Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Meganisi
Meganisi: la rada di Vathy
Localizzazione
Meganisi - Localizzazione
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Meganisi è una delle isole Ionie.

Da sapere[modifica]

Meganisi - Panorama della baia e del villaggio di Spartochori

Meganisi è un'isola di appena 20 km² e 1.200 abitanti.

Omero ci informa che Ulisse, prima di partire per la guerra di Troia affidò le sue navi al re Mentora che governava l'isola detta Tafion, nome forse derivato dal mitico figlio di Poseidone.

Meganisi presenta una costa incisa da profonde baie simili a fiordi. Nella sua appendice meridionale si trovano numerose grotte tra cui le più famose sono quelle di Papanikolì, profonde circa 30 metri e con un minuscolo arenile al loro ingresso. Le grotte sono accessibili soltanto in barca. I tre villaggi di Meganisi non sono che un pugno di case spesso in pietra affacciati su vicoli strettissimi. Molti sono i mulini a vento oggi sparsi un po' ovunque.

Le fortune turistiche di Meganisi sono dovute al fatto che si trova a breve distanza dell'isola di Skorpios di proprietà di Aristotele Onasis dove lui e l'allora sua moglie Jaqueline Kennedy solevano trascorrere lunghe vacanze.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Katomeri — Il piccolo capoluogo sopra Vathy.
  • Spartochori — In una profonda baia del tratto di costa settentrionale.
  • Vathy — Il porticciolo dove attraccano i battelli provenienti da Nidrì (Leucade).


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti