Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Germania > Germania occidentale > Renania Settentrionale-Vestfalia > Colonia (Germania) > Distretto di Innenstadt

Distretto di Innenstadt

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Distretto di Innenstadt
(Colonia)
Duomo di Colonia
Localizzazione
Distretto di Innenstadt - Localizzazione
Stemma
Distretto di Innenstadt - Stemma
Stato
Stato federato
Territorio
Sito web

Innenstadt è un distretto della città di Colonia.

Da sapere[modifica]

Il distretto di Innenstadt o anche Distretto centrale comprende la parte antica e di maggior interesse turistico di Colonia. Se pianificate un viaggio di breve durata a Colonia, quindi, questo è il quartiere giusto su cui concentrarvi.

Cenni storici[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Storia di Colonia.

Molto sulla storia di Colonia l'abbiamo già detto nell'articolo principale sulla città. Se vogliamo restringere il campo a questo distretto, bisognerà dire che tutto ciò che riguarda la lunga, interessante e travagliata storia della città dalle origini (molti millenni addietro) fino all'incirca all'epoca nazista è avvenuto proprio tra le mura del distretto di Innenstadt. Approssimativamente il distretto di Innenstadt corrisponde all'antica città Romana chiamata Colonia Claudia Ara Agrippinensium. Qui troverete, salvo poche eccezioni, i resti romani e medievali più importanti e la maggior parte delle testimonianze di interesse storico. La parte antica della città, l'Altstadt, era fino a fine XIX secolo circondata da possenti mura e numerosissime torri, di cui oggi ne rimangono solo 7. Al loro posto, oggi tocca all'anello stradale, il famoso Kölner Ring, marcare i confini del distretto.

Vista del centro città


Come orientarsi[modifica]


Quartieri[modifica]

Stazione centrale di Colonia

Il distretto comprende al suo interno tre grandi suddivisioni: Altstadt,Neustadt e Deutz. Altstadt (letteralmente "città vecchia") e Neustadt (letteralmente "città nuova") si dividono a loro volta in due parti: Nord e Sud. Orientarsi in questa parte della città è abbastanza semplice; basta prendere come punto di riferimento il grande Fiume Reno (ci troviamo sulla sua sponda sinistra) e il Duomo che con la sua maestosità e le sue altissime guglie e visibile da ogni punto del distretto. Accanto al Duomo peraltro si trova la 1 Stazione centrale (Hauptbahnhof), Trankgasse 11. principale punto di arrivo per chi giunge dall'esterno e punto vitale del sistema di trasporto di Colonia. La stazione è essa stessa il primo monumento architettonico che incontrerete in città. Capolavoro dell'architettura degli anni '50-'60 riesce ad integrarsi perfettamente in una zona in cui l'edificio più recente,intorno a lei,ha non di rado molti secoli. Una piccola precisazione: come già detto Altstadt Nord e Altstadt Sud sono le due principali suddivisioni del distretto,ma sentirete la gente del posto parlare di "Altstadt" o di città vecchia,non lasciatevi ingannare; Gli abitanti fanno riferimento in questo modo ad un vecchio quartiere storico,il Martinsviertel e non non alla suddivisione amministrativa,per quanto il primo sia incluso nella seconda.Se la suddivisione in Altstadt,Neustadt e Deutz è ben definita dalla legge,lo stesso non si può dire per le ulteriori suddivisioni in Nord e Sud di Altstadt e Neustadt. Qui i confini sono individuati,in maniera arbitraria,da Rudolf Platz e dal ponte per Deutz.

Ricapitolando e insieme volendo dare un quadro generale, il distretto principale di Colonia, Innenstadt, può essere così suddiviso:

Quartieri nel distretto di Innenstadt
      Altstadt Nord — È l'antica Colonia, abitata sin dalla notte dei tempi. Se siete in cerca della Colonia autentica o degli scavi archeologici o ancora del maestoso duomo, l'Altstadt Nord è il posto che fa per voi.
      Altstadt Süd — Dominata dal Reno e dalle recenti costruzioni sulle sue rive, l'Altstadt Süd o città vecchia meridionale è costellata di piccoli e grandi musei, grandi viali, moltissimi negozi e immancabili ristoranti e birrerie. Questo quartiere è amato dagli abitanti che qui vengono a passeggiarci o a fare un po' di sport sulle rive del "padre Reno".
      Neustadt Nord — Questo quartiere è in forte sviluppo ed è completamente dominato dal Mediapark, la famosa area urbana costruita a fine secolo scorso per ospitare le sedi delle maggiori emittenti radio-televisive tedesche. La sua posizione favorevolissima, a poche fermate dal centro, molto vicino alla cinta muraria dell'antica Colonia e allo stesso tempo a due passi dagli estesi boschi e aree verdi periferiche, lo rendono un quartiere tranquillo e allo stesso tempo attraente per chi vuole godersi Colonia al massimo senza essere rapito nel turbine della vita di una metropoli come questa.
      Neustadt Süd — Anche Neustadt Süd, al pari del precedente è uno dei quartieri in forte sviluppo. La sua storia inizia, si può dire, a fine ottocento, quando viene abbattuto il muro di cinta della Colonia romana e immediatamente il quartiere si riempie di molte ampie arterie che sono le principali strade di Colonia, comodissime per chi guida, piene di negozi e locali per chi passeggia. Neustadt Süd fa fa collegamento tra i quartieri periferici come Rodenkirchen e la parte dell'Altstadt Süd a ridosso del Reno. Qui si trovano anche alcuni importanti edifici di culto, come la sinagoga maggiore di Colonia.
      Deutz — Il quartiere più recente e anche quello meno amato dai kölner puri che sostengono si trovi "sulla riva sbagliata del lago". Deutz ospita ogni anno centinaia di eventi e kermesse nel suo importantissimo centro fieristico, conosciuto in tutto il mondo. Nei pressi del centro, poi, si estende una parte dell'immenso parco che circonda il Reno, ricco di attrazioni per grandi e piccini.


Come arrivare[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Come arrivare a Colonia.

Essendo Innenstadt il quartiere centrale, esso è il primo quartiere in cui il turista è accolto appena giunto a Colonia. Qui si trovano le stazioni centrali dei treni e degli autobus e qui giungono i principali autobus provenienti dall'aeroporto. Per maggiori informazioni su come arrivare a Colonia consulta la relativa sezione nell'articolo principale.

Come spostarsi[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Spostarsi a Colonia.

Con i mezzi pubblici[modifica]

Tipico treno di Colonia

Colonia è dotata di una rete di treni e tram che si estende ai centri vicini ed è in parte sotterranea. La metrotranvia di Colonia, nota come Stadtbahn, è composta di 11 linee e 222 stazioni ed è gestita dall'azienda KVB

Le più importanti stazioni sono quella centrale, capolinea di tutti i mezzi, su Breslauer Platz e quella di Rufolfplatz. Quasi tutti i mezzi viaggiano ogni dieci minuti dalle 05.00 alle 20.00 e ogni mezz'ora minuti quelli notturni. Il fine settimana e i festivi l'intervallo tra le varie corse è di circa 30 minuti.

A causa dell'intenso traffico nel centro cittadino, si potranno verificare ingorghi e la velocità dei mezzi è piuttosto ridotta. Una buona soluzione è l'utilizzo della metropolitana sotterranea. N.B: Sarebbe meglio non utilizzare la metropolitana linea 1 quando gioca l' FC Colonia, la locale squadra di calcio, in quanto i mezzi sono incredibilmente affollati dai tifosi, creando problemi di sicurezza.

Le linee dei Bus completano la già ampia rete di trasporti ferro-tranviari. Viaggiano sia nel centro cittadino che nella periferia e verso le cittadine vicine. Alcune linee di bus seguono in superficie lo stesso tragitto delle linee metro sotterranee. L'intervallo tra due viaggi dello stesso autobus è di circa 20 minuti.

Biglietti dei mezzi pubblici[modifica]

Biglietteria automatica

Più che rivolgersi a sportelli e biglietterie nelle stazione, in molti punti di Colonia e del circondario noterete queste macchine automatiche (figura a destra). Sono programmate in più lingue e permettono di acquistare biglietti validi in tutta la regione di Colonia. Per il pagamento sono accettate solo le monete e banconote di piccolo taglio. È anche possibile utilizzare una carta di credito internazionale per il pagamento (Visa, Maestro, Mastercard ecc...).

Una volta acquistato il biglietto è obbligatorio obliterarlo se non volete pagare fino a 100€ di multa. Le obliteratrici sono presenti su tutti i mezzi pubblici, solitamente accanto all'entrata o sui binari. Alcuni biglietti per viaggi singoli vengono emessi già obliterati. Dal sito del KVB, si possono acquistare biglietti online. Riceverete in tal modo un codice sul vostro cellulare che dovrete mostrare al controllore in metro o all'autista sui bus.

Prezzi dei biglietti[modifica]

Per un qualsiasi viaggio a bordo dei mezzi pubblici nel centro di Colonia è necessario un biglietto per la zona 1b.

