Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Roncoferraro
Pieve di Barbassolo
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Roncoferraro
Sito istituzionale

Roncoferraro è una città della Lombardia.

Da sapere[modifica]


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Governolo, Conca S. Leone

In aereo[modifica]

Aeroporto di Verona-Villafranca

In auto[modifica]

  • Autostrada A22 del Brennero: uscita Mantova nord
  • SS 10 in direzione Castel D'Ario, proseguire per Stradella, continuare per la SP 71 e seguire le indicazioni per Roncoferraro.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Pieve dei Santi Cosma e Damiano
  • 1 Chiesa di San Giovanni Battista, Roncoferraro.
  • Attrazione principale 2 Pieve dei Santi Cosma e Damiano (Pieve di Barbassolo), Frazione Barbassolo. Dedicato in età moderna ai santi Cosma e Damiano, l'edificio viene citato indirettamente per la prima volta in un documento del XIII secolo. La prima testimonianza documentata è riportata nella relazione della visita pastorale del 26 agosto 1546. Per ragioni stilistiche e architettoniche, la costruzione dell'edificio viene fatta risalire al XII secolo. Faceva parte di quelle proprietà che Matilde di Canossa aveva donato al monastero di San Benedetto in Polirone agli inizi del XII secolo. Presenta una facciata a capanna, per la quale è stata ipotizzata la presenza in origine un protiro a due piani, di cui ora non rimane traccia. La bifora in facciata è invece stata aggiunta in occasione del restauro moderno. Su ogni lato si aprono tre finestre monofore. Il campanile, a base quadrata con lesene longitudinali e un coronamento di archetti pensili, è addossato alla chiesa sul lato destro. L'unica navata è coperta a capriate e presenta su lato orientale un'abside, oggi di pianta rettangolare, ma che in origine è stato ipotizzato fosse a pianta semicircolare.
  • 3 Conca del Bertazzolo (Conca San Leone), Frazione Governolo. Venne costruita dall'ingegnere Alberto Pitentino nel 1198 sul Mincio per assicurare la stabilità del livello dei laghi di Mantova.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa d'la Psìna. Simple icon time.svg fine luglio.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]

  • Nelle terre dei Gonzaga — Un itinerario attraverso i centri, grandi e piccoli, che furono capitali dei rami Gonzaga cadetti: principati, marchesati, ducati che, all'interno della compagine statale mantovana, godevano di una vera e propria indipendenza, spesso battevano moneta e tenevano corti raffinate che rivaleggiavano con quella mantovana, abbellivano i propri centri urbani dotandoli di eleganti architetture – chiese, piazze, palazzi, mura, torri - e di caratteristici scorci urbani come i tipici portici gonzagheschi.
  • Strada del riso — L'itinerario - da effettuare in particolare da maggio a settembre - percorre, tra fiumi e canali, il territorio mantovano dedito alla coltivazione del riso.


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Roncoferraro
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Roncoferraro
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.