Scarica il file GPX di questo articolo

Parco nazionale del Joshua Tree

Da Wikivoyage.
America del Nord > Stati Uniti d'America > California > Parco nazionale del Joshua Tree
Parco nazionale del Joshua Tree
Joshua Tree National Park
Formazioni Cyclops e Pee Wee vicino al Hidden Valley Campground all'alba
Localizzazione
Parco nazionale del Joshua Tree - Localizzazione
Tipo area
Stato
Stato federato
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale

Parco nazionale del Joshua Tree (Joshua Tree National Park) è un'area protetta situata in California.

Da sapere[modifica]

Il Joshua Tree National Park è un parco degli Stati Uniti d'America situato nel deserto meridionale della California. Il parco ha una superficie di circa 800.000 acri distribuiti tra il deserto del Mojave e del Colorado, ovvero due ecosistemi desertici separati e a diverse altitudini. Il nome deriva dal Joshua Tree, un particolare albero di yucca che cresce prevalentemente in questa zona.

Joshua Tree

Cenni geografici[modifica]

Due deserti, due grandi ecosistemi le cui caratteristiche sono determinate principalmente dall'altitudine, si uniscono al Parco Nazionale di Joshua Tree. Sotto i 3.000 metri, il Deserto del Colorado comprende la parte orientale del parco e presenta giardini naturali di cespuglio di creosoto, ocotillo e cactus di cholla. Il Deserto del Mojave è più alto, più umido e leggermente più fresco ed è l'habitat speciale del Joshua Tree. Oltre ai boschi di quest'albero, la parte occidentale del parco include anche alcune delle formazioni geologiche più interessanti presenti nei deserti della California. Cinque oasi di palme caratterizzano il parco, indicando quelle poche aree dove l'acqua si presenta naturalmente e la fauna selvatica abbonda.

Flora e fauna[modifica]

Joshua Tree Monsoon

Anche se può apparire a prima vista senza vita, il deserto supporta molte piante e miriadi di creature che diventano attive durante la sera e la mattina presto. Gli alberi di Joshua sono la pianta più conosciuta del parco, ma sono anche comuni le querce e i ginepri, e in primavera i fiori di campo e i cactus fioriscono in colori vivaci. Lucertole, tarantole e serpenti a sonagli si possono trovare tra le rocce. Gli uccelli del parco comprendono gufi, avvoltoi, aquile dorate e roadrunner (uccello corridore). I coyote si vedono spesso vicino alle strade del parco. Lepri e ratti canguro emergono dalle tane la sera per nutrirsi. Le linci si vedono meno frequentemente, ma con un po' di fortuna è possibile avvistarle.

Quando andare[modifica]

Le giornate sono terse con umidità inferiore al 25%. Le notti sono molto più fresche dei giorni. Le temperature sono più miti in primavera e in autunno, con una media alta/bassa rispettivamente di 29 e 10°C. L'inverno è più freddo, intorno ai 15°C, e la notte si scende sotto zero. Le estati sono calde, oltre i 38°C durante il giorno e non si scende sotto i 24°C fino alle prime ore del mattino.

Cenni storici[modifica]

L'area del parco è stata dichiarata monumento nazionale nel 1936, riserva della biosfera nel 1984 e infine parco nazionale nel 1994.

Il nome Joshua Tree si dice sia stato dato da un gruppo di Mormoni che attraversò il deserto del Mojave alla metà del XIX secolo: la forma dell'albero ricordava un passo biblico nel quale Giosuè (Joshua) allungava la mano verso il cielo.

Nel 1987, grazie al disco The Joshua Tree della band irlandese U2, il parco e i tratti distintivi del suo paesaggio raggiunsero fama mondiale grazie alle foto della copertina.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto di Palm Springs e quello di Ontario sono gli scali più vicini. Da qui bisogna noleggiare un'auto perché i trasporti pubblici per il parco sono scarsi.