  • Viaggio singolo (Einzelfahrschein): 2,80 €, Bambini: 1,60 €
  • Biglietto 24h (Tagesticket): 8,10 €
  • Biglietto settimanale (Wochenticket): 23,30 €

Sono possibili anche altre opzioni, per esigenze diverse:

  • Biglietto 24h per gruppi di 5 persone (Tagesticket 5 Personen): 12,10€ Questo biglietto vale dalle 09.00 alle 03.00 del giorno dopo.

Il fine settimana, le ferrovie tedesche e i trasporti regionali, hanno sempre offerte molto convenienti. Per le offerte interregionali guardate sul sito delle Ferrovie tedesche disponibile anche in italiano. Per i trasporti interni a Colonia invece esiste un biglietto speciale:

  • Biglietto a tariffa ridotta (Kurzstreckentarif): 1,90 €, permette di viaggiare in qualsiasi direzione ma solo per un tragitto non superiore alle 4 fermate, esclusa la fermata di partenza.

Espresso della Cioccolata e dello Zoo[modifica]

Dal Duomo, accanto alle mura cittadine partono ogno 30 minuti 2 trenini turistici per il Museo della Cioccolata Lindt e lo Zoo. Il biglietto singolo costa 3,50 € e il biglietto di andata e ritorno costa 6 €, con riduzioni per bambini del 50%.

In bici[modifica]

La bicicletta è il mezzo più usato dagli abitanti di Colonia. Su tutte le strade principali o trafficate troverete una pista ciclabile separata dalla carreggiata anche se a volte abbastanza stretta rispetto agli standard tedeschi. La bici è di gran lunga preferibile se volete visitare la riva del reno con i suoi bei palazzi e parchi. Qui, infatti, è difficile e lento arrivarci con i bus.

Se volete portare la vostra bici con voi in metro o sui bus, è possibile ma previo pagamento di un supplemento sul biglietto. Evitate però di farlo durante le ore più trafficate perché potreste non trovare posto per la vostra bici sui mezzi.

Colonia vanta una fittissima rete di Bike sharing, grazie alla quale potrete affittare una bici ovunque anche da altri privati cittadini ad un ottimo prezzo oppure potete rivolgervi al noleggio ufficiale delle Bici nei pressi del sottopassaggio vicino al Duomo. Qui, però, dovrete lasciare un documento e una cauzione variabile per la bici che prendete in prestito oltre ad una tariffa oraria. Normalmente i prezzi si aggirano intorno ai 15€ al giorno nel caso di affitto presso privati. Il servizio è attivo principalmente nei mesi primaverili ed estivi.

Car Sharing[modifica]

Una delle auto adibite a Car Sharing a Colonia

A Colonia è presente un buon numero di centri per il noleggio di automobili che si basano sul principio del Car sharing. Il che significa che non si tratta delle solite agenzie di noleggio automobili ma di qualcosa di radicalmente diverso. Si cerca un auto attraverso servizi come Cambio o Flinkster e la si ritira in uno dei tanti punti sparsi in città, dove dovrà poi essere riportata. Troverete molte delle auto con il marchio DriveNow o Car2Go sul fianco parcheggiate sulle strade di Colonia e potrete spontaneamente noleggiarle. La differenza con le varianti più vecchie del car sharing sta nel fatto che non dovrete lasciarle dove l'avete trovata ma dove volete. Un dispositivo satellitare segnalerà a tutti gli altri membri dell'iniziativa, tramite una app, dove si trova la macchina. Se ad esempio andate in giro di notte o al cinema, trovate un'auto con la scritta DriveNow parcheggiata nei pressi e volete utilizzare una di queste macchine per tornare in dieci minuti a casa invece di prendere un mezzo pubblico, sarete liberissimi di farlo, pagando una tariffa di circa 3-4 € (ogni quarto d'ora). Per una persona sola può essere un prezzo abbastanza alto rispetto ai biglietti dei mezzi pubblici ma se siete almeno in due ne vale la pena. Se poi progettate di rimanere in Germania più tempo l'abbonamento costa 29 € una tantum con accesso illimitato alle automobili. A vostro carico sarà solo il carburante e nulla più.

In taxi[modifica]

Colonia, come ogni grande città, dispone di una fitta rete di agenzie di taxi. Soprattutto nel centro non faticherete a trovarne uno disponibile. La principale compagnia di Taxi a Colonia è:

  • Taxi Ruf, Esistono diversi parcheggi per taxi, qui troverete una lista.. Ecb copyright.svg 3.5€ (fisso) + 1,80€ al km. In moltissimi punti della città troverete delle colonnine, grazie alle quali potrete chiamare il vostro taxi senza dover giungere al più vicino parcheggio dedicato.

City tour[modifica]

Bierbike an der Rheinpromenade
Mercatino di Natale a Rudolfplatz


Cosa vedere[modifica]

Suddivisione interna[modifica]

Altstadt Nord[modifica]

Rudolfplatz nel 1886

Altstadt Nord, ovvero la parte settentrionale della città vecchia, si estende dal ponte di Deutz e dal ponte degli Hohenzollern fino alla riva del Reno, quasi accompagnando il visitatore che la percorre nella sua interezza fino all'imbarco dei traghetti e minicrociere per chi volesse completare la visita di Colonia godendosi i paesaggi e le meraviglie sorte sulle rive di questo importantissimo fiume. All'interno dell'Altstadt Nord degne di nota sono le zone del mercato vecchio (Alter Markt), di Heumarkt, del mercato del pesce (Fischmarkt) e la bellissima piazza con la basilica di San Martino, a pochi passi dal duomo. Il confine occidentale dell'Altstadt è segnato da Rudolf Platz, sicuramente una delle piazze centrali e di maggiore importanza della città. Qui, oltrepassata, la rocca di Hahnentorburg (testimone delle antiche mura medievali) inizia la parte moderna della città, al di là del grande anello stradale chiamato Hohenzollernring.

Altstadt Sud[modifica]

Kranhäuser sulla riva del Reno
Antico porto

La parte meridionale del distretto comprende una superficie che va dalla Bayenturm fino al ponte di Deutz estendendosi finanche a Rudolfplatz. Il punto di maggior interesse è il quartiere di Severin (Severinsviertel) o "Vringsveedel" come si chiama nel dialetto locale. Se, però, questa parte dell'Altstadt Sud comprende le bellezze del passato di Colonia, non meno interesssanti è la nuova edilizia sulle sponde del Reno, in prossimità del vecchio porto con i suoi edifici abitativi e uffici costruiti in uno stile spettacolare e innovativo e chiamati Kranhäuser, ovvero "case gru" per il loro aspetto.

Ad Altstadt Sud si trovano anche alcune di quelle 12 chiese romaniche, di cui tra poco parleremo, che formano un blocco tematico unico e particolarmente affascinante all'interno di questo distretto.

Neustadt[modifica]

Il grattacielo KölnTriangle

Neustadt, la città nuova, chiamata così in opposizione ad Altstadt è a sua volta divisibile in due sottoquartieri, rispettivamente Neustadt nord e Neustadt sud. Nacque nel 1880 e iniziando dall'anello stradale arriva fino al bosco di Grüngürtel. Qui si trovano alcune attrazioni famose di Colonia come Sant'Agnese o parchi naturali e di tanto in tanto si organizzano importanti e vivaci eventi. Se site appassionati di arte orientale, nella parte meridionale di Neustadt si trova il più grande museo di Colonia su questo tema, il Museo d'arte orientale. Certamente Neustadt non raggiunge la bellezza e complessità dell'Altstadt ma è comunque un quartiere che varrebbe la pena visitare se si è in visita a Colonia.

Deutz[modifica]

Il quartiere di Deutz è divenuto famoso a livello mondiale sia perché qui si trova il quartiere fieristico, sede di innumerevoli manifestazioni ogni anno, sia perché qui hanno sede alcuni importantissime industrie automobilistiche come la BMW. Originariamente questo quartiere non faceva parte del distretto centrale ma dal 1995 si decise di inglobarlo in Innenstadt. A collegare Deutz con la parte antica della città ci pensa un ponte, il ponte di Deutz. Il quartiere è l'emblema della Colonia moderna, attiva, tecnologica e all'avanguardia e crea una coppia vincente con l'antica Altstadt, simbolo della storia e grandezza di questa città.

Duomo di Colonia[modifica]

Duomo vista da Sud
Duomo di Colonia
Particolare del portale principale
Duomo di Colonia 2
Vista del Duomo da Ovest
  • 1 Duomo di Colonia (Kölner Dom), +49 221 1642 0, @ . Ecb copyright.svg ingresso libero (guide a partire da 5€). Simple icon time.svg Novembre-Aprile: 06-19:30, Maggio-Ottobre: 06-21 (durante le celebrazioni non è consentita la visita turistica). Il Duomo, o Hohe Domkirche (Alto duomo) è l'attrazione principale di Colonia e con i suoi 157 metri di altezza si posiziona al secondo posto tra le più grandi chiese tedesche. La storia di questo edificio ha del pazzesco. La prima chiesa fu posata nel 1248 e l'ultima nel 1880. Particolare non da poco è che l'associazione che si occupò nell'800 di completare il duomo, vietò severamente l'utilizzo di tecniche moderne. Tutto il duomo, per quanto finito in epoca moderna è costruito con tecniche medievali. Oggi appartiene all'arcidiocesi cattolica di Colonia ed è dal 1996 un bene protetto dall'UNESCO.

