Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Sud-est asiatico > Vietnam > Costa centrale del Vietnam > Hoi An

Hoi An

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Hoi An
Hội An
Statua incisa nel bamboo
Stemma
Hoi An - Stemma
Stato
Stato federato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
Fuso orario
Posizione
Mappa del Vietnam
Hoi An
Hoi An
Sito del turismo

Hoi An o Hội An è una città del Vietnam.

Da sapere[modifica]

La graziosa Hoi An è la città più ricca di atmosfera del Vietnam a 30 km a sud di Da Nang, vanta un architettura incantevole, e un invidiabile posizione sul fiume. La città vecchia è tranquilla e con poco traffico, e qui si possono trascorrere almeno tre giorni, in assoluto relax. È conosciuta dai mercanti europei come Faifo.

Nel 1999 la città vecchia venne dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, come esemplare ben conservato di porto commerciale sud-orientale tra il XV ed il XIX secolo, ed i cui edifici mostrano una fusione unica di tradizione locale ed influenza straniera. Hội An è tuttora una città piccola, ma attrae numerosi turisti che possono trovare prodotti dell'artigianato locale e farsi fare vestiti su misura, venduti a prezzo ridotto rispetto agli standard occidentali. Molti cybercafe, bar e ristoranti sono stati aperti nelle stradine della cittadina e lungo il fiume. Hoi An è famosa anche per il suo Cao lầu secolare a base di noodles.

Cenni storici[modifica]

La città fu il più grande porto del sud-est asiatico durante il I secolo, e fu nota con il nome di Lâm Ấp Phố (Città dei Champa). La precedente città portuale dei Champa, situata presso l'estuario del Thu Bon, fu un importante centro di commercio vietnamita durante il XVI ed il XVII secolo, quando giapponesi e cinesi provenienti da varie provincie, olandesi ed Indiani vi si insediarono. In questo periodo di commercio con la Cina la città venne chiamata Hai Pho (Città sul mare) in vietnamita. In origine Hai Pho era una città separata dall'insedimaneto giapponese, collegato attraverso il "ponte giapponese" (XVI e XVII secolo). Il ponte (Chùa cầu) è un'unica struttura coperta costruita dai giapponesi, l'unico ponte coperto al mondo con un tempio buddhista.

La città era nota a francesi e spagnoli come Faifo, e con un nome simile a portoghesi ed olandesi. Sono state proposte numerose teorie sull'origine del nome. Alcuni studiosi sostengono che derivi dal termine "hải-phố" (海浦) che significa "città del mare", mentre secondo altri è un semplice diminutivo di Hội An-phố (會安浦), "la città di Hoi An", che divenne "Hoi-pho", e poi "Faifo".

È stata anche la prima città a cristianizzarsi e tra i vari missionari, nel XVI secolo, giunse Alexandre de Rhodes un francese che ideò l’alfabeto quoc ngu derivato dal latino e utilizzato tuttora nelle lingua scritta vietnamita.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

aeroporto internazionale di Da Nang

L'aeroporto internazionale più vicino è a Da Nang, che ha collegamenti da e per Hanoi, Ho Chi Minh e Hue oltre ad alcuni voli internazionali per e da Bangkok, Singapore, Siem Reap.

Alcuni voli charter sono disponibili da e per la Cina. Una corsa in taxi dall'aeroporto di Da Nang per Hoi An costa circa 22$.

Generalmente è buona prassi in Vietnam prenotare un taxi con la compagnia Mai Linh taxi in quanto sono i più affidabili e onesti tra le agenzie locali.

In treno[modifica]

Non ci sono collegamenti ferroviari con Hoi An e anche in questo caso la stazione più vicina è Da Nang. La maggior parte degli hotel, comunque, offre un servizio di vendita dei biglietti del treno.

In autobus[modifica]

Gli autobus dalla stazione centrale di Da Nang per Hoi an partono circa ogni mezzora e costano 50.000 đồng.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

L'ingresso a tutti i siti storici di Hoi An è gestito tramite un sistema di coupon, acquistabile con 120.000 dong e valido per cinque attrazioni: un museo, una vecchia casa, una sala riunioni, un laboratorio artigianale (o uno spettacolo di musica tradizionale) o il teatro tradizionale, e naturalmente sia per il Ponte Coperto giapponese che per il Tempio Quan Cong. I biglietti sono in vendita presso i vari punti di ingresso nel centro storico, tra cui in via Hai Ba Trung.

Ultimamente i cittadini si sono sempre più spesso lamentati dell'usanza tutta occidentale di visitare la città in bikini o costume da bagno. Ricordatevi di rispettare le usanze locali e di presentarvi con un abbigliamento consono ad una città estremamente fiera della sua storia e cultura.

Ponte giapponese
  • 1 Ponte giapponese (Chua Cau or Lai Vien Kieu) (all'estremità occidentale di via Tran Phu). Costruito nel 1600 dai giapponesi, è il simbolo della città ed è attraversabile una sola volta con un coupon. Tuttavia potrete attraversarlo molte volte senza mai incontrare un controllore. Se poi siete morsi dallo scrupolo potete lasciare un'offerta alle statue del maiale e del cane a guardia del ponte.
  • 2 Tempio Quan Cong, Tran Phu, 24. Fondato nel XV secolo, è dedicato al generale cinese Quan Cong, che dalle nostre parti sarebbe il corrispettivo di un santo. Fu onorato per le sue virtù di lealtà e giustizia.

Un ticket è valido solo per uno tra i seguenti musei.

  • 3 Museo della storia e cultura di Hoi An, Nguyen Hue 7. Incentrato quasi esclusivamente sul XX secolo, il museo contiene molte foto in bianco e nero della città all'inizio del secolo scorso e durante il periodo bellico.
  • Museo etnografico, Nguyen Thai Hoc 33. A prima vista questo museo può stupire per i reperti qui conservati che ad un occidentale sembrano a dir poco bizzarri ma visitandolo con calma potrete far esperienza dell'antica e tradizionale cultura rurale vietnamita.
  • Museo della cultura di Sa Huynh, 149 Bach Dang St. Il museo raccoglie alcune testimonianze in ceramica del passato remoto (primi secoli d.C.) della città ma al piano superiore troverete un altro museo dedicato alla rivoluzione socialista con testimonianze e foto di eroi e patrioti vietnamiti.
  • Museo del commercio della ceramica, Tran Phu 80. I pezzi polverosi conservati in questo museo non saranno poi così interessanti ma è una buona occasione per vedere un'altra antica casa di Hoi An dall'interno oltre l'unica altra che potrete vedere con un ticket turistico.

Il ticket vi da diritto anche alla visita di una delle "case antiche" di Hoi An, un magnifico incrocio tra un museo e una casa abitata della moderna città.

  • 4 Phung Hung, Nguyen Thi Minh Khai 4 (a ovest del ponte giapponese). Casa tradizionale in legno a due piani, abitata da più di 100 anni da 8 generazioni, l'ultima delle quali vi guiderà nel vostro tour alla scoperta della casa.
  • Quan Thang, Nguyen Thai Hoc 77.
  • 5 Tan Ky, Nguyen Thai Hoc 101. Come prima, un giovane membro della famiglia vi offrirà una tazza di tè vi racconterà qualcosa della casa e in generale del modo di vivere a Hoi An. Il design della casa mostra come l'architettura locale rechi forti segni delle influenze giapponesi e cinesi. Elementi giapponesi sono il soffitto a conchiglia o a granchio sostenuto da tre travi in soggiorno. Poesie cinesi, poi, sono scritte e appese ad alcune delle colonne che sorreggono il tetto.
Fujian Meeting Hall

Il ticket vi darà anche diritto all'accesso a una sala riunioni. Sono i locali utilizzati dai cinesi espatriati per incontrarsi, accogliere i propri connazionali e come punto di riferimento per la comunità cinese del posto.

  • 6 Sala cantonese (Quang Dong), Tran Phu 176. Costruita nel 1885, dispone di un tranquillo cortile con statue. Date anche un'occhiata al retro seminascosto e alle sue statue di draghi.
  • 7 Sala Hokien (Fujian) (Phuc Kien), Tran Phu 46. Costruita nel 1757
  • 8 Sala di tutta la comunità cinese (Trieu Chau), Nguyen Duy Hieu 157.

