fill and stroke (scorciatoia: Shift+Ctrl+f). Nella finestra del menu che appare, per un riempimento grigio inserisci il codice 8e908dff nella casella RGBA (o utilizzare il contagocce per selezionare questo colore dal modello) e per un riempimento in corrispondenza dell' acqua, seleziona il pattern e quindi inserisci pattern8479 dal menu a tendina. Non utilizzare il fill and stroke.

Ora si dovrebbe avere un livello di sfondo riempito che oscura il livello dell'immagine base. Per rivelare nuovamente l'immagine di base, desatura il livello di sfondo riempito utilizzando il cursore Opacità nella finestra "riempimento". Prendendo in giù a circa il 20% dovresti essere in grado di vedere chiaramente l'immagine di base. È anche possibile disattivare il livello selezionato facendo clic sul simbolo dell'occhio nella finestra livelli.

Primo piano[modifica]

Crea, ora, un livello per la vostra mappa principale. Vi consigliamo di chiamare questo livello foreground cosicché anche utenti non italiani possano capire cosa contiene. Ancora una volta utilizza lo strumento Bézier, e delimita l'area della mappa.

Una volta fatto ciò, modifica le proprietà in modo da ottenere l'effetto desiderato. Vi consigliamo un riempimento con il colore d0d0d0ff. In questa fase non utilizzare lo "stroke"

Ora dovresti vedere la mappa completamente riempita. Come con il livello di sfondo, usa il cursore dell'opacità per desaturare il riempimento o disattivare il livello e vedere l'immagine base al di sotto.

Costruire la rete stradale[modifica]

La fastidiosa penna Bezier

Lo strumento Bezier può essere un po' complicato da usare in un primo momento, se non avete esperienza con i software di grafica. Ma dopo averlo sperimentato per un po ', sarete presto in grado di tracciare belle curve precise; La funzione "Modifica nodi" (F2) può essere utilizzata per eliminare o modificare i punti della curva creati con Bezier.

Per la rete stradale è opportuno creare un ulteriore livello e portarlo verso l'alto. Il livello stradale è generalmente uno dei primi in ordine di posizione, dopo quello dei toponimi.

Riprendi ora la nostra cara penna Bézier e selezionando il colore appropriato dalla paletta crea le strade, una ad una finché non avrai finito. Le mappe sono in Wikivoyage di un colore detto "road gray", una via di mezzo tra il grigio e il bianco. Vanno colorati solo i contorni delle linee mentre il riempimento deve essere nullo.    Imposta ora l'unità di misura per la larghezza del tratto in mm (che sono molto più facili da visualizzare rispetto ai pixel). La larghezza del tratto deve essere impostato su una larghezza adeguata per la strada che si sta tracciando. Quasi certamente avete strade di diverse larghezze; un buon modo per mantenere le vostre strade in ordine è quello di combinare i sentieri della stessa larghezza in un unico tracciato creando il cosiddetto "gruppo di elementi" (Ctrl+G). Se le strade hanno almeno un nodo in comune, selezionate i punti e premete Ctrl+K per unire i percorsi.

Se desideri, puoi visualizzare anche altre vie di trasporto come le ferrovie, le metropolitane o linee dei tram, ecc, queste devono essere disegnate in questa fase ma aggiunte a un livello separato in modo che si possa facilmente scegliere se esportarlo nel PNG finale o meno.

Per creare una linea ferroviaria tratteggiata in bianco e nero (popolare tra molti cartografi Wikivoyage), crea una linea dal bordo solido nero (o bianco), duplicala con Ctrl+D e quindi imposta il riempimento a selezionare trattini dallo stile "stroke" nell'apposita finestra. Ovviamente creerai i trattini neri se la linea base è bianca e viceversa se è nera.

A volte è opportuno mostrare sentieri, strade residenziali o pedonali (vedi quelle dei centri storici per mappe più piccole ad esempio), ecc.. Per creare questi sentieri agisci nello stesso modo delle strade precedenti ma scegli, possibilmente, un colore diverso.

