Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia centrale > Toscana > Porto Ercole

Porto Ercole

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Porto Ercole
Panorama
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Porto Ercole
Porto Ercole
Sito del turismo
Sito istituzionale

Porto Ercole è un piccolo paese che sorge in un golfo naturale nella parte meridionale del promontorio di Monte Argentario, quest’ultimo sito a sud della Toscana in provincia di Grosseto. Fa parte dei Borghi più belli d'Italia.

Da sapere[modifica]

Il paese dista 45 km dal capoluogo maremmano, Grosseto, mentre 6 km da Orbetello e 12 km da Porto Santo Stefano, altro, ed unico paese più grande del promontorio.

Quando andare[modifica]

Il clima mite favorisce il turismo quasi tutto l'anno, ad eccezione dei mesi delle piogge, novembre e dicembre.

Naturalmente per gli amanti del mare, i mesi consigliabili sono da aprile maggio a settembre ottobre a secondo dell'annata più o meno mite.

Cenni storici[modifica]

Portus Herculis durante la fase Etrusca risulta sfuggente, mentre sembra essere attendibile una ricostruzione storiografica a partire dal I a.C all'ora parte della famiglia Domizi Enobarbi, passò poi all'imperatore Domiziano e fu donato a Vibia Matidia da Traiano nel II secolo d.C. Nel 312 d.C. quando ormai l'Impero Romano era agonizzante e marcio dalla corruzione Portus Herculis passò all'imperatore Costantino,questi lo donò alla Basilica dei SS. Pietro e dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente divenne dominio prima dei bizantini e successivamente nell'alto medioevo passò ai Longobardi.

In pieno e basso medioevo Portus Herculis fu al centro di dispute tra l'abbazia delle Tre Fontane e la famiglia Aldobra-ndeschi. Passò ai conti Orsini nel XIV Sec. e dal 1410 al 14 divenne dominio del Re di Napoli, solo dopo la morte del Re passò sotto la dominiazione senese.

Nel XVI Sec. fu teatro di una micidiale e lunga resistenza dei francesi alleati di Siena, assediati dagli spagnoli. Cadde a giugno e con il trattato di Bruxelles, assieme a Porto Santo Stefano, Orbetello, Ansedonia e Talamone formarono lo stato dei Presidi, governato dal viceré di Napoli. In questo periodo furono edificati in punti strategici i forti Filippo, Stella, S. Caterina mentre la Rocca venne soltanto ampliata in quanto edificata nel XIII Sec. Nel 1707 gli austriaci conquistarono il Regno di Napoli e dopo un lungo assedio, il 22 marzo 1712, Porto Ercole fu costretto alla resa. Nel 1802 con le conquiste napoleoniche, lo Stato dei Presidi cessò di esistere ed i suoi territori furono assorbiti dal Regno d'Etruria.

Nel 1815 Porto Ercole fu annesso al Granducato di Toscana ed infine nel 1860 fu unito al Regno d'Italia.

Il 25 gennaio 2014, le autorità hanno inserito formalmente Porto Ercole, tra i borghi più belli d'Italia


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto più vicino è il Leonardo da Vinci di Fiumicino, distante circa 145 km; prendere l'autostrada verso il porto di Civitavecchia/Fregene (strada a pedaggio parziale) continuare sulla SS1, infine uscire a Orbetello in direzione Porto Santo Stefano/Porto Ercole.

In treno[modifica]

Scendere alla stazione ferroviaria di Orbetello Scalo, a 2 km da Orbetello centro e 8 km da Porto Ercole, vi sono i pullman ogni venti minuti circa, comunque questi variano a secondo della stagione.

In auto[modifica]

Dista 160 km da Roma, 180 km da Firenze, per chi viene da sud, l'autostrada è fino a Tarquinia mentre chi viene da nord, l'autostrada può arrivare a Firenze oppure a Rosignano Solvay, chi esce a Firenze passa per Siena dove vi sono lavori di ampliamento a 4 corsie, mentre uscire a Rosignano è conveniente in quanto la SS1 è una bella superstrada con limite di 110 km/h fino a Grosseto, e 90 km/h fino all'uscita per Orbetello. Da qui proseguire per Porto Santo Stefano/Porto Ercole.

Come spostarsi[modifica]

Il miglior modo per spostarsi a Porto Ercole è a piedi, in quanto il paese è fatto da molte salite, quindi data la piccola estensione il miglior modo è camminare, l'unico punto pianeggiante è il lungo mare che si estende da un punto all'altro per circa 500 mt.

Per gli amanti della bicicletta, non manca la pista ciclabile che da Porto Ercole arriva fino ad Ansedonia un tratto di circa 15 km, prevalentemente in pianura ad eccezione di un brevissimo tratto, subito fuori Porto Ercole che vi è una ripida salita.

Con mezzi pubblici[modifica]

Spostarsi con i mezzi pubblici, dato il piccolo paese, si intende ovviamente andare in un altro paese, quindi frequentemente vi sono mezzi pubblici che conducono a Porto Santo Stefano, Orbetello e Orbetello scalo alla stazione.

In auto[modifica]

In inverno, all'interno del paese ci si sposta bene anche con l'automobile.

