Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Novalesa
L'Abbazia di Novalesa vista dai prati circostanti il complesso
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Novalesa
Sito istituzionale

Novalesa è situata nella Val di Susa, in provincia di Torino, Piemonte.

Da sapere[modifica]

Il comune di Novalesa ospita l'Abbazia di Novalesa, è il più antico complesso monastico della Valle di Susa.

Cenni geografici[modifica]

Situata nella panoramica Valle Cenischia, ai piedi del Colle del Moncenisio, l'Abbazia si trova in un ambiente suggestivo, contornata dalle cascate che scendono dalle Alpi Graie, nei prati posti a sud-ovest del paese.

Quando andare[modifica]

L'Abbazia è visitabile tutto l'anno. Consigliabile per i panorami il pieno inverno, la tarda primavera, l'estate o il primo autunno.

Cenni storici[modifica]

L'Abbazia venne fondata nel 726 d.C. da Abbone, probabilmente un esponente della nobiltà franca. Fra i più antichi monasteri del Piemonte, divenne un importante centro monastico all'epoca di Carlo Magno, che probabilmente vi soggiornò prima di invadere l'Italia longobarda con la Battaglia delle Chiuse della Val di Susa. Successivamente danneggiata dalle invasioni dei Saraceni, vide il ritorno dei monaci intorno all'XI secolo, con un successivo periodo di splendore tra XI° e XII° secolo. Nel XIX° secolo venne espropriata e per effetto delle Leggi Siccardi venduta a privati, che la trasformarono prima in centro termale e poi in punto di ospitalità. Negli anni '70 venne acquistata dalla Provincia di Torino e nel complesso abbaziale fecero ritorno dopo centoventi anni i monaci benedettini.

L'Abbazia Novalesa
Novalesa, immagine della Cappella di Sant'Eldrado


Come orientarsi[modifica]

Novalesa, Cristo Pantocratore


Come arrivare[modifica]

Abbazia di Novalesa, cappella di S. Eldrado
Novalesa, i Santi Eldrado e Nicola

In aereo[modifica]

Aeroporto di Torino Caselle, quindi treno SFMA Torino-Aeroporto-Ceres, quindi autobus GTT sino alla stazione FS Porta Nuova e infine treno SFM3 fino a Susa, quindi autobus Sapav/Sadem.

In auto[modifica]

La Valle Cenischia è raggiungibile in autostrada attraverso l'A32 Torino-Bardonecchia, uscita Susa, quindi SS25 e appena fuori Susa imboccare SP 210 fino a Novalesa. Due strade statali attraversano la Valle di Susa (SS24 e SS25). Da Susa imboccare la SP210 fino a Novalesa.

In treno[modifica]

Da Torino, si può prendere il treno della linea SFM3 Torino-Susa/Bardonecchia, direzione Susa e quindi gli autobus Sapav/Sadem.

In autobus[modifica]

Da Susa, Novalesa è collegata con un servizio regolare di autobus Sadem. Per maggiori dettagli si veda il sito istituzionale della Sadem.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Abbazia Novalesa
Abbazia Novalesa, il Museo del restauro del Libro
  • 1 Abbazia. La chiesa abbaziale della Novalesa, posta accanto al complesso monastico, è stata ricostruita quasi per intero nel XVIII° secolo. Parte delle opere che essa conteneva sono confluite nelle collezioni di Palazzo Madama a Torino, mentre il coro dei monaci è oggi conservato nella Chiesa di S. Ippolito di Bardonecchia, in Alta Valle di Susa. Oggi la chiesa abbaziale ospita opere della pittrice locale Lia Laterza.
Novalesa, vestizione di S.Eldrado
Novalesa
  • 2 Cappella S. Eldrado. Simple icon time.svg La cappella è visitabile in alcuni orari durante l'apertura al pubblico dell'Abbazia. La Cappella di S. Eldrado è un pregevole esempio di architettura medioevale alpina. Dedicata a un importante Abate della Novalesa, presenta affreschi dell'XI-XII° secolo, riportati sulle enciclopedie di storia dell'arte per la completezza del ciclo pittorico e i rimandi alla tradizione bizantina. La cappella è costituita da un piccolo ambiente completamente affrescato.
  • 3 Museo archeologico abbaziale. Il Museo archeologico abbaziale è stato voluto dalla Provincia di Torino, proprietaria del complesso, per valorizzare i reperti in essa ritrovati in diverse campagne di scavo dagli anni '70 a oggi. Tra i vari reperti, vi è un frammento di lastra marmorea che secondo studi recenti potrebbe essere il più antico reperto epigrafico cristiano della Valle di Susa (VI secolo circa).
  • Museo del restauro del Libro. Il Museo del restauro del libro è una realtà collegata all'attività oggi compiuta alla Novalesa dai monaci benedettini, esperti in restauro di antichi testi. Il Museo permette di avere una rapida e agevole comprensione di come si possa curare un libro dai guasti del tempo.
  • 4 Borgo storico. Fa pendant all'Abbazia il borgo storico di Novalesa, che ha conservato intatto il fascino di antica stazione di posta lungo la Via Francigena o Romea. La strada centrale, lastricata in pietra, da modo di ammirare le antiche case e la pregevole Chiesa parrocchiale, che conserva opere pittoriche della scuola romana. Nel borgo si possono ammirare scorci molto caratteristici. Il Comune di Novalesa ha restaurato una antica locanda posta lungo la via, chiamata Casa degli Affreschi.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Novalesa cascata Coda di Cavallo
  • Cascate — A Novalesa scendono almeno una mezza dozzina di cascate, con portata variabile nel corso dell'anno. Si possono effettuare passeggiate per ammirarle più da vicino.



Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Novalesa
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Novalesa
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.