Infine potete scegliere uno di questi laboratori artigianali per completare le attrazioni disponibili in un ticket:

  • Laboratorio di Hoi An, 9 Bach Dang St. Simple icon time.svg 10:00-15:00. In questo laboratorio vengono messi in scena perlopiù spettacoli di musica e danza tipica vietnamita.
  • 9 Villaggio della seta di Hoi An, Nguyen Tat Thanh 28, +84 510 3921144. Ecb copyright.svg 19 US$. Simple icon time.svg 09:00-21:00. Rivivi 300 anni di produzione della seta Champa. È possibile prender parte a escursioni di una mezza giornata che vi guiderà nell'intero processo di produzione della seta. Al termine troverete dei sarti tradizionali pronti a farvi dei vestiti su misura con un design personalizzato.
  • 10 Teatro vietnamita, Nguyen Thai Hoc 75.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Cham islands as seen from Hoi An
Sunset cruise in Hoi An
  • Immersioni a Cham Island.
  • Hội An Eco Tour. È un'attrazione turistica e culturale unica. Potrete imparare a pescare, remare con un pescatore locale nel paradiso delle palme da cocco. Piuttosto che concentrarsi su manufatti storici del Vietnam, il tour eco si concentra sulla cultura storica in maniera interattiva e vi permette di vivere con la gente di Hoi An
  • Hội An Food Tour. Ecb copyright.svg US$45. Simple icon time.svg 15:30-20:00. Tour alla scoperta dei migliori piatti tradizionali di Hoi An, tutto rigorosamente per strada, insieme agli abitanti del posto.


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Gỏi cuốn (involtini freschi) e Cao lau

Il cibo in Hoi An è anche per gli elevati standard vietnamiti, economico e gustoso. Oltre ai soliti, ci sono tre piatti che Hoi An è particolarmente famosa:

  • Cao lau, un piatto di tagliatelle di riso vicino nella struttura alla pasta. L'autentico Cao Lau utilizza solo acqua da un pozzo speciale nella città. Le tagliatelle sono sormontate da fette di arrosto di maiale, e questo essendo il Vietnam, un sacco di erbe aromatiche e verdure.
  • White rose (Banh Bao Vac), un tipo di cannelloni a base di pasta bianca traslucida, con ripieno di gamberi.
  • Wonton dumplings, essenzialmente lo stesso come il tipo cinese, serviti in zuppa o fritti.


Dove alloggiare[modifica]

La nuova Hoi An

L'atmosfera del centro storico non è stata conservata così tranquilla per caso: Norme, a volte severissime, proibiscono nuove costruzioni entro i suoi confini e di conseguenza, si è verificato un boom edilizio appena fuori dai confini della città vecchia. A piedi, a pochi isolati da quel vecchio mondo, potrai improvvisamente trovarti in una città moderna, vivace e...chiassosa. Molti alberghi sono sorti in questo nuovo quartiere, che è completamente privo del fascino storico e quasi magico che porta i visitatori a Hoi An. Qui gli hotel sono molto più economici di quelli del centro e più facili da contrattare anche via mail, ma la ragione per cui sono così a buon mercato è che si perdono il fascino unico del centro di Hoi An e per quanto si sforzino di pubblicizzarsi, sono in un'area di gran lunga meno tranquilla e piacevole della tradizionale Hoi An, meta di viaggiatori europei dal medioevo.

Gli hotel a Hoi An sono ferocemente competitivi tra loro, il che significa per voi avere libertà estrema di scelta a standard generalmente elevati. Economicamente gli hotel qui sono più costosi rispetto a molte altre parti del Vietnam ma la città li merita davvero. Molti alberghi sono concentrati in via Hai Ba Trung (ex via Nhi Trung), appena a nord del centro storico e facilmente raggiungibili a piedi; altri si trovano lungo Cua Dai, a est e richiedono qualche passo in più se volete raggiungere il centro a piedi. La maggior parte di alberghi di fascia alta (quindi anche i più costosi) di Hoi An si trovano lungo la spiaggia ininterrotta che si estende da Da Nang a Hoi An.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Escursioni di mezza giornata[modifica]

Città vicine[modifica]

  • Da Nang - principale porto della regione
  • Hue - antica capitale dell'impero, a poche ore di treno da Hoi An
  • Hanoi - capitale del Vietnam



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.