Dettagli geografici[modifica]

Bug modelli
Inkscape, purtroppo, non gestisce molto bene i modelli (ovvero i pattern, riempimenti non omogenei utilizzati per l'acqua, le aree verdi e altro ancora). Si noterà che gli oggetti modellati spesso mostrano griglie trasparenti, e che apparentemente non è possibile controllare la scala del modello.

Il primo problema è facilmente risolvibile duplicando l'oggetto modellato (Ctrl+D) e spostando il duplicato sotto l'originale (Pgdown+END) e poi usando il contagocce per impostare il colore di riempimento per lo sfondo (verde per i parchi, blu per l'acqua) in corrispondenza della presenza dell'oggetto geografico nell'immagine originale.

Per il secondo problema, c'è in realtà un modo per scalare i modelli in Inkscape, anche se è molto ben nascosto. Seleziona l'oggetto con l'editor di nodo (F2). Quindi scorri verso sinistra con il mouse (spesso molto a sinistra), dove vedrete una strana triade: un cerchio, un quadrato e un box con una x. Facendo clic sulla x potete avvicinare quel trio al vostro modello e muovendo il cerchio e il quadrato vedrete scalare o ruotare il vostro modello.

Crea anche qui un nuovo livello chiamato Geography o Nature e porta tale livello verso l'alto.

Riprendi la penna Bézier e delimita le aree verdi, questa volta usando il "pattern" (nella paletta è il pattern15875), poi dai un tocco di colore #406c86ff e un modifica la larghezza (parametro width della finestra) con 0.05mm. A volte potrebbe capitare che il colore riempia tutta l'area cittadina della mappa; se accade disattiva il parametro "stroke", ridisegna l'area che ti interessa, non ti preoccupare se copri anche strade o altri elementi perché potrai spostare questo livello in basso e modificare le visibilità in qualunque momento.

Segui lo stesso procedimento per ogni "specchio d'acqua", compresi mari e oceani, usando questa volta il pattern8479, il colore (effetto stroke): 406c86ff, e larghezza: 0.05mm.

Per i fiumi, il tratto che crei con la penna Bézier dovrebbe avere lo stesso colore degli altri corsi o specchi d'acqua ma se ciò risulta sgradevole per una sovrapposizione di altri elementi, usa il modello presente nella paletta e precisamente il colore: 9ccec9ff, o 053bd7ff se non risultano abbastanza visibili. La larghezza del tratto deve corrispondere la portata del fiume si sta tracciando. Quindi se scegli una scala, ricordati di applicare larghezze proporzionate ad altri fiumi della mappa.

Una volta che questo livello sarà completo, impostalo sotto il livello Streets e sotto altri livello con i mezzi di trasporto opzionali.

Muovere i livelli è molto semplice con Inkscape. Seleziona il livello, quindi alzalo o abbassalo con i pulsanti in alto oppure utilizzando i tasti di scelta rapida di Shift+ctrl+PgUp e Shift+ctrl+PgDn.

Edifici di rilievo[modifica]

Se (e solo se) la mappa contiene importanti edifici o punti di riferimento, che si vuole indicare, crea un livello sopra un'area principale e chiamala Buildings. Qui puoi tracciare dei poligoni che rappresentano gli edifici e riempirli con il colore 8e908dff, il colore del tratto, invece, è 808080ff e la larghezza del tratto è di nuovo 0,05mm.

Etichette[modifica]

Crea ora un nuovo livello chiamato Street names e porta tale livello verso l'alto come indicato in precedenza.

Generalmente è meglio usare i font della famiglia DejaVu Sans con formattazione grassetto, perché sono quelli che - per esperienza - appaiono più nitidi anche a basse risoluzioni, soprattutto quando l'articolo verrà stampato per l'utilizzo offline.

