Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa orientale > Somaliland > Hargheisa

Hargheisa

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Hargheisa
Hargeysa
Hargeysa dall'alto
Stato
Stato federato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Fuso orario
Posizione
Mappa della Somalia
Hargheisa
Hargheisa
Sito istituzionale

Hargheisa (o Hargeisa) è una città della Somalia, capitale del Somaliland.

Da sapere[modifica]

La città è la capitale dello stato non riconosciuto del Somaliland, nella città si parlano arabo e somalo. La città è situata in una delle zone meno attrattive del paese, tuttavia è interessante e può essere una buona destinazione per molti viaggiatori.

Cenni geografici[modifica]

Hargheisa è situata in una valle nella parte occidentale dello Stato. È un'area montagnosa, perciò Hargheisa si trova in una valle racchiusa degli Altipiani Galgodon (Ogo), ad un'altitudine di 1334 metri sopra il livello del mare. Quando la città era più piccola era circondata da ampie foreste. Tuttora esiste qualche foresta di ginepro. Inoltre, vicino ad Hargheisa ci sono le fertili montagne di Sheik e di Dallo, zone molto piovose nell'arco dell'anno.

Quando andare[modifica]

La sua altitudine dà ad Hargheisa e all'area circostante alla città un clima più mite della costa del Golfo di Aden (una delle zone più calde della Terra) e la sua regione ha un clima più o meno uguale. Le temperature annuali vanno dai 13 ai 32 gradi Centigradi. Su Hargheisa ogni anno scende una discreta quantità di pioggia.

Cenni storici[modifica]

Hargheisa fu la capitale coloniale della Somalia Britannica dal 1941 al 1960 (in sostituzione a Berbera), fino a quando lo stato si unì con la Somalia Italiana per formare l'attuale Somalia. Hargheisa è ancora oggi la seconda città della Somalia per grandezza, dopo la capitale Mogadiscio.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Quartieri periferici di Hargeisa
Il centro di Hargeisa

Nel centro della città si trovano l'aeroporto e i principali centri amministrativi. I quartieri residenziali sono nella periferia della città, il più grande dei quali è situato a nord ed è chiamato "Dalodho".

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'Aeroporto internazionale di Hargheisa è il principale aeroporto della Somalia.

In auto[modifica]

Tutti i collegamenti stradali con Hargheisa sono vivamente sconsigliati, a causa dell'altissimo pericolo di questi spostamenti.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Hargheisa ha un museo provinciale. C'è anche un serraglio che include leoni, leopardi, antilopi, uccelli e rettili.

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Un ristorante ad Hargheisa

Prezzi modici[modifica]

  • Kulan Art Cafe (Nella strada che va al Mansour Hotel). Un ristorante molto buono che serve cucina occidentale, preparano piatti come hamburger e patatine fritte ma servono anche pesce, bistecca, pollo piccante e molto altro.
  • Casablanca restaurant, Airport Road, Hargeysa, Somalia, +252 634000002. Un ristorante tradizionale che serve cucina africana, il personale è gentile e servono molti piatti locali come la carne di cammello.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Ambassador Hotel Hargeisa, Airport Road Hargeisa, Somalia. Sicuramente il miglior hotel della Somalia, ha gli standard di un tre stelle europeo. L'Ambassador è un piacevole hotel su tre piani, contornato da diversi bungalows. Le camere sono molto pulite. Il ristorante offre pranzi e cene con menù un po' monotoni, ma gradevoli. Essendo in un paese arabo non vendono bevande alcoliche. Buon wifi in tutto l'hotel, anche nelle stanze. Cinque postazioni Internet anche nell'ampia lounge. Infine non sono accettate le carte di credito.


Sicurezza[modifica]

La città è molto più sicura rispetto alle altre città somale, ma è comunque presente il rischio di microcriminalità.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Pitture rupestri di Laas Gaal

Al di fuori di Hargheisa, c'è il Gaal Lasa, un complesso di grotte e rifugi scavati nella roccia che contengono alcuni delle prime arti rupestri note in Somalia e nell'intero continente africano, che risalgono al 9000 a.C., per visitare questo luogo è necessaria una lettera del Ministero del Turismo e il pagamento di una tassa di 20 USD. Una "SPU" (i.e. scorta) può essere richiesto per questo viaggio.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.