Il duomo è visitabile gratuitamente dall'interno (a pagamento è solo la guida). Una volta entrati dal portale principale vi si staglieranno dinanzi le navate centrali, lunghe 44 m e la sua volta alta 43 metri. Non c'è angolo della cattedrale che non sia degno di essere ammirato e guardato con attenzione, a partire dalle vetrate riccamente decorate, fino al vecchio altare e alla sede del coro. Un'opera di particolare valore è il famoso "Dreikönigenschrein" (scrigno dei Re Magi), in passato e soprattutto nel Medioevo meta di innumerevoli pellegrinaggi e motivo di vanto per la città intera. All'interno dello scrigno – si dice – contengano le spoglie autentiche dei 3 magi che visitarono l'infante Gesù nella grotta di Betlemme. Gratuito è anche l'accesso alla cripta del duomo che nella sua austera atmosfera conserva i resti dei precedenti arcivescovi di Colonia. Se dal profondo della cripta vorrete salire in alto, vi consigliamo di visitare la Torre principale le cui scale si trovano vicino alla torre Sud. Qui troverete anche un piccolo negozio del duomo, in cui è possibile acquistare souvenir. Salendo i 533 gradini della torre giungerete alla torre campanaria e alla sede dell'orologio del Duomo a 53 metri d'altezza. Qui sono appese 8 delle 11 campane di cui il duomo dispone. Una di queste, la cosiddetta "dicke Pitter", con le sue 24 tonnellate di peso è il più pesante oggetto musicale al mondo. Se soffrite di ipersensibilità acustica è fortemente sconsigliata la visita alla torre campanaria in quanto anche i semplici rintocchi dell'ora possono provocare forti disorientamenti. La torre e la relativa scala a chiocciola continua fino ai 70 metri di altezza, punto in cui si è giunti alla piattaforma panoramica. Di qui si può salire ancora fino a quasi 100 metri di altezza per una vista mozzafiato su Colonia e dintorni.

  • 2 Camera dei tesori (Domschatzkammer), Domkloster 4 (lato Nord del duomo), +49 221 - 17940-530, @ . Ecb copyright.svg 5€ (combinabile a 6€ con la visita alla torre campanaria), ridotto 3€. Simple icon time.svg 10-18. La Domschatzkammer è il museo del Duomo e contiene oggetti d'arte da far impallidire anche il turista più avvezzo alle bellezze italiane. Qui troverete moltissime delle opere d'arte in oro, argento, dipinti e tessili appartenuti al Duomo nei suoi secoli di storia.

Chiese Romaniche di Colonia[modifica]

Innenstadt e particolarmente la zona di Alstadt si caratterizza, ed è giustamente famosa, per la presenza di ben dodici chiese, tutte in stile romanico e tutte antecedenti il duomo (1248) che creano un insieme compatto, spesso inserito in itinerari tematici della città di Colonia nell'ambito dell'architettura religiosa.

Chiese romaniche
S. Martino e torre adiacente
Sant'Andrea - Interni
  • 3 Basilica di San Martino (Groß St. Martin), Martinstraße 9, +49 221 27794747, @ . Simple icon time.svg 10-19:30 (solo ad Agosto: 14-18). S. Martino è l'esempio classico di chiesa romanica a Colonia. Fu edificata nel XII secolo sulle rovine di un antico edificio romano. La sua torre, alta 75 m, è altresì visitabile e campeggia su Fischmarkt (piazza del mercato del pesce). Il suo interno, come ogni buona chiesa romanica, è assai semplice e austero ed è il risultato di una ricostruzione fedele compiuta nel 1984 dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Oggi è di proprietà della Comunità di Gerusalemme. Se la chiesa vi interessa particolarmente potete decidere di pagare un piccolo biglietto e visitare anche l'antica cripta sottostante che tuttavia non raggiunge neanche minimamente la ricchezza di quella del Duomo.
Esterno di S. Gereone
  • 4 S. Andrea (St. Andreas), Komödienstraße 4-8, +49 221 160660. Simple icon time.svg 07:30-18. Visitando Sant'Andrea ci stiamo già scostando dal romanico puro e siamo entrati nello stile tardoromanico renano, riconoscibile per i suoi pesanti influssi gotici. Questo luogo di culto, di proprietà dei domenicani, incantevole anche se sminuito dalla vicinanza a capolavori come il duomo o S. Martino è famoso per la tomba di Alberto Magno, dottore della chiesa del XIII secolo.
  • 5 Chiesa degli apostoli (St. Aposteln), Neumarkt 30 (Stazione bus Neumarkt), +49 221 9258760, @ . Simple icon time.svg Mar-Ven: 10-13, Lun-Mar-Gio anche 15-17. Esempio pregevole di architettura del XI secolo, questa magnifica basilica fu costruita nel 1021 dal vescovo Pellegrino del posto al di fuori delle antiche mura, sulla strada per Aquisgrana. Bruciata nel 1198 subì diversi rimaneggiamenti fino alla attuale struttura del XVI secolo. Ciò che sorprende di questa chiesa è il suo aspetto massiccio a tre spigoli, unico in tutta Colonia, il che la rende facilmente individuabile. La sua cripta fu chiusa per lungo tempo a partire dalla guerra dei trent'anni ed è stata riaperta solo nel Novecento per essere usata come rifugio in tempo di bombardamenti. Elemento ricorrente nella struttura è il numero dodici in evidente riferimento ai dodici apostoli; dodici, ad esempio sono le colonne che sorreggono l'intera struttura. Il sito ufficiale permette anche una visita virtuale per chi volesse saperne di più o pregustare la bellezza della basilica prima di recarvisi di persona.
  • 6 San Gereone (St. Gereon), Gereonsdriesch 2-4 (fermata del Tram Mediapark), +49 221 4745070. Simple icon time.svg 10-18. Chiesa tutta colognese è quella di S. Gereone, dedicata al santo del posto e ulteriore esempio di architettura romanica sulle sponde del Reno. La basilica è in assoluto la più antica, ancora visitabile a Colonia e visitarla significa condensare in un solo edificio secoli di storia religiosa della città dal IV secolo a oggi. Se la struttura risale al 1029, la storia della chiesa, delle reliquie e del suo santo è molto più antica. Gereone era un soldato romano, qui inviato, che si rifiutò di uccidere alcuni abitanti su cui pesava l'accusa di essere cristiani. Conseguenza di ciò fu la sua uccisione. Più tardi, appunto nel 1029, il Vescovo del luogo fece erigere in suo onore questa magnifica basilica. L'elemento più moderno della chiesa è il suo sontuoso organo, opera di maestri tedeschi e risalente al 2001. All'esterno della chiesa si trova un ameno giardino.
San Cuniberto
Interno di Sant'Orsola
  • 7 San Cuniberto (St. Kunibert), Kunibertsklostergasse 2 (In prossimità della stazione centrale, seguendo il corso del Reno verso Nord), +49 221 121214. Simple icon time.svg 10-12. La chiesa, la più giovane delle 12 romaniche (1247), deve il suo nome al santo che la costruì, Cuniberto di Colonia. Il santo, nono vescovo di Colonia, trovò qui un'antica chiesa preesistente che decise di rinnovare e ampliare gettando le basi della moderna chiesa, la quale tuttavia oggi sembra assai più moderna a causa dei lavori - poco attenti - di ricostruzione, seguiti ai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Oltre alla tomba di Cuniberto, qui sono custodite le spoglie dei "Due Ewald", due santi fratelli originari dei dintorni.
Reliquiari in Sant'Orsola
  • 8 Sant'Orsola (St. Ursula), Ursulaplatz 30, @ . Iniziata nel XV secolo e terminata solo nel XVII, la chiesa di Santa Orsula è un altro incantevole esempio di architettura religiosa tedesca. L'edificio si erge su un'area in cui - secondo la leggenda - furono sepolte le 11.000 vergini tra cui Orsula martirizzate per la propria fede. Nella "Camera d'oro" o "Camera dei tesori" sono conservati un numero impressionante di reliquie provenienti dagli scavi del cimitero sottostante, tra cui, le reliquie di Orsola.
Mostra di statue all'interno di Santa Cecilia
Interno di S. Giorgio
  • 9 Chiesa di Santa Cecilia (Cäcilienkirche), Cäcilienstrasse 29, +49 221 221 22310, @ . Simple icon time.svg Mar-Dom: 10-18. Santa Cecilia è un'altra delle dodici chiese romaniche di Colonia. Oggi non più funzionante, questo edificio è protetto e curato dalla Fondazione per le chiese romaniche di Colonia. La sua storia inizia nel 1130, data della fondazione e come chiesa terminò il suo servizio nella prima metà del Novecento, allorché divenne sede del Museo Schnütgen di arte medievale, funzione che ha tutt'ora. Si è a lungo pensato che la chiesa fosse la prima a sorgere su questo luogo, ma le recenti evidenze archeologiche hanno smentito tale ipotesi. A parte l'esistenza di terme romane antecedenti, il che era noto da tempo, alcuni studiosi hanno rinvenuto dei documenti che attestano una donazione di Bruno il Grande, arcivescovo di Colonia, per la costruzione di una chiesa qui già dal 950 d.C. La chiesa attuale, sarebbe quindi, un ampliamento di una struttura preesistente. All'interno potrete ammirare, oltre alla struttura romanica, anche molte opere d'arte di proprietà del museo Schnütgen che nell'austero complesso di S. Cecilia sono risaltate al massimo della loro bellezza.
Ceramica rappresentante la deposizione nel Sepolcro - Santa Maria in Campidoglio
  • 10 San Giorgio (St. Georg), Georgsplatz (bus 106 e 132 fino a Waidmarkt), +49 221 8888130. Ecb copyright.svg gratis. La chiesa, inaugurata nel 1059, sorge in un punto delle mura cittadine in prossimità del quale si trovava l'antichissima residenza del Beneficiarius ovvero del soldato romano incaricato di gestire un particolare incarico; nel caso specifico l'incarico consisteva nel sorvegliare il traffico in entrata e uscita da Colonia sulla via per Bonn. Questa semplice chiesa è molto interessante per la sua storia, più che per la sua struttura o per le opere d'arte contenute.
Interno di S. Maria in Campidoglio
  • 11 Santa Maria in Campidoglio (Sankt Maria im Kapitol), Kasinostrasse 6 (fermata Heumarkt), +49 0221 214615, @ . Simple icon time.svg 09-18. Tra le chiese romaniche, S. Maria in Campidoglio, è quella che può vantare il passato più prestigioso. L'edificio sorge sulle rovine di un antico e importante tempio romano dedicato lla triade Capitolina. La sua storia si è più volte intrecciata con quella delle dinastie reali franche (merovingi in particolari) e oggi il suo interno ricorda con la sua maestosità il suo antico splendore.
Madonna dei Marinai - statua lignea
Chiesa di San Pantaleone
Interno di San Severino
  • 12 St. Maria Lyskirchen, Am Lyrskirschen, +49 221 211713. La chiesa è la meno grande tra tutte le chiese romaniche di Colonia. Fu edificata nel 948 e presente molte aggiunte di carattere gotico sia internamente che esternamente. Nei momenti di disagio economico che la chiesa ha attraversato, alcune opere sono state vendute; tuttavia conserva ancora alcuni gioielli d'arte antica: il portale scolpito del XIII secolo, un ciclo di meravigliosi affreschi riportati alla luce nel XIX secolo e raffiguranti le storie dell'Antico Testamento (i meglio conservati di tutta questa serie di chiese) e una statua lignea della Schiffermadonna, la Madonna dei marinai.
  • 13 San Pantaleone (St. Pantaleon), Am Pantaleonsberg 10a, +49 221 316655, @ . Simple icon time.svg 9:30-12:30. La principessa Teofane e l'arcivescovo Bruno il Grande, con le loro sontuose tombe, vi accoglieranno in una delle più particolari chiese romaniche di Colonia. Quando la chiesa fu inaugurata, nel X secolo, era la prima a Ovest di Costantinopoli a essere dedicata a San Pantaleone. All'epoca qui sorgeva un'elegante villa Romana, distrutta per far posto alla chiesa ma ancora viva nei resti archeologici ben visibili nella cripta. Molti dei sovrani e loro parenti, come Teofane o Ottone II del Sacro Romano impero predilessero questa chiesa, frequentandola ed elargendo doni che servirono per arricchirla e ampliarla fino a giungere all'attuale aspetto a metà tra il romanico e il gotico con alcuni particolari degli interni tanto ricchi e articolati da sembrare barocchi. Per un periodo è passata tra le mani dei protestanti, di cui si notano le tracce, salvo poi tornare ai cattolici. Notevole è anche il soffitto intarsiato con scene dell'Antico Testamento e precisamente del "Germoglio di Jesse"
  • 14 Basilica di San Severino (Basilika St. Severin), Im Ferkulum 29, +49 221 9318420. Severino di Colonia è il santo in onore del quale nel IV secolo fu edificata qui una cappella votiva. Da allora, nessuno ha cambiato il nome del dedicatario, ma molti si sono dati da fare per arricchire e ampliare questa chiesa. Oggi, quel che vediamo, è frutto di secoli di ricostruzioni e rimaneggiamenti a partire dall'antica chiesa romanica. La chiesa dispone anche di una ricca cripta e reliquiari nella cosiddetta "cripta carolingia", la stessa nella quale sono ospitate le spoglie di San Severino.