Etichetta ciascuna delle tue strade o perlomeno le più importanti. Ora sei pronto per inserire anche altre importanti etichette:

  • Nomi dei laghi e stagni con il colore 006bffff
  • Nomi dei fiumi con il colore 053bd7ff
  • Nomi dei parchi e aree verdi di rilievo: di solito è meglio scegliere il colore bianco che è ben visibile sul pattern usato per le green areas
  • Nomi dei quartieri, strade, edifici ecc .: non c'è un colore prestabilito ma di norma moltissimi usano il grigio 1a1a1aff

Icone e legende[modifica]

La mappa è ora pronta per essere trasformata in una mappa turistica.

Prima di farlo però ricapitoliamo come il vostro file dovrebbe apparire ora. Dovresti aver creato i seguenti livelli e dovresti averli disposti in quest'ordine:

  • Nomi delle strade — Street names
  • Strade principali— Roads
  • Nomi geografici— Geography o Nature
  • Edifici — Buildings
  • Strade— Streets
  • Altre vie di trasporto come le ferrovie— Other transportation routes
  • Primo piane— Main area o Foreground
  • Sfondo— Background
  • Immagine Base— Base


Ora, crea due nuovi livelli chiamati Travel icons (per le icone) e Key per la leggenda e portarli verso l'alto.

A seconda della scala della mappa, potrebbe essere necessario ridimensionare le icone di viaggio previste nel modello. Per ridimensionare le icone utilizzare lo strumento "trasforma", e "scala" dal menù Oggetti.

Nel 'palette' troverai un rettangolo bianco, quello va usato per la leggenda, ove ce ne fosse bisogno, e va ridimensionato fino alla misura giusta per contenere tutte le informazioni necessarie.

Successivamente inserisci le icone dei punti di interesse turistico sui punti giusti della mappa, facendo attenzione a collocarli nel punto giusto. Puoi servirti del layer Mapnik di OSM e confrontare la tua mappa con quella. Le icone possono essere dupplicate come ogni altro oggetto di un'immagine vettoriale e reinserite più volte qualora ne avessi bisogno.

Metti la legenda ad un lato della mappa e anche questo passaggio sarà finito.


Ultimo step[modifica]

Dovresti avere ora una mappa quasi completa; segui i seguenti passi per verigicare che tutto sia andato bene:

  1. Modificare le proprietà di eventuali livelli desaturati impostando un'opacità al 100% con il cursore dell'opacità. Vedrai così tutti gli elementi da te inseriti e potrai verificare che nulla si sovrapponga.
  1. Crea un ultimo strato chiamato Frame, in cui delimiterai l'area esatta della mappa che si desidera esportare nel file di formato PNG (e, di conseguenza, l'area esatta della mappa da inserire in un articolo). Questo strato deve essere sempre il livello più alto, e non deve contenere nessun riempimento o linea.
  1. E 'una buona idea per quanto riguarda le dimensioni della cornice di impostare la risoluzione a 3008 x 1709 pixel. Per mappe veramente di forma più quadrata che rettangolare si consiglia una risoluzione di 3008 x 3418, ma tieni conto che la stampa sarà probabilmente spezzata in due pagine. La risoluzione la regoli dalle preferenze di Inkscape nel menù File.
  1. Selezionare ora l'area che intendi esportare e poi vai su File-->Proprietà documento. Clicca su "Resize" e quindi "Ridimensiona pagina al disegno o alla selezione". In questo modo, le miniature appariranno correttamente su Wikimedia Commons.

Esportare la mappa[modifica]

I livelli a questo punto dovrebbero essere questi:

  • Frame
  • Key
  • Street names
  • Travel icons
  • Template Map
  • Buildings (se presenti)
  • Other transportation routes (se presenti)
  • Streets
  • Nature o Geography
  • Foreground
  • Background
  • Base

È necessario esportare una copia della mappa in PNG selezionando la cornice vuota dell'ultimo livello e premendo Schift+Ctrl+E. Questo consente di controllare facilmente le dimensioni e la forma della esportazione.

