Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Cinisi
Cinisi
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Cinisi
Sito istituzionale

Cinisi è una città della Sicilia.

Da sapere[modifica]

Cinisi fu la fonte d'ispirazione del poeta siciliano Giovanni Meli, ma soprattutto per la morte per mano mafiosa di Peppino Impastato.

Cenni storici[modifica]

I Cento passi

La storia di Cinisi affonda le sue radici nel 1382 quando il giudice Fazio ne diede in concessione ai monaci benedettini di San Martino delle Scale il territorio.

Il toponimo Cìnisi deriva dall'arabo kanīsa (Chiesa), da cui kinisia che significa «territorio appartenente alla Chiesa». Grazie al paziente ed attento lavoro dei monaci, il paese iniziò il suo sviluppo, trasformandosi da piccolo feudo in un agglomerato sempre più popolato. La corte benedettina, insieme alle torri di avvistamento che facevano parte del sistema di avviso delle Torri costiere della Sicilia, costruite su indicazione dell'architetto fiorentino Camillo Camilliani (artefice anche della Fontana Pretoria a Palermo), Torre Pozzillo, Torre Mulinazzo e la Torre della Tonnara dell'Ursa sono le costruzioni più antiche e ricche di storia.

Quasi sulla cima di Montagna Longa esistono rovine di posti di vedetta di probabile origine cartaginese. Monetazione romana è stata rinvenuta in località Cipuddazzu, mentre residui resti di opus reticulatum si trovano presso Torre Mulinazzo, probabilmente resti di vasche per la preparazione del garum. Importanti anche la Chiesa del Sacramento del XVIII secolo, il Santuario della Madonna del Furi, la Chiesa delle Anime Sante, la Chiesa ed il Convento Santo Canale, tutte e due risalenti al secolo XIX.

L'economia del paese oggi si basa sul terziario. In passato il traino era costituito dal settore agricolo, grazie agli ortaggi e alla produzione casearia, basata sulla trasformazione del latte della famosa vacca cinisara (nera e dalle lunghe corna). Il mancato sostegno a tale attività, la rigida normativa sulla zootecnia e sulla produzione dei latticini, nonché lo spostamento di unità lavorative verso altri settori economici più redditizi hanno relegato l'allevamento bovino a una dimensione familiare, sicché la ricotta vaccina e il caciocavallo locale purtroppo non sono facilmente reperibili in commercio. Non ha avuto esito positivo l'avvio di un impianto sperimentale di Jojoba negli anni '80 in località Bosco tagliato in sostituzione delle vecchie, e ormai abbandonate, coltivazioni di Sommacco siciliano da cui si ricavava una qualità particolare di tannino per la concia delle pelli. Altrettanto abbandonata è la coltivazione di Fraxinus ornus (frassino da manna) da cui si ricavava un medicamento pediatrico lassativo, la mannita.

Cinisi fu la fonte d'ispirazione del poeta siciliano Giovanni Meli, che abitando a Cinisi in qualità di medico condotto, contemplando l'incantevole scenario naturale che il paese lui offriva seppe trarne materia per molte delle sue più celebri opere. Cinisi è anche nota grazie a Peppino Impastato, che ha lottato contro la mafia locale e contro la costruzione della terza pista del vicino aeroporto presso la frazione di Punta Raisi.

Come orientarsi[modifica]

Corso Umberto

La strada principale di Cinisi è il Corso Umberto I.

Frazioni[modifica]

  • Punta Raisi
  • Magaggiari
  • Presti Camarrone
  • Piano Tavola
  • Piano Maggi
  • Pozzillo
  • Fondorsa
  • Cipollazzo
  • Piano Peri
  • Piano Cavoli
  • Ciciritto


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • Aeroporto di Trapani-Birgi (Aeroporto Vincenzo Florio) — Da e per Trapani Birgi operano voli nazionali ed europei, sia di linea che low cost. Voli stagionali turistici in estate.
  • Aeroporto di Palermo-Punta Raisi (Aeroporto Falcone e Borsellino) — L'aeroporto opera voli nazionali ed internazionali, e diversi collegamenti low cost. Numerosi in estate i voli turistici periodici e charter.

In treno[modifica]

  • 38.15532813.096851 Stazione di Cinisi-Terrasini. Stazione di Cinisi-Terrasini su Wikipedia stazione di Cinisi-Terrasini (Q20438743) su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato
  • 38.15854213.1052571 Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Corso Umberto I, 220, +39 0918666233. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:30–12:30 16:30–19:30. Di fronte alla casa si trova un albero utilizzato dalla gente per lasciare dei ricordi in onore di Felicia e Peppino Impastato, proprio come accade con l'albero di Falcone a Palermo. Per terra sono segnati i Cento passi che separano Casa Impastato dalla ex casa Badalamenti.
Ex Casa Badalamenti
  • 38.15813513.1056482 Ex Casa Badalamenti (Biblioteca Comunale), Corso Umberto I, 183. In questo edificio, oggi adibito a biblioteca comunale, vi risiedeva Tano Badalamenti il boss della mafia che ordinò l'uccisione di Peppino Impastato e la cui abitazione dista appena 100 passi dalla casa della vittima. Qui è stata girata anche la famosa scena del film I cento passi.
  • 38.15513313.1095683 Chiesa Madre Santa Fara, Piazza Vittorio E. Orlando.
  • 38.13832213.1251614 Santuario della Madonna del Furi, SP20, +39 3387317931.
  • 38.1615913.1024175 Chiesa dell'Ecce Homo, Corso Umberto I, +39 3405551854.

Torri costiere[modifica]

Torre Mulinazzo
  • 38.17157513.078756 Torre Mulinazzo (località di Punta del Mulinazzo che si trova all'interno dell'Aeroporto Falcone e Borsellino). Torre di difesa costiera che faceva parte del sistema di Torri costiere della Sicilia. Torre Mulinazzo su Wikipedia Torre Mulinazzo (Q3995228) su Wikidata
  • 38.18388913.147 Torre Pozzillo (località "Puzziddu" proprio allo svincolo dell'autostrada per l'Aeroporto Falcone e Borsellino). È una torre di difesa costiera che faceva parte del sistema di Torri costiere della Sicilia. Torre Pozzillo su Wikipedia Torre Pozzillo (Q3995249) su Wikidata
  • 38.19101913.1230568 Torre della Tonnara dell'Ursa (tonnara dell'Orsa), +39 3713086854. Torre di difesa costiera che faceva parte del sistema di Torri costiere della Sicilia quale sistema difensivo di avvistamento di naviglio saraceno. Successivamente la torre venne utilizzata per l'avvistamento dei branchi di tonno per l'annessa tonnara. Torre della Tonnara dell'Ursa su Wikipedia torre della Tonnara dell'Ursa (Q3995502) su Wikidata


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • 38.16034613.0847591 Fare il bagno alla spiaggia di Cinisi.


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Itinerari[modifica]


Altri progetti

CittàBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.