Altre chiese[modifica]

Chiesa nuova di S. Eriberto
Vecchia S. Eriberto

Nella sezione precedente vi abbiamo indicato le 12 principali chiese romaniche di Colonia, gestite da un'apposita associazione, la "Fördverein Romanische Kirchen Köln" (Associazione a sostegno delle chiese romaniche di Colonia). Quelle chiese vengono anche chiamate, "Grandi chiese romaniche", per indicare che ce ne sono altre, disseminate non solo a Innenstadt e di minore importanza e meno coese tematicamente che, tuttavia, godono lo stesso del patrocinio dell'associazione. Volendone brevemente elencare un paio tra quelle situate nel distretto centrale, esse sono:

  • 15 Chiesa vecchia di S. Eriberto (Alt St. Heribert in Deutz), Urbanstraße. Risalente al 1000
  • 16 Nuova chiesa di Eriberto (Neu St. Heribert), Tempelstraße. L'aggettivo "nuova" non vi deve ingannare; la chiesa risale al 1312, ed è nuova solo in riferimento alla più antica chiesa del 1000. Entrambe si trovano a Deutz (il quartiere fieristico) ed entrambe sono dedicate al santo autoctono Eriberto di Colonia.
Chiesa di Sant'Albano
  • 17 Chiesa vecchia Sant'Albano (Alt St. Alban), Quatermarkt 4. Ad essere precisi la chiesa oggi non esiste più e l'unica - tuttavia interessantissima - cosa che potrete visitare sono le sue rovine. La chiesa fu attiva nel medioevo fino al XV secolo, momento in cui iniziò il suo degrado. Essa rappresenta un importante esempio di Hallenkirche ovvero di chiesa a sala. Questa tipologia di chiese, in voga presso i domenicani, non presenta le tre navate ma un'unica enorme sala sostenuta da colonne e dall'aspetto quasi circolare.
  • 18 San Colomba (St. Kolumba), Kolumbastraße 4, +49 221 9331930. L'edificio che vi si presenterà dinanzi sembrerà quello di una banca o di un condominio ma ciò non vi tragga in inganno. La chiesa di Santa Colomba è stata costruita nel 2007 e ingloba al suo interno alcuni resti dell'antica chiesa qui presente e delle mura di Colonia. Oggi è un museo della diocesi cattolica e conserva alcuni oggetti preziosi di proprietà della Chiesa.
  • 19 Santa Maria Ablass (St. Maria Ablass), Maria-Ablaß-Platz. La cappella, in stile ottocentesco, è stata edificata su di una chiesa del 927 ed è oggi luogo di culto per gli ortodossi russi di Colonia che da qualche anno ne detengono la proprietà.
  • 20 Santa Maria, Via del cielo (St. Mariä Himmelfahrt), Marzellenstraße 26, +49 221 16420. Di origini seicentesche.
Santa Maria del Concepimento
  • 21 Santa Maria del Concepimento (St. Mariä Empfängnis), Kolpingplatz 5, +49 221 383400. Simple icon time.svg 9-17. Chiesa di proprietà dei frati francescani e dell'associazione cattolica Kolpingwerk. L'edificio risale al XIII secolo.
  • 22 Santa Maria in Kupfergasse (St. Maria in der Kupfergasse), Schwalbengasse 1, +49 221 2576237. La chiesa è importante sia per motivi religiosi (è dedicata al culto della Madonna di Loreto e della Madonna Nera) che artistici in quanto è uno dei rarissimi esempi di chiesa neoclassica a Colonia (1715).
  • 23 Monastero delle orsoline (Urselinenkirche), Machabäerstraße 75, +49 221 9139432. Poco interessante dal punto di vista artistico, questa chiese-monastero è il centro principale delle suore di S. Orsola in questa regione. Il monastero barocco annesso è utilizzato come scuola per le novizie future suore.