In auto[modifica]

Joshua Tree National Park è a 140 miglia a est di Los Angeles. Da ovest si arriva tramite la Interstate 10 e la Highway 62 (Twentynine Palms Highway). Gli ingressi nord sono al Joshua Tree Village e nella città di Twentynine Palms. Gli ingressi sud a Cottonwood Spring, a 25 miglia a est di Indio, raggiungibile sempre tramite la Interstate 10.

In treno[modifica]

Palm Springs è la città più vicina servita da Amtrak (treno Sunset Limited Los Angeles-New Orleans).


Permessi/Tariffe[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Ci sono numerosi sentieri in tutto il parco. Hanno occasionalmente segnaletica e sono facili da seguire, anche se i sentieri sabbiosi sono molto più impegnativi. Assicuratevi di avere molta acqua durante l'escursione. Escursionismo e campeggio sono consentiti, ma è necessario portare la propria acqua perché quella poco presente nel parco è riservata alla fauna selvatica.

In auto[modifica]

Le strade principali che attraversano il parco sono asfaltate e facilmente accessibili per i veicoli passeggeri. Diverse strade sterrate attraverso il parco possono essere percorse con automobili, anche se le condizioni richiedono spesso veicoli a quattro ruote motrici; controllate presso le stazioni ranger le condizioni stradali.

In bicicletta[modifica]

Molti sentieri sono perfetti per le mountain bike. Controllate sempre presso le stazioni dei ranger per avere maggiori informazioni.

Cosa vedere[modifica]

Barker Dam
  • Hidden Valley. LSituato nella parte settentrionale del parco, un breve tratto conduce attraverso i massi a un vecchio nascondiglio di bestiame.
  • 1 Barker Dam. Costruito nei primi anni del 1900 per contenere l'acqua per il bestiame e l'uso minerario, oggi l'area è un serbatoio di pioggia che attrae la fauna locale. Barker Dam (California) su Wikipedia Q4860949 su Wikidata
  • Keys View. Questo belvedere, con un'altitudine di 5.185 piedi sopra il livello del mare, è un luogo molto popolare per guardare il tramonto. Nei rari giorni chiari la vista si estende sul Mare Salton in Messico.
  • Geology Tour Road. Sono consigliati veicoli a quattro ruote (ma non sempre necessari, controllare con i rangers) per questa strada sterrata di diciotto chilometri. Lungo questo percorso ci sono numerose formazioni geologiche interessanti e sentieri.
  • Cholla Cactus Garden. Una breve passeggiata conduce a una fitta macchia di cactus cholla, noto per il suo esterno particolarmente spinoso.
  • Cottonwood Springs. Situata vicino all'entrata sud del parco, Cottonwood Springs è un'oasi che offre una tregua dalle terre aride che lo circondano. Salici e uccelli si trovano in abbondanza vicino a questa sorgente naturale.
  • Jumbo Rocks.


Cosa fare[modifica]

Gattino affettuoso

Ammirare il cielo notturno.

Escursioni[modifica]

Tra i sentieri principali vanno ricordati:

  • Boy Scout Trail (25,8 km). Un sentiero panoramico che attraversa il bordo del Wonderland of Rocks, moderatamente faticoso.
  • 49 Palms Oasis Trail (4,8 km). Una passeggiata in un'oasi circondata da palme e pozze d'acqua. Moderatamente faticoso.
  • Lost Horse Mine/Mtn. Trail (6,4 km). La cima è a 1.609 m. Moderatamente faticoso.
  • Lost Palms Oasis Trail (11,2 km). Canyon con numerose palme, è possibile fare una deviazione verso Victory Palms e il Munsen Canyon che include tratti fuoristrada. Moderatamente faticoso.
  • Mastodon Peak Trail (4,8 km). Percorso che offre splendide viste sulle Eagle Mountains e Salton Sea, massima altitudine 1027m. Faticoso.
  • Ryan Mountain Trail (4,8 km). Splendida vista su Lost Horse, Queen e Pleasant, altitudine massima 1.664 m. Faticoso.