Quando si esporta il bitmap, immettere una larghezza adeguata in pixel e 2000-3000 pixel è di solito ragionevole, in quanto darà un grande risultato in fase di stampa. Una miniatura più piccola della mappa andrà nell'articolo stesso, preferibilmente con una risoluzione che permetterà agli utenti di leggere tutto il testo. Ricordati di dare alla mappa un nome appropriato, fai clic su Esporta e hai finito con la creazione della mappa!


Importare da OSM[modifica]

Le mappe disponibili OpenStreetMap sono la base ideale per la creazione di mappe di stile Wikivoyage, in quanto sono prodotte con licenzia compatibile, sono SVG e hanno già un buon grado di somiglianza alle nostre, senza contare che noi utlizziamo già le loro mappe per le mappe dinamiche. Importare da OSM può, inoltre, far risparmiare un sacco di tempo che potresti impiegare per migliorare l'articolo :-)

Importazione[modifica]

La funzione di esportazione sul sito principale di OpenStreetMap è effettivamente non più supportata, quindi non ti preoccupare se premendo quel tasto non otterrai il risultato sperato. Invece, scarica e installa Maperitive, un ottimo programma, adatto anche agli utenti meno esperti con una funzione utile per l'esportazione di file SVG dai dati OSM. BrainCrunch ha scritto una guida pratica che trovate qui.

In Maperitive, in primo luogo scorri con il mouse la mappa fino a visualizzare l'area che volete esportare, poi usa i seguenti comandi.

  1. Set bounds per impostare i bordi dell'area da esportare
  2. Download OSM Data (Overpass API). per caricare i dati che saranno succesivamente esportati.
  3. Rimuovi il livello "Web map" cliccando su "Web map" in basso a destra nella finestra "Sorgenti mappa", e facendo clic sulla x rossa. Assicurati che sia rimasto il livello OSM.
  4. Export in SVG utilizzando il prompt dei comandi nella parte inferiore dello schermo. Scrivi il codice export-svg compatibility=inkscape zoom=X e premi invio. La mappa ora è esportata

È possibile scegliere qualsiasi numero da 1 a 19 per lo zoom, che deciderà quanti dettagli esportare (e quindi quanto grande la dimensione del file sarà). zoom = 15 è il punto in cui i nomi delle strade sono inclusi, ma è possibile visualizzare in anteprima quanti dettagli si otterrà semplicemente con lo zoom in e out in Maperitive (le scorciatoie da tastiera sono + e -). Il livello di zoom corrente in Maperitive viene sempre visualizzato nella barra delle applicazioni in basso, ad esempio, "zoom: 5,4748".

Gestire i file esportati[modifica]

Le importazioni provenienti da OSM Maperitive sono dotate di un'incredibile mole di strati estranei, e la modifica in essi in Inkscape può richiedere grandi quantità di memoria del proprio PC (e Inkscape ama bloccarsi). Questa sezione è una guida veloce e abbastanza grezza per evitare questo inconveniente:

Salva (Ctrl+S) dopo ogni step e usa il comando File-->Svuota (Vacuum defs in inglese) dopo aver eliminato i livelli come diremo tra poco. Bene, siamo pronti per iniziare. Apri in Inkscape il file prodotto da Maperitive;