Resti della fortificazione cittadina[modifica]

Mappa delle antiche mura
Stadtbefestigungen
Torre di Eigelstein

Colonia era dotata, almeno in antichità, di una possente cinta muraria con quasi una dozzina di rocche o fortificazioni disseminate a cerchio che garantivano la migliore delle difese. Oggi ci rimane poco di tutto questo, ma se passeggerete con attenzione intorno ai confini della città vecchia non sarà difficile trovare alcune di queste torri o resti di mura. Particolare attenzione meritano:

  • 24 Torre Romana (Römerturm), Zeughausstraße 33. Tra le torri semplici (senza una fortificazione abitale annessa) questa è la meglio conservatasi. Si trova accanto a un altro edificio di interesse, un'abitazione in stile neogotico.
  • 25 Forte di Eigelstein (Eigelsteintorburg), Eigelstein 135. Una delle possenti torri della cinta muraria, situata a Nord del distretto di Innenstadt e risalente al primo XIII secolo. Sul lato rivolto alla città vecchia è visibile una nicchia con una raffigurazione del Kölschen Boor, rappresentante della città.
  • 26 Forte di Hahnen (Hahnentorburg). La Hahnentorburg risale al medioevo e segnava uno dei tratti occidentali della cinta muraria.
Severinstorbug

In prossimità dell'anello stradale, lì dove inizia Neustadt, si trova un pezzo delle mura cittadine di forma semicircolare e risalente al medioevo. Verso Neustadt ci sono ancora 3 di queste torri che il visitatore può ammirare e visitare:

  • 27 Forte di Severino (Severinstorburg). Questa torre, o sarebbe meglio dire questo forte, è uno dei 4 ancora esistenti. Si trova vicino alla basilica di San Severino da cui prende il nome e si affaccia su piazza Chlodwig, la piazza in onore del re Clodoveo.
Ulrepforte
  • 28 Ulrepforte. È una delle torri minori dell'antica cinta muraria e anch'essa risale al medioevo.
  • 29 Bayenturm (FrauenMediaTurm), Harry-Blum Platz, +49 2219 318 810, @ . Simple icon time.svg Lun-Ven 10-17. Non lontano dai musei sopracitati si erge la Bayenturm o Torre dei Bayen, una torre difensiva medievale qui eretta nel XIII secolo. Un tempo faceva parte della cinta muraria lunga 8 km che circondava Colonia. La sua altezza si aggira sui 35 metri mentre raggiunge per spessore i 2,5 metri. Oggi è sede della FrauenMediaTurm, una fondazione no-profit che raccoglie la più ampia documentazione esistente sulla condizione della donna nei paesi germanofoni. La loro biblioteca è liberamente visitabile.
  • 30 Torre Malakoff (Malakoff-Turm). La torre cerca di camuffarsi tra quelle medievali, ma in realtà risale al 1848-1858 ed era una delle fortificazioni prussiane sul reno. Nella torre è ospitata un canale idraulico che serviva per pulire le acque del Reno e che oggi, eliminata l'acqua, conduce al museo della cioccolata.


Palazzi interessanti[modifica]

Il Gürzenich
Antico municipio
Casa degli Overstolzen
  • 31 Gürzenich, Martinstraße 29-37 (Fermata dei mezzi "Heumarkt"), +49 221 2848911, @ . La vecchia sala concerti e sala da ballo, fu costruita per decisione del consiglio di Colonia nel 1441. Fu poi ampliata nel 1885 e nuovamente ricostruita nel 1952-1955 dopo i bombardamenti che la danneggiarono pesantemente. Nel 1996 vide nuovi lavori di sistemazione che la modernizzarono e adattarono ai moderni standard di sicurezza. Oggi il Gürzenich è una sala congressi , sfoggiata con orgoglio dai Kölner in occasioni di manifestazioni e di importanti eventi, spesso a carattere internazionale.
  • 32 Vecchio municipio (Altes Rathaus), Rathauspl. 2. Dalle fonti storiche sappiamo dell'esistenza di un edificio, dedicato interamente alle riunioni del Consiglio cittadino, sin dal XII secolo. Quello che vediamo oggi e chiamiamo vecchio municipio è un edificio del 1330 in stile gotico. Qui si riunivano non solo il Rat (consiglio) ma anche le varie confederazioni e associazioni di mestiere del Rinascimento. L'apporto continuo di donazioni per marcare la potenza di queste associazioni e dell'intera città ci ha consegnato un edificio splendido, immediatamente riconoscibile per il suo colonnato e le sue torri alte 61 metri. I danni, gravissimi, conseguenza dei bombardamenti della seconda guerra mondiale sono stati prontamente sanati nel 1975 e durante questi lavori è stato rifinita e arricchita la decorazione in stucchi. Oggi si può entrare solo da un'entrata - in origine - secondaria (quella della piazza del vecchio mercato), in quanto il portico rinascimentale è stato chiuso per far posto al museo ebraico.

Ad Altstadt-Sud va citato un importante edificio di origini romane, ma oggi visibile nel suo aspetto del 1230.

  • 33 Casa degli Overstolzen (Overstolzenhaus), Rheingasse 8, +49 221 20189160. è la più antica casa patrizia di Germania e attira centinaia di visitatori al giorno.


A Deutz[modifica]

Vediamo ora cosa ha da offrire il quartiere di Deutz al visitatore desidero di conoscere fino in fondo Colonia.

Lanxess-Arena
  • 34 KölnTriangle (Triangolo di Colonia) (Fermata dei mezzi pubblici: Köln-Messe/Deutz), +49 2234 9921-555, @ . Ecb copyright.svg 3€, ridotto per gruppi superiori a 5 persone: 2,5€. Simple icon time.svg 1 ottobre - 30 aprile: Lun-Ven 12:00-18:00. 1 maggio - 30 settembre: Lun-Ven 11:00-22:00 (chiusa in presenza di pioggia o intemperie). Si tratta di una piattaforma panoramica, alta 103 metri, della LVR che offre una vista spettacolare sull'intera città. Qui potete arrivarci anche a piedi, attraversando il ponte sul Reno in direzione della Fiera di Colonia; ci vogliono all'incirca 10 minuti dalla stazione centrale. Una volta arrivati alla piattaforma, un ascensore vi porterà fino all'ultimo piano e - dopo una rampa di scale sarete in cima. Godetevi il panorama!
  • Fiera di Colonia (KölnMesse), Messeplatz 1. La sede della fiera si trova nelle vicinanze del Parco del Reno e ospita ogni anno circa 70 diversi eventi internazionali. I più conosciuti sono "Agua", "ArtCologne" e "Imm" (fiera internazionale del mobile) oltre alla celebre kermesse "photokina"
  • 35 Tanzbrunnen, Rheinparkweg 1, +49 221 821 31 83, @ . Il Tanzbrunnen non è altro che un tendono - simile a quelli da circo - ma molto più stabile e curato, messo a disposizione dalla città di Colonia per gli eventi estivi nel parco. Consultando il calendario disponibile sul sito troverete maggiori info su concerti, cabaret o altri eventi qui ospitati.
  • Lanxess-Arena, Willy-Brandt-Platz 3, +49 221 802 1, @ . Conosciuta in passato come Arena di Colonia, oggi Lanxess Arena, gli abitanti la chiamano "Henkelmännchen" (il portavivande) per via della sua forma che ricorda vagamente un cestino. L'arena ospita anch'essa celebri eventi e manifestazioni. Nei suoi pressi si trova il municipio di Deutz, in funzione prima dell'annessione a Colonia e ora sede degli uffici del distretto.

Tornando un attimo indietro tra Neustadt e Altstadt-Sud ma non indietro nei tempi, troviamo alcuni edifici moderni (in alcuni casi ultra-moderni) che hanno fatto la felicità degli amanti di arte novecentesca o contemporanea.

Vecchio ufficio portuale
Kranhäuser
  • 36 Vecchio ufficio portuale (Hafenamt), +49 0221 3901190, @ . Il vecchio porto, o meglio gli uffici portuali, è l'edificio più antico tra quelli che vi presentiamo in questa sezione. Risale agli inizi del secolo scorso ed è stato edificato in stile neoromantico. Oggi, con l'abolizione delle dogane, gran parte dei compiti che l'edificio assolveva sono scomparsi e l'edificio è rimasto solo per arricchire l'architettura di Colonia.
  • 37 Kranhäuser. Vicino al Museo della cioccolata e al Museo dello Sport e delle Olimpiadi si trovano queste interessanti e famose Kranhaus (case a forma di grù), disposte sul lungoreno. Si tratta di 3 edifici con 17 piani ciascuno, opera degli architetti Alfons Linster e Hadi Teherani nel 2006. La forma scelta, quella delle gru di carico, ricorda le vecchie gru qui presenti quando questa riva del Reno era utilizzata per il carico dei container sulle navi.