Importante è fare una distinzione, primavera-estate e autunno-inverno, questi due distinti periodi oltre che per il clima si distinguono per la concentrazione di turismo, e mentre in inverno si gira benissimo in auto, in estate è praticamente impossibile, non solo perché ci vuole un bollino che viene rilasciato ai soli residenti o turisti che hanno casa, e siccome quest'ultimi sono tantissimi, perciò girare in auto diventa impossibile e altrettanto impossibile è trovare il parcheggio, allora la migliore scelta è lo scooter.

In nave[modifica]

Porto Ercole le navi non attraccano, sebbene abbia due straordinari porti adibiti soltanto per il diporto. Ciò che invece si può trovare è un noleggio di imbarcazioni e servizi nautici (per maggiori informazioni visitare argentarioranger.it).

Le navi traghetto che conducono all'Isola del Giglio partono dal vicino paese di Porto Santo Stefano.

Cosa vedere[modifica]

I punti interessanti del paese che, prima per motivi difensivi strategici, oggi invece per motivi culturali e storici, sono le straordinarie quattro fortezze e tre punti di avvistamento

  • Forte Filippo.
  • Forte Stella.
  • Forte Santa Caterina.
  • Rocca Aldobrandesca.
  • Torre dell'Avvoltore.
  • Torre del Mulinaccio.
  • Mura di Porto Ercole vecchio.
  • Piazza Caravaggio (A 50 metri da piazza Roma, nel centro di Porto Ercole). Il 19 luglio 2014 è stata terminata la piazza del Caravaggio, in onore all’omonimo pittore che nel 1610, ormai braccato dai soldati e in fuga da tempo, vi trovò la morte. La piazza è di interesse culturale, le ossa di Michelangelo Merisi, sono rinchiuse in un ossario posto su un piccolo altare. L'analisi del DNA ha stabilito con una minima possibilità d'errore, che i resti siano effettivamente del pittore.


Eventi e feste[modifica]

  • Porto Ercole, ha come santo protettore Sant'Erasmo (Sant'Elmo) la leggenda narra che un vescovo fece il famoso miracolo, calmando la tempesta e salvando i pescatori in balia del mare agitato.
    La ricorrenza è il 2 giugno patrono del paese. I festeggiamenti: caratteristica è la processione a mare che si svolge ogni anno con un peschereccio diverso, che trasporta la statua con la reliquia del santo.
  • Dal 1978 si disputa il palio tra i quattro rioni del paese. I rioni prendono il nome dalle fortezze spagnole che circondano il paese (Forte Filippo, la Rocca, Forte Santa Caterina e Forte Stella). Il palio consiste in una regata remiera che si svolge all'interno del porto, tra la prima e la terza settimana di giugno. Le imbarcazioni sono dei gozzi a quattro rematori con timoniere.
  • La Notte dei Pirati è una nota e attesa manifestazione nata nel 2007, si svolge tra marzo e maggio.I partecipanti, vestitida pirati cercano il tesoro, si può partecipare con squadre di dieci persone, chiamate "ciurme". La partecipazione è aperta a tutti, basta iscriversi. La caccia al tesoro si svolge il sabato compresa la notte, e termina la domenica con le premiazioni.
  • Info festa dei pirati.
  • Durante tutto il periodo estivo, la Proloco sostenuta dal comune di Monte Argentario, organizza sia eventi culturali che di svago.


Cosa fare[modifica]

È necessario considerare sempre le stagioni, primavera-estate e autunno-inverno. Porto Ercole, gode del suo bel clima mediterraneo, in primavera caldo e asciutto, in estate caldo umido, queste caratteristiche invogliano soltanto a recarsi al mare. Vari sono i stabilimenti balneari, la feniglia, un tombolo di spiaggia lungo 6 km, dalla costa bassa, uniforme e sabbiosa, arricchita di servizi di ogni genere, bar, ristoranti, affitta biciclette, scooter d’acqua e molto altro.

Interessante, forse decisivo per chi sceglie una vacanza a Porto Ercole, sono le caratteristiche spiagge che prendono forma ai piedi del Monte Argentario, esse sono formate sia dalla ghiaia che dagli scogli, si estendono sulla costa frastagliata e, in alcuni punti anche a picco.

Anche queste spiagge, seppure una minoranza, godono di qualche servizio.


Coinvolgente e decisamente da fare è un bel giro in bicicletta, nella pineta della feniglia. Un sentiero pianeggiante e facilmente percorribile, si estende dentro una pineta per 6 km, il parco è protetto e quasi sempre si incontrano docili cerbiatti e daini. Parallelamente a 200 metri, si estende l’omonima spiaggia.


Per gli amanti della montagna e dei cercatori di funghi, in autunno il Monte Argentario è il posto ideale, sia per respirare un po’ d’aria pura, che raccogliere funghi porcini e castagne.


Acquisti[modifica]

  • 1 cerAmica, Via Italia, 5, +39 347 495 85 58, @ info@ceramicadamirna.com. Simple icon time.svg Lun - Dom h 09:30-13:00 16:30-20:00 Merc 09:30-13:00. cerAmica, l'arte che ti è amica, tende a conquistare il cliente con souvenir e manufatti regalando la freschezza di Porto Ercole in una stanza della tua meravigliosa casa.


Come divertirsi[modifica]

I divertimenti notturni di certo non mancano, da aprile a settembre, il lungo mare Andrea Doria offre una varietà di locali, che si estendono per tutto il lungo mare, poi in località cala galera, dove c’è il secondo porto turistico di Porto Ercole, ci sono le discoteche.

Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Ristorante Gambero Rosso, Lungo Mare Andrea Doria.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.