Scarica il file GPX di questo articolo

Dakota del Nord

Da Wikivoyage.
Dakota del Nord
Campidoglio del Dakota del Nord nella città di Bismarck
Localizzazione
Dakota del Nord - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Dakota del Nord - Stemma
Dakota del Nord - Bandiera
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Dakota del Nord è uno Stato federato degli Stati Uniti d'America.

Da sapere[modifica]

Il Dakota del Nord è considerato lo stato federato meno visitato dovuto in parte al fatto di non possedere attrazioni turistiche di rilievo. Una delle aree più visitate è quella del Parco nazionale Theodore Roosevelt, nella parte occidentale dello Stato. Gli eventi che attraggono il maggior numero di turisti ogni anno sono il Norsk Høstfest di Minot, considerato il più grande festival scandinavo del Nord America, il Medora Musical e la Fiera Statale del Dakota del Nord.

Cenni geografici[modifica]

Lo Stato confina a est con il Minnesota, diviso dal corso del Red River del Nord; a sud si trova il Dakota del Sud; a ovest si estende il Montana mentre a nord si trovano le province canadesi del Saskatchewan e del Manitoba. La sua posizione è proprio al centro del Nordamerica, e a prova di questo nella località di Rugby si trova un monumento che riporta la frase "Centro geografico del continente nordamericano".

Globalmente il Dakota del Nord è uno stato assai pianeggiante, comunque sono presenti alcuni sistemi collinati e dei buttes nella regione più a ovest. La maggior parte della superficie è occupata dalla prateria e solo una minima parte da foreste.

Il punto più elevato del Dakota del Nord è il White Butte, alto 1.069 metri, il quale insieme al Parco nazionale Theodore Roosevelt è situato nelle Badlands.

Il Missouri scorre lungo la parte occidentale dello Stato e all'altezza della diga di Garrison forma il Lago Sakakawea, il terzo più grande lago artificiale degli Stati Uniti, creato dopo la costruzione della diga di Garrison. La regione occidentale è prevalentemente collinare, e contiene giacimenti di lignite e petrolio.

La regione centrale del Dakota del Nord è punteggiata da numerosi laghi, stagni e colline.

La parte orientale dello stato è occupata dalla pianura della Red River Valley, quello che resta del lago glaciale Agassiz. Il suo è un terreno assai fertile, irrigato dal corso ricco di meandri del Red River che scorre in direzione del Lago Winnipeg. Anche il Devils Lake, il più esteso lago naturale dello stato, è situato in questa regione.

Quando andare[modifica]

Il Dakota del Nord vanta uno dei climi più sensibili all'escursione termica del pianeta, con inverni rigidi ed estati torride, tanto che nel suo territorio è stato possibile raggiungere sia +50 °C che -50 °C.

Il Dakota del Nord è per molti tratti semiarido, ma le alluvioni primaverili sono un evento relativamente comune nella Red River Valley.

Cenni storici[modifica]

La chiesa cattolica di San Michele a Grand Forks, appartenente alla Diocesi di Fargo

Prima dell'arrivo delle popolazioni europee, i nativi americani abitavano questa regione già da migliaia di anni. Il primo europeo a raggiungere il territorio del Dakota del nord fu il commerciante franco-canadese La Vérendrye nel 1738.

Gran parte dell'attuale Dakota del Nord era incluso nell'acquisto della Louisiana del 1803. I territori acquisiti vennero spartiti fra i Territori del Minnesota e del Nebraska. Solo il 2 marzo 1861 si decise la creazione del Territorio del Dakota, che comprendeva gli attuali Dakota del Nord e del Sud, oltre a piccole porzioni del Wyoming e del Montana.

Il Dakota del Nord e del Sud entrarono contemporaneamente nell'Unione il 2 novembre 1889. Da quel giorno è diventato comune elencare i due Dakota in ordine alfabetico, perciò il Dakota del Nord è considerato come il 39º Stato.

Cultura e tradizioni[modifica]

Il Dakota del Nord ha la più bassa percentuale di non credenti di tutti i cinquanta stati, ed è inoltre il territorio con più chiese procapite.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Badlands
      Coteaus and Plains
      Lakes and Gardens
      Red River Valley
      Turtle Mountains
      Dakota del Nord occidentale (Western North Dakota)

Centri urbani[modifica]

  • Bismarck — Capitale dello Stato federato del Dakota del Nord. Centro panoramico e ricreativo in continua crescita.
  • Devils Lake — Nel cuore dell'area lacustre del Nord Dakota.
  • Dickinson — La corona del sudovest, punto d'accesso delle Badlands.
  • Fargo — Città più grande del Dakota del Nord, sede della North Dakota State University, e centro culturale, medico ed economico e dello Stato federato.
  • Grand Forks — Sede della University of North Dakota.
  • Jamestown — La Buffalo City, fiore all'occhiello della prateria.
  • Minot — La Magic City, la città principale nel Dakota nordoccidentale.
  • Rugby — Il centro geografico dell'America del Nord.
  • Williston — La città più grande sulla parte superiore del Missouri e l'epicentro del recente boom petrolifero dello Stato.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.