Monumenti[modifica]

Heinzelmännchenbrunnen
  • 38 Heinzelmännchenbrunnen, Am Hof 12-14, +49 221 22123332. Questo monumento dal nome intraducibile, ricorda gli gnomi della casa, protagonisti di una delle leggende più popolari di Colonia. Secondo la leggende, conosciuta anche nel Nord Italia, ogni notte entrerebbero in azione degli gnomi laboriosi, il cui compito sarebbe quello di aiutare i cittadini di Colonia a portare a termine un po' del loro lavoro. La leggenda ha avuto nei secoli grande diffusione e ha ispirato musiche, canti, film e naturalmente poesie. La più famosa è quella del poeta slesiano August Kopisch, "Die Heinzelmännchen zu Cölln" (Gli gnomi a Colonia). Questa fontana in onore delle laboriose e gentili creature è un dono del 1899 da parte del "Cölner Verschönerungsverein" (Associazione per l'abbellimento di Colonia). Le sculture furono progettate e scolpite da Edmund e Henry Renard, che stanchi del gran numero di opere religiose e chiese presenti in città, vollero creare un'opera scultorea legata ad un tema squisitamente laico e popolare, per non dire pagano. Altre foto sul monumento le trovate qui


Strade e piazze[modifica]

Piazza Heumarkt
  • 39 Heumarkt. È la seconda più grande piazza di Colonia oltre ad essere un punto di riferimento molto importante per chi visita questo distretto. Molte delle attrazioni che abbiamo già presentato si trovano nei pressi di questa piazza.
Piazza del Mercato antico in una stampa del 1571
  • 40 Mercato antico (Alter Markt). È la piazza storica di Colonia, esistente sin dai tempi dei romani e chiamata "Piazza del vecchio mercato" in relazione a Neumarkt (Piazza del mercato nuovo) che verrà costruita 150 anni dopo la prima. A quel tempo tra questa piazza e Heumarkt esisteva ancora un braccio del Reno, profondo 13 metri, ora bonificato. Questa piazza, circondata da monumenti ed edifici di grande interesse artistico è stata testimone di praticamente tutti gli eventi principali della storia di Colonia.
  • 41 Piazza del pesce (Fischmarkt). La Fischmarkt (letteralmente piazza del pesce) è la piazza in cui si trova quel capolavoro romanico che è la basilica di S. Martino. Al di là delle bellezze artistiche che la piazza ospita, essa è diventata la meta preferita delle passeggiate pomeridiane di turisti e abitanti del posto e uno dei posti più amati per fermarsi a mangiare qualcosa mentre si fa shopping.


Musei[modifica]

Römisch-Germanisches Museum
  • 42 Museo Romano-Germanico (Römisch-Germanisches Museum), Roncalli-Platz 4 (accanto al Duomo), +49 221 221 244 38, @ . Ecb copyright.svg 6€, ridotto: 3,50€. Simple icon time.svg Mar-Dom: 10-17. Il museo, uno dei più conosciuti e importanti a Colonia, nacque per proteggere il mosaico di Dioniso proveniente da una villa romana. Oggi ospita una serie impressionante di testimonianze della Colonia romana e di quella germanica, spesso uniti in meravigliosa armonia. Il gioiello della collezione romana è un'esposizione di vasi e la tomba del soldato romano Publicius. Una buona idea è quella di recarsi qui verso sera, quando l'illuminazione elettrica riesce a donare al mosaico uno splendore affascinante e inimmaginabile di mattina.
Museum Ludwig
  • 43 Museum Ludwig, Heinrich-Böll-Platz (Tra il duomo e il ponte degli Hohenzollern), +49 221 221 26165, @ . Ecb copyright.svg 10€, ridotto: 7€. Simple icon time.svg Mar-Dom: 10-18. Raccolta di affascinanti opere d'arte del XX-XXI secolo. In cima si trova una terrazza con ristorante e caffetteria.
  • 44 Wallraf-Richartz-Museum, Obenmarspforten (vicino al municipio), +49 221 221-21119, @ . Ecb copyright.svg 8€, ridotto 4,50€. Simple icon time.svg Mar-Dom: 10-18. Il Wallraf è stato il primo museo ad essere aperto qui a Colonia. Qui si trova una delle più interessanti esposizioni di arte pittorica dal XIII al XX secolo e a volte esposizioni temporanee a tema.
  • 45 Museo civico (Kölner Stadtmuseum), Zeughausstr. 1-3. Simple icon time.svg Mar-Dom: 10-18. La sede del museo fu gravemente danneggiata dai bombardamenti del secolo scorso e ricostruita ex-novo nel 1958. Oggi si vedono ancora i segni del periodo in cui fu utilizzata come armeria anche se le sue sale sono colme di testimonianze sulla storia della città dai tempi romani di Colonia Augusta, a quelli medievali germanici di Cölle, a quelli attuali di Köln.
  • 46 Museo d'arte applicata (Museum für Angewandte Kunst − MAKK), An der Rechtschul (in piazza Wallraf), +49 221 221 267 14, +49 221 221 238 60, fax: +49 221 221 238 85. Ecb copyright.svg 6€, ridotto: 3,5€. Simple icon time.svg Mar-Dom: 11-17. Il museo raccoglie tutti quegli oggetti d'uso quotidiano che in qualche modo sono anche opere d'arte. Qui vi troverete preziose suppellettili, alcuni mobili, vasi, ceramiche e gioielli di ricche signore della Colonia di qualche tempo fa.
  • 47 Museo Schnütgen (Schnüttgenmuseum), Cäcilienstraße 29. 50667 Colonia, Germania, +49 221 221 22 310, @ . Ecb copyright.svg 6€, ridotto 3,50€. Simple icon time.svg Mar-Dom: 10-18, Gio: 10-20. Il museo è ospitato all'interno dell'antica chiesa di S. Cecilia. All'interno troverete moltissime opere d'arte religiosa e non di inestimabile valore.
Mostra di sculture lignee all'interno di Santa Cecilia
  • 48 Rautenstrauch-Joest Museum (Museo Rautenstrauch), Cäcilienstr. 29-33, +49 221 221 313 56, @ . Ecb copyright.svg 7€, ridotto 4,50€ (8€ e 6€ durante eventi o mostre speciali). Simple icon time.svg Mar-Dom 10-18, Gio: 10-20, il primo giovedì del mese è aperto fino alle 22. Lo scopo di questo museo è di raccogliere e far conoscere ai visitatori quanto più possibile sull'arte, la vita e la cultura delle popolazioni al di fuori dell'europa. Una particolare attenzione è rivolta alle testimonianze provenienti dal Sud-est asiatico.
  • 49 Schokoladenmuseum (Museo del cioccolato), Am Schokoladenmuseum 1a, Rheinauhafen (Fermata metro più vicina: Heumarkt), +49 221 931 888 0, @ . Ecb copyright.svg 9€, ridotto 6,50€ o 25€ biglietto famiglia. Simple icon time.svg Orario: mar-sab: 09-18. sab-dom: 11-19 chiuso. Il museo presenta tutta la storia e il processo di lavorazione del cioccolata a partire dalla semina della pianta del cacao fino alla barretta di cioccolata pronta per essere gustata. Al termine della visita troverete un piccolo negozio in cui potrete acquistare la deliziosa cioccolata tedesca.
  • 50 Deutsches Sport & Olympia Museum (Museo dello Sport), Im Zollhafen 1 (Fermata metro più vicina: Heumarkt, vicino al museo della cioccolata), +49 221 336 090, @ . Ecb copyright.svg 6€, ridotto:3€. Simple icon time.svg Mar-Ven: 10-18, Sab-Dom: 11-19.
  • Museo della Senape (Kölner Senfmuseum), Holzmarkt 79-83, +49 221 2053 2340. Simple icon time.svg Mar-Ven: 10-18, Sab-Dom: 11-19. Il museo ospita una mostra sulla produzione e commercio della famosa salsa di Senape. La location non è scelta a caso; in questo edificio, infatti, si trovava un antica fabbrica di produzione della senape, chiusa nell'ottocento. Di solito i turisti si recano in questo museo più per il negozietto interno (che vende senape di ottima qualità) che per la mostra stessa.


Antico pretorio e scavi archeologici[modifica]

Sala museale del Pretorium
Facciato orientale del Pretorium
Scavi nel quartiere ebraico - 2011
Vasca Mikwe per la purificazione
  • 51 Scavi archeologici e museo ebraico (Archäologische Zone, Jüdisches Museum), Archäologische Zone, Heumarkt 64-66, +49 221 221 33422. Ecb copyright.svg 3€, 4€ con l'accesso al Mikwe. Sin dal 2007 qui si trova un'importante campagna di scavi archeologici, nel centro città, che man mano che gli scavi procedevano è divenuta uno dei più grandi e ricchi musei sotterranei d'Europa. L'area interamente visitabile sta portando alla luce una piccola città romana e si estende verso nord e nord-ovest rispetto all'antico municipio. A nord dell'area si trovano i resti del Pretorium romano, una sinagoga più recente con tanto di Mikwe (vasca sacra per le purificazioni usata dagli ebrei) e a sud i resti delle mura di cinta romane.

Il Pretorium è, tra le testimonianze emerse, sicuramente la più importante. Gli archeologi ritengono che sia stato costruito intorno all'89 d.C. come sede dell'ufficiale incaricato di tutta la provincia del Basso Reno. In seguito divenne residenza del Kaiser di Colonia durante l'età merovingia (780-790 d.C.). Non sappiamo come o perché ma dopo questo periodo di splendore il Pretorium fu abbattuto e sotterrato. Oggi gli scavi lo stanno riportando alla luce per la gioia dei turisti e storici curiosi. Architettonicamente il Pretorium si apre con una sala d'ingresso in cui è stato posizionato un modellino di come Colonia dovesse apparire all'epoca (V secolo). All'interno dell'edificio si trovano poi diversi altari, pietre tombali e iscrizioni di interesse storico-archeologico. Una parte importante è quella della sala che contiene la "Colonna di Giove" del II secolo e un modello del Campidoglio di Colonia e della chiesa di S. Gereone coeva. Una sezione più piccola è incentrata sulle testimonianze dal mondo ebraico, risalenti a diverse epoche storiche fino al XIX secolo. A sinistra della sala d'ingresso si trova un lungo passaggio corrispondente all'antica "Cloaca maxima" ovvero la fogna romana di Colonia, oggi pulita, profumata e visitabile. Le mura romane tutte intorno a questi scavi si trovano ad una profondità di 10 metri rispetto all'attuale manto stradale. Questi canali e passaggi sono stati utilizzati nel XIX secolo come celle frigorifere naturali e durante la guerra come passaggi d'aria per i rifugi antiatomici.

