Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Parco nazionale e riserva Gates of the Arctic
Gates of the Arctic National Park
and Preserve
Veduta
Localizzazione
Parco nazionale e riserva Gates of the Arctic - Localizzazione
Tipo area
Stato
Stato federato
Territorio
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikivoyage è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

Il Parco nazionale e riserva Gates of the Arctic è un'area protetta situata negli Stati Uniti d'America, nel nord dell'Alaska.

Da sapere[modifica]

Koyuckuck River

È il parco nazionale più settentrionale degli Stati Uniti, situato interamente a nord del Circolo polare artico, e il secondo più grande: con i suoi 39.460 km², ha all'incirca le dimensioni della Svizzera! Il parco è anche uno dei parchi nazionali più remoti degli Stati Uniti senza strade o sentieri stabiliti che entrano o all'interno del parco. In quanto tale, è principalmente visitato da anime avventurose che camminano con lo zaino in spalla o viaggiano lungo la manciata di fiumi selvaggi e panoramici che attraversano il parco. Il parco è uno degli ultimi posti veramente selvaggi rimasti negli Stati Uniti.

Cenni geografici[modifica]

La maggior parte del parco si trova all'interno delle montagne Brooks Range. Le montagne e le valli scolpite dai ghiacciai sono il paesaggio predominante.

Ci sono sei "fiumi selvaggi e panoramici" nazionali situati nel parco:

  • Fiume Alatna
  • John River
  • Fiume Kobuk
  • Fiume Koyukuk
  • Fiume Noatak
  • Fiume Tinayguk

Flora e fauna[modifica]

C'è poco in termini di vegetazione poiché la maggior parte della terra è la tundra artica. I muschi e le erbe sopravvivono e fioriscono nei mesi estivi. Non ci sono quasi alberi nel parco.

La fauna comprende muschi, grizzly aridi, pecore Dall, orsi neri, lupi e caribù. Gli uccellini possono trovare un'ampia varietà di uccelli comuni in Alaska all'interno del parco, come pernici bianche, galli cedroni, svassi e rapaci. Negli ultimi 30 anni nel parco e riserva sono state osservate 145 specie di uccelli.

Quando andare[modifica]

L'intero parco si trova a nord del Circolo polare artico, quindi il parco ha un'estate breve e fresca (giugno-agosto) e un inverno lungo e rigido (settembre-maggio). Le temperature in estate, quando la maggior parte delle persone visita il parco, si aggirano in media intorno ai 10 ° C, mentre gli inverni si aggirano intorno ai -35 ° C con temperature inferiori ai -55 ° C.

Il periodo migliore (e sicuramente più sicuro) dell'anno da visitare è giugno-agosto, mentre aprile-maggio e settembre sono sopportabili. La neve può cadere in qualsiasi periodo dell'anno!

Cenni storici[modifica]

Il nome del parco deriva da un attivista della natura di nome Robert Marshall che, mentre esplorava la North Fork del fiume Koyukuk, vide due montagne (Frigid Crags e Boreal Mountain) fiancheggiando il fiume su ciascun lato e diede a questo portale il nome "Gates of the Arctic ". La regione è stata protetta per la prima volta come monumento nazionale nel 1978 ed è stata trasformata in parco nazionale nel 1980.

Come arrivare[modifica]

Marshall Lake

In aereo[modifica]

Ci sono diversi villaggi nativi dell'Alaska all'interno del parco che hanno tutti piccole piste di atterraggio, che possono essere raggiunte in taxi aereo (servizio regolare o charter). Il villaggio più grande e la pista di atterraggio più utilizzata si trova presso Anaktuvuk Pass, che ha un regolare servizio di taxi aereo. Il villaggio è abituato ai turisti che visitano il parco e qui si possono trovare alcuni servizi e un ufficio NPS. I servizi di taxi aereo generalmente volano da Fairbanks, Coldfoot o Bettles (anche se solo per raggiungere gli ultimi due in genere è necessario viaggiare in taxi aereo). Alcuni servizi di aerotaxi offrono anche sorvoli del parco, volando su una rotta come Deadhorse-Anaktuvuk Pass-Bettles-Coldfoot a 2.000 piedi e forse trascorrendo la notte nel villaggio di Inupiat di Anaktuvuk Pass. Questa è un'ottima opzione per chi ha poco tempo o meno avventuroso e, rispetto ad altre opzioni nel parco, non è terribilmente costosa. È ottimo anche per fotografie spettacolari!

Un'altra opzione per le località remote è costituita dagli aeroplani che possono utilizzare le piste di atterraggio o atterrare su un lago remoto. Noleggiando un bush plane hai una maggiore flessibilità (a un prezzo). In genere si organizza un viaggio personalizzato in cui si viene lasciati su un lago in un giorno specifico e l'aereo ritorna a un punto di incontro specifico un paio di giorni o un paio di settimane dopo per venirti a prendere. Pertanto, per la maggior parte dei viaggiatori con lo zaino in spalla nel parco, questa è la tua migliore (ma certamente non la più economica) opzione per esplorare il lato selvaggio del parco.