  1. Spegni o desatura il maggior numero di livelli intensivi di risorse: spegni "line artwork" e salva, spegni "polygons" e salva, spegni "labels" e salva ancora. (è probabile che Inkscape si blocchi in questa fase se il tuo PC è datato, quindi salva spesso per non perdere il lavoro).
  2. Elimina i livelli "map frame" e "map grid" (quest'ultimo visualizza le griglie di latitudine e longitudine e normalmente non serve, a meno che tu non stia disegnando la mappa di un continente) ed elimina anche i "float layer". Svuota le definizioni e salva.
  3. Elimina tutti i livelli inutili, soprattutto edifici, frutteti, usi del terreno e altri ma lascia quelli che tipicamente vengono inclusi nelle mappe wikivoyage (parchi, fiumi, laghi ecc..). Svuota le definizioni e salva.
  4. Crea un livello "Rivers" e spostaci le masse d'acqua che vuoi mantenere (sono sottolivelli di "Line artwork"). Una volta fatto, desatura il tuo nuovo livello ed elimina il precedente con tutto ciò che non ti serve. Il modo più semplice di far ciò è accendere solo il livello fiumi e specchi d'acqua, selezionare quelli che ti servono, spostarli nel nuovo livello ed elimare il precedente. Poi riaccendi pian piano gli altri e vedi se è tutto in ordine. Altrimenti usa il classico Ctrl+Z per annullare.
  5. Ripeti i punti 3 e 4 per la rete stradale.
  6. Fai attenzione a lasciare la liena di costa in un livello a parte.
  7. Mantieni anche i parchi e le aree naturali in un apposito livello.
  8. Vedrai che molti livelli sono duplicati per motivi interni a OSM e alla gestione delle diverse tipologie di mappe. Decima il numero dei livelli eliminando i cloni e vedrai decimato anche lo spazio occupato dal file ;-)
  9. Finalmente arriva il momento creativo: Copiati il palette di Wikivoyage citato all'inizio di questa pagina e mettilo in un suo livello "Template". Crea il livello "Regions" prendendo in prestito i confini da uno dei strati limite in "linea grafica" aggiungi i marcatori e i nomi in italiano e mettili negli appositi livelli. Personalizza la mappa ricordandoti di attenerti ai nostri modelli.

Altri suggerimenti[modifica]

Le piccole strade bianche provenienti dall'importazione sono la più grande fonte di nodi vettore che consumano la memoria del PC. Mettili tutti in un livello "small streets" (viuzze), e spegnilo facendo clic sull'icona occhio accanto al livello creato nella Finestra dialogo dei Livelli visualizzabile con Ctrl+Schift+L. Ora seleziona una singola stradina bianca (Ctrl + click), quindi premi Ctrl+Schift+X per aprire l'editor XML. Ora copia le informazioni elencate sotto "style"; premi Ctrl+F per aprire la funzione "Trova", e incolla le informazioni di stile, quindi premi invio. Questo dovrebbe selezionare tutte le piccole strade bianche con lo stesso stile. Poi premere Ctrl+G per raggrupparli. Ciò renderà più facile per il computer spostarli in un altro livello. Ora Schift+PgUp per spostare la griglia stradale fino a metterla nell'invisibile livello delle small streets. Appena saranno la dentro scompariranno dalla visuale (ripremi l'icona occhio per renderle visibili). Ora hanno smesso di consumare costantemente memoria e la scelta se eliminarle o no starà solo a te.

Conversione[modifica]

Il testo proveniente da OSM non è utile per le mappe di Wikivoyage e sarebbe troppo complicato modificarlo. Cancella tutto e riscrivilo da capo assicurandoti di utilizzare DejaVu Sans Condensed come font!

Passiamo agli oggetti; seleziona tutte le grandi strade e con un colpo di Ctrl+G mettile in un unico gruppo, quindi modifica colore, tratto e riempimento del gruppo uniformandoli agli standard di Wikivoyage. Su come selezionare gli oggetti simili, leggi il capoverso precedente. Selezionare le arterie principali è facile, basta cercare nell'editor XML dove sia lo style "stroke:#eb9799" e subito selezionerà tutte gli oggetti rossi. Ovviamente sposta anche questi in un apposito livello.

I colori di di altri oggetti, come i parchi, edifici, e le aree dell'acqua, dovrebbero essere resi anch'essi conformi allo standard Wikivoyage. Collegali in un'unica griglia con Ctrl+K e poi in un livello. Per la procedura, vedi quella descritta in precedenza. È possibile vedere quali colori sono nello standard Wikivoyage in questa categoria di Commons:Wikivoyage map templates.