Fotografia[modifica]

Le forme strane di Joshua Tree, così come la drammatica geologia e il paesaggio del deserto, rendono il parco un ottimo posto per i fotografi. Come in molte aree, la fotografia è la cosa migliore nelle prime ore del mattino e nelle ore di tarda serata. Il parco è molto aperto e spesso montuoso, spesso offrendo buone viste dell'alba e del tramonto. Durante il giorno il sole è tremendamente luminoso e la sua luce dura. Si possono scattare buone foto in quel momento, ma è necessario un filtro polarizzante, e anche allora la maggior parte delle fotografie hanno un grande contrasto. Fotografare la fauna selvatica è una possibilità, soprattutto nei pressi di fonti d'acqua.

Arrampicata[modifica]

Il parco è una delle zone di arrampicata più popolari del mondo con più di 4.500 percorsi stabiliti che offrono un'ampia gamma di difficoltà. Si noti che esistono regolamenti diversi a seconda che si effettui una salita all'interno dell'area selvaggia; controllare con un ranger le normative vigenti.


Acquisti[modifica]

I servizi all'interno del parco sono limitati, ma gli alimenti, gas e le forniture possono essere acquistati solo al di fuori del parco nella città di Twentynine Palms. I centri visitatori del parco offrono tutti delle librerie che vendono cartoline, manifesti e libri di interesse locale.

Dove mangiare[modifica]

Non ci sono ristoranti o negozi nel parco, ma numerose opzioni sono disponibili lungo la Highway 62, a nord del parco, o in città come Twentynine Palms, a est e ovest del parco lungo la Interstate 10. Joshua Tree Village ha diversi caffè e ristoranti anche con menu vegani e vegetariani. Ogni sabato, tutto l'anno, il villaggio ha un mercato degli agricoltori.

L'acqua è disponibile presso tutti i centri visitatori e alcuni dei campeggi, e l'Oasi Visitor Center vende anche le bevande. Le città, come ad esempio Twentynine Palms, situate al di fuori dei confini del parco offrono opzioni aggiuntive per ristoro.

Dove alloggiare[modifica]

Non ci sono alberghi all'interno del parco ma se ne trovano diversi lungo la Highway 62 e nei centri di Twentynine Palms e Joshua Tree.

Ci sono molti campeggi all'interno del parco, ma spesso si riempiono molto prima del tramonto, soprattutto nei fine settimana. Purtroppo, dal 2005 non ci sono più siti gratuiti, anche se i costi sono ragionevoli a 5/10 $ a notte. Tutti i campeggi sono aperti tutto l'anno. Si noti che alcuni siti possono essere prenotati in anticipo attraverso il National Park Service Reservation System. Alcuni campeggi non hanno acqua, controllate sempre e prendete informazioni prima di decidere dover fermarvi.

Sicurezza[modifica]

Di gran lunga il pericolo più grande in questo parco è il tempo. A causa dell' ambiente del deserto, sarà caldo caldo durante il giorno e le temperature possono scendere sotto lo zero durante la notte. Non girate senza scorte d'acqua. Un litro per persona al giorno è il "minimo" consigliato. Mettete protezione solare, vestitevi a strati e prendete tutte le altre precauzioni per l'ambiente deserto. Ricordate che anche una minima quantità di pioggia può causare inondazioni; evitate i canyon e le zone di drenaggio durante il maltempo.

Altri pericoli all'interno del parco sono serpenti a sonagli, le miniere abbandonate, e le numerose piante del deserto che sono spinose. In generale, i serpenti possono essere evitati facendo attenzione quando ci si trova in zone rocciose. Le miniere possono essere trovate in tutto il parco, e mentre la maggior parte sono state sigillate, se ne possono trovare ancora di aperte. Non entrate nelle miniere - la maggior parte ha più di 100 anni e sono estremamente pericolose.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.