A sud dell'ingresso, invece, ci si imbatte dei resti del pretorio vero e proprio che all'epoca si trovava sulle rive del reno, oggi bonificato e arretrato in quel punto. Si tratta di una struttura ottagonale con due ali staccate lunghe circa 100 metri. Fu costruito nel II secolo d.C. Nel punto più profondo le mura sono alte 25 metri e le sale ampie 12. Anche se è certo che ospitasse l'ufficiale romano, non è chiaro a cosa servisse una struttura così imponente. Le sale del "quartiere ebraico" (jüdischen Viertels) sono accessibili solo tramite visite guidate.

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Entrata al Globetrotter

Il quartiere di Altstadt, all'interno del distretto di Innenstadt, è quello che più di tutti unisce in maniera armonica per il visitatore bellezze artistiche e architettoniche (la maggior paricoricostruitè dopo il 1950 a causa dei bombardamenti) e nuovi affascinanti edifici, molti dei quali negozi. Nella zona a forma di "L" tra il Duomo e Schildergasse ci sono negozi di tutti i tipi, per tutti i gusti è per tutti i portafogli.

Partendo dal duomo e girando a destra su Schildergasse inizia, infatti, tutta una serie di negozi è negozietti che si dirama fino a Neumarkt. Similmente, forse appena appena meno affollato ma non meno interessante è la parallela di Schildergasse: Breite Strasse (letteralmente la strada ampia). Da qui fino al Reno presso Heumarkt ci sono tantissimi negozi.

Altri pittoreschi negozi si trovano nella Altstad Sud, proseguendo su Hohe Straße. Dopo cinque minuti a piedi dal centro su questa strada incrocerete Cäcilienstraße e poi una stradina tranquilla con alcuni altri negozi; qui troverete dal negozio specializzato in arte orientale, ai sexy-shop in stile Amsterdam, fino anche a poste e ristorantini.

Dieci minuti a piedi ancora e sarete in Severinstraße, una delle strade commerciali più antiche di Colonia, oggi ammirabile nella sua architettura ricostruita negli anni '50 Nei suoi 2 km circa di lunghezza, questa strada ospita negozi di ogni tipo anche se tutti di modeste dimensioni. Qui potrete acquistare dalle scarpe al nuovo smartphone, dai souvenir ai jeans di seconda mano.

Centri commerciali[modifica]

Kaufhof di Colonia

Nelle immediate vicinanze di Neumarkt si trovano i due grandi magazzini:

Entrambi sono enormi centri commerciali con gallerie di piccolo-medi negozi assortiti. La zona però offre anche molto altro, come il 3 Globetrotter e la Dumont-Carré.

Librerie[modifica]

Schildergasse, una delle vie commerciali più famose della città

Se invece siete interessati all'acquisto di libri, a Colonia il posto giusto è senz'altro la Mayersche am Neumarkt, una grande catena di librerie con sedi in tutta la città; tuttavia, a Colonia di certo non mancano le librerie, abituati a leggere come sono i suoi abitanti e passeggiando per le strade ne troverete diverse.

  • 4 Mayersche Buchhandlung, Neumarkt 2.
  • 5 Thalia (Thalia Buchhandlung Köln), Köln Arcaden,Kalker Hauptstraße 55 (dietro alla stazione centrale), +49 221 9894600. Thalia è il nome di una enorme catena di librerie diffusa in tutta la Germania, con più sedi anche a Colonia. Oltre libri vende anche molto altro, come ad esempio, materiale di cancelleria, dischi e tutto ciò che in Italia - per fare un confronto - si potrebbe trovare in un negozio Feltrinelli.
  • 6 Buchhandlung Walther König, Ehrenstraße 4, +49 221 205960. Grande libreria dall'atmosfera un po' elitaria e sofisticata, la Walther König non è una catena ma un'unica grande libreria nel centro città.

Se volessimo citare altre librerie minori non potremmo dimenticare:

A Nord della zona centrale, poi, si trovano un buon numero di piccoli librai, al momento in crisi a causa del predominio delle grandi catene, che comunque offrono una scelta più selezionata di opere e musica e che conviene visitare se siete interessati al mercato librario.

Vari[modifica]

Severinstraße vista da una mongolfiera
  • 8 Dieters, Gürzenichstraße, +49 221 2508711. Il negozio è specializzato nella vendita dei costumi per carnevale. Se siete a Colonia durante il celebre evento e non avete portato con voi un costume, questo è il posto giusto in cui trovarlo.
  • 9 Glockengasse 4711 (Casa 4711), Glockengasse 4 (accanto al teatro d'Opera), +49 221 270999-10. Simple icon time.svg 09:30-18:30. In questo storico edificio si trova il principale (si potrebbe dire quasi "ufficiale") negozio del famoso profumo di Colonia: "Acqua di Colonia". Il profumo da secoli è il souvenir preferito da chi visita Colonia e malgrado in origine ce ne fosse solo un tipo, oggi ne troverete decine per donna e per uomo (in diversi flaconi e con diversi aromi). Tutti i flaconi "originali" recano la scritta N. 4711, come garanzia di qualità.


Come divertirsi[modifica]

La vita notturna e il divertimento fanno parte del DNA degli abitanti di questa città multiculturale. Se visitate Colonia troverete sempre il modo di far tardi e divertirvi e i locali giusti non mancano affatto.

Il quartiere per eccellenza deputato ad accogliere chi ha voglia di divertirsi è proprio il distretto centrale e precisamente l'area tra il Ring autostradale e Friesenstraße.

Locali notturni[modifica]

Alten Wartesaal
Gloria-Theater
  • 1 Hyatt Biergarten Köln, Kennedy-Ufer 2A, +49 221 8281234. Simple icon time.svg 12-00. È il posto giusto per sorseggiare una buona birra sulle rive del Reno mentre si assiste a un concerto jazz dal vivo.
  • 2 Blumengold , (discoteca), Mittelstraße 12 50672 Köln, Germania (a fianco del Muschi Club), +49 172 2063238. Sapienti effetti di luce sulla pista da ballo correlati alla musica. Serate animate da DJ house, funk & soul, hip-hop e R & B Classic
  • 3 Gloria-Theater (Club Theatre), Apostelnstr. 11 — 50667 Köln (vicino alla chiesa di Ss. Apostoli a Neumarkt), +49 221 660630. Teatro polifunzionale inaugurato nel 1956 come sala cinematografica. Dal 1970 al 1990 funzionò come cinema porno, dopodiché la sua sala accolse party di gay e lesbiche. Nell'anno 2000 fu completamente rinnovato, anche se ha conservato qualcosa dei vecchi tempi, come le luci al neon e la biglietteria in velluto rosso. È composto di due sale: l'auditorium con 400 posti a sedere e la sala lounge intorno al bancone del bar. Oltre a party, il club ospita svariati eventi, concerti di popstar (Vi si è esibito il cantante Zucchero in passato), pièces teatrali, convegni letterari con letture di poesie.
  • 4 Wiener Steffie, Quatermarkt 5, 50667 Köln, Germania, +49 221 2576800. — Non adatto ai giovanissimi, il Wiener Steffie è comunque un locale che attrae molti turisti per la sua atmosfera allegra e alla mano e anche per la sua centralissima ubicazione. I tedeschi si recano al Wiener Steffie con parenti o amici per celebrare ricorrenze familiari (feste di compleanno, addii al celibato, etc.)
  • 5 Alten Wartesaal, Zollhafen 2, +49 221 9128850. Simple icon time.svg Mar-Sab: 18-23 Dom: 10:30-23:00. La vecchia stanza di attesa alla stazione centrale di Colonia è ora un centro di eventi con due sale (560 e 210 m) per un massimo di 1.000 ospiti, con ristorante , bar e discoteca. Party della famosa discoteca KitKat di Berlino. Nel 1983 è stato Alfred Biolek e l'architetto e ristoratore Gigi Campi (1928-2010) con i loro partner giovani affittare gli spazi. Hanno investito diversi milioni di DM nella ricostruzione della località fatiscente.
  • 6 Bogen 2 (Night club), Gladbacher Wall 5. Tra i locali più alla moda (anno 2012), il Bogen 2 ospita dj di rilievo.