Ultimi step[modifica]

La parte finale di questo lavoro richiede tempo ma è molto più semplice delle precedenti. Bisogna aggiungere i dettagli, segnare i PoI (a seconda del tipo di mappa che stai realizzando possono anche non esserci), inserire una legenda, un'intestazione, la bussola, una scala, ecc...

Importare da ShareMap.org[modifica]

ShareMap.org è un servizio di mappatura che permette la creazione di mappe SVG sotto libera licenza (CC-SA-3). Le mappe create con ShareMap possono poi essere modificate con un classico editor SVG prima di essere caricate su Commons.  

Caratteristiche principali[modifica]

  • Possibilità di importare specifici oggetti da OpenStreetMap
  • Possibilità di importare dati degli utenti raccolti tramite GPS (utilizzando il formato GPX)
  • Possibilità di tracciare vecchie mappe storiche (particolarmente interessante quando si sta descrivendo l'aspetto della città in un'epoca storica precisa).
  • Il sito crea sia una mappa statica che una mappa dinamica.

Svantaggi di ShareMap[modifica]

  • A volte l'aspetto estetico deve essere ottimizzato in Inkscape prima del caricamento in quanto il layout non è in linea con Wikivoyage.
  • Per motivi di prestazioni, alcuni elementi raster sono incorporati nelle mappe.
  • Con grandi quantità di dati può non funzionare o diventare molto difficile creare una mappa con ShareMap.

Caricamento della mappa[modifica]

Qualsiasi metodo tu abbia scelto, per favore, carica il file sia svg che png su commons linkandoli con gli appositi template di Commons e poi includi in Wikivoyage la mappa png.

Suggerimenti Inkscape e trucchi[modifica]

Si pregano tutti i cartografi di usare questa sezione per aggiungere utili consigli e suggerimenti per l'utilizzo di Inkscape.

  • Utilizza lo strumento modifica i nodi del percorso strumento' (F2) per manipolare le strade, dal momento che questo mantiene costante la larghezza a differenza degli altri tool.
  • Per allungare una strada, selezionala con lo strumento Bézier. Eventuali nodi aggiunti diventeranno parte dello stesso oggetto.
  • Utilizzare i tasti ALT-frecce per posizionare gli oggetti nel posto giusto (garantisce una migliore precisione)
  • Blocca i livelli che non si sta modificando attivamente tramite l'icona con il lucchetto. Ciò può farti risparmiare un sacco di problemi, rendendo impossibile lo spostamento accidentalmente o la modifica indesiderata degli oggetti sui livelli bloccati.
  • Inkscape non è il più stabile dei programmi ed è incline a bloccarsi. Ha una funzione di salvataggio automatico nella versione più recente, ma non è affidabile al 100%; ricordarsi di salvare il lavoro regolarmente.
  • Gli strumenti "differenza", e "intersezione" dal menu "percorso" (Path) sono incredibilmente utili per la manipolazione precisa degli oggetti. Ci vorrà un po 'di sperimentazione per padroneggiarne l'uso, ma poi ne sarai dipendente quando manipolerai oggetti di geografia complessa, o creerai campi di colore ad incastro per visualizzare quartieri o regioni sulla mappa.
  • Prima di eseguire le operazioni, chiudere sempre l'editor XML, o le prestazioni del programma potrebbero diminuire drasticamente.

Vedi anche[modifica]


Mi sembra di aver capito, ma...

1328102026 Anouncement.png

Se pensi che sia proprio troppo difficile o che non riesci ad afferrare qualche concetto o che non capisci il perché di tale procedura, ci metti cinque secondi a chiederlo e avere risposta; se pensi poi di avere una proposta, piccola o grande che sia, siamo tutti pronti ad ascoltarti.

L'elenco di tutte le pagine riguardanti Wikivoyage si trova nella pagina Aiuto:Aiuto.