Scarica il file GPX di questo articolo
America del Sud > Stati andini > Bolivia > Bolivia sub-andina > Sucre (città)

Sucre (città)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Sucre
Sucre, Chuquisaca
Vista panoramica della città di Sucre
Stemma e Bandiera
Sucre (città) - Stemma
Sucre (città) - Bandiera
Appellativi
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
Fuso orario
Posizione
Mappa della Bolivia
Sucre (città)
Sucre
Sito istituzionale

Sucre è una città della regione di Chuquisaca in Bolivia, è la capitale legale e la sede del potere giudiziario.

Sorge in una valle a dell'Altopiano boliviano andino a circa 2.750 metri sul livello del mare. È conosciuta come Sucre la bianca per la sua architettura coloniale quasi interamente mantenuta nel centro storico.

Da sapere[modifica]

La città di Sucre fu fondata nel 1538. Il suo titolo di capitale è sin dalle origini connesso cone la vicina città mineraria di Potosí, in quel tempo probabilmente la la città più importante della Bolivia per l'estrazione e la produzione di argento. Le famiglie nobili di Spagna scelsero di risiedeere a Sucre a causa dell'alta quota (di oltre 4.000 metri sul livello del mare) di Potosí. Per questa ragione, la città sfoggia una ricca architettura coloniale fortunatamente ben conservata attualmente.

Nel 1898 la sede del governo fu trasferita da Sucre a La Paz in conseguenza di una grave crisi nella regione. La Corte Suprema, tuttavia, è rimasta nella città originaria. Dal momento dell'ascesa al potere del presidente Evo Morales nel 2005, esiste una proposta di spostare le istituzioni ancora più a Sucre, ma molte sono ancora le resistenze a questo progetto. Grazie all'architettura coloniale e alle condizioni climatiche favorevoli Sucre è diventata una popolare destinazione turistica.


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 1 Aeroporto di Alcantarí. Le aerolinee che al 2019 operavano allo scalo di Alcantarí erano le seguenti:
Cancellazioni di voli si verificano di frequente a causa del maltempo. "Alcantari Airport" su Wikidata


In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Architetture civili[modifica]

Castillo de la Glorieta
  • 1 Castillo de la Glorieta (Lungo la strada per Potosí - Carretera n° 5). Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00–17:30. Fatto costruire da Don Francisco Argandoña Revilla, uno spagnolo che fece fortuna a Sucre con l'estrazione mineraria e che creò in seguito una banca. Ottenne un titolo nobiliare nel 1897 da papa Leone XIII. Il castello presenta uno stile fortemente eclettico, dal moresco al gotico. Una delle sue torri è una copia in miniatura del Big Ben di Londra. "" su Wikidata

Architetture religiose[modifica]

  • 2 Iglesia de San Lázaro, Calvo 449.
  • 3 Basílica de San Francisco de Charcas. "Basílica de San Francisco, Sucre, Bolivia" su Wikidata
  • 4 Iglesia la Merced. "" su Wikidata
  • 5 Catedral basílica de Nuestra Señora de Guadalupe. Cattedrale di Nostra Signora di Guadalupe (Sucre) su Wikipedia "cattedrale di Nostra Signora di Guadalupe" su Wikidata
  • 6 Templo de San Felipe Neri, Nicolás Ortiz 165.
  • 7 Convento La Recoleta, Calle Pantaleón Dalence.

Musei[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Parque Cretácico


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Kultur Berlin, Calle Eduardo Avaroa 326, +591 4 6466854. Funziona anche come ristorante e locale notturno.
  • 2 Hotel de Su Merced, Azurduy 16, +591 4 6451355. Boutique hotel a conduzione familiare, allestito in una antica magione. Ha 23 stanze in tutto e un patio centrale. Classificato con 4 stelle.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.