Locali gay[modifica]

Gay pride

Di seguito un elenco di locali divisi per zona:

  • 7 Bathhouse Babylon Cologne (sauna), Friesenstraße 23-25 (U: Friesenplatz), +49 221 42074577. Simple icon time.svg 12:00-06:00. L'ex Badehaus Köln è una sauna rinomata con una bella piscina nel cortile interno.
  • 8 Bar Carbon (Fetish/Cruise bar), Richard-Wagner-Straße 25 (Rudolfplatz U: Rudolfplatz). Locale che ha aperto i battenti il 15 settembre 2012 (in data antecedente era noto come Midnight Sun
  • 9 ExCorner (bar), Schaafenstraße 57-59 (U: Rudolfplatz), +49 221 2336060. Tra i più rinomati di Colonia. In funzione da parecchi anni
  • 10 Brennerei Weiß (bar), Hahnenstraße 22 (U: Rudolfplatz), +49 221 82820191. Tra i più rinomati bar di Colonia. Non è un locale raffinato e proprio a questo deve il suo successo. Sempre molto affollato. La birra scorre a fiumi
  • 11 Phoenix Sauna, Richard-Wagner-Straße 12 (U: Rudolfplatz), +49 221 2581171.
  • 12 Deck 5, Mathiasstraße 5 (U: Heumarkt), +49 221 9926704. Piccolo locale con darkroom. Clientela su 30 - 40 anni.
  • 13 Station 2b, Pipinstraße 2 (U: Heumarkt). Simple icon time.svg 19-01. Locale con enorme labirinto più una pista da ballo a pianterreno. Il più delle volte è richiesta una forma di abbigliamento (o disabbigliamento) particolare ragion per cui controllate il sito prima di andarci.
  • 14 Vulcano (sauna), Marienplatz 3-5 (U: Heumarkt), +49 221 216051.
  • 15 Clip (bar), Stephanstraße 4 (U: Heumarkt), +49 172 5170967. Frequentato da giovanissimi. Con pista da ballo.
  • 16 Cox (bar), Mühlenbach 53 (U: Heumarkt). Locale gay-friendly molto rinomato.


Dove mangiare[modifica]

Tipico Bierkranz, vassoio con buchi per servire le birre ai tavoli

Il prodotto alimentare tipico di Colonia è la Kölsch, una birra locale particolarmente amata in zona, sia per motivi patriottici che per il suo speciale gusto. Si serve generalmente in bicchieri da 0,2 l o da 0,3 l. Il modo migliore per gustarsela è in un locale tipicamente tedesco, magari un po' pittoresco, tra le vie che circondano Heumarkt o Alt Markt.

Più cercate di allontanarvi dal centro per pranzo e più potrete assaporare la vera cucina del posto, perché quasi tutti i locali del centro si sono ormai adeguati al turismo di massa e offrono dei menù specificatamente pensati per il turista internazionale.

D'altro canto, sia che voi siate in centro, sia che siate in periferia non sarà difficile trovare un buon posto dove mangiare visto che a Colonia ce ne sono ovunque e tutti con un menù ampiamente assortito.

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Biergarten Salzgass (Bierhaus en d'r Salzgass), Salzgasse 5-7. Simple icon time.svg Lun-Giov: dalle 16:00, Ven-Dom:dalle 12:00. Biergarten ovvero "Giardino della birra" in posizione centrale. Qui d'estate è possibile gustare una buona birra, comodamente seduti all'aperto e ovviamente accompagnandola con alcuni prodotti gastronomici tipici.
  • 2 Peters Brauhaus, Mühlengasse 1, +49 221 257 3950, @ . Simple icon time.svg 11-24:30. Ristorante in stile raffinato con un'ottima cucina.
  • 3 Früh am Dom, Hof 18 (Vicino al monumento Heinzelmännchenbrunnen), +49 221 2613-263. Simple icon time.svg Lun-Sab: 11:30-24, Dom: 11-22.
  • 4 Malzmühle, Heumarkt 6, +49 221 210 117. Simple icon time.svg aperto tutti i giorni 10-22 Uhr.
  • 5 Gaffelhaus, Alter Markt 20-22, +49 221 257 7692. Simple icon time.svg ogni giorno 11-01, fine settimana anche fino alle 03.
il Lommerzheim, il caratteristico e famoso ristorante di Colonia
  • 6 Brauhaus Päffgen, Friesenstr. 64-66, +49 221 135461. Simple icon time.svg Dom-Giov 10-00, Ven-Sab: 10-01.
  • 7 Lommerzheim, Siegesstraße 18, +49 221 814392. Simple icon time.svg Merc-Lun: 11.00 -14.30 e 16.30-24.00. Hotel-ristorante con la fama di essere il "più tipico ristorante di Colonia", ha meritato anche un articolo sulla Wikipedia tedesca. Si consigliano le sue "cotolette di Colonia" alte 4 cm. w:de:Lommerzheim su Wikipedia Lommerzheim (Q1751104) su Wikidata
  • 8 Das kleine Stapelhäuschen, Fischmarkt 1-3, +49 221 272 7777.
  • 9 Kunibert der Fiese, Am Bollwerk 1-5, +49 221 9254680. Simple icon time.svg 08-01, week-end fino alle 03. Hotel - ristorante con menù italiano, molto amato dai turisti per la sua posizione con vista sul Reno
  • 10 Restaurant Keule, Heumarkt 56-58, +49 221 258 11 59.
  • 11 El Inca, Görresstr. 2 (A sud della città nuova, vicino a piazza Rathenau), +49 221-245503. Simple icon time.svg 18-01. El Inca serve principalmente bevande e piatti della tradizione sud americana, in particolare boliviana, peruviana e colombiana oltre a qualche piatto tipico spagnolo. L'entrata si trova in un punto abbastanza nascosto dell'edificio ma è spesso molto affollato, quindi se volete mangiare qui dovreste prenotare in anticipo.
  • 12 Steakhaus La Casona, Riehler Str. 105 (Vicino al ponte dello zoo), +49 221 70211008, fax: +49 221 70211009, @ . Un po' fuori mano, ma sicuramente una delle bracerie migliori della città.
  • 13 Habibi, Zülpicher Str. 28 (vicino al parco Hiroshima-Nagasaki), +49 221 2717141. Aperto a Colonia nel 1997, è famoso per alcuni piatti tipici turchi e mediorientali.
  • 14 Al Salam, Hohenstaufenring 22, +49 221 216713, fax: +48 221 216713, @ . Ecb copyright.svg menù con un solo piatto principale a 10 €. Simple icon time.svg Mar-Ven: 11:30-01:00, Sab-Dom 18:00-24:00. Cucina orientale e asiatica in modo particolare.
  • 15 Sonnim, Hohenstaufenring 14, +49 221 16873320. Simple icon time.svg 12:00-15:00 - 18:00-23:00. Al limite sud-ovest del distretto centrale, offre piatti della tradizione coreana
  • 16 Capricorn (i) Aries Brasserie, Alteburger Straße 31, +49 221 397 57 10, @ . Ecb copyright.svg 19-55€ a persona. Simple icon time.svg 12-15 e 18-01, il week-end aperto solo la sera. A detta di molte riviste specialistiche, uno dei ristoranti migliori della città.
  • 17 Zur Tant, il Piccolo, Rheinbergstraße 49, +49 2203 81883, @ . Simple icon time.svg 12-14 e 18-21 escluso il giovedì. Il nome letteralmente significa "dalla zia", questo ristorante è sicuramente tra i migliori e più caratteristici di Colonia e si affaccia direttamente sul Reno.


Dove alloggiare[modifica]

Se raggiungete Colonia solamente per visitarla e non avete altri impegni d'affari, cercate di prenotare in periodo liberi da eventi fieristici, perché in quei giorni i prezzi degli hotel arrivano anche a raddoppiarsi. Per un calendario degli eventi guardate il Sito ufficiale.

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 5 Novotel Köln, Bayenstraße 51 (sul lungo Reno), +49 221 801 470. Ecb copyright.svg da 84€ a notte. Hotel di ottima qualità con annesso ristorante, anch'esso sopra la media. Wi fi e garage disponibili.
  • 6 Hotel Pension Alexander, Tempelstraße 6, +49 221 829 565 0. Ecb copyright.svg Singole da 65,00 €, doppie da 89,00 € Colazione non inclusa nel prezzo. Ottima posizione se vi spostate a piedi; il Reno è a due passi e nei dintorni si trovano già molte attrazioni. Unico svantaggio è la possibilità di parcheggio, quasi nulla nella zona se siete in macchina.


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

A meno che non decidiate di pranzare o dormire in edifici tipici tedeschi risalenti al '700 o '800, quasi ogni locale, bar, albergo o ristorante dispone del Wi fi. In più gran parte di Colonia è coperta da una rete libera Wi fi i cui access point sono consultabili sul sito del Comune di Colonia.

  • 2 Giga-Center Köln, Hohenzollernring 7-11 (al confine con il distretto di Lindenthal, sull'anello stradale), +49 221 65 02 64 44. Ecb copyright.svg 0.5-1€/h. Simple icon time.svg aperto sempre, giorno e notte. È un enorme centro pubblico con circa 130 computer e connessione ad alta velocità utilizzabili da chiunque.

Informazioni utili[modifica]

  • 3 Ufficio turistico di Colonia (KölnTourismus), Kardinal-Höffner-Platz 1, +49 221 221 30400. Simple icon time.svg 09-20. Ufficio turistico di Colonia. Da qui partono molti tour guidati nella città e qui potrete anche acquistare cartine, biglietti e chiedere ogni tipo di informazione


Altri progetti

0-4 star.svg Va specificato il livello dell'articolo aggiungendo |livello= seguito da un valore compreso fra 1 e 4.