Molti allestitori con sede a Fairbanks o Anchorage offrono viaggi nel parco. In genere, la maggior parte di questi volano dal lato est dell'aeroporto di Fairbanks (di fronte al terminal principale). Ci sono voli di linea regolari per Bettles e Anaktuvuk Pass. Bettles ha una striscia di terra battuta, un negozio e un alloggio. Da Bettles, si può prendere un aereo a ruote per atterrare su un banco di sabbia su uno dei fiumi. Oppure si può prendere un idrovolante, che si trova a pochi chilometri da Bettles. Questi atterreranno a Summit Lake (per il Koyukuk), o Circle Lake (per i Picchi di Arrigetch.) Questi ultimi sono una delle formazioni montuose più notevoli del mondo; si tratta di un'escursione di 13 km attraverso cespugli e cascate di massi guadagnando circa 600 m (2000 piedi) di altitudine, fino a un prato lungo Arrigetch Creek. Da lì, si può fare un'escursione di un giorno alle sorgenti di Arritgech Creek, o alla base delle vette stesse. Pianifica un'escursione di 2 giorni al prato dal fiume Alatna, perché mentre la distanza non è eccezionale, le zolle, la salita, la boscaglia, i mucchi di roccia rendono l'escursione molto lenta. C'è un campeggio a circa 3 km e altri due campeggi pochi chilometri più avanti lungo il sentiero. Tutti questi hanno acqua disponibile da Arrigetch Creek.

In auto[modifica]

Non ci sono strade o sentieri stabiliti che conducano all'interno del parco. Tuttavia, la Dalton Highway passa entro 5 miglia dal lato orientale del parco. Il National Park Service gestisce un piccolo centro visitatori a Coldfoot (che si trova sulla Dalton Hwy) tra il Memorial Day e il Labor Day (cioè fine maggio - inizio settembre). È possibile parcheggiare lontano dall'autostrada e fare un'escursione nel parco oppure è possibile prendere accordi speciali per essere lasciati e prelevati dal servizio di autobus Dalton Highway Express.

Permessi/Tariffe[modifica]

Bettles Ranger Station

A differenza della maggior parte degli altri parchi nazionali, non ci sono tasse o permessi richiesti per l'ingresso al "Gates of the Arctic NP". Viste le poche informazioni disponibili sul parco e sull'ambiente estremo, si consiglia di parlare con i ranger del parco presso uno dei seguenti uffici prima del viaggio:

  • Anaktuvuk Pass Ranger Station, Passo di Anaktuvuk (nel centro del paese, in Main Street.), ☏ +1 907 661-3520. L'unica stazione situata all'interno del parco. L'esposizione esterna è aperta tutto l'anno; chiamare per gli orari della stazione dei ranger.
  • Arctic Interagency Visitor Center, Coldfoot (Lato ovest della Dalton Highway, di fronte al Coldfoot Camp), ☏ +1 907 678-5209. Aperto il Memorial-Labor Day tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00. Centro visitatori multi-agenzia situato sulla Dalton Highway a Coldfoot, in Alaska.
  • Bettles Ranger Station e Visitor Center (Dall'altra parte della Airport Road dall'aeroporto di Bettles), ☏ +1 907 692-5495. Giugno-settembre: tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:00; Ottobre-maggio: MF 8 AM-mezzanotte, 1-5PM. La Bettles Ranger Station si trova al di fuori dei confini del Gates of the Arctic National Park & ​​Preserve, a Bettles, in Alaska. Questa piccola stazione di ranger e centro visitatori ha mostre, film gratuiti, programmi di ranger in backcountry e opportunità di pianificazione del viaggio.
  • Centro informazioni Fairbanks Alaska Public Lands, 4175 Spirit Road, Fairbanks (centro di Fairbanks, all'angolo tra Wendell e Dunkel Street), ☏ +1 907 457-5752. Aperto tutto l'anno, dalle 8:00 alle 16:30. Il principale ufficio NPS per l'Alaska centro-settentrionale. Esplora mostre di livello mondiale, guarda un film informativo gratuito e ricevi assistenza per le tue esigenze di pianificazione del viaggio.


Come spostarsi[modifica]

Koyukuk River
  • Escursione
  • Zattera / Canoa
  • Aereo (vedi sopra)


Cosa vedere[modifica]

A volte è possibile osservare l'aurora boreale o vivere il sole di mezzanotte.

Cosa fare[modifica]

Arrigetch Peaks

Attività popolari includono zaino in spalla, escursionismo, rafting, canoa, birdwatching, fotografia e caccia.

Acquisti[modifica]

Il parco è un deserto, quindi chiunque si aspetti dei negozi rimarrà profondamente deluso.

Dove mangiare[modifica]

Tutto il cibo deve essere portato nel parco in quanto non sono disponibili provviste. L'acqua potabile è abbondante. Si può prendere in considerazione la depurazione a valle dei pochi insediamenti.

È necessaria una corretta conservazione del cibo durante la visita alle Porte dell'Artico, un requisito che può essere soddisfatto utilizzando contenitori per alimenti resistenti agli orsi. Le stazioni dei Ranger del National Park Service a Bettles, Coldfoot, Anaktuvuk e presso l'"Alaska Public Lands Information Center" di Fairbanks hanno contenitori in prestito gratuito; chiamare in anticipo per verificare la disponibilità.

Oolah Valley

Dove alloggiare[modifica]

Non ci sono alloggi o campeggi sviluppati nel parco, ma il campeggio è consentito. Poiché questa è una regione selvaggia remota, assicurati di essere preparato con le provviste e di imballare tutto ciò che prendi, compresa la spazzatura. Tieni anche presente che, come il resto dell'Alaska, questo è il paese degli orsi ... prendi le dovute precauzioni!

Sicurezza[modifica]

I pericoli nel parco derivano dalla natura selvaggia e dalla lontananza. Invia un piano al servizio del parco in modo che se ti succede qualcosa, qualcuno sappia dove ti trovi. Pratica la sicurezza dagli orsi, sii consapevole delle condizioni meteorologiche estreme e non partire senza le abilità di sopravvivenza di base nella natura selvaggia.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Dalton Highway


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare, sulle principali attrazioni o attività da svolgere e sui biglietti e